Creato da ladybird200927 il 05/03/2012

MISCELLANEA

Come la Vita...ci trovi di tutto e di più!

THE INVITATION_ORIAH MOUNTAIN DREAMER

 

Oṃ MAṇI PADME Hūṃ

 

P. NERUDA

 

MASTER H. SALEHI _ SANTOUR MUSIC

 

D. WARWICK_I'LL NEVER LOVE THIS WAY AGAIN

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

Piccoli "assaggi" della GRANDE Saggezza Indiana

Post n°120 pubblicato il 25 Settembre 2017 da ladybird200927
 


..”Tu non sei semplicemente vivo, Tu sei parte di tutta la vita,
sei parente di TUTTE le cose, ed ogni cosa ha vita e…memoria”!

  ” Mitakuye oyasin”
  
(”Siamo tutti fratelli”_ saluto rituale Lakota)




 La Via del Cerchio Universale

Rappresenta l’individuo ed il clan come lezioni nella vita per direzioni e guida che dobbiamo seguire;
essa è sacra come le altre cose che ci guidano.
I Cherokee considerano il numero 7 sacro; le 4 Direzioni, ovvero Sud, Ovest, Nord ed Est sono il 4 sacro; il numero 5 deve essere chiamato il Sole o “Mondo superiore”; il numero 6 è il simbolo di Madre Terra ed il numero 7 è il “Sacro Fuoco” al centro del “Cerchio Universale”; il “sacro 7” diventa quindi la nostra connessione con
il“Grande Spirito”  nel Cerchio Universale ed il nostro Centro
come lo spirito stesso connesso allo Spirito Universale.

Secondo gli insegnamenti dei Nativi Americani, le prime ad esistere furono le piante, seguite da uccelli ed animali; gli “spiriti umani”, infine, deriverebbero invece da altri spiriti che volevano mettersi
a disposizione degli altri in modo che gli umani potessero diventare esseri fisici e custodi di Madre Terra
. Le piante decisero di essere “aiutanti” per gli uomini che cadevano ammalati, come diretta conseguenza delle loro azioni sbagliate; esse avevano una relazione molto  speciale con Madre Terra, che le rendeva capaci di dare vita ed ossigeno da respirare agli animali ed agli esseri umani;
in presenza del Sole, le piante svilupparono molte varietà con diverse “Energie” e forme affinchè gli esseri umani potessero riconoscerle.

(“alle piante ed agli animali fu data possibilità di provare la loro resistenza restando svegli mentre pregavano il Grande Spirito durante la notte..
tutti gli animali si addormentarono, fatta eccezione per gufo e pantera;
per questa ragione fu dato loro il potere di “vedere nel buio”..tra le piante solo
il cedro,  il pino, l’agrifoglio e l’alloro restarono svegli; venne quindi concesso loro il privilegio speciale di “restare sempreverdi” e di avere una potente medicina”..)

qu
esto, in altre parole, vuole significare che
abbiamo ancora MOLTO da imparare dalle piante per avere cura della nostra salute, dagli animali a proposito di “sopravvivenza” e dagli uccelli per la libertà del nostro Spirito.
Portandoci al Centro del Cerchio, ci connettiamo col fuoco che genera uno spirito di azione ed azione interiore con guida; esso è in grado
di elevare il nostro livello di “consapevolezza” e la nostra sensibilità alla preoccupazione che TUTTI noi abbiamo per l’armonia e l’equilibrio nelle nostre vite; portarci al Centro è anche un modo
per dire che dobbiamo riunirci assieme come popolo per decidere azioni e prendere decisioni; noi “centriamo” noi stessi per riequilibrarci quando siamo un po’ ”fuori forma”; ciò evidenzia che siamo in contatto con il nostro spirito più profondo
e seguiamo i nostri sentimenti più interiori; questo serve
ad “introdurre” progressivamente, attraverso le nostre “vibrazioni”, nuova Energia dal Cerchio Universale, con il quale ci relazioniamo.
Vi sono 4 Direzioni che tale Energia segue:
fisica, mentale, spirituale e naturale:
il “viaggio” attraverso tali Direzioni, consisterà nel trovare il “nostro posto” ovunque riusciremo a “sentire” un senso di armonia ed equilibrio.
Tuttavia, tale Energia può essere diretta, insegnata ma anche “ostacolata”; concetto, questo ultimo, che diviene facilmente spiegabile se impariamo a prendere consapevolezza che qualsiasi cosa facciamo o diciamo, può, in realtà, significare l’opposto di ciò che intendiamo fare o dire: riuscire a  comprendere
la Regola degli Opposti, ci aiuterà a capire
il “punto delle differenze di Energia”.

L’Energia Fisica è causata da “frizione o impulso elettrico”; per tale ragione, gli Anziani Nativi la definiscono di un livello inferiore;
l’Energia Mentale
è una forma di comunicazione o Energia dello spirito che “ha memoria”; è quindi molto facile “interferire” con questo tipo di Energia, perché essa rappresenta  una Energia più alta, che “esce fuori dai fili”, ovvero si estende fuori dal corpo nella stessa maniera in cui l’energia elettrica può essere trovata
NON SOLO NEI fili elettrici;
l’Energia Spirituale e naturale è di un livello superiore, passa attraverso qualsiasi cosa ed è costantemente attorno a noi, ed è possibile connettersi con essa solo quando ascendiamo ad un livello più alto di calma e comprensione. Gli oggetti “sacri” usati con l’energia comprendono una penna, un bastone o un cristallo “del potere” e, ciascuno di essi, possiede gli stessi 4 tipi di energia, come, del resto, OGNI cosa in Natura; ciascuno di noi, inoltre, possiede anche una energia dello spirito maschile e femminile.


(“..La via dell’uomo bianco è quella di controllare le avversità, la nostra Via è invece quella di seguire  il cammino pacifico in armonia con il nostro ambiente
e di trovare la via della Buona Medicina”..)
                                                                                                  

 
 
 

Concetti etici..Princìpi "sacri"

 

 

Visione del Cristallo e Cerchio Universale

Considerano il cristallo molto più che una semplice pietra di energia, alla stessa stregua di un Essere spirituale che possiede l’energia guaritrice del Sole in grado di “amalgamarsi” con la nostra energia, “donandoci” un senso di calma e di equilibrio;
il Cristallo sacro veniva usato dagli antichi capi spirituali cherokee esattamente come la Sacra Pipa viene oggi usata da moltissime tribù.

(..”La luce che brilla attraverso un cristallo è il Sole che sorge nell’Est,
e la Luna che tramonta ad Ovest, ed è sacra..tale luce ha un “messaggio” potente”..)


La raccomandazione degli Anziani è quella di trovarne una, tenerla nella mano sinistra, tra pollice ed indice, provando a “sentire” come si “adatta” a noi usando, comunque, anche gli altri sensi, la vista ad esempio, e portandola, infine, a distanza di braccio, per poi riavvicinarla al nostro petto, “percependo” le sue e le nostre sensazioni..si può anche riceverla da un amico e poi tenerla in una piccola
“sacca di Medicina” con un po’ di tabacco o di salvia legata intorno al collo, oppure nella tasca dei pantaloni, sinistra, (N/S) quale “calmante”, destra, (E/O) quale “pietra di potere”. In Natura tutto possiede energia, come il Sole anche il Vento e l’Acqua; il Sole emette energia radiante e ci fornisce luce; il calore della Terra causa i venti e l’evaporazione delle acque produce nuvole; la stessa energia viene usata da piante ed alberi per convertire l’anidride carbonica in acqua e nutrimento attraverso il processo di fotosintesi; noi usiamo l’ossigeno che le piante ci forniscono per vivere..

Tutto in Natura è in perfetta armonia con l’energia, così come
Tutto in Natura è estremamente “semplice
.


(..”Non occorre uno speciale addestramento per fare ciò..basta essere un bambino!..ascolta bene da vicino, in una notte di Luna piena nelle montagne o in riva al mare..sentirai il Popolo dei Piccoli,  cantare le preghiere e danzare tutti stretti in un cerchio..se non riuscirai ad udirlo, non importa..vorrà soltanto dire che NON è ancora giunto il TUO tempo per ascoltare”.)

Il Cerchio Universale

 La Via del Cerchio Universale: la giusta via di relazione
Ricordatevi, svegliandovi al mattino, di ringraziare il Grande Spirito,
le 4 Direzioni, Madre Terra e Padre Cielo, e TUTTE le relazioni relative alla vostra vita interiore ed esteriore.

Ricordate che TUTTE le cose sono connesse tra loro,
hanno uno scopo ed un posto precisi.
Trattate ogni persona
, dal più piccolo bambino
al più vecchio degli Anziani, con RISPETTO.

NON fissate gli altri, abbassate sempre gli occhi in segno di rispetto, specialmente in presenza degli Anziani, degli insegnanti e di altre persone onorevoli.

Onorate gli altri, trattandoli con gentilezza e considerazione, pensate SEMPRE che un ospite è stanco, ha freddo e fame, ed abbiate quindi cura di procurargli il meglio che avete da offrire.

Fate sempre un cenno di saluto quando incontrate un amico o anche un estraneo.

NON criticate o parlate di CHIUNQUE in modo dannoso o negativo.

Evitate, sempre e comunque di toccare le cose che appartengano ad altri senza prima aver domandato loro il permesso.

Rispettate la privacy di ognuno, accertandovi di NON intromettervi nei momenti di quiete o nello spazio personale di qualcuno, evitando
anche di fare domande inopportune oppure offrire consigli NON richiesti.

A casa di un’altra persona, seguite le SUE abitudini piuttosto che le vostre e NON interrompete mentre vi si parla.

Le capiate o no, le condividiate o meno, trattate con RISPETTO TUTTE LE COSE ritenute SACRE dagli altri.

Trattate la Terra come vostra Madre
: fatele dei doni, proteggetela, onoratela; mostrate, quindi, PROFONDO RISPETTO  per il mondo animale, vegetale e minerale.

Se avete più di quanto serva a voi ed alla vostra famiglia, abbiate cura di fare un’elargizione distribuendo le vostre cose ad altri che ne abbiano maggiormente bisogno.

Siate legati alla vostra parola, che può essere spezzata, solo con il permesso altrui.

Cercate l’armonia e l’equilibrio in tutte le cose, sforzandovi sempre di comprendere dove siete in relazione al tutto che vi circonda; la via dell’armonia e dell’equilibrio
NON è una “parte” della vita, E’ la VITA;
e quando noi viviamo in accordo con tale
via diventiamo “parte del sacro flusso di una corrente di Energia della vita”
SEMPRE in movimento e di naturale bellezza; contribuite, pertanto, al Cerchio, in qualsiasi maniera possiate essere “aiutante” e “protettore” di vita.

Praticate il Silenzio e la Pazienza in tutte le situazioni quale riflesso di autocontrollo, resistenza, tolleranza, dignità, rispetto e calma interiore.

Praticate la modestia SEMPRE, evitando il vanto e l’ostentazione.

Conoscete le cose che contribuiscono al vostro benessere e quelle che portano alla vostra distruzione.

Chiedete SEMPRE il permesso e date qualcosa per ogni cosa che ricevete, ringraziate, e onorate TUTTE le cose esistenti.

Ascoltate la guida offerta da TUTTO ciò che vi circonda; aspettate che questa guida vi venga offerta attraverso i sogni, nella tranquilla solitudine, nelle parole e negli atti dei saggi Anziani; non dimenticate, tuttavia: di ascoltare CON IL CUORE.

Imparate dalle vostre esperienze e siate SEMPRE aperti alle nuove.

RICORDATE, infine, che un SORRISO è qualcosa di SACRO
che DEVE ESSERE CONDIVISO.


Il concetto cherokee di FAMIGLIA

Può consistere di parenti di sangue..ma anche no; molto spesso noi giungiamo in questo mondo con MOLTI parenti; è loro pratica comune, infatti, “rivendicare” una persona come parente e, di conseguenza, accoglierla come parte della famiglia; da quel momento in poi, tale persona è un parente a tutti gli effetti, poiché “famiglia” viene intesa quale “relazione” che si estende ben al di là della connessione biologica, verso una molto più ampia e superiore di natura spirituale; per ogni connessione che noi abbiamo, noi siamo “parte di questa” e questa è “parte di noi”;  il nostro concetto di famiglia simbolizza un unico approccio all’intero processo del vivere, mentre i Nativi si muovono attraverso “il Cerchio della Vita”. 
Pertanto, “famiglia” può essere uno o alcuni amici che ci sono stati particolarmente vicini nel corso degli anni; possono essere i genitori che si sono sacrificati per noi, proteggendoci nella buona e, soprattutto, nella cattiva sorte; può essere un Anziano che ci ha “guidati” attraverso tempi difficili; può essere un insegnante speciale che ha SEMPRE creduto in noi; potrebbe persino essere un animaletto domestico che è sempre stato presente quando ne avevamo bisogno; oppure un qualunque estraneo incontrato da poco, ma, in qualche modo, “entrato in sintonia” con noi fin dal primo istante, con o senza la comprensione che si trattasse di una speciale “connessione”.
Vi è una verità universale che guida l’intero complesso delle nostre esperienze:
lo Spirito NON
bada al TEMPO, REGISTRA SOLO LA CRESCITA
, quindi, NON abbiamo bisogno di conoscere qualcuno da molto tempo per  CONOSCERLO VERAMENTE
o per SENTIRE UNA “SPECIALE CONNESSIONE o feeling”.

Gli animali sono “nostri fratelli e sorelle a 4 zampe”, la Terra è nostra Madre, il Cielo è nostro Padre, la Luna nostra Nonna,
il Sole nostro Nonno..TUTTI questi nostri “parenti” devono essere trattati con la gentilezza ed il rispetto dovuti ad OGNI membro della famiglia
.

Etica dell’Armonia

Tutto ciò che si muove è sacro; solo comprendendo ciò potrai capire il ritmo della Terra e sapere, quindi, dove posare  i tuoi piedi”.     (Douglas Spotted Eagle)

Nella tradizione cherokee, il benessere della mente, del corpo, dello spirito e dell’ambiente naturale è espressione del giusto equilibrio di TUTTE le cose, turbato il quale, si manifesta la malattia. L’etica dell’Armonia, pertanto, rappresenta un modo di mantenere il giusto equilibrio tra noi  e tutto il mondo che ci circonda e consiste in:

un approccio alla vita NON aggressivo e NON competitivo, soprattutto se tali attitudini abbiano come UNICO scopo il successo
o il guadagno esclusivamente individuale;

il ricorso ad intermediari, o persone terze neutrali, quale mezzo per “minimizzare” le ostilità nei confronti diretti e la “disarmonia” nelle relazioni interpersonali; strategia comune per “risolvere” un conflitto senza turbare il naturale equilibrio delle cose;

reciprocità e pratica della generosità: è l’atto di dare e di ricevere che fa “girare il Cerchio”;

il credo nella “giustizia immanente”.

 

 Il Principio di NON interferenza

 Poiché ciascuno ed ogni cosa sono stati creati con uno scopo ben preciso da raggiungere, NESSUNO dovrebbe avere il potere di interferire o, peggio, imporre agli altri (chiunque) quale sia il migliore cammino da seguire. La più alta forma di rispetto per un’altra persona e quella di rispettarne il diritto naturale dell’autodeterminazione; non interferire, pertanto, significa “partecipare in maniera rispettosa”; tale è la via della giusta relazione, poiché ciò che “muove” il Cerchio è la scelta e ciò che lo “protegge” è la gentilezza ed il rispetto per il flusso naturale dell’Energia di vita.
Ciò che gli altri scelgono è qualcosa che noi NON possiamo né dovremmo cercare di controllare; inoltre, quello che scelgono, NON ci riguarda e non dovremmo mai presumere che possa in qualche modo riguardarci; attitudine che mostra mancanza di saggezza oltre che di rispetto, nonchè mancanza di fiducia nella capacità altrui di scegliere, fare esperienze, imparare autonomamente. Il rispetto per gli altri, offerto attraverso: la Pazienza, la Sincerità e la flessibilità, mostra, alla fine, rispetto per noi stessi e per chi ci vive immediatamente accanto.
Tra i Nativi, non è affatto raro che, in tempi di crisi, una persona possa ritirarsi senza domande e senza aspettativa alcuna da parte del gruppo; la stessa persona sarà, successivamente, BENE accolta al suo rientro senza richiesta alcuna di qualsivoglia spiegazione per la sua assenza.
 
Il rispetto per gli altri insegna che quando una persona è pronta a condividere delle informazioni lo farà e quando (e se) avrà bisogno di consiglio, lo chiederà; la NON interferenza ci deve insegnare che: rispetto e cura degli altri NON SONO LA STESSA COSA! vengono, bensì, richiesti per “armoniose relazioni”.
Una delle più alte forme di attenzione per una persona si realizza praticando la pazienza per permetterle di scegliere.
TUTTI noi aiutiamo a creare noi stessi ed a provare la nostra Medicina attraverso le scelte che facciamo ed OGNI persona ha il diritto all’opportunità ed al rispetto per fare le SUE scelte; ci sono, inoltre, lezioni da imparare attraverso le scelte che facciamo. Dovremmo, infine, applicare la STESSA filosofia alla nostra relazione con la Natura, nella quale dovremmo chiedere il permesso prima di prendere e ringraziare offrendo noi pure qualcosa in cambio.
i Nativi usano spargere un po’ di tabacco quale segno di gratitudine, oppure delle piccole (e spontanee)preghiere”. 

         
Può non sembrare gran cosa, ma fa, per loro, una GRANDE differenza!

  “Tutti noi siamo custodi della saggezza, non importa l’età;
dentro ognuno di noi abita lo spirito della creazione e,
mentre ci muoviamo attraverso il Cerchio della vita,
noi abbiamo sempre molto da attenderci
consci che il Cerchio scorre attraverso noi
con grande forza e bellezza…tutto ciò che dobbiamo fare
è aprire noi stessi
ai
suoi eterni movimenti”.

 
 
 

Le Vie delle ENERGIE

Post n°117 pubblicato il 25 Settembre 2017 da ladybird200927
 

  

La via della Energia Fisica
 
”Quali sono le mie forze e cosa, invece, mi limita?”

La direzione fisica è l’Ovest. I primi insegnamenti nativi americani
si riferivano all’Ovest come alla direzione della “Terra oscura”,
via fisica per l’ascesa verso l’età adulta, nel Nord;  il nero, di solito,
è il colore che le viene associato; (spirito dell’Acqua) talvolta, ci si riferisce all’Ovest con nomi di animali come orso, bisonte o lupo e
lo si mette in relazione con resistenza e bellezza fisica, competizione ed introspezione. Per la direzione dell’Ovest, la Regola degli Opposti, indicherà che la direzione dell’Est, o delle attività spirituali, aiuterà ad “equilibrare” il lato fisico.

In effetti, per capire meglio la Medicina dell’Ovest, si devono “espandere” o aprire i processi di pensiero per arrivare a capire
i meravigliosi doni, che ci circondano, che possono “correggere una deficienza o colmare un vuoto nella nostra medicina individuale; essa diviene, quindi, il nostro “scudo” per affrontare quella che potremmo definire “la battaglia della vita”.

Aglio e Cipolla: (Allium cepa) contro irritazione alla gola:
succo di cipolla con limone e miele; un cucchiaino da tè di cipolla tritata in una tazza di acqua a bagno per una notte intera, bevuta
al mattino per godere di tutti i suoi molteplici effetti benefici.

Avena: (Avena sativa)

Biancospino: (Crataegus monogyna)

Carota: (Daucus sativus)

Cavolo: (Brassica oleracea)

Echinacea o Purple Cone Flower: (Echinacea pallida)

Erba medica: (Medicago sativa)

Menta: (Mentha piperita)

Mora: (Rubus villosus) è una “medicina” cherokee;
viene oggi usata nel tè per calmare i dolori reumatici;
il tè di more è uno dei rimedi preferiti dai Cherokee.

Pino: (Pinus sylvestris)



La via della Energia Naturale    
“Cosa mi piace fare e cosa faccio davvero bene?”

 

La direzione del Sud è la via della Natura nella quale lo spirito diventa essere umano; il colore è, di solito,
il bianco (purezza) o il verde (piante) (spirito della
TERRA)


(“.. Lo spirito giunge sulla superficie terrestre attraverso il sacro Centro e passa tra gli “Esseri del Tuono nell’Est”
per il potere di Buona Medicina, quindi nasce nella Natura puro come l’innocenza del Sud”..ciò si traduce, nell’insegnamento degli Anziani Nativi, con il trattarei bambini, al di sotto dei 7 anni, come:
“piccole persone sacre” da nutrire e proteggere, poichè, fino a QUEL momento, essi sono in stretta connessione col mondo dello spirito e ricordano persino “cose dell’ altro mondo”)

Le persone che sembrano essere “più adatte” a tale direzione, amano giocare, sono animate da pensieri pacifici, si prendono molta cura degli animali e degli altri; il cerchio dell’amicizia è sempre tra loro e diventa anche un modo per ritrovarsi insieme a danzare e cantare.

La medicina naturale del Sud, viene quindi associata con il potere
di “stimolare” l’organismo per il gioco e la competizione,
la purificazione e l’assimilazione, i rimedi protettivi, il riposo e
la guarigione; alcune delle erbe più efficaci sono nella direzione
del Naturale o Sud, che vuole rappresentare “l’inizio della vita”,

con potente energia connessa con lo spirito per effetto della vicinanza di spirito e corpo in tale direzione. 
 

Aglio: (Allium sativum)

Bardana: (Arctium lappa) uno tra i migliori disinfettanti liquidi per curare le ferite e le abrasioni della pelle e gli effetti dell’edera velenosa ; fa molto bene mescolarla con la consolida ; i C. la usavano come pozione per eliminare
i veleni nello stomaco e per stimolare la secrezione della bile e purificare il fegato
; un tè leggero è molto efficace per uno stomaco sconvolto: lasciare un cucchiaino da tè di radice tritata in una tazza di acqua fredda per tutta la notte, aggiungere 2 tazze di acqua distillata e bollire il tutto; raffreddarla e prenderla come lavanda.

Cetriolo: (Cucumis sativus) edema, gonfiori, accumuli di acido urico causati dai calcoli ai reni ed alla vescica, diuretico quindi eliminatore di tossine
spt. durante o dopo i raffreddori ed influenze;
una fetta sugli occhi stanchi, meglio se ben maturo.

Consolida: (Symphytum officinalis) contiene allantoina, efficace contro gli esantemi; mescolata con il succo di una foglia di piantaggine a foglia larga, diventa un ottimo unguento per la pelle perché facilita i processi di guarigione delle ferite; è buon antisettico naturale; porre particolare attenzione a non confonderla con la digitale, visto che sono molto simili.

Melissa: (M. officinalis) detta anche “erba cedrina”; sedativo, buona da sorseggiare con un po’ di miele per lenire mal di gola; qualche foglia spezzettata in una tazza di acqua bollente per ottenere una pozione balsamica o aggiungere qualche foglia al nostro tè preferito per avere una decisa azione rilassante.

Menta: (Mentha piperita o Mentha spicata)

Piantaggine: (Plantago major) potente antisettico se schiacciate una sua foglia e la posate su una ferita;
i C. ne “masticano” la radice fresca per lenire il mal di denti; facevano inoltre un tè delle sue foglie per problemi alla vescica oltre che attacchi di ulcera intestinale: con un cucchiaino di foglie fresche o secche in una tazza di acqua bollente.

Tarassaco: (Taraxacum officinalis) il preferito dei C., che usavano le foglie per curare i disturbi del fegato e della cistifellea in particolare ed altri problemi digestivi in generale; viene ancora oggi usato come “eccellente tonico” del sangue; buon diuretico naturale ricco di elementi nutritivi (vit. A e C)

Zenzero selvatico o Renella:
(Asarum canadense)

 

 

 
 
 

"Le Vie delle Energie" (2°)

Post n°116 pubblicato il 19 Settembre 2017 da ladybird200927
 

 





La via della Energia Mentale

     
“Cosa devo condividere oppure offrire?”

La direzione del Nord è la via mentale; è la direzione della conoscenza e della partecipazione; 
il colore è il bianco o il blu. (spirito del Vento)
Questa direzione comprende, di solito, gli insegnanti e le menti molto creative.
I Nativi hanno, da sempre, considerato l’aspetto mentale di una persona come parte integrante del suo aspetto fisico, concetto
al quale la medicina moderna sembrerebbe essere arrivata,
al confronto, non da moltissimo tempo.

La medicina mentale ci insegna che dobbiamo capire TUTTE le cose della Natura per arrivare a capire noi stessi, dobbiamo, pertanto, semplicemente ascoltare e vedere come siamo in relazione con ogni cosa nella Natura: ascoltando i “messaggi di Energia” del fiore, dell’albero, dell’acqua, della pietra… cercando di essere gentili parlando loro..uno dei nostri impegni più difficili sarà quello di trovare le cose che su Madre Terra possano essere “aiutanti” per noi, atte cioè a fornirci un senso di calma quando non possiamo trovarci nell’ambiente naturale.
I Nativi sono fermamente convinti che ciascuno di noi dovrebbe trovare la propria pietra personale, anche solo visualizzandola
(se non si ha la possibilità di vivere all’aperto) in qualche luogo “speciale” nella calma della nostra mente, scrutarne la forma,
la misura, i diversi colori..tenerla per un po’ nella mano, interrogarla sulle sue esperienze ed osservare, infine, quali visioni ci appaiono
in mente..aprire gli occhi e provare un benefico senso
di calma con l’assoluta consapevolezza di poterlo riprovare ogni qualvolta riprenderemo in mano quella piccola pietra..conservarla
in un luogo “speciale” e dire “WAH DOH”, cioè GRAZIE!
Il dono di una pietra o di un sasso “speciale” è uno dei doni più antichi, e considerato dei migliori dai Nativi, quali “fonti di Energia”
atte a calmare ed essere validi “aiutanti” per la guarigione;
allo stesso modo agisce pure l’amorevole “sorriso” di un fiore,
la differenza sta nel fatto che la pietra vive per sempre ed è
quindi uno “spirito di Energia” che possiamo continuare
a trattenere ogni volta che ci necessiti.

     Una delle PRIME regole di Vita da apprendere è: il RISPETTO.

(..“Insegnare ai giovani il rispetto per TUTTE le cose nella Natura procura dignità per la persona e la tribù..
la dignità NON è una cosa dell’ego, essa è una cosa spirituale..
il rispetto per TUTTO ciò che è in Natura ci insegna una delle forze più potenti che possiamo portare nella nostra “sacca di Medicina” assieme al rispetto per la nostra “connessione” con la Natura..
non si tratta di ciò che ci viene dato, ma di quello che noi diamo,
del rispetto e dell’apertura che dimostriamo alle scelte di buona Medicina che portano la guarigione..
noi siamo solo degli “aiutanti”..RISPETTA
questo
ed imparerai la lezione della guarigione mentale”..)

Noi ci rivolgiamo al medico aspettandoci di avere un tipo di medicina o di trattamento farmaceutico che sia in grado di risolverci QUALSIASI tipo di problema; il Nativo non nutre alcuna “aspettativa”, egli semplicemente “ringrazia” per il dono;  
il Nativo concepisce la malattia
come risultato della assenza di Equilibrio e di Armonia o assenza di benessere piuttosto che “malessere”; la guarigione, pertanto, è, in qualche modo, un risultato secondario rispetto alle scelte primarie che ogni singolo dovrebbe fare per ottenere “l’Armonia delle Energie”;
scelte che possono essere semplicemente stare seduti su una montagna, recarsi sulla riva di un fiume per una “sudata” in una tradizionale tenda sudatoria o vari giorni di cerimonie e di ricerca
di visione..
Ovviamente tutto questo risulta improponibile per noi; tuttavia c’è sicuramente un concetto che potremmo, anzi dovremmo, fare nostro: invece di “aspettare” imparare, in primis, a “RISPETTARE”.


Anagallide: (Scutellaria lateriflora)
Era una delle erbe considerate “femminili”, in quanto favorente le mestruazioni; più comunemente veniva usata a mò di sedativo;
viene usata come ipocolesterolemizzante dopo accurata preparazione da parte di chi la conosce bene.

 

Camomilla: (Matricaria camomilla)

 

Ciliegia selvatica: (Prunus serotina) buon rimedio per raffreddori
e mal di gola; i C. ne facevano uso anche per problemi ai polmoni, per calmare lo stomaco e guarire le piaghe; la sua corteccia è un tonico e contiene anche olio volatile che aiuta la digestione ed agisce come blando sedativo; forse è proprio quest’ultima la ragione per la quale viene consigliato, alle persone con problemi di cuore,
di aggiungerla al loro tè e berlo durante la notte.

 

Erba gatta: (Nepeta cataria) Le foglie vengono pestate ed usate come impasto o cataplasma per alleviare il dolore;
il tè si prepara facendo bollire 2 tazze di acqua ed aggiungendo un cucchiaino da tè di erbe spezzettate e lasciando in infusione per 15 minuti ca; gli Anziani Cherokee lo chiamano amorevolmente:
“tè pisolino”, poiché adatto ad essere preso prima di andare a letto dopo giornate intense.

 

Finocchio: (Foeniculum vulgaris)

 

Matricale: (Tanacetum parthenium) usata come anti-emicrania, probabilmente per una sostanza attiva che si trova nelle sue foglie, la parthenolide; (consigliato comperarne le foglie secche,
con contenuto superiore allo 0,2% e farla preparare da mani “esperte” visti gli effetti “collaterali” quali ebbrezza e vertigini) risulta valida anche come anti-infiammatorio, in particolare contro l’artrite;  i Cherokee usavano la “radice per la febbre”, chiamata
oggi anche radice del corallo o radice del “brivido” (Corallorhiza orontorhiza) della famiglia delle orchidee, come blando sedativo oltre che per la cura di febbri ed artriti;
l’uso di tale radice e del tutto simile a quello della matricale.

 

Menta: (Menta piperita) e Menta verde (Menta spicata)Millefoglio: (Achillea millefolium) le anziane Cherokee la definivano “femminile”, poiché una miscela di tè di millefoglio e di camomilla, può essere utile per lenire il dolore dei capezzoli dolenti oltre che per la pelle screpolata dalle intemperie; i suoi fiori, come pure il resto della pianta, possono essere usati nel brodo di pollo per i raffreddori e
per le febbri, in quanto “purificatori di tossine”; un tè di millefoglio
si prepara bollendo mezzo litro di acqua ed aggiungendovi
30 gr.di foglie secche.

 

Passiflora: (Passiflora incarnata) usata, da sempre, come sedativo, va preparata accuratamente da chi esperto.

 

Valeriana: (Valeriana officinalis) è un “rilassante naturale” utile anche per i dolori molto acuti alla schiena o in caso di emicranie molto intense; è, inoltre, in grado di “attrarre i vermi”, usata quindi, dagli agricoltori, come “cornice” attorno all’area di piantagione
per proteggere il raccolto.

Verbasco: (Verbascum thapsus) oltre ad essere ricco di minerali,
la grande concentrazione di mucillagine, lo rende una sostanza molto efficace per lenire le mucose; come tè, risulta piuttosto valido per
i disturbi respiratori, ma viene usato anche come anti-infiammatorio
e contro persistenti dolori reumatici;
bisogna, comunque, porre MOLTA attenzione, perchè le foglie
di questa pianta, morbide e pelose, diventano rifugio eccellente
per vermi/insetti vari che vi nidificano.



La via della Energia spirituale
“Di chi o di che cosa sono parte?”

 

La direzione dell’Est è la Via dello Spirituale; il colore associato
è il
rosso; (spirito del Fuoco)

                           
         
(..”attraverso l’Est gli uomini dello spirito viaggeranno per “purificazione” nella direzione del Sud per nascere nel mondo fisico”..)

il senso del termine “spirituale”, nei vecchi insegnamenti Cherokee,
è quello che viene dato ad un modo di vivere basato sull’influenza dello “Spirito”, il quale, veniva identificato come un essere simile
ad un’Aquila. (vista come essenza)
Il nostro Centro o Fuoco, con la “corda dello Spirito”, ci connette
con il Grande Spirito nella volta del CCielo; è per tale ragione che
i Cherokee ringraziano sempre e fanno continue offerte al Fuoco
in forma di una speciale miscela di tabacco e granoturco:  
(è una forma di preghiera) riuniti intorno ad un cerchio di pietre disposto su Madre Terra con il fuoco al centro, (che viene “visualizzato” anche laddove non fosse presente fisicamente) essi evocano il Vento con un legno speciale, (prevalentemente tronco di cedro) l’ala dell’Aquila attizza il fuoco per rafforzarlo e, tra danze propiziatorie e canti, il fumo che si sprigiona da tale fuoco viene inteso come “messaggero” inviato al Grande Spirito.
Il Fuoco sacro originale, venne portato dall’Est lungo
il “Cammino delle lacrime” in quel luogo che oggi si chiama Oklahoma, (autunno 1838) condiviso attualmente tra la Eastern Band dei Cherokee e la nazione Cherokee in Oklahoma; ogni anno
si tiene una cerimonia per onorare quello che per questo popolo è stato, da sempre, vissuto come sacralità: il Fuoco.
La Medicina per la direzione spirituale è quindi associata con
il Fuoco, che riunisce e connette tutto, purificando, nell’armonia
e nell’equilibrio; di solito viene associata con il cuore e col sistema circolatorio.
Le preghiere dei Nativi sono dei “ringraziamenti” o
delle “invocazioni di guida” allo Spirito Universale piuttosto che
delle “richieste”; avvengono attraverso taluni movimenti delle mani, come, ad esempio, passare una mano sul cibo prima di spartirlo, aprire il palmo della mano per ringraziare oppure chiuderlo e rivolgerlo verso Madre Terra in segno di gratitudine, volgere il palmo o entrambi verso il Cielo, invece,  per “inviarlo” allo Spirito Universale; è intesa, quindi, come una forma attiva di “connessione spirituale”, ed è, inoltre, parte integrante del processo di guarigione come trattamento medico.
(l’interconnessione magia- religione- spiritualità- medicina nasce
con l’uomo, con l’evolversi della specie, ingloberà poi la filosofia)
I loro canti sono “momenti di aggregazione”, destinati prevalentemente alla guarigione di Madre Terra ed all’armonia dell’Universo:

 

“Possiamo noi tutti tenere i nostri piedi su Madre Terra,
i nostri occhi e le nostre menti
sopra le cime degli alberi,  e il nostro spirito con lo Spirito Universale mentre camminiamo
sul sentiero di Buona Medicina..Wah Doh!”

“Sarò un custode della Saggezza ed un protettore di Madre Terra;
sarò un aiutante;
possano il mio cuore ed il mio spirito essere
sempre in armonia con lo Spirito Universale.
Guidami a conoscere la mia visione mentre procedo sul
cammino di Buona Medicina, Grande Spirito.. Wah Doh!

(Preghiere Cherokee invocate cantando e danzando)

Biancospino: (Crataegus oxycantha) le sue bacche sono usate
per curare il cuore e la pressione del sanguigna; è considerato
utile anche per le infiammazioni del cuore e/o per le condizioni
“da stress”; le foglie, infatti, sono usate come un sedativo cardiaco per rallentarne il battito.
(in questo caso è, ovviamente, d’obbligo la supervisione di uno specialista)

Erba medica: (Medicago sativa) viene usata come supplemento per ristabilire l’equilibrio tra corpo, mente e spirito.
Secondo gli Anziani di Medicina, tale erba è un dono che abbiamo conosciuto dagli animali; il suo alto contenuto di enzimi e di vit.A,
la rende validissima per prevenire i danni alla pelle.


Ginseng: (Panax quinquefolium) I Nativi la chiamano:
erba che rimette in moto”, e la considerano “un DONO”;
la usano contro mal di testa, stati ansioso/depressivi, vertigini..
ne pestano la radice come anti-emorragico

Girasole: (Helianthus annus) pianta “sacra”:“Il girasole è più che un’erba, è uno spirito guaritore, DONO del Grande Spirito, scelto per le sue speciali qualità guaritrici”; usato come rimedio popolare per reumatismi e dolori simili, come pure per problemi respiratori, viste le sue proprietà diuretiche ed espettoranti; i suoi semi venivano usati come cibo perchè contengono proteine, (oltre il 25%)
vit. A e B-complex, oltre a Ca e Mg.

Panacea: (Prunella vulgaris) altra pianta “sacra”da loro chiamata “Ga-ni-qui-li-ski”, appartiene alla famiglia delle mente, con grappoli di fiori color porpora scuro in cima al ramo, e vive prevalentemente nelle parti umide dei campi;  veniva usata per contusioni, bruciature, ferite, tagli e moltissimi altri usi esterni; (da qui il nome)
per usi interni, invece, agiva da calmante, collutorio ed anti-diarroico

Salvia: (S.officinalis) altra pianta considerata “sacra” presso alcune tribù; i C. la usavano sotto forma di tè contro il mal di gola, congestioni polmonari, raffreddori, stati nervosi, asma, problemi intestinali: usavano 2 cucchiaini da tè di foglie fresche o secche a bagno in 2 tazze di acqua bollente; può essere usato anche per raffreddori comuni e come lozione per le ferite e problemi alla pelle; un uso popolare ne vede l’impiego anche tra coloro i quali “sudano troppo”, mescolata in parti uguali, al luppolo secco ed ortica pungente. Gli Anziani Sioux, la usavano per i problemi di cuore.

 

 

 

 

 
 
 
 
 

LA BALENA FELICE (Happy whale)

                                           


NON Faciloneria, nè Filosofia spicciola..
soltanto un modo diverso di approcciare la Vita,
avendone piena consapevolezza, restando positivi..
nato, soprattutto, con il preciso intento
di contrapporsi al nichilismo, che imperversa in rete,
diffuso dalla sua antagonista "balena blu"
(blue whale)

21 Regole per provarci..
TUTTI CE LA POSSIAMO FARE!  (volendo!)
Erano già mie in larga parte,
ma ad alcune di loro non avevo mai pensato, quindi..

GRAZIE GIO !!  ;)

http://www.bergamonews.it/2017
/05/19/sorridi-la-vita-e-bellissima-nasce-la-balena-felice-lalter-ego-positivo-di-blue-whale/254503/

 

 

 

 

1) sorridi allo specchio, dì a te stesso che ti vuoi bene,
     che oggi sarà un giorno speciale: perché sei vivo!

2) lascia un caffè sospeso al bar dicendo che lo offre la balena felice.

3) guarda un tramonto con la persona che ami o con un tuo amico/a.
     Resta in silenzio almeno 5 minuti.

4) chiama tua madre, dille GRAZIE per tutto quello che fa ogni
     giorno.

5) sorridi ad almeno 7 sconosciuti.

6) scrivi una poesia d’amore di almeno 30 parole e lasciala dentro
     la  cassetta della posta di uno sconosciuto.

7) ascolta “la cura” di Battiato e “redemption song” di Bob Marley
     e leggi la traduzione.

8) fai una passeggiata senza telefono, pensa a te.
     Prenditi un appuntamento con te stesso di almeno un’ora.

9) chiama tuo padre, fagli uno scherzo simpatico, che lo faccia
     ridere, poi digli che gli vuoi bene.

10) stampa una foto dove sei con la tua famiglia e regalagliela.

11) ridi senza motivo almeno 7 minuti.

12) trova un albero che ti piaccia e abbraccialo. Da oggi questo
       albero è tuo amico, torna a trovarlo ogni tanto.

13) scrivi su un foglio 10 cose per cui sei profondamente grato e
       usalo come segnalibro.

14) compra un fiore e regalalo a chi vuoi.

15) inizia a parlare con un bambino. Ascoltalo!

16) balla per almeno 10 minuti.

17) invita a cena i tuoi amici. Non bevete alcolici e non usate il
      cellulare (ma prima scattatevi una foto!)

18) dì GRAZIE almeno 100 volte ad alta voce come un Mantra.

19) canta la tua canzone preferita vicino a un fiume o al mare.

20) chiedi SCUSA a chi hai fatto un torto.

21) sii felice oggi, sii felice SEMPRE... La vita è bellissima.


L’hashtag è #labalenafelice. Leggi e se ti va diffondi..GRAZIE!



   ;))

 

 
 
 

PER RIFLETTERE..

Post n°111 pubblicato il 08 Luglio 2017 da ladybird200927
 




Filosofo-mistico l'uno, Filosofo-assolutamente laico l'altro..
Poeti entrambi.
Su piani ed in campi distanti anni luce..
eppure, a ben leggere,
esprimono, con linguaggi diversi, gli stessi conc
etti.





Insegnate loro il VALORE delle cose non il prezzo.
Insegnate loro a sognare senza fare dei sogni la loro Vita.
Insegnate loro a volare alto restando con i piedi ben saldi a terra.
Insegnate loro a sapersi confrontare senza competere.

Insegnate loro ad essere LIBERI nei pensieri e nelle azioni.
Insegnate loro ad essere SEMPRE SE STESSI..

e, soprattutto, ricordate sempre che..


                           I vostri figli
   non sono figli "vostri"...
sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita.
Nascono per mezzo di voi, ma NON DA voi.

Dimorano con voi.. tuttavia NON vi appartengono.
Potete dar loro il vostro Amore, ma non le vostre idee.
Potete dare una casa al loro corpo, ma non alla loro Anima, perché la loro Anima abita la casa dell'avvenire..
che voi non potete visitare nemmeno nei vostri sogni.

Potete sforzarvi di tenere il loro passo,
ma non pretendere di renderli simili a voi..
perché la Vita non torna indietro, né può fermarsi a ieri.

Voi siete l'arco dal quale, come frecce vive,
i vostri figli sono lanciati in avanti.
L'Arciere mira al bersaglio sul sentiero dell'Infinito e vi tiene tesi con tutto il suoi vigore affinché le sue frecce possano andare veloci e.. lontane!

Lasciatevi tendere con gioia nelle mani dell'Arciere,
poiché egli ama in egual misura..
e le frecce che volano e l'arco che rimane saldo.
(Kahlil Gibran)

da PensieriParole

 
 
 

..ci lascia un altro GRANDE..

Post n°110 pubblicato il 03 Luglio 2017 da ladybird200927
 

 

 

Ciao geniaccio!

 


..ci siamo riconosciuti tutti nelle “pecche” che hai sapientemente saputo mettere in evidenza con quella grande lente d’ingrandimento che era il tuo acuto senso di osservazione..
tutti abbiamo riso, anche quelli a cui, forse, non piacevi troppo..nonostante le risate che ci hai suscitato tu, erano diverse da quelle che l’altro “grande” ci strappava mentre metteva a nudo le nostre “miserie”..la tua è stata una lettura più graffiante, più sottile, a volte sarcastica rispetto a quella operata da “Albertone nostro!”..e se a lui spetta la corona di più grande attore comico italiano del Novecento, va senz’altro a te, a mio modestissimo parere, quella di satiro, di Artista a tutto tondo, che ha spaziato da “Fracchia” e “Fantozzi”,
ai testi di De Andrè, ai lavori teatrali con Monicelli fino ad arrivare a Fellini..sempre in tono minore_quasi dietro le quinte_mai supponente, sempre pronto a far ridere e ridere per primo di te stesso..con l’Umiltà che appartiene solo ai GRANDI..

Ti lascio da qui un saluto sentito
e ti auguro che ora la tua "nuvoletta"
_però bianca stavolta!_
sia lì..pronta ad accoglierti!



                                             ..Ciao GRANDE!


 

 

« Come compagni d'avventura ho scelto Benigni e Villaggio.
Due geniali buffoni, due aristocratici attori, unici, inimitabili, che qualunque cinematografia può invidiarci tanto sono estrosi.
Penso che possano essere gli amici ideali per inoltrarsi in un territorio che.. non ha mappe, né segnaletica. »
(Federico Fellini)

 


http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2017/07/03/foto/paolo_villaggio_anna_mazzamauro-169859879/1/

 
 
 

..cosa per niente facile..anzi!!

 

 

 

Ci innamoriamo di chi riesce a guardarci "dentro"

e..

non si spaventa.
(cit.)


oppure:

"L’Essenziale è invisibile agli occhi”.
(A. de Saint Exupery da “Il Piccolo Principe”)

il concetto..rimane lo stesso.

 




 
 
 

PERLE di SAGGEZZA..

Post n°108 pubblicato il 26 Maggio 2017 da ladybird200927
 

 

 

...Per riflettere!


 

Un giorno venne qualcuno a trovare il grande filosofo, e gli disse:

 

               “Sai cosa ho appena sentito sul tuo amico?”

Un momento“, rispose Socrate..
 “
Prima che me lo racconti, vorrei farti un test, quello dei tre setacci.”

“I tre setacci?!”

“Sì“, continuò Socrate. “Prima di raccontare ogni cosa sugli altri,
è bene prendere il tempo
di filtrare ciò che si vorrebbe dire.
Io lo chiamo il test dei tre setacci.
Il primo setaccio è la verità:

Hai verificato se quello che mi d
irai è
VERO?”

“No… ne ho solo sentito parlare.”


“Molto bene. Quindi NON sai se è la verità.


Continuiamo col secondo setaccio, la bontà:
Quello che vuoi dirmi sul mio amico..
 è qualcosa di
BUONO?”

“Ah no, al contrario!”

“Dunque“, continuò Socrate,
“vuoi raccontarmi brutte cose su di lui e
non sei nemmeno certo che siano vere.
Forse puoi ancora passare il test..
 rimane il terzo setaccio, l’utilità:
 È UTILE che io sappia
cosa avrebbe fatto questo amico?”


“No, davvero.”

“Allora“, concluse Socrate, se ciò che volevi raccontarmi non è:
NE’ vero,  NE’ buono,  NE’ utile..
io preferisco non saperlo.. e consiglio a te di dimenticarlo.“

 
 
 

La Luce interiore...


Le persone sono come le vetrate colorate:
brillano e scintillano quando fuori c'è il sole,
ma..
al calar delle tenebre..
viene rivelata la loro vera Bellezza
SOLO se è accesa una luce dall'interno.

(cit.)





da PensieriParole

 
 
 

"Mereces un Amor...

Post n°105 pubblicato il 15 Aprile 2017 da ladybird200927
 

 


“Mereces un Amor que te quiera despeinada,
con todo y las razones que te levantan de prisa,
con todo y los demonios que no te dejan dormir.

Mereces un Amor que te haga sentir segura,
que pueda comerse al mundo si camina junto a tì,
que sienta que tus abrazos van perfectos con su piel.

Mereces un Amor que quiera bailar contigo,
que visite el paraíso cada que mira tus ojos,
y que no se aburra nunca de leer tus expresiones.

Mereces un Amor que te escuche cuando cantas,
que te apoye en tus ridículos, que respete que eres libre,
que te acompañe en tu vuelo, que no le asuste caer.

Mereces un Amor que se lleve las mentiras,
que te traiga la ilusión, el café y…la Poesía.”

Frida Kahlo

 

“Ti meriti un Amore che ti voglia spettinata,
con tutto e le ragioni che ti fanno alzare in fretta,
con tutto e i demoni che non ti lasciano dormire.

Ti meriti un Amore che ti faccia sentire sicura,
in grado di mangiarsi il mondo quando cammina accanto a te,
che senta che i tuoi abbracci sono perfetti per la sua pelle.

Ti meriti un Amore che voglia ballare con te,
che trovi il paradiso ogni volta che guarda nei tuoi occhi,
che non si annoi mai di leggere le tue espressioni.

Ti meriti un Amore che ti ascolti quando canti,
che ti appoggi quando “fai” la ridicola,
che rispetti il tuo essere libera,
che ti accompagni nel tuo volo,
che non abbia paura di cadere.

Ti meriti un Amore che ti spazzi via le bugie,
che ti porti il sogno, il caffè e… la Poesia”.

 


 

 

 
 
 

Yes.. indeed!

Post n°104 pubblicato il 11 Aprile 2017 da ladybird200927
 

 

I do what i firmly believe in
  and…
I firmly believe in what i do






 


 
 
 
 
 

SAPER Vivere! ^___*

Post n°102 pubblicato il 26 Marzo 2017 da ladybird200927
 

 

 

 

 

 
 
 

E poi..

Post n°101 pubblicato il 20 Marzo 2017 da ladybird200927
 

 

E poi fate l'Amore.
NO sesso.. solo AMORE.


 E con questo intendo i baci lenti sulla bocca,
 sul collo, sulla pancia, sulla schiena,
 i morsi sulle labbra, le mani intrecciate,
 e occhi dentro occhi.

Intendo abbracci talmente stretti
da diventare una cosa sola,
corpi incastrati e anime in collisione,
carezze sui graffi, vestiti tolti insieme alle paure,
baci sulle debolezze, sui segni di una vita

che fino a quel momento era stata..un po’ sbagliata.

Intendo dita sui corpi, creare costellazioni,
inalare profumi, Cuori che battono insieme,
respiri che viaggiano allo stesso ritmo,
e poi sorrisi..sinceri..



...dopo un po’ che non lo erano più.


Ecco..fate l'Amore e non vergognatevene

perchè l'Amore è Arte..e voi i Capolavori.
.


                      (Alda Merini)

 
 
 

AFFINITA'..

Post n°100 pubblicato il 14 Febbraio 2017 da ladybird200927
 


Non si tratta di qualcosa che può essere spiegato
né appreso da libri,
per quanto esaustivi possano essere al riguardo,
l’Affinità va esperita....
ritengo, pertanto, quasi impossibile darne
una definizione unica
sufficiente a chiarirne significato e senso...
ecco perché, mi sono “divertita” a raccogliere
diverse citazioni,
_di nomi noti alcune, anonime altre_
scegliendo quelle nelle quali mi riconosco,
che riassumono le mille “sfaccettature”

di questa meravigliosa “intesa tra Anime”
che non hanno alcun bisogno di spiegarsi,
si percepiscono,
si intuiscono con immediatezza..
a livelli molto sottili…



 
Di qualunque cosa le nostre Anime siano fatte,
 la mia e
la tua sono fatte della stessa cosa.
(Emily Brontë)

 

 

L’attrazione è fisica... L’Affinità è chimica.
(Anonimo)


L’affinità si misura in quante spiegazioni
NON hai bisogno di dare..
se devi spiegare.. non è Affinità!
(Anonimo)


È facile ridere assieme..
 La vera Affinità è sorridere anche solo pensandosi.
(Anonimo)


Ci sono Affinità che "si respirano" da lontano,
si sentono senza toccarsi
e s’imprimono sul Cuore.
(Anonimo)


“Il nostro Cuore è come un puzzle non finito..
 è per questo che cerchiamo l’incastro perfetto
per completarlo”.
(Anonimo)


Quando entri in sintonia con qualcuno
lo senti…
è come un gancio che unisce pancia a pancia, quindi..
 sai anche riconoscere quando non succede.
(Anonimo)
 

 


L’Affinità si gode non si spiega..
quella di due Anime porta all’assoluta complicità
due corpi divisi da tutto.
(Anonimo)




È sbagliato pensare che l’Amore sia frutto
di una lunga conoscenza
e di un tenace corteggiamento.

L’Amore è la sorgente dell’Affinità spirituale
e se tale Affinità non nasce all’istante..
 non potrà svilupparsi nel corso degli anni e neanche delle generazioni.
(Khalil Gibran)






 

 
 
 

Sussurri e Grida

Post n°99 pubblicato il 23 Gennaio 2017 da ladybird200927
 

 

 

Un giorno, un pensatore indiano
fece la seguente domanda ai suoi discepoli:
"Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?"
"Gridano perché perdono la calma" rispose uno di loro.
"Ma perché gridare se la persona sta al tuo lato?"
disse nuovamente il pensatore.
"Bene, gridiamo perché desideriamo
che l’altra persona ci ascolti" replicò un altro discepolo.
E il Maestro torno a domandare:
"Allora non é possibile parlargli a voce bassa?"
Varie altre risposte furono date..
ma nessuna convinse il pensatore.
Allora egli esclamò:
"Voi sapete perché si grida contro un’altra persona
quando si è arrabbiati?
Il fatto é che quando due persone sono arrabbiate
i loro Cuori si allontanano..MOLTO.
Per coprire questa distanza,
bisogna gridare per potersi ascoltare.
Quanto piu arrabbiati sono, tanto più forte
dovranno gridare per sentirsi l’uno con l’altro.
D’altra parte, invece,
che succede quando due persone sono innamorate?
Loro non gridano, parlano soavemente.
E perché?
Perché i loro Cuori sono MOLTO vicini.
La distanza tra loro é
piccola.
A volte sono talmente vicini i loro Cuori
che neanche parlano..solamente sussurrano.
E quando l’Amore é piu intenso,
non é necessario nemmeno sussurrare..
basta guardarsi e..i loro Cuori si intendono.
E’ questo che accade
quando due persone che si amano si avvicinano."
Infine, il Maestro concluse dicendo:
"Quando voi discuterete..
non lasciate che i vostri Cuori si allontanino,
non dite parole che li possano distanziare di più,
perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che..
non incontreranno MAI PIU' la strada per tornare."


 

 


 


 
 
 

A VOLTE..

Post n°98 pubblicato il 30 Dicembre 2016 da ladybird200927
 

 

A volte non capirò le tue scelte.

A volte non riuscirò a farti cambiare idea.

A volte dovrò lasciarti sbagliare.

A volte dovrò lasciarti cadere.

A volte non potrò seguire i tuoi sogni.

A volte non saremo d'accordo.

Ma non ci sarà mai e poi mai
una sola volta in cui non sarò dalla tua parte.

Sarò sempre con te, dalla tua parte...
nella vittoria e nella sconfitta,

perchè ogni cosa che fai tu
è un pò come se la facessi anche io...

perchè tu sei una parte di me:

La migliore!
(cit.)

 


 
 
 

Come alito nel Vento

Post n°97 pubblicato il 13 Dicembre 2016 da ladybird200927
 


E nelle ore più silenziose, quelle in cui il Sole, man mano, 
spegne i colori per far posto al tuo splendore, stanotte,
vengo a salutarti..
E’ quel magico momento in cui i pensieri volano in alto
per cercare di raggiungerti,
mentre la realtà, lentamente, si spoglia dei suoi contorni netti,
delle sue ipocrisie, delle sue maschere..
Perdersi nell’abbraccio della tua luce che avvolge,
che strizza l’occhio, sfacciatamente timida,
 tra ragnatele di rami che ascoltano la voce dei boschi
imperlati da foglie che catturano sogni..
è sentirsi una con loro, è mettersi le ali e riprendere il volo..
seguirne il racconto, leggera..
come alito nel Vento.    









 
 
 
Successivi »
 

 

R. CLAYDERMAN_A COMME AMOUR

 

ADAGIO _ STELVIO CIPRIANI & ORCHESTRA

 

MAX EHRMANN

 

R. KIPLING

 

BAILANDO VAN LAS HOJAS SECAS_ ROMANCE_LAST 'ORCH

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mgf70cassetta2estinetteepaneghessaSky_Eagleladybird200927lorenzo1mazara1950do_re_mi0piterx0attimoxattimo_20130fugadallanimaserena_filippifranca.scacile54