Community
 
danny.com
Sito
Foto
   
 

MtS MeteoSanGiorgio

MeteoWebCam in diretta, servizi meteo aggiornati e raccolta delle più significative informazioni meteo dai più autorevoli siti in rete. Buona Navigazione, Dante Comuzzi

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

IL SATELLITE

 
 

PRESSIONE ATMOSFERICA

By meteo-allerta.it

 

ILLUMINAZIONE SOLARE

 

IN QUESTA COLONNA....

1.Info Montagne
2.Info Città Europee
3.Meteo Europa
4.Meteo Allarm
5.Meteo Mare
6.Allerta Valanghe

 

INFO MONTAGNE

Monte Lussari (UD)1.790 mt.s.l.m.

Forni di Sopra (UD) 907 mt.s.l.m.

Alta Valle del But - Tolmezzo (UD) 323 mt.s.l.m.














Alta Valle del But - Ligosullo (UD) 948 mt.s.l.m.

Passo di Monte Croce Carnico (Paluzza UD) - Confine ItaloAustriaco 1.360 mt.s.l.m.

Lago di Barcis (PN) 409 mt.s.l.m.

Alta Badia (BZ) 1.433 mt.s.l.m.















Sesto in Pusteria (BZ) 1.310 mt.s.l.m.














Nevegàl (BL) 1.050 mt.s.l.m.

Cortina d'Ampezzo(BL) 1.211 mt.s.l.m.



Livigno(SO) 1.816 mt.s.l.m.













Passo dello Stelvio (SO) 2.758 mt.s.l.m.














St.Moritz(CH) 1.838 mt.s.l.m.


 

 

EST EUROPA

OLOMOUC (CZ) 220 mt.s.l.m.











nel caso in cui la webcam non fosse aggornata si prega di cliccare il bottone aggiorna

PRAGA (CZ)










BUDAPEST (H) 102 mt.s.l.m.













TALINN (EST) 40 mt.s.l.m.












VILNIUS (LT)  156 mt.s.l.m.












RIGA (LV) 200 mt.s.l.m.












MOSCA (RUS) 150 mt.s.l.m.

 

OVEST EUROPA

BARCELLONA (E) LISBONA (P)

 

CENTRO/NORD EUROPA

ZURIGO (CH) PARIGI (F) BERLINO (D) VILLINGEN - Foresta Nera (D) 570 mt.s.l.m.

VIENNA (A)

 

NORD EUROPA

LONDRA (GB)












STOCCOLMA (S)15 mt.sl.m.













OSLO (N)15 mt.sl.m.










REYKJAVIK (ISL)










HELSINKI (FIN) 17 mt.sl.m.

 

SUD EUROPA

ROMA (I)

ATENE (GR)

 

MAPPA METEO EUROPA

TEMPO













TEMPERATURE
 












PRESSIONE
 

 










VENTO

 

METEOALLARM

Segnalazioni Meteo OGGI

Segnalazioni Meteo DOMANI

 

METEO MARE - BY IL METEO.IT

OGGI



DOMANI

 

 

ALLERTA VALANGHE

OGGI
 
DOMANI
 
DOPODOMANI
 

 

AREA PERSONALE

 

 

Sul Nord sta gią piovendo, al Centro Sud ancora temporali pomeridiani.

Post n°1955 pubblicato il 24 Luglio 2014 da danny.com

Il Vortice Instabile si è spostato ancor più ad est ed è stato agganciato, rinvigorendosi, dall'aria fresca proveniente dalla Russia. Ora si sta portando nuovamente a ridosso delle Alpi e da ovest non mancano gli spifferi atlantici.

Un quadro che sembrerebbero non promettere nulla di buono e invece c'è da dire che il Centro Sud sta godendo di un progressivo miglioramento. Non terrà tutto il giorno, vedremo infatti che i temporali avranno modo d'inserirsi ancora, ma di certo non dovremo affrontare tutta quell'instabilità che nella prima parte settimanale prendeva il largo già nelle prime ore del mattino. Su Sicilia e Sardegna, invece, i cieli rimarranno sgombri da nubi nell'arco dell'intera giornata e il clima sarà gradevole. Certo, qualche nube sui rilievi non mancherà di certo, ma la probabilità di fenomeni sarà davvero irrilevante.

Ben diversa la situazione nelle regioni Centro Meridionali, laddove le schiarite attuali lasceranno strada ad una consistente nuvolosità diurna che dai rilievi prenderà piede facilmente anche nelle zone adiacenti. Nubi ovviamente temporalesche, che difatti scaricheranno al suolo acquazzoni piuttosto forti ed altre grandinate. I fenomeni più violenti, carte alla mano, dovrebbero focalizzarsi tra Abruzzo, Lazio, Molise e Campania. La vicinanza dei monti ai settori costieri potrebbe determinare, in qualche caso, lo sconfinamento fin sulle coste.

Spostandoci a nord, lo si è detto, riscontriamo fenomeni già da ora. Delle piogge stanno cadendo tra Piemonte, Lombardia, Emilia occidentale, Liguria e Trentino Alto Adige. Ma è solo un antipasto, perché col passare delle ore la tavola dell'instabilità verrà imbandita con pietanze ben più corpose. Le precipitazioni diverranno ben più intense e diffuse, assumendo sovente carattere di rovescio temporalesco. Vi sarà spazio per l'inserimento di altra grandinate e colpi di vento.

Mentre al Centro Sud la situazione tenderà a migliorare entro sera, nelle regioni Settentrionali ci vorrà un po' di più ed anzi, sul Triveneto potrebbero insistere locali precipitazioni anche durante la notte. Concludiamo dicendovi che proprio a causa dei fenomeni persistenti, sul Nord Italia caleranno le temperature, mentre nelle altre regioni non dovrebbero variare granché salvo locali rialzi delle massime su Sardegna e Sicilia. Sul fronte venti registriamo un attenuazione e nelle ore centrali, lungo le coste, riprenderanno a soffiare le brezze.
-------
Tratto integralmente da "Buongiorno Italia del 24.07.2014" di Meteogiornale.it

 
 
 

Variabilitą e fresco, in attesa dell'instabilitą del pomeriggio.

Post n°1954 pubblicato il 23 Luglio 2014 da danny.com

La situazione sta lentamente migliorando, sulla scena iniziano a comparire schiarite un po' più convincenti ma il Vortice Instabile - pur in graduale allontanamento verso est - reciterà ancora un ruolo da protagonista.

Attualmente vi sono degli acquazzoni sul Salento, in Romagna ed in Toscana, ma la nuvolosità è ben presente su gran parte delle regioni Adriatiche che al momento risultano le più vicine al fulcro del Vortice Instabile. Vortice che come ben sappiamo ha indotto un vigoroso peggioramento, talvolta fin troppo vivace tant'è che i fenomeni registrati hanno causato localmente danni e non pochi grattacapi.

Anche ieri, per non farci mancare nulla, abbiamo avuto temporali di una certa violenza. Vi sono state numerose grandinate, alcune davvero rilevanti, mentre il clima si mantiene decisamente fresco e le temperature appaiono diffusamente inferiori alla norma. Che sia una stagione estiva a dir poco anomala lo si è detto, ora si guarda con impazienza ai prossimi giorni alla ricerca di quel definitivo miglioramento che possa dare un po' di fiato al popolo dei vacanzieri e degli operatori turistici.

Miglioramento che interverrà a scartamento ridotto, perché al momento non v'è alcuna struttura anticiclonica in grado di prendere in mano il controllo delle operazioni. Anche oggi, ad esempio, avremo dell'instabilità diurna localmente intensa e i temporali non mancheranno di caratterizzare le ore pomeridiane in varie zone d'Italia. Queste le regioni che dovrebbero patirne gli effetti maggiori: gran parte del Sud - eccezion fatta per la Campania - l'Emilia Romagna, la Toscana, le Marche, l'Abruzzo, le Alpi centro orientali ed il Nordovest.

A proposito del Nordovest dobbiamo ragguagliarvi circa l'incremento dell'attività temporalesca nel corso della seconda parte di giornata. Le precipitazioni si apriranno un varco verso i settori pianeggianti - soprattutto in Piemonte - e sulla Liguria. Non mancheranno intense grandinate e colpi di vento. Tra le aree più a rischio segnaliamo il Cuneese, l'Astigiano e l'entroterra Ligure - Savonese e Genovese su tutte.

Probabili locali acquazzoni anche nella parte nord della Sicilia, sulla bassa Campania e occasionalmente nelle zone interne del Lazio. Ovviamente trattandosi d'instabilità diurna non possiamo escludere che la distribuzione dei fenomeni possa variare così come l'entità delle precipitazioni. In Sardegna, infine, il tempo sarà migliore ed anche quelle poche nubi che si presenteranno sul settore ovest non dovrebbero arrecare fenomeni. I venti rimarranno sostenuti occidentali o settentrionali, mentre le temperature non dovrebbero registrare sostanziali cambiamenti.
-------------
Tratto integralmente da "Buongiorno Italia del 23.07.2014" di Meteogiornale.it

 
 
 

Temporali in rotta verso sud e temperature in diminuzione.

Post n°1953 pubblicato il 22 Luglio 2014 da danny.com

Il Vortice Instabile si è adagiato sulla nostra Penisola e continuerà ad apportare condizioni d'instabilità con estensione dei temporali anche verso le regioni Meridionali, dove le temperature subiranno un brusco calo.

Venivamo da un'ondata di caldo di una certa importanza e la sua breve durata non ha minimamente inficiato l'entità del rialzo termico. Caldo che si è fatto sentire un po' dappertutto, ricordandoci che l'estate sta per entrare nel vivo. Giunti a ridosso del giro di boa, eventuali assalti ciclonici avrebbero rischiato di destare una certa preoccupazione in termini di vigoria dei fenomeni. Figuriamoci trovandoci ad affrontare un nucleo d'aria fresca proveniente dal nord Atlantico.

Fresco che, per sua natura, tende a depositarsi al suolo con maggiore facilità e i contrasti termici derivanti dallo scontro con l'aria calda preesistente hanno dato il la ad un peggioramento evidentemente rilevante. Ieri, ad esempio, vi sono stati temporali grandinigeni eccezionali. I chicchi hanno raggiunto dimensione tale da provocare persino dei danni materiali, come ad esempio in alcune zone della Campania.

Purtroppo non possiamo darvi alcuna buona notizia, tutt'altro. La giornata odierna proporrà - lo sta già facendo - condizioni d'instabilità persistente. Attualmente si segnalano manifestazioni temporalesche sulle tirreniche e sulle Marche. E' solo un assaggio di quel che avverrà nelle prossime ore.

I temporali prenderanno il sopravvento su tutto il Centro Sud e localmente potrebbero accompagnarsi a furiose grandinate e colpi di vento. I più intensi, carte alla mano, dovrebbero concentrarsi tra Molise, Puglia Garganica, Campania e settori tirrenici di Calabria e Basilicata. Vi saranno precipitazioni anche sulle Alpi - specie nel Nordest - e nell'entroterra Ligure. Piovaschi coinvolgeranno la fascia occidentale della Sardegna, mentre nel nord della Sicilia dovrebbero verificarsi acquazzoni più organizzati. La fenomenologia si attenuerà in serata, eccezion fatta per le regioni dell'estremo Sud.

Come già anticipato in apertura, un robusto calo termico investirà il Mezzogiorno e si perderà qualche altro grado anche sulle Centrali. I venti proverranno dai quadranti occidentali nei mari di ponente, mentre lungo l'Adriatico si orienteranno da settentrione. I mari, di conseguenza, saranno mossi o molto mossi. Localmente risulteranno agitati.
----------------
Tratto integralmente da "Buongiorno Italia del 22.07.2014" di Meteogiornale.it

 
 
 

Si entra nel vivo del peggioramento. Ultimi caldi all'estremo Sud.

Post n°1952 pubblicato il 21 Luglio 2014 da danny.com

Il Vortice Instabile staccatosi dal nord Atlantico sta facendo irruzione sul Nord Italia e incentiverà un vigoroso peggioramento che sfocerà in temporali localmente violenti. Caleranno le temperature, non ancora all'estremo Sud.

La seconda ondata di caldo, intensa ma poco duratura, volge mestamente al termine. L'estate dinamica, come l'abbiamo definita più volte, sta per proporci l'ennesimo peggioramento ad opera di un Vortice Instabile proveniente dal Nord Atlantico. Nelle precedenti 48 ore abbiamo avuto riprova della sua cattiveria, apprendendo notizie relative a devastanti temporali abbattutisi in Francia. La grandine, come accade sovente durante la stagione estiva, aveva dimensioni tali da provocare ingentissimi danni.

La speranza, ovvio, è che qui in Italia non avvenga nulla di tutto ciò ma quel che possiamo dirvi è che date le condizioni termiche iniziali i contrasti termici che andranno a crearsi potrebbero fornire quell'energia necessaria alla genesi di enormi celle temporalesche. Temporali che ritroviamo fin da subito, ad esempio in Emilia, sulla bassa Lombardia, in Toscana, in Trentino Alto Adige, sulle coste friulane e occasionalmente sull'alto Lazio.

E' il preludio al vigoroso peggioramento che entrerà in scena nelle prossime ore e che andrà a colpire principalmente le regioni Centro Settentrionali. Avremo piogge, spesso a carattere di rovescio o temporale. Non mancherà occasione per qualche nubifragio, mentre le grandinate potrebbero essere più frequenti. Ci saranno dei colpi di vento e purtroppo c'è il rischio che localmente possano abbattersi delle trombe d'aria. Verso sera assisteremo ad un progressivo miglioramento sul Nordovest, complice l'ingresso di secche correnti settentrionali.

Al momento, dato il posizionamento del Vortice, abbiamo venti occidentali in rapida intensificazione. In Sardegna sta irrompendo il Maestrale e il caldo registrato fino a ieri diverrà presto un ricordo. Il calo termico investirà, con decisione, il Centro Nord mentre il Sud dovrà sopportare altre 24 ore di gran caldo. Data la circolazione dei venti, vi sarà un ulteriore rialzo termico sui settori ionici a causa della componente favonica che andranno ad assumere le correnti. Qui il tempo sarà migliore, anche se nel corso della sera vi saranno i primi consistenti annuvolamenti sulle tirreniche a cui faranno seguito scrosci di pioggia e temporali. Temporali che, più occasionalmente, si apriranno la strada in direzione della Puglia.
----------
Tratto integralmente da "Buongiorno Italia del 21.07.2014" di Meteogiornale.it

 
 
 

Inizia week-end rovente, clou della rimonta anticiclonica.

Post n°1951 pubblicato il 19 Luglio 2014 da danny.com

Stiamo entrando nella fase più intensa della breve fiammata calda dovuta all'espansione dell'anticiclone sub-tropicale, ma sono già visibili i primi segnali dell'avanzata dell'assalto perturbato atlantico da ovest, che sarà responsabile del peggioramento domenicale su parte del Nord.

ACUTO AFRICANO - L'Estate si è completamente riappropriata della scena e, puntualmente, è riesploso il caldo. Già ieri le temperature hanno occasionalmente raggiunto punte superiori ai 35 gradi: è accaduto in Sardegna, così come su alcune località interne di pianura e fondovalle sulle regioni tirreniche ed al Nord. Per quest'oggi dovremo attenderci ulteriori locali aumenti di temperatura e solo sulle coste il clima sarà relativamente gradevole per effetto delle brezze: quella odierna sarà infatti la giornata nel complesso più calda su tutta Italia e raggiungeremo così l'apice della nuova onda africana, soprattutto per quel che concerne le regioni settentrionali. Al Centro-Sud la spinta calda africana farà sentire i suoi effetti massimi nelle prossime 24/48 ore. L'onda di caldo, anche stavolta, batterà però ben presto in ritirata, a conferma di un andamento estivo piuttosto dinamico e che non conosce prolungate fasi stabili e dal pieno solleone, come sarebbe lecito attenderci nella seconda parte di luglio.

PRIMI DISTURBI DA OVEST - La presenza del cupolone anticiclonico sul Mediterraneo Centrale, garanzia di un sabato all'insegna del sole, risulta già insidiata dal progressivo avanzamento di una saccatura atlantica, il cui carico perturbato ha raggiunto le nazioni dell'Europa Occidentale: in queste zone, che si trovano lungo il cavo ascendente del getto, si sono scatenati temporali anche violenti durante la notte, per il repentino contrasto dell'aria più fresca atlantica con l'eccessiva calura presente nei giorni precedenti. Il peggioramento avanza quindi come da previsione: le prime velature, peraltro innocue, si avvicinano alle Alpi Occidentali e la Sardegna. Si tratta delle frange nuvolose più avanzate connesse ai primi refoli d'aria umida atlantica, ma anche di annuvolamenti convogliati dal flusso più caldo africano. Le due distinte circolazioni verranno presto a fronteggiarsi sulla nostra Penisola, con l'avvio del peggioramento temporalesco entro domenica sera sulle regioni nord-occidentali.

QUALCHE TEMPORALE DI CALORE - In attesa del guasto meteo domenicale, andrà messa ancora in conto, per le ore più calde odierne, l'esplosione di isolate manifestazioni temporalesche. Il forte riscaldamento dei bassi strati, dovuto alla maggiore ingerenza del flusso caldo-umido africano, continuerà infatti a contrastare con flebili infiltrazioni fresche in quota, dando così spunto per la cumulogenesi termoconvettiva a ridosso dei rilievi che localmente potrà degenerare in brevi acquazzoni. Questi ultimi risulteranno ancora una volta più probabili sull'Appennino Meridionale, principalmente sull'entroterra calabro, ma in forma più sporadica. Per il resto gli addensamenti nuvolosi non saranno in grado d'originare precipitazioni di rilievo, se non qualche temporale sui settori alpini, specie sul comparto occidentale ove inizierà a far sentire la flessione barica indotta dall'avvicinamento delle prime infiltrazioni instabili oceaniche. Un piccolo antipasto del vero e proprio peggioramento che inizierà domenica.
-------------------
Tratto integralmente da "Buongiorno Italia del 19.07.2014" di Meteogiornale.it

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: danny.com
Data di creazione: 14/09/2006
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

BLOG AMICO DEL C.A.I.


La montagna è fatta per tutti, non solo per gli alpinisti: per coloro che desiderano la quiete come per coloro che cercano nella fatica un riposo ancora più forte.
[GUIDO REY]

 

IN QUESTA COLONNA...

1.Previsioni Italia
2.Previsioni Friuli
3.Info Spiagge
4.Info Traffico
5.Temperature
6.Precipitazioni

 

PREVISIONI ITALIA

Oggi in Italia


Domani in Italia


Dopodomani in Italia

 

PREVISIONI FRIULI

SITUAZIONE GENERALE:
Una depressione attualmente sulla Polonia, muovendosi di moto retrogrado verso la Francia, favorirà sulla regione il passaggio di due fronti, uno giovedì ed uno sabato, con un nuovo aumento dell'instabilità atmosferica.

Oggi in Friuli

Domani in Friuli

Dopodomani in Friuli

 

INFO SPIAGGE - NORD ADRIATICO

Lignano Sabbiadoro (UD)

Lignano Pineta (UD)

Lignano Riviera (UD)

Grado (GO)

Bibione (VE)

Caorle(VE)

Jesolo (VE)

Cervia (RA)

Cesenatico (FC)

 

INFO SPIAGGE - CENTRO/SUD ADRIATICO

Rimini (RN)

Riccione (RN)

Cattolica (RN)

Fano (FU)

Vasto - Franca Villa (CH)

Isole Termiti (FG)

 

INFO SPIAGGE NORD TIRRENO

Campo nell'Elba (LI)

Capoliveri - Isola d'Elba (LI)

Portoferraio (LI)

Massa (MC)

Forte dei Marmi (LU)

Viareggio (LU)

Bordighera (IM)

Portofino (GE)

Rapallo (GE)

 

INFO SPIAGGE CENTRO SUD TIRRENO

Castellammare di Stabbia (NA)

Ischia (NA)

Positano (SA)

Sorrento (NA)

Ostia (ROMA)

Follonica (GR)

Isola del Giglio (GR)

 

SUD ADRIATICO - IONIO - TIRRENO

Polignano a Mare (BA)

Gallipoli (LE)

Catanzaro Lido (CZ)

Reggio Calabria (RC)

Taormina (ME)

Maratea (PZ)

La Maddalena (OT)

Alghero (SS)

Eboli (SA)

 

INFOTRAFFICO AUTOSTRADE FRIULI

A23 Udine SUD

Bivo A4-A23 Palmanova

 Barriera Lisert Monfalcone

 A4 km90 Gonars Nord

 Casello Latisana 

SR354 "Stradone Lignano" - Gorgo Sud

SR354 "Stradone Lignano" - Incrocio Pertegada

 SR354 "Stradone Lignano" - Località Picchi/Svincolo Bibione

 

ULTIME VISITE AL BLOG

antropoeticodanny.comoscardellestelleMarquisDeLaPhoenixpsicologiaforenselost4mostofitallyeahlacey_munrofrancesca632tobias_shufflelucenera2.71street.hassleinfo.cavalerianimalacerata0606margherita.22giocom1960