Creato da misteropagano il 20/09/2012

OLIMPO®

[DEINAUTI]:*

 

« .- I capienti..-stasera invece ho parl... »

Cedesi ID molto usato| Stasera ho parlato con Dio

Post n°1845 pubblicato il 18 Ottobre 2017 da misteropagano

 

 

Ho creato un Evento e il buon Dio si è registrato. Salve, mi dice. Excusa il mio accento ma mi vida es qua e la, di recente più di la' però trovo extraneo che no leggo mas tu blog, - continua il buon dio in un idioma ispanico parlato e piuttosto slang: el tu blog nesessita de cambio. l'umanidà es mui loca, nesessita il tuo silenzio, vat a tombè.

 

Detto ciò si accomoda tra i fans ell'evento, io mi dico mio dio che evento, faccio la gnorri?!, non so è lui o chi per lui. Il buon dio intanto inizia a commentare almeno ogni 15 minuti.

Leggo curiosa ma distratta  i primi commenti, lascia il suo preferito Dioè

qui c'èdio - sono tranquilla, approfitta di un po' di visibilità visto che l'evento è cliccatissimo. Non si può negare a dio di esserci .

Gli offro da bere, un adesivo, un I like.

D'un tratto inizia a postare chiedendo alle genti di venire a lui, cos' comincia un appello, perchè il buon dio conosce tutti, anche se non tutti riconoscono lui.

Così chiama per primi i credenti e gli pone un quesito: io ero vero quando ho parlato con te e tu? Ogni preghiera inascoltata rafforzerà la tua convinzione. Ascoltato il detto divino i credenti prima di ritirarsi nella loro  pagina facedieu a giocare agli apostoli lanciarono un'ultima cena, cercando un giuda di proposito che confermasse il cenacolo.

Il Buon dio cliccò "wow", ci sarò l'evento mi interessa, ma porque ja lo se, ve llerò na controfigura. Detto ciò postò di nuovo chiamando i non credenti: eccovi  figli di puta tanto lo se che por nulla al mondo creereste maggior agio de hacer como ve piase e pare; chi erudito vuol farsi senza libro. I non credenti recchie dritte e naso all'insù: bon omo, senza libro? passo passo attingiamo e senno creiamo una lista di parole e in mezzo ci mettiamo l'italiano. Il bon dio omo si ritirò grattandosi la barba.

Rimase in silenzio a lungo.

I post si erano fermati all'ultimo, nulla scorreva più. Un comodo silenzio.  Regà, d'un tratto postò Dio: e quale sarebbe 'sta lista de parole importanti , io c'ho na copia  e quando sarete pronti farò un nuovo appello. Tutto quello non segnato andrà di là, al bel posto, tutto il segnato resterà con me.

Allora il più impavido non credente, convinto di avere in mano la risposta che avrebbe zittito dio, disse: "resteremo con te quando sarai vero". Così Dio caccio' fuori un ip e un id e lo screen di tutte le puntate: l’impavido era stato colto a tu per tu con la sua coscienza e qualche pianto serale, nei momenti tristi.

Che affannato nascondeva tante parole per lui insignificanti. Eri vero tu quando ti nascondevi dietro la lista di parole, chi sei?  tuonò l'uomo divino col suo interrogativo. "Io non credo" - rispose l'ateo insistendo e dio: se non credi, cosa professi e aprì una parentesi  - Se non in me almeno nell’omo  - . poi il buon dio si fece un selfie ricevendo un milione di I like in un istante. E disse concludendo – mo fateme tornà all'evento principale. Mi piace il mio stato. Le dió like a mi estado.

A non credenti la giornata restò storica con un miliardo di "ci sarò" dio c'è, con l'ultimo post che salì nelle classifiche a ricordare le parole dette, e più quelle non dette. Poi dismesse il suo Id, un Id molto usato.


 

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog