Creato da sweet.sensation il 15/12/2006

Healing Hand

She’s a cold, dark night in the dead of winter

 

 

« Enuma ElishEnuma Elish »

Enuma Elish

Post n°159 pubblicato il 19 Giugno 2008 da sweet.sensation
 







Tumulti Celesti


Si moltiplicarono gli anni e nuovi pianeti si affacciarono al Sistema Solare. Dapprima fu creato ANU (figlio di ANSHAR e KISHAR): da questi vide la luce NUDIMMUD, pari ad esso per grandezza.


Per dimensioni e collocazione, i due nuovi pianeti corrispondono in tutto e per tutto a Urano e Nettuno.

Nell'Epica dell Creazione si fa riferimento ad un altro figlio di Anshar: infatti Anu era menzionato quale primogenito di quest'ultimo. Nel testo viene fatta esplicita menzione ad un emissario di Anshar/Saturno, che corrisponde al più esterno dei componenti del Sistema Solare: questi era GAGA/Plutone.


In realtà i Sumeri avevano mappato questo pianeta in una posizione differente rispetto a quella che tutti oggi conosciamo. Esso non si trovava al di la di Nettuno, ma era collocato vicino a Saturno, di cui era satellite.

A questo punto della Creazione, si possono contare 9 elementi del Sistema Solare: mancherebbero all'appello La Terra e la Luna, che si sarebbero generati in seguito ad una collissione cosmica.


L'Atto II dell'Enuma Elish è senza dubbio il più ricco di colpi di scena, dato che in esso vengono descritti i tumulti celesti che avrebbero sconvolto la grande famiglia di pianeti appena nata. La vita era tutt'altro che tranquilla, infatti ognuno gravitava verso l'altro e tutti convergevano verso TIAMAT.


I divini fratelli si coalizzarono;
disturbavano Tiamat andando avanti ed indietro.
Turbavano il ventre di Tiamat
con i loro strani movimenti nelle dimore del cielo.
Apsu non riusciva a frenare il loro clamore;
Tiamat era ammutolita dal loro comportamento.
Essi compivano atti detestabili
e si comportavano in maniera odiosa.


I testi fanno esplicita menzione ad orbite irregolari: sebbene il più disturbato da tutto ciò fosse Tiamat, Apsu prese a cuore il problema, minacciando di distruggere questo "odioso modo di comportarsi". Dopo essersi confidato con il fedele Mummu/Mercurio, il Sole architettò il suo piano: ma qualsiasi cosa essi avessero confabulato, fu udito dalgi dei.

A quel punto Ea/Nettuno-Nudimmud ebbe un'idea: il suo piano era quello di "versare il sonno sopra Apsu". Quando i suoi intenti furono approvati dagli altri dei, egli "gettò un incantesimo sulle acque primordiali del sistema solare".

Ma quale era, in realtà l'incantesimo che Nettuno, il pianeta più esterno, aveva lanciato?

Ci sono due possibili spiegazioni concrete alle parole contenute negli scritti: o l'ellittica del pianeta avrebbe influito sul magnetismo del Sole stesso, oppure Nettuno avrebbe emanato una grande quantità di radiazioni. Qualunque fosse l'effetto prodotto, l'Enuma Elish lo paragona all'atto di "versare il sonno": anche Mummu, fedele consigliere del Sole, "non riusciva più a muoversi".

Privando il Sole delle immense emissioni di materia necessarie alla formazione di altri pianeti, gli dei portarono il Sistema Solare ad una pace temporanea. Ciò fece si che qualsiasi altro pianeta che avesse voluto far parte del gruppo, sarebbe potuto venire unicamente dall'esterno, ossia dalle lontane distese celesti oltre Nettuno.

Ciò non tardò ad accadere, così come viene descritto dall'Atto III del poema....

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Il_giustiziere01daclisdragon642gianfrancociabocchiclara.amandolipantaleoefrancamario.dandreacerasella57beby69fading_of_the_dayservitorematuroplastiramatemplare1953tedoforo3cristiana.bach
 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31