Creato da news.stampa il 08/04/2012

NEWS STAMPA

Notizie sulla Mondanità, Anteprime Cinematografiche, Sfilate di Moda, Eventi di tutti i Tipi.

 

 

Intense serate, ospiti prestigiosi e premi speciali al Nettuno Photofestival 2014

Post n°152 pubblicato il 07 Settembre 2014 da news.stampa
 
Foto di news.stampa

Martedì 19 agosto ’14 alle ore 16,30 nella splendida cornice cinquecentesca del Forte Sangallo a Nettuno è iniziata  la IV Edizione del Photo Festival “Attraverso le pieghe del tempo”, noto al grande pubblico come  Nettuno Photo Festival; questa manifestazione ideata e curata dall’Associazione culturale “Occhio dell’Arte” per la guida della presidente Lisa Bernardini,  è proseguita fino al 31 agosto 2014.

Sotto l’egida del Comune di Nettuno sono state in programma occasioni d’incontro e di confronto fra fotografia, poesia e musica. Caratterizza il PhotoFestival, fin dalla sua fondazione, per volontà della sua ideatrice ed organizzatrice Lisa Bernardini, l’intento di sostenere e mettere in luce missions  orientate alla solidarietà, conferendo alla fotografia, alla musica e alla poesia un ruolo socialmente attivo; quest’anno e' stata aiutata la realtà solidale “Avis” Comunale Anzio - Nettuno.

 

Nel corso della serata d’inaugurazione martedì 19 agosto alle ore 21,30 a Piazza Cesare Battisti a Nettuno è stato presentato tutto il programma della manifestazione e  il “Calendario Solidale 2015”,  un progetto artistico a tiratura limitata e non ripetibile di Leonardo Santoli ed Ezio Alessio Gensini che è stato donato all’Avis Comunale Anzio – Nettuno come strumento di fundraising.

Nel calendario sono presenti le immagini di Franco Battiato - Gianni Morandi - Claudia Zanella - Lucio Dalla - Steve Rogers Band - Pia Tuccitto - Alessandro Paci - Leonardo Pieraccioni - Barbara Enrichi - Luca Carboni - Marinella & Roberto Ferri - Leonard Bundu - Francesco Guccini - Stefano Bonaga - Marco Alemanno Cristian “Cicci” Bagnoli - Cristina Gardumi - Fio Zanotti - Angela Baraldi;  I testi poetici  sono di Ezio Alessio Gensini e le  foto (elaborate) degli artisti che "vestono" le opere  sono dell’artista  Leonardo Santoli.

 

Tanti gli eventi e le presenze di rilievo nel corso di questa manifestazione: il 20 agosto ’14 si è svolta una serata dal titolo “NO VIOLENCE”  dal nome della mostra fotografica di Michele Simolo contro la violenza sulle donne; nel corso della serata,  monologhi sull’argomento ed un corto teatrale sull’immigrazione dal titolo “A me resta la speranza” di Virginia Barrett con Marcia Sedoc ed Amedeo De Paolis.

 

Domenica 23 agosto, il Festival ha assunto una connotazione internazionale attraverso l’incontro,  svoltosi nella Sala Consiliare del Comune di Nettuno, dal tema “About X-Ray Beach”;  è stato infatti presentato il libro  “Nettuno nell’ Inferno dello Sbarco” curato dallo storico locale Silvano Casaldi e dal grande giornalista e storico Gianni Bisiach . Nel corso della serata è stata ripercorsa  la storia dello Sbarco  raccontata a fumetti utilizzando foto  al posto dei disegni.

“Nettuno nell'inferno dello Sbarco" è strutturato come un “fotoromanzo di guerra” , mai nessuno ha fatto una operazione simile.  L'autore Silvano Casaldi,  autore di questo libro, la cui prefazione è stata curata da Gianni Bisiach,  ha utilizzato foto d'archivio storiche militari  al posto dei disegni e le ha "fatte parlare";  ha fatto  dialogare come fossero fumetti  i personaggi ritratti in queste immagini. Per realizzare questo lavoro di ricerca  Casaldi ha impiegato  5 mesi di intenso lavoro, ma in realtà  si occupa dello  Sbarco da 25 anni.

La storia che lui delinea  nel suo libro parte dell'8 settembre 1943 con l'annuncio dell'Armistizio e si conclude con la liberazione di Roma il 5 giugno 1944. In mezzo, l'Autore fa interloquire  vari personaggi coinvolti nell'operazione dello Sbarco: i Generali Clark Aleksander, Lucas, Truscott …ma anche  i soldati semplici che l'Autore ha conosciuto personalmente.

Luigi Visalli, Assessore allo Sport ed allo Spettacolo del Comune di Nettuno, delegato dal Sindaco di Nettuno ad organizzare quest’anno gli eventi per il Settantesimo Anniversario dello Sbarco, ha voluto inserire questo incontro all’interno del PhotoFestival “Attraverso le pieghe del tempo” per chiarire ulteriormente il ruolo che ha avuto la città di Nettuno nello sbarco e per permettere alla persone di avere più notizie in merito. Infatti all’interno del libro, stampato in sole mille copie, un’opera d’arte per collezionisti, è  annunciato il vero orario in cui avvenne lo Sbarco anglo-americano, indicato militarmente come le due di notte del 22 gennaio,  ma in realtà  avvenuto alla mezzanotte tra il 21 e il 22 gennaio 1944; la prova è l' interrogatorio di un ingegnere tedesco del Genio, fatto prigioniero subito dopo la mezzanotte. Altra novità: nella visione del libro e nella lettura dei dialoghi,  si ha modo di capire che gli americani a tutto pensavano fuorché di recarsi subito a Roma, perché dalle fotografie e dai dialoghi  si evince una realtà diversa da quella diffusa nell'immaginario collettivo. Questo e molto altro, in un volume avvincente e dal grande valore documentario. L'Autore vive da sempre a Nettuno ed è un grandissimo esperto di storia, e di questo episodio in particolare.

Nel corso della serata condotta da Lisa Bernardini, Presidente dell’Associazione Occhio dell’Arte e direttore Artistico del Nettuno PhotoFestival, Gianni Bisiach ha sottolineato l’importanza per la collettività  del lavoro di  un esperto di storia come Casaldi ed ha manifestato insieme all’Assessore Luigi Visalli  l’auspicio che si fondi sul territorio un unico Museo dello Sbarco, che possa racchiudere il meglio della zona rispetto a questo evento storico. Qualora le due amministrazioni di Anzio e di Nettuno riuscissero nell’intento, Bisiach donerebbe dei filmati legati all’episodio.

Nel corso di questa manifestazione non sono mancati i  pomeriggi dedicati alla presentazione di libri, avanguardie tecnologiche ed ultime frontiere della foto digitale affiancate da immagini e poesie anche d’epoca,    in un mix che è riuscito a far dialogare linguaggi artistici diversi, facendo interagire passato e futuro.

Ospiti importanti sono stati premiati nel corso di questa manifestazione: ricordiamo Oliviero Toscani,  al quale il 30  agosto è stato conferito  il PREMIO GENSINI IMMAGINE; quella sera sono stati  presenti anche  il  maestro Franco Fontana, nonché i critici Walter Guadagnini,   al quale  è stato consegnato  il PREMIO DELLA CRITICA,   ed Enzo Carli;    il giornalista e dirigente  Rai1  Angelo Mellone ha ricevuto   il PREMIO GIORNALISMO COME IMPEGNO CIVILE dalla testata locale Il Granchio ed ha mandato un video di ringraziamento e di saluto al pubblico (impegni lavorativi fuori regione dell’ultimo minuto lo hanno costretto a non presenziare dal vivo).

Al cantautore Franco Battiato  e’ stato assegnato il  PREMIO GENSINI MUSICA,  nel corso della serata inaugurale del PhotoFestival,   e la stessa sera sono stati premiati anche  il cantautore e paroliere Roberto Ferri (Premio Piero Gensini “Parole d’Autore” 2014)  e l’attrice francese Cathy Marchand (Premio speciale).

Fra gli altri premiati del festival figurano anche nomi come  il comico Maurizio Battista (PREMIO ARTISTA E SPETTACOLO), i poeti Beppe Costa e Tomaso Binga (rispettivamente PREMIO SPECIALE e PREMIO GENSINI POESIA), l’artista di spettacolo Barbara Braghin (PREMIO LA LEONESSA),  Demetra Hampton ed Anthony Peth  (ALTRI DUE  PREMI SPECIALI), Novella Calligaris (PREMIO GENSINI ALLA CARRIERA). Questo e molto altro, in  un contenitore culturale del nostro Paese che si sta rivelando ogni anno di piu' un gran successo di pubblico e critica.

 BARBARA BRAGHIN

 
 
 

Alla Festa di Primavera un galà dell'eccellenza

Post n°151 pubblicato il 24 Aprile 2014 da news.stampa
Foto di news.stampa

Una dichiarazione di solidarietà che dura da venticinque anni, quella del “Gala delle Margherite - Festa di Primavera”, una tra le più importanti manifestazioni benefiche della Capitale che ha l’intento di sostenere progetti benefici col fine di raccogliere fondi da destinarsi ai più deboli, coinvolgendo personalità della Cultura, dello Spettacolo, delle Istituzioni e dell’Imprenditoria. Presso gli eleganti saloni dell’Hotel Excelsior di Via Veneto, si sono riuniti oltre cinquecento ospiti, stretti attorno all’ideatrice e promotrice Bianca Maria Caringi Lucibelli, per un importante impegno: sostenere l’Ospedale Italiano Umberto I al Cairo. La serata – presentata da Nino Graziano Luca – ha avuto un ricco programma che ha visto anche l’assegnazione del premio "Nino Manfredi" a Franca Valeri con un’opera dello scultore Oliviero Ranaldi e l’estrazione di cadeaux dei tantissimi sponsor che hanno voluto sostenere l'iniziativa. Tra l’altro, il Gala delle Margherite è stato insignito con la medaglia che il Capo dello Stato ha voluto destinare quale premio di rappresentanza. “Il patrocinio e la sponsorizzazione dell’evento”- afferma Lucibelli Caringi - “sono stati assunti dall’Ambasciatrice di Egitto in Italia Signora Abir Helmy, persona molto sensibile, che ha assicurato il suo massimo impegno insieme ad Anna Maria Benedetti, Presidente della S.I.B. e Vice Presidentedell’Ospedale Italiano Umberto I al Cairo. La S.I.B. è un Ente non-governativo senza scopo di lucro fondato nel 1903 dall’Avo del Dr. Eugenio Benedetti, Prof. Empedocle Gaglio, che lo diresse per un cinquantennio ed alla cui memoria l’Ospedale ha già dedicato il Padiglione equipaggiato con le 16 postazioni di rianimazione intensiva post-operatoria, quale risultato del Gala dell’ottobre 2008, patrocinato dalla S.I.B. e sotto gli auspici della medesimaAmbasciata di Egitto in Italia. Nel 2014 l’Ospedale intende attrezzare un nuovo reparto di Radiologia, con apparecchiature TAC e RM al cui acquisto sarà destinato il ricavato del Gala delle Margherite 2014. Tra i numerosi ospiti si potevano riconoscere: l'Ambasciatore d'Egitto Helmy Amr, l'Ambasciatore della Tunisia Naceur Mestiri, il Presidente dell'Ospedale Umberto I del Cairo, l'Ambasciatore del Kosovo Bukurije Gjonblaj, l’Ambasciatore Christian Berlakovitz, Padre Simeone Catsinas, Mons. Luigi Casolini, il giudice Antonio Marini con la moglie Elisabetta, Mario e Susanna Pescante, Assunta Almirante, Nori Corbucci, Piero Donato, Fioretta Mari, Clayton Norcross, Fanny Cadeo, Elena Ossola, Elisabetta Pellini, Fabrizio Rocca, Urbano Barberini, Elena Aceto di Capriglia, Diana Baccini, Francesca Barnaba, Emanuela Biffoli, Santa Bonazzi, Clorinda Bonifaci, Patrizia Cardone, Cristina Carfagni, Raffaella Chiariello, Anna Maria Ciuffa, Lia Cursi, Saveria Dandini Ghia, Anna e Franca Fendi, Sergio Valente, Laura Azzali, Carla Vittoria Maira, Erminia Manfredi, Valeria Mangani, Umberto Masci, Gina Spallone, Marisa Stirpe, Daniela Traldi, Anna Zanella, Dani del Secco d'Aragona, Andrea Marini Sera, Cesare Cursi, Maria Grazia Tetti, la cantante Emy Persiani, la critico d'arte Francesca Barbi Marinetti, i professori Cesare Imbriani e Adriano Redler, Gugliemo Giovanelli Marconi, Giuseppe Ferrajoli, Jacopo Sipari di Pescasseroli, gli stilistiEleonora Altamore, Maria e Giampaolo Celli, i look maker Luca e Simone Bartorelli, ed Emilio Sturla Furnò che ha curato l’ufficio stampa assieme a Gianfilippo Chiarello. Al termine del raffinato dinner le suggestive performance musicali del Gruppo Folklorico I NEBRODI, Canti Musiche e Danze Delle Tradizioni Popolari Siciliane. Si spengono le luci su questa edizione con l’annuncio del beneficiario della raccolta fondi dell’anno prossimo 2015: la Onlus Telefono Azzurro.

BARBARA BRAGHIN

 
 
 

Pegasus Literary Awards Menzione d'Onore al Libro di Barbara Braghin

Post n°150 pubblicato il 23 Aprile 2014 da news.stampa
 
Foto di news.stampa

Si è conclusa la VI Edizione del Premio Letterario Internazionale Citta’ di Cattolica “Pegasus Literary Awards”, una delle più grandi manifestazioni del panorama letterario italiano, conosciuta al livello internazionale per la qualità dei contenuti. Barbara Braghin, autrice del libro “I primi 99 modi in cui sono stata corteggiata”, ha ricevuto la Menzione d’Onore, un riconoscimento per il particolare valore artistico della sua opera. Una Kermesse popolare che si occupa di rilanciare la cultura letteraria stimolando la creatività dei giovani e meno giovani, nonché di scoprire nuovi talenti, occupandosi nel contempo di celebrare coloro che negli anni si sono particolarmente distinti in campo culturale. Al concorso, unico nel suo genere, è stato possibile partecipare in lingua inglese, francese e spagnola oltre che a quella italiana senza bisogno di traduzione, grazie al team di esperti traduttori. Ideatore del Premio è Roberto Sarra, scrittore, poeta, critico letterario, autore di testi di canzoni e del portale “Voglia di Libro”, vincitore di premi letterari nazionali e internazionali, membro di giuria di diversi concorsi letterari, curatore di diversi prefazioni e recensioni. E’ tra i critici letterari curatori dell’Antologia della letteratura del XX secolo edita da Helicon. Ha collaborato in qualità di critico per i testi inediti con la giuria del “Festival sotto le stelle” importante manifestazione canora sotto la presidenza dell’illustre Mogol e la direzione artistica del maestro Vince Tempera.  

LA REDAZIONE

 
 
 

Paola Romano grande artista di Lune

Post n°149 pubblicato il 21 Aprile 2014 da news.stampa
 
Foto di news.stampa

Chi vuol mostrar “la luna nel pozzo” illudendoci con false promesse, è stato smentito dalla forza della suggestione delle opere dell’artista Paola Romano, in una mostra inaugurata il 3 aprile presso la Sala Giubileo del Complesso del Vittoriano a Piazza Venezia, in mostra fino al 4 maggio 2014. “Similitudine e contrasto”, esposizione, curata da Sergio Risaliti, alla quale ha partecipato l'artista contemporanea nota per le sue opere-luna, abbina alle opere della Romano un importante manoscritto conservato nella Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze: il testo autografo di Galileo Galilei “Sidereus Nuncius” del 1610. Con la Romano, ha esposto un'altra artista: Patricia Del Monaco con le sue originali opere pittoriche che raffigurano alberi. Dedicata, appunto, a Galilei una monumentale Luna di tre metri e mezzo di diametro che ha dominato l’allestimento. Grande affluenza di pubblico che, come sempre, premia l’arte e la creatività di un personaggio come la Romano. Tanti i volti noti chiamati a gran raccolta dall’amico dell’artista Emilio Sturla Furnò; tra i numerosi ospiti si potevano riconoscere gli attori Isabel Russinova con il marito Rodolfo Martinelli, Adriana Russo, Saverio Vallone, Luigi Tabita, Antonella Salvucci, il maestro Isabella Ambrosini, Bianca Maria Lucibelli Caringi, gli avvocati Antonella Succi e Manuela Maccaroni, lo stilista astrologo Massimo Bomba, lo scrittore Giorgio Maccaroni, la psicoterapeuta Irene Bozzi, i blasonati Elena Aceto di Capriglia, Luigi Catemario di Quadri, Cetti Lombardi Satriani, Alessio Ferrari Angelo-Comneno e Giampiero Ventura Mazzuca, l’architetto Massimo Di Cave, lo scultore Giulio Gorga, il costumista Francesco Crivellini, gli stilisti Patrick Mineo e Domenico De Santis, la cantante Emy Persiani, Gianfilippo Chiarello titolare del blog Gipo Ciccone, il look maker Mauri Menga.

BARBARA BRAGHIN

 
 
 

Un concorso canoro in Polesine: FattoreX

Post n°148 pubblicato il 20 Aprile 2014 da news.stampa
 
Foto di news.stampa

Qualche sera fa presso il ristopub Le Fornaci di Porto viro, c’è stata una serata di gala, in onore di FattoreX, concorso canoro ideato a condotto da Leandro Maggi, editore di Polesine TV e dei finalisti Giulia Moretto, Giulia Lugarini, Ilaria Moretto, Luca Banin e Anna Beltrame che dopo dodici esibizioni, iniziate a Porto Tolle, ora si giocano la gara finale. All’evento il presidente di giuria, l’insegnante di musica Pasquale Vastano; Fulvio e Nerella Pregnolato, componenti di un complesso di canto e musica; Thomas The Wave e Walter Intrattenimenti, Enrico Scavazza pronto a lanciare le basi musicali e, ospite della serata Barbara Braghin, che gli ha consegnato un Attestato da parte dell’Associazione Nazionale Dance e Music di Roma e Milano per “L’impegno di promuovere il territorio polesano e i suoi artisti”; e lui omaggiato lei di un Attestato di Ringraziamento Speciale “Per portare con professionalità e humor il nome del Polesine nel mondo”, firmato Leandro Maggi Polesine TV. Ora aspettiamo la finale di FattoreX … chi vincerà?

LA REDAZIONE

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sep9olivetto2002antinoo696gio_kai_68rradicaeditor1mauroeluana2007creo51scuoladelmaresilver449m.safierLEBOWSKI2lellaperlaelleci.costruzionidario.franciosa
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom