Community
 
girini
   
 

Vivere al NATURALE

Sarà semplice vivere in simbiosi con i meccanismi del mondo??

 


 aderisci all'iniziativa
di questo blog x FREE TIBET
 
 

CURITIBA, AI CONFINI DELLA REALTÀ


 
 

DETERSIVI ECOLOGICI


 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ULTIME VISITE AL BLOG

carmineborrelli.alnikolastraversichiarazampcolameo.guidopatrizia.vezzanazoedalWIDE_REDgiulyfaggimargherita.iommiAlessandroArialoku2carcionecarloealdo.marianellipsicologiaforenseCesareSara
 

ULTIMI COMMENTI

in bocca nooo! Scioglie la parte calcarea del tartaro, ma...
Inviato da: evelyn
il 28/11/2012 alle 02:27
 
Ciao :o)
Inviato da: Sky_Eagle
il 01/09/2011 alle 17:32
 
Ciao, io ci ho provato per un pò ad usarlo come...
Inviato da: Ghetty
il 23/05/2010 alle 16:21
 
Le noci naturali rappresentano un gran risparmio e...
Inviato da: Alex
il 05/02/2010 alle 16:05
 
Le immagini degli animali uccisi dalle nostre buste di...
Inviato da: martha76.mt
il 17/09/2009 alle 12:13
 
 

 

« COME FARE SENZA SENZA PC...ROMPICAPO GIUDIZIARIO »

ACETO INFINITO

Post n°3 pubblicato il 28 Ottobre 2007 da girini
 

Solitamente si augura di "non prendere la via dell'aceto" per scongiurare di prendere cattive strade o abitudini.
Con l'aceto, non è proprio cosi!!!
Infatti proprio questo alimento, può tornarci utile in mille modi!!! Vediamo come...:

  • gia sappiamo e diamo per scontato che l'aceto viene usato per aromatizzare insalate e altri piatti in cucina;
  • non tutti sanno che può essere usato come come sostituto del detersivo
  • ottimo come brillantante;
  • fantastico come anticalcare .
Ma vediamo come utilizzarlo..... veramente semplice basta avere a disposizione degli spruzzini di acqua e riempirli miscelando 1/3 di aceto e 2/3 di acqua e se può dare fastidio l'odore dell'aceto se ne può usare di meno, ma chiaramente la soluzione agisce meglio tanto più alta è la concentrazione di aceto.
Molto spesso in casa si usano prodotti spray generici per pulire macchie semplici: acqua e aceto vanno bene per la maggior parte dello sporco.
Se vi disturba l'odore dell'aceto, sappiate che l'aceto di mele ha un odore più gradevole.
L'aceto, meglio se caldo, spruzzato sui rubinetti è fantastico per lucidare e togliere segni di calcare.
Se il calcare ha ostruito le griglie rompigetto di rubinetti e doccia, svitateli e immergeteli nell’aceto, finché non inizia a sciogliersi, dopodichè sciacquateli e rimetteteli a posto.
L'aceto pulisce benissimo i vetri senza bisogno di nient'altro.
Usare aceto bianco, 100ml, al posto dell' ammorbidente.
I panni non prendono l'odore di aceto e conservano il profumo del detersivo rimanendo più morbidi. Inoltre l'aceto svolge una ulteriore funzione anticalcare.
Utilizzando una dose di aceto da 100 ml o anche meno nella vaschetta dell’ammorbidente per rendere più morbidi i tessuti, l'aceto funziona sia come ammorbidente che come anticalcare. Così facendo la funzione
anticalcare avviene dopo il lavaggio, nella fase di risciacquo.
Infatti, il modo più semplice di decalcificare la lavatrice è lanciare un
programma lungo con temperatura alta a 60°, versando nel cestello vuoto
un litro di aceto.
DETERSIVO LAVASTOVIGLIE
Per la lavastoviglie molto utile risulta un detersivo fai da te facilissimo, e per una volta finalmente, efficacissimo!
Si fa con sale aceto limone e acqua: 3 limoni, 400 ml di acqua, 200 g di sale, 100 ml di aceto bianco
- Tagliare i limoni in 4-5 pezzi togliendo solo i semi e mantenendo la buccia (è più facile se tagliate il limone a rondelle);
- Frullarli con un mixer insieme ad un po' di acqua e al sale. Per evitare intasamenti del filtro lavastoviglie, frullate a lungo e molto finemente la poltiglia
- Mettere la poltiglia in una pentola, aggiungere tutta l'acqua e l'aceto e far bollire per circa 10 minuti girando con una frusta perchè non si attacchi. Quando si è addensato e un po’ raffreddato mettere in vasetti di vetro e usarne due cucchiai da minestra per la lavastoviglie e a piacere per i piatti a mano.
Questo solo detersivo, unito al calore della lavastoviglie, lava benissimo ed ha il grande vantaggio di non lasciare residui chimici sulle stoviglie su cui mangiamo.
PULIZIA FORNO MICROONDE
Mettere mezzo bicchiere di acqua e succo di limone (o acqua e aceto) in parti uguali nel microonde.
Accendere il forno a potenza massima per 5-6 minuti e poi aspettare un paio di minuti prima di togliere il
bicchiere e passare con una spugna morbida inumidita.
RUBINETTERIA
L’aceto è ottimo per togliere le incrostazioni di calcare da lavandini, rubinetteria, ecc. (basterà passare con una spugnetta imbevuta di aceto caldo e successivamente sciacquare ed asciugare molto bene). Se il calcare ha ostruito le griglie rompigetto di rubinetti e della doccia, svitarli e immergerli nell'aceto finché il calcare non inizia a sciogliersi, dopodichè sciacquarli e rimetterli a posto.
DEODORANTI PER AMBIENTI
per combattere odori forti negli ambienti: mischiate aceto e fondi di caffé asciutti, o polvere di caffé, in una ciotola formando una pappa densa. Si asciuga da sola. Cambiare quando perde efficacia.
PULIZIA VETRI
Un buon sistema superecologico per lavare i vetri:
il segreto è la spatola per asciugare i vetri (quella che usano i lavavetri per strada).
Uso: acqua caldissima, un po' d'aceto, panno in microfibra, la spatola e un panno di tela.
Si mette in un secchio dell'acqua pulita molto calda con un po' d'aceto, si immerge il panno in microfibra, si strizza ma non troppo (in modo che il vetro non si asciughi immediatamente), lo si passa e si strofinano bene tutti gli angoli.
Poi si passa la spatola e quando si è terminato la striscia prima di farne un'altra si asciuga la spatola con un panno di tela.
Per adesso mi fermo qui in seguito vi darò altri suggerimenti per Naturalizzarci ancora di più.
Una chicca prima di finire: Se si è resistenti al sapore dell'aceto, MA SOLO SE SI E' VERAMENTE RESISTENTI, prendete un misurino di colluttorio, riempitelo di aceto di vino bianco, versatelo in bocca e lasciatelo stazionare tra i denti per 10 minuti, alla fine lavatevi i denti con spazzolino e successivamente con filo interdentale: il 50% di placca e calcare verrà via... sorriso smagliante ma sapore anestetizzato per una buona mezzoretta, ovviamente non usatelo in presenza di abrasioni o ferite . Da effettuarsi una volta al mese.
Ciao a Tutti.
Pepperinix.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/NATURALIZZATEVI/trackback.php?msg=3495568

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
principessa660
principessa660 il 28/10/07 alle 20:40 via WEB
Le risorse dell'aceto le conoscevo un pò tutte... l'unica che non conoscevo e proverò... è l'aceto in lavatrice... ma tu hai provato??? Non mi farai fare un'insalata di magliette:))) Princy!! @__@
 
vincenzoc2007
vincenzoc2007 il 30/10/07 alle 09:40 via WEB
io sinceramnete tutte queste virtu' dell'aceto non le conoscevo proprio tranne quella dell'anticalcare cmq complimeti........... ciao
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 01/01/08 alle 20:05 via WEB
Grazie per questa e le altre preziose informazioni che ho trovato qui. __Acqua.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/12/08 alle 13:59 via WEB
FANTASTICO... IL MICROONDE è SPLENDENTE!!!! GRAZIE!!!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Ghetty il 23/05/10 alle 16:21 via WEB
Ciao, io ci ho provato per un pò ad usarlo come ammorbidente, ma poi ho dovuto desistere...ne usavo poco ed era aceto di mele (per cui meno acido), però a lungo andare mi sentivo sempre addosso l0odore, anche se suoi panni stesi non era così forte. Forse perchè uso sempre un lavaggio veloce e non risciaquava abbastanza ? Mah...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
evelyn il 28/11/12 alle 02:27 via WEB
in bocca nooo! Scioglie la parte calcarea del tartaro, ma corrode anche lo smalto!parola di igienista dentale! Tutto il resto però è corretto :)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: girini
Data di creazione: 18/10/2007