Vivere al NATURALE

Sarà semplice vivere in simbiosi con i meccanismi del mondo??

 


 aderisci all'iniziativa
di questo blog x FREE TIBET
 
 

CURITIBA, AI CONFINI DELLA REALTÀ


 
 

DETERSIVI ECOLOGICI


 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ULTIME VISITE AL BLOG

psicologiaforenseric1980chiarapecci.unilabDragana63carmineborrelli.alnikolastraversichiarazampcolameo.guidopatrizia.vezzanazoedalWIDE_REDgiulyfaggimargherita.iommiAlessandroArialoku2
 

ULTIMI COMMENTI

in bocca nooo! Scioglie la parte calcarea del tartaro, ma...
Inviato da: evelyn
il 28/11/2012 alle 02:27
 
Ciao :o)
Inviato da: Sky_Eagle
il 01/09/2011 alle 17:32
 
Ciao, io ci ho provato per un pò ad usarlo come...
Inviato da: Ghetty
il 23/05/2010 alle 16:21
 
Le noci naturali rappresentano un gran risparmio e...
Inviato da: Alex
il 05/02/2010 alle 16:05
 
Le immagini degli animali uccisi dalle nostre buste di...
Inviato da: martha76.mt
il 17/09/2009 alle 12:13
 
 

 

« MIRACOLO A PALERMO.13-14 Aprile - Election ... »

Bollicine pericolose!

Post n°44 pubblicato il 04 Aprile 2008 da girini
 

Vi racconto un pò di storia della bevanda più famosa al mondo, ma questa volta per rinfrescarci le idee, e non la sete, che può essere vinta da un salutre limpido e fresco bicchiere d'acqua.
Le bollicine più famose al mondo, hanno origini lontane che risalgono al 1886 quando un chimico americano mescolo dell'alcool con delle foglie di "coca" , (si proprio quella pianta da cui si ricava la cocaina), e foglie di "cola" un frutto simile ad una noce molle dalle qualità energizzanti dovute alla massiccia presenza di caffeina. Tale miscuglio era quindi utilizzato soprattutto per scopi terapeutici poichè alleviava il mal di testa e rendeva la fatica più sopprtabile. Ma col passare del tempo, la ricetta originale ha subito numerose modificazioni, sotto la spinta del proibizionismo infatti si tolsero ben presto l'alcol, sostituito da acqua e, ovviamente si è dovuto anche provvedere a diminuire l'effetto della coca poichè la pianta fu bandita a causa degli effetti della cocaina ed in sostanza l'ingrediente delle foglie pur essendo rimasto tale è stato decocainizzato con un processo di scarto dell'alcaloide stupefacente.
Rimasto quindi il potere energizzante della caffeina, chi deteneva la ricetta segreta, decise di aumentarne il potere dolcificante, con l'aggiunta di altro zucchero e col passare del tempo con l'aggiunta di anidride carbonica che produce le famose bollicine. Ben presto si capì che il gusto della bevanda otteneva apprezzamenti da parte dei consumatori e la produzione di questa bevanda aumentò a dismisura in maniera esponenziale. Ora non si è mai compreso per bene quale fosse il successo di un risultato che andava ben oltre le aspettative, quello che si è scoperto o per meglio dire che non si è mai scoperto, oltre alla massima riserbatezza dell'azienda sulla ricetta effettiva il cui contenuto dello strano aroma del fatidico ingrediente decocainizzato, non è mai stato reso noto, sono gli effetti che tale bevanda provocano all'organismo umano e nonostante ciò continua ad essere la più venduta al mondo e nessuna raccomandazione viene spesa in favore della nostra salute, o meglio delle raccomandazioni su un consumo molto moderato di questo prodotto...ma vediamo cosa succcede al nostro organismo quando ne beviamo un bicchiere:
la prima cosa... ci viene da sorridere e poi.....
Nei primi 10 minuti: 10 cucchiaini di zucchero colpiscono l'organismo (100% della razione giornaliera raccomandata). La reazione immediata è il vomito ma non succede perchè l'acido fosforico diminuisce il sapore permettendo alla bibita di rimanere nello stomaco.
20 minuti: sale la glicemia causando un massiccio rilascio di insulina. Il fegato risponde trasformando tutto lo zucchero che può "catturare" in glicogeno (zuccheri di riserva per il corpo) e grasso.
40 minuti: la caffeina è stata assorbita completamente. Le pupille si dilatano, la pressione del sangue aumenta e come risposta il tuo fegato rilascia altro zucchero nel sistema circolatorio.
45 minuti: il corpo aumenta la produzione di dopamina stimolando il centro del piacere del cervello. La stessa cosa che succede quando si prendere l'eroina.
60 minuti: Le alte dosi di zucchero e la dolcezza artificiale aumentano l'escrezione urinaria di calcio. Le proprietà diuretiche della caffeina entrano in gioco. Con le urine verranno eliminati il calcio, il magnesio e lo zinco che erano in realtà destinati alle ossa, oltre al sodio, a vari elettroliti e all'acqua. Dopo l'eccitazione iniziale si avrà un crollo della glicemia. Si diventa nervoso e irritabile.
(da acqua per le papere)
Tanto altro ancora ci sarebbe da scoprire dietro la produzione di questa bevanda come il mancato rispetto di norme igieniche nelle fasi produttive;l'uso, da parte dell'azienda, di gravi pratiche sleali per mantenere una posizione pressoché monopolistica sul mercato, che comprenderebbero anche ripetute violazioni dei diritti umani e la produzione della bevanda in zone dove scarseggia l'acqua (per esempio in Africa e zone dell'India).
E allora svegliamoci anche su questo, riflettiamo e se vogliamo dare davvero un segnale, non c'è bisogno che ci facciamo chiamare no-global e andare a sfasciare città e fare guerriglia, basta solo un pò di buon senso, con un pò di fatica e con soli 10 euro o poco più riusciamo a farci da noi la Open Cola, non posso chiamarla col suo vero nome per non violare i diritti, di seguito cliccando sul link scoprirete la vera ricetta della bevanda più famosa al mondo, che possiamo farci tranquillamente in casa e senza nessun effetto collaterale sopra citato poichè gli ingredienti sono naturali e commmisurati al giusto grado di assorbimento. Provate e fatemi sapere:



 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: girini
Data di creazione: 18/10/2007