Creato da maurisk72 il 30/12/2008

I, M son's

live & leave to live

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ken Il Guerriero

 

 

Che sarà mai un altr'anno in più sul groppone...?

Post n°29 pubblicato il 13 Aprile 2013 da maurisk72

...e sono quarant'uno...Azz...stò diventando più che mai adulto o forse sarebbe meglio dire : anziano ???

I miei 41 anni me li porto bene, se non fosse per qualche pelo bianco in più che giorno x giorno mi spunta sul viso, intendiamoci, solo sulla barba! I miei capelli invece rimangono sempre di un nero che + nero non si può, quasi fossero indice del mio malumore per questa zituazione che nel mio amato paese si protrae giorno dopo giorno destandomi un disprezzo sempre più radicato per questa classe di politici nullafacenti ed inconcludenti.

Ci resta sempre la salute...dicevano i "nostri", tanto non costa nulla mantenerla sana, quello che invece ci costano sono le potrone occupate ignobilmente e senza vergogna in Parlamento dai politici che si riempono la bocca di continue e mai mantenute promesse elettorali, i quali la salute mi auguro gli si possa incrinare e portarli alla m...e !!!

Scusate questo sfogo, probabilmente nel giorno del mio compleanno avrei dovuto pensare solamente a come fare per divertirmi però come si fà a farlo se poi il giorno dopo ci si accorge che non è camiato nulla, a parte il numero degli anni scritti sulla propria carta d'identità...?

 
 
 

RIECCOCI ANCORA QUI...SANI E SALVI

Post n°28 pubblicato il 21 Dicembre 2012 da maurisk72
Foto di maurisk72

STI MAYA PROPRIO NON NE AZZECCANO UNA...poveracci, finalmente abbiam capito il motivo della loro estinzione :    a forza di riti sacrificali si son estinti immolandosi l'uno dopo l'altro sui loro altari fino all'ultimo individuo esistente. E se qualcuno fosse mai sopravvissuto sarebbe stato eliminato da qualche conquistadores spagnolo di passaggio da quelle parti qualche secolo più tardi...!

 

 
 
 

Salvo complicazioni e sventurate previsioni per il 20 Dicembre...auguro a voi tutti :

Post n°27 pubblicato il 20 Dicembre 2012 da maurisk72

 

 

BUON NATALE E FELICE 2013

 

 
 
 

Vero o Falso

Post n°26 pubblicato il 27 Dicembre 2011 da maurisk72
 
Foto di maurisk72

N.B. Testo tratto interamente da una mail inviatami giorni fà da un utente sconosciuto
        Postato senza che vi abbia apportato nessuna modifica.
        Leggete e traetevi le vostre opinioni a tal proposito.
DI GIANANDREA GAIANI
 
Dal dopoguerra non era mai successo che il nostro Paese si trovasse guidato da un “governo d’occupazione” che rispondesse direttamente alle “potenze occupanti” come accade oggi con il cosiddetto governo tecnico imposto dai franco-tedeschi e messo insieme dal Quirinale consultandosi anche con la Casa Bianca che ha suggerito i ministri di Esteri e Difesa. Due figure di sicura fede atlantista come l’ambasciatore a Washington Giulio Terzi e il chairman del Comitato Militare della Nato, l’ammiraglio Giampaolo Di Paola.

Uomini idonei a garantire che l’Italia resterà un fedele alleato dell’America e manterrà i suoi impegni militari in Afghanistan. Nella sua prima audizione in Parlamento, Di Paola ha infatti confermato questo impegno mentre il titolare della Farnesina (ormai un mito per la stampa italiana perché usa Twitter) ha esordito sulla crisi iraniana dichiarando che "l'Italia sostiene con piena convinzione il piano di sanzioni economiche nei confronti dell'Iran annunciato dall'Amministrazione statunitense". Più appiattiti di così! Dopo l’attacco all’ambasciata britannica a Teheran, Terzi ha ritirato il nostro ambasciatore nonostante sul piano commerciale l’Italia abbia molti interessi in Iran. Nel timore di apparire poco filo-americano si è poi recato in Turchia a perorare la causa dell’ingresso di Ankara nella Ue, come chiedono da tempo gli Usa. Posizioni che ci auguriamo siano state negoziate in cambio di robuste contropartite ma che temiamo costituiscono un pedaggio obbligato e gratuito nei confronti delle potenze occupanti.
 
A Washington saranno certo soddisfatti ma per ora Terzi assomiglia più a un sottosegretario di Hillary Clinton che a un ministro italiano. Del resto Obama non ne poteva più di Silvio Berlusconi che aveva avuto (forse l’unica iniziativa degna di nota del suo governo) l’ardire di sviluppare una politica energetica e strategica con la Russia di Putin e la Libia di Gheddafi che ci garantiva ampia autonomia, forse troppa per i nostri “tutori”.
 
Sia chiaro, la classe politica è indifendibile e la sua colpa più grave non è solo di aver consentito questa nuova forma d’invasione straniera ma di esserne in qualche modo complice. Le opposizioni e parte della stessa ex maggioranza non hanno fatto altro che ripetere che l’Europa e “i mercati” volevano le dimissioni di Silvio Berlusconi. Tutti in ginocchio davanti a loro, divinità supreme ma sobrie. Nella migliore tradizione italiana, “Franza o Spagna purché se magna”.
 
I partiti lasciano che il governo proceda con la sua azione, perché il governo riempie di nuove tasse la loro mangiatoia, e perché pensano di evitare di assumersi direttamente la cruenta responsabilità delle misure impopolari contando così di salvare il rapporto con l’elettorato. Forse non riflettono che perderanno credibilità e avranno la colpa di avergli consentito di rovinare e assoggettare gli Italiani.

Ve lo ricordate il sobrio professor Monti magnificare all’Infedele di Gad Lerner il successo dell’euro che aveva costretto la Grecia ad assimilare “la cultura della stabilità”? Chi ci impone regole, governi e programmi economici non sembra brillare per competenza e autorevolezza. La costruzione dell’Europa del resto non ha mai avuto molto a che fare con il consenso popolare. Quando in Grecia il premier Papandreu ha “osato” proporre un referendum per chiedere ai cittadini se volevano i sacrifici per restare nell’euro è stato “fucilato” da Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, quest’ultimo lo ha anche insultato in uno dei suoi ormai consueti “fuori onda programmati”. Pochi giorni dopo il premier greco è stato costretto a dimettersi dalla defezione (casuale?) di quattro deputati del suo partito e a guidare il nuovo governo (ovviamente tecnico) è stato chiamato un banchiere, Lucas Demetrios Papademos, ex numero due della Bce. Dovrà gestire un programma di austerity nel quale i saldi di Stato consentiranno ottimi affari per la grande finanza, i grandi investitori, gli speculatori e i grandi gruppi internazionali, soprattutto quelli franco-tedeschi perché le banche di Parigi e Berlino detengono buona parte del debito greco.

Nonostante l’Italia rappresenti l’ottava potenza economica mondiale non è stata trattata meglio. Anche Berlusconi ha avuto i suoi “traditori” e i suoi” avvertimenti”. Come l’attacco borsistico a Mediaset (meno 12 per cento in un sol giorno) che ha “consigliato” il premier di ritirare l’idea di posticipare le dimissioni e appoggiare la candidatura di Monti. Appena nominato il sobrio premier Mario Monti è andato in ginocchio dal presidente della commissione europea Josè Manuel Barroso a farsi indicare le priorità della sua agenda, poi dal presidente del consiglio europeo Herman van Rompuy, da Angela Merkel e Nicolas Sarkozy a promettere che “farà i compiti a casa” e a “impressionare” la cancelliera tedesca per le misure che adotterà delle quali non aveva però ancora informato né il Parlamento né l’opinione pubblica. Ora però che la nuova manovra da 25 miliardi di euro sta prendendo corpo siamo impressionati anche noi ma non certo in positivo. Di fatto solo tasse per tutti, una stangata più che una manovra che sembra voler affossare ogni possibilità di sviluppo rendendoci ancora più sudditi e meno cittadini.
 
Infatti queste misure rivoluzionarie hanno soddisfatto la Merkel e Sarkozy che hanno espresso a Monti “fiducia e sostegno”, forse perché il professore ha accettato di trasformare l’Italia in un bel discount grazie all’impegno ad abrogare la “golden share”, il meccanismo che ha finora permesso allo Stato di conservare il controllo di aziende strategiche nei settori energetici di energia, comunicazioni e difesa: Eni, Snam rete gas, Enel, Telecom e Finmeccanica. Una questione di libertà di mercato sottolineano alla Ue e alla Bce, dove nessuno sembra aver fretta di demolire meccanismi simili presenti in Germania, Francia e altri Paesi. Ma è possibile che con l’euro che rischia di andare a fondo l’asse franco-tedesco che domina Ue e Bce non abbiano di meglio a cui pensare che alla “golden share” italiana?


Perché è evidente che nell’attuale situazione, con Finmeccanica che dopo il recente (casuale?) mega crollo borsistico ha una capitalizzazione di appena due miliardi ( solo i suoi beni immobili valgono il doppio), abrogare entro un mese la “golden share” significa consentire ai colossi anglo-americani e franco-tedeschi della Difesa (Thales e EADS in testa) di inglobare il gruppo italiano o le sue aziende più competitive.
Certo il sobrio Mario Monti ha detto subito, nel discorso di presentazione del suo governo in Parlamento, che si offende a sentire parlare di “poteri forti”, di governo dei banchieri che ha usurpato il potere al popolo. Peccato che mentre la stampa italiana si è sdraiata adorante ai suoi sobri piedi a Parigi il quotidiano “Le Monde” abbia ricordato in un articolo del 14 novembre dal titolo eloquente ”Goldman Sachs, le trait d'union entre Mario Draghi, Mario Monti et Lucas Papadémos” che gli uomini al governo senza il consenso elettorale in Italia, Grecia e alla Banca centrale europea sono consulenti della grande banca statunitense la cui formidabile influenza in Europa sembra essere sfuggita a molti.
 
Monti del resto ha ragione quando afferma che di poteri forti purtroppo non ne esistono in Italia. Infatti il nostro Paese è oggi in mano a poteri forti stranieri e non certo amichevoli.
Probabilmente molto presto i professori ci diranno sobriamente che le nostre aziende e banche vanno vendute agli stranieri, sacrificate sull’altare della riduzione del deficit e nel nome di un liberismo che è ufficialmente un dogma per tutti ma che i forti non applicano in casa loro e i deboli subiscono.
 
Tra le altre cose: Ieri è trapelata una notizia che non può più lasciare incertezze. La notizia è questa: la Swift, che è l’agenzia belga che gestisce i codici elettronici per le transazioni finanziarie (si legga codice Swift, Iban ecc.) è stata contattata da due banche di “stazza globale” che le chiedevano di fornirgli i vecchi codici per i sistemi di gestione delle vecchie valute europee. Cioè: diteci i codici per tornare a scambiare Drakme e Lire nei pagamenti.
Non so se si è capito. Sanno che saltiamo in aria, si stanno preparando alla nostra uscita dall’Euro, all’esplosione dell’Eurozona, adesso, oggi. Sto parlando di quelli che le cose le sanno davvero, non i politici che voi ascoltate, ma le mega banche. E non solo.

Nei giorni scorsi SPREAD alle stelle. Come sempre durante le poche feste, i pochi momenti in cui si potrebbe tirare un sospiro di sollievo, questi nazisti svergognati tecnocrati servi dei nazi-SIO-massoni, ci danno la botta finale, ma da me prendono poco, i porci. Buon natale gente saggia, qualunque cosa ma fate qualcosa, questi non aspettano ancora molto. AUGURI a tutti !
AGLI AUGURI MI UNISCO ANCH'IO E SPERO TRASCORRIATE QUESTI ULTIMI GIORNI DELL'ANNO QUANTOMENO IN SERENITA' ! ! !

 
 
 

Happy Eastern and good 25 April

Post n°25 pubblicato il 25 Aprile 2011 da maurisk72
Foto di maurisk72

Sarà questa consuetudine oppure sarà perchè non ne possiamo fare a meno perciò mi sento di dover augurare a tutti Voi una serena e felice Pasqua e, dato che annessi a questi festeggiamenti coincide pure l'anniversario della Nostra Liberazione, abbiamo un motivo in più per augurarci un futuro migliore anche dal punto di vista istituzionale o come meglio volete chiamarlo politico-sociale e di Unità Nazionale, tanto così bistrattata dagli organi politici di alcune parti. Detto ciò mi rimetto alla vostra sensibilità di singolo cittadino a prescindere da quale colore e/o appartenenza politica Voi siate, sperando che nel Vostro piccolo quotidiano possiate dare e prendere il meglio per Voi stessi, la vostra famiglia e perchè nò anche per il Nostro prossimo.

Buone Feste a tutti Voi...!

 
 
 

L'inverno è alle porte

Post n°23 pubblicato il 30 Ottobre 2010 da maurisk72
Foto di maurisk72

Come da consuetudine anche quest'anno è giunta ormai l'ora di cambiare appunto l'ora da solare a legale o viceversa...mah? che rottura di balle...!ciò significa che si sta approssimando l'autunno e questo mi mette addosso un pò di tristezza oltre agli abiti più pesanti, non + costume e infradito bensì cappotto e scarponcini. 

A domenica quindi, quando non appena ci saremo svegliati avremo sulle spalle un'ora in meno di sonno ed un inverno in più sulla nostra carta d'identità.

 

 

 
 
 

UNA VENTATA D'ARIA FRESCA

Post n°22 pubblicato il 21 Marzo 2010 da maurisk72
Foto di maurisk72

Proprio di questo ne abbiamo bisogno, ora più che mai...

Se non fosse per l'inverno che lentamente ce lo stiamo lasciando alle spalle sembrerebbe che questo clima, e per ciò intendo non solo quello atmosferico, che per bontà del signore periodicamente ad ogni 3° settimana di Marzo rinnova l'inizio della primavera, non sia ancora terminato! In effetti molti mesi sono trascorsi nella speranza che qualcosa cambiasse, fin troppi, giorno dopo giorno siamo giunti alla fine dell'inverno ma la mia impressione è che ce ne vorranno ancora molti prima di poter affermare di essere usciti da quel buio che persiste nelle nostre giornate.
Ogni volta che sento qualcuno affermare che il peggio della crisi è ormai passato, che d'ora in avanti la strada sarà in discesa, per tutta risposta gli rammento che se si guardasse un pò indietro a quando ancora la maggior parte degli italiani avevano la certezza di un posto di lavoro, di uno stipendio + o - dignitoso, di un contratto che gli garantiva un minimo di sicurezza e non ricattatorio al minimo sindacale e/o a termine e/o a tempo determinato...potrebbe capire e rendersi conto che quei bei tempi non torneranno mai più, semmai non potranno che perdurare e semmai peggiorare! Con ciò non vorrei sembrare uno dei tanti che, come si suol dire: vede il bicchiere mezzo vuoto, o stronzate del genere, non sono nemmeno un pessimista di natura o un disfattista, ma realista, con velleità anarchiche.

Detto questo apriamo porte e finestre alla primavera, facciamo entrare un pò d'aria fresca e auguriamoci che Parlamento, Governo e Magistratura curino anche i nostri interessi e non esclusivamente I LORO!!!

 
 
 

Ultimissime dalla BEFANA

Post n°21 pubblicato il 05 Gennaio 2010 da maurisk72
 
Tag: befana

p02
Un'impresa di pulizie le risponde così:
Distinta sig.ra,abbiamo ricevuto il suo curriculum e siamo lieti di comunicarle che è stata selezionata tra molte candidate per la sua esperienza ed il bell'aspetto,la invitiamo pertanto a presentarsi il giorno 6 Gennaio per la consegna della scopa.

 
 
 

AUGURISSIMISSIMI

Post n°20 pubblicato il 28 Dicembre 2009 da maurisk72

21558_1178716876730_1492402277"

 
 
 

Dedicato a chi,sottoscritto compreso,ne ha fumate di c...e per anni

Post n°19 pubblicato il 22 Novembre 2009 da maurisk72

 

cannabis

Spesso i malati di sclerosi multipla necessitano di un trattamento sintomatico relativamente a sindromi dolorose a patogenesi complessa.
Tra i numerosi farmaci sperimentati per il trattamento sintomatico dei disturbi associati alla sclerosi multipla vi sono i derivati della Cannabis sativa, o i cannabinoidi, per i quali da tempo si ipotizza un ruolo nell’alleviare il dolore di origine centrale e quello da spasticità muscolare.

La Cannabis sativa viene utilizzata da millenni come terapia per svariate malattie e sintomi: dall’isteria, alla nausea, al glaucoma e, fin dall’inizio del XX secolo, è stata impiegata in Europa e in USA come sedativo e antidolorifico.
Tuttavia, nei successivi decenni la disponibilità di nuove molecole di analgesici ne ha progressivamente ridotto l’uso, mentre il diffusissimo abuso a scopo voluttuario ha spinto i governi a dichiararne l’illegalità, ponendola tra le sostanze stupefacenti e psicotrope.

Fumare la Cannabis sativa ( hashish, marijuana ) ed i suoi derivati produce un immediato effetto euforizzante, caratterizzato da senso di benessere e di amplificazione percettiva e sensoriale, logorrea, attacchi di riso, distorsione nella percezione temporale.
Casistiche americane mostrano che il 32%-46% della popolazione generale ha provato almeno una volta la marijuana, con un consumo prevalente nella fascia di età compresa tra i 18 e i 25 anni e un netto declino dopo i 34 anni.

Circa il 10% dei consumatori di Cannabis sativa tende a sviluppare una dipendenza.
Negli utilizzatori abituali di Cannabis sativa, la sospensione provoca una sindrome da astinenza lieve se confrontata ai sintomi causati dalla sospensione di alcol o eroina, che si manifesta soprattutto con irrequietezza, irritabilità, lieve agitazione, insonnia, nausea e crampi muscolari. Inoltre, sembra che il consumo di Cannabis sativa possa aumentare il rischio di sviluppare sindromi psicotiche croniche, quali schizofrenia o depressione, con un effetto dose-risposta.

Le ipotesi su un possibile ruolo terapeutico dei derivati della Cannabis sativa provengono, oltre che da riscontri aneddotici, da sperimentazioni su animali che hanno mostrato un effetto analgesico legato all’azione modulatoria sui meccanismi nocicettivi.
Gli effetti dei cannabinoidi sono legati all’azione su due tipi di recettori: CB1, presenti a livello del SNC ( ippocampo, corteccia cerebrale, area olfattiva, gangli della base, cervelletto e midollo spinale ) e CB2, strettamente correlati alle cellule del sistema immunitario, in particolare, macrofagi.
Sugli stessi recettori agiscono anche i cannabinoidi endogeni ( anandamide, 2-arachidonilglicerolo, palmitoiletanolamide ), il cui ruolo non è del tutto chiaro, anche se le prove disponibili suggeriscono un coinvolgimento nell’elaborazione degli stimoli dolorifici, nei processi cognitivi, nella regolazione dell’attività locomotoria e in alcune funzioni autonomiche ( appetito, vomito, motilità intestinale, broncodilatazione, tono uterino, pressione intraoculare ), oltre che nei processi infiammatori e nella modulazione dell’attività immunitaria.
I derivati della Cannabis sativa possono essere distinti in cannabinoidi naturali e di sintesi. I cannabinoidi naturali vengono prodotti dalle ghiandole epidermiche della Cannabis sativa, situate a livello di diversi organi vegetali ( foglie, stelo e brattea ).
Le principali sostanze psicoattive naturali derivate dalla Cannabis sativa sono il delta-9 Tetraidrocannabinolo ( THC ), il Cannabidiolo ( CBD ) ed il Cannabinolo.

Il THC e il CBD in associazione sono commercializzati per il trattamento del dolore nei pazienti affetti da cancro e da sclerosi multipla sotto forma di spray buccali, in quanto l’assorbimento per via orale di tali sostanze è molto scarso a causa di un importante effetto di primo passaggio epatico.

 La conduzione di studi sui cannabinoidi è problematica soprattutto a causa delle restrizioni regolatorie e legali vigenti su queste sostanze, imposte dalla quasi totalità dei governi che arbitrariamente assoggetta l'uso di questa sostanza naturale all'uso di droghe cosidette pesanti, facendone una bandiera densa di ipocrisia ed alimentando così l'opinione pubblica con falsi miti e talvolta creando voluta disinformazione al problema!

 N.B.: liberamente tratto da ENCICLOPEDIA MEDICA (disponibile in rete in libera consultazione)

 

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lacky.procinokatpic33llleo777maurisk72WIDE_REDgiovannazadravenerev.sMG_The_bloggersolemar_72silvy_56judithblackunamamma1lorry4a_virtual_lady
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom