Blog
Un blog creato da neimieipassi il 05/01/2015

Tunes

...

 
 

 

Oggi

Post n°369 pubblicato il 17 Settembre 2017 da neimieipassi

Mi coccolo con l'odore e il sapore di te, in questo treno che mi culla, e mi tengo stretto ogni istante, come succede ogni volta. Ti bacio e ti sussurro grazie, stavolta mi lasci fra le braccia di una sorella, fra pianti e risa nel mezzo di una strada. Poche le ore, ma cariche di mille significati. Poche, ma ce ne saranno altre.

un mondo di bene, G.

E te, ragazzo, lo sai: io ti amo.

 

 

-Neimieipassi-

 
 
 

...

Post n°368 pubblicato il 11 Settembre 2017 da neimieipassi

Forse dovrei riflettere sulla mia preferenza per le forme più spigolose, sceglierei sempre un tavolo quadrato o rettangolare piuttosto che uno tondo, e sul mio amore per le piante grasse, quelle con delle spine che se ti si conficcano nella pelle ti lasciano il buco

 
 
 

...

Post n°367 pubblicato il 08 Settembre 2017 da neimieipassi

Sono impaziente come una vera ariete, conto i giorni e i minuti, e vivo di una leggerezza e di un'euforia che non sempre provo. Forse è solo incoscienza, è come quando vai a partorire il primo figlio e non sai cosa ti aspetta, mentre per il secondo ti viene qualche pensiero. 

Però... ho voglia della novità, ho voglia della libertà, ho voglia di smettere di regalare, ho voglia di pensare a me, ho voglia di comprare dei cuscini rossi.

 

- Neimieipassi -

 

 

 

 

 

 

 
 
 

...

Post n°366 pubblicato il 01 Settembre 2017 da neimieipassi

Chiudo gli occhi e lascio che sia la musica a circondarmi, musica che inghiottisce parole martellanti che cercano la via, a tutti i costi. Chiudo gli occhi e nonostante il chiasso non è facile ignorarli, non è facile non vederli. Sono qui tutti intorno, le urla le risa le parole sconnesse le parole senza senso, le parole piene di senso. Non è facile far finta di nulla perché entrano e implorano e si impongono e gridano c'eravamo anche noi, ci siamo anche noi, non ce ne siamo andati non possiamo farlo, regalaci le parole, ora che noi non ne abbiamo più...

Una notte a San Salvi, Firenze

 

-Neimieipassi-

 
 
 

Heute Nachmittag am Strand

Post n°365 pubblicato il 27 Agosto 2017 da neimieipassi

Mi cullo ancora per poco fra le onde, e gli occhi cambiano, diventano azzurri come il colore di cui si riempiono. Se li chiudo mi sembra di non essere più qui, torno indietro di anni, di vite, torno in un luogo che è stato mio e di cui la mia anima continua ancora ad avere nostalgia. Per un attimo sogno, lo sciabordio non è del mare ma di un lago agitato da piccole barche, non c'è la sabbia bollente sotto ai miei piedi ma fresca erba, verde grazie al clima del nord. 

Però è tutto un miscuglio, i bambini qui accanto non potrebbero impastare i loro Kuchen se fossero a casa propria, ma il profumo dei loro Brötchen e delle loro Torten mi arriva lo stesso anche se sono fatti di sabbia e mare.

Così chiudo gli occhi e faccio finta, chiudo gli occhi e mi lascio riempire dai suoni aspri che non cambiano mai e proprio per questo danno sicurezza, faccio finta e ascolto i discorsi che non sono miei, chiudo gli occhi, faccio finta e träume davon

-Neimieipassi-

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Paintedonmyheartje_est_un_autreSky_EagleProfondicus1Zero.elevato.a.ZeroEstelle_kCalleDeLaVida0moon_ILa_Cura_dglWeb_Londonneimieipassiscrittocolpevolespagetiu_m_a_n
 

ULTIMI COMMENTI