Creato da StregaM0rgause il 28/03/2010

IRaccontiDelCuscino

TEMPI NOSTRI: Biancaneve, nani, megere , principi e mele avvelenate...

 

« *Signore, in fondo i mas...*SE HAI DUE MUCCHE...una... »

*Che cosa succede se non si paga la prima rata dell'IMU: entro un anno sanzioni al minimo per il cosiddetto...**

Post n°582 pubblicato il 04 Giugno 2012 da StregaM0rgause
 

IMU

 

..."ravvedimento  operoso".

Le sanzioni per i contribuenti che pagheranno la prima rata dell’imposta dopo la scadenza ed entro un anno, saranno tutto sommato “abbastanza irrisorie”.
E’ la Cgia di Mestre a fare i conti di fronte alla possibilità che, considerata l'attuale difficile situazione economica, in molti  non siano in grado di provvedere al pagamento della prima rata dell’Imu, la cui scadenza è  prevista entro il prossimo 18 giugno.

Per maggior chiarezza vi porto un esempio pratico:
Il calcolo si basa sull’ipotesi che un contribuente abbia deciso di effettuare il pagamento di una Imu complessiva di 150 euro in 3 rate.
Se non riuscirà a versare la prima rata di 50 euro entro il prossimo 18 giugno, pagherà, tra interessi e sanzioni, 1,60 euro aggiuntivi nel caso il pagamento avvenga entro il trentesimo giorno dalla scadenza.
Oltre il trentesimo e fino ad un anno dal termine iniziale, la maggiorazione sarà di soli 3,13 euro, questo grazie  al  cosiddetto "ravvedimento operoso" previsto dalla legge,
Insomma , ricapitolando, se la prima rata IMU è di 50 Euro, fra un anno pagheremo 53,13 Euro
.

Quindi io propongo di non affannarci troppo...

Dopo un anno, invece, e quindi dopo il 18 giugno 2013, il contribuente non avrà più la possibilità di porre rimedio alla sua dimenticanza e l’Ente locale provvederà a chiedergli il pagamento con la sanzione piena. Pertanto, dice ancora la Cgia, gli interessi potranno variare da Comune a Comune .

Per l’omissione di imposta, comunque,  la sanzione è di 50 euro a cui si sommano 2,75 euro di interessi, per un totale, da aggiungere alla quota Imu, di 67,76 euro.

E per finire riporto uno stralcio della ormai famosa lettera della Santanché a don Monti: ragazzi, il colore politico non conta per me quando chi scrive ha ragione:

 -L’Imu – si legge nella lettera inviata al presidente del Consiglio –  è una tassa che ci prende in giro e che viola la Costituzione, perché il governo si è riservato la possibilità di rivedere le aliquote base a proprio arbitrio, contravvenendo così al pilastro fondamentale su cui si regge lo Stato liberale di diritto: la certezza delle norme.

L’Imu è una tassa dannosa perché fa male all’economia tutta intera: crollo del mercato immobiliare, svalutazione degli immobili (che secondo il Censis e l’Adoc raggiungerà a dicembre il 30-35%), aumento relativo dei mutui (perché continueremo a pagare a prezzo pieno una casa che ha perso un terzo del suo valore), sofferenza del sistema bancario (perché gli immobili a garanzia dei mutui potranno valere meno del prestito erogato), crisi dell’industria edilizia (gli ultimi dati di febbraio segnano -20,3%).

L’Imu è una tassa menzognera perché si chiama ‘municipale, ma ai comuni lascia soltanto una parte del gettito.

L'IMU è una tassa inutile e scandalosa perché porta allo stato solo un sollievo irrisorio: come dichiara il ministro Giardia la spesa pubblica "aggredibile" ammonta ad almeno 300 miliardi,mentre il gettito dell'Imu sulla prima casa sarà di appena 3,4 miliardi-


Bene ragassuoli, oggi parliamo dell'IMU, una tassa a mio parere iniqua. C'è molta confusione in proposito, informazione zero, soprattutto nei piccoli comuni.
E  quel ridicolo"ravvedimento operoso"la dice lunga sulle incertezze del governo...
Personalmente credo che me ne avvarrò...intanto vediamo che succede, perché, come disse  Mao:
“Grande è la confusione sotto il cielo: la situazione è eccellente...”
Parole che descrivono  alla perfezione  la scena politica italiana, non vi pare?

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

bandiera inglese

TRANSLATE

 

 

 

AREA PERSONALE

 

edimburgo

Edimburgo Giugno2000

***

...i cartelli colombiani di neve appesi come trofei
in piazzetta a Portofino all’ora dell’aperitivo
con al seguito puttane
tornate vergini grazie al dio denaro
-Miracolo, miracolo, inchiniamoci-
prestidigitazioni di capi di stato
che si giocano ai bussolotti
mille &+ mille vite
Chi disse: - Ho bisogno di un migliaio di morti
per sedermi al tavolo dei vincitori -?
che provano e riprovano il salto della quaglia
-Impiccagioni in prima visione che fanno tanto
audience, e poi Villon scriveva:
E non vi sdegni il nome
di fratelli,
anche se noi morimmo giustiziati.
Ma lui non conosceva  Starss & Bars.
..........
Da "Tredici uomini sulla cassa di un morto"

 

 

ULTIMI COMMENTI

...
Inviato da: woodenship
il 03/07/2015 alle 19:45
 
Ciao Enrica,il tempo cancella tante cose, il caldo ci porta...
Inviato da: camnisi1943
il 03/07/2015 alle 06:32
 
leggevo i suoi coomenti nel tuo blog,ciao Nefertiti R.I.P.
Inviato da: fran59_f
il 02/07/2015 alle 21:17
 
no giulia io e nefer eravamo davvero amiche molto prima di...
Inviato da: StregaM0rgause
il 02/07/2015 alle 20:29
 
grazie mia cara
Inviato da: StregaM0rgause
il 02/07/2015 alle 20:23
 
 

*Patria o Muerte: Che Guevara before the United Nations General Assembly on 11 December 1964**

Ascoltatelo, non è cambiato molto da allora...guantanamo, per esempio,  è sempre lì...

 

berlinguer e pertini

 

 

 

DELGADO

Delgado

 

 

 

 

Carne viva - Mina

 

Francesco Guccini-Canzone per il Che

 

 

skyfall

 

casinò royale

 

quantum of solace

 

david craig - Rooney Mara

 
 

SHINY STAT 3

 

CONTATORE

    tracker
 

istruzione superiore