Community
 
aliaszero
   
 
Creato da aliaszero il 18/01/2007

ARIA FRITTA

IL BLOG EXTRA-VERGINE DI ALIASZERO

 

 

« BIBITONELA MIA FINESTRA »

HABEMUS PAPAM

Post n°1505 pubblicato il 20 Aprile 2011 da aliaszero
 
Tag: film

Sfida complessa quella di Nanni Moretti.

Nel suo ultimo film non ha tentato di raccontare i misteri del Vaticano, i suoi rituali, i probabili intrighi, le regole, il protocollo, ma si è concentrato sulla figura di un uomo che davanti a un evento enorme, sconvolgente, non ha il coraggio di prendere in mano la situazione e di far fronte al peso gravoso che il destino, o qualcun altro - il Conclave, Dio - ha scelto per lui. Se quest'uomo è il nuovo Papa, successore dell'amatissimo Papa polacco, si capisce che il problema non è di facile risoluzione.

La prima parte del film è perfetta nel mostrare i cardinali riuniti in conclave che cercano di eleggere il nuovo pontefice, pregando il Signore perchè non tocchi a loro, sbirciando i colleghi per copiare, come una scolaresca un po' indisciplinata che deve svolgere un compito in classe e cerca di farlo nel miglior modo possibile, temendo sempre di essere chiamati alla lavagna per l'interrogazione dalla voce potente dell'insegnante. E alla fine un nome si ripete più volte, Melville, Melville, Melville...e toccherà proprio al cardinale Melville accettare la scelta del Conclave. Tutto bene. L'emozione è tangibile, il rito si è perpetuato, tutto perfetto, almeno fino al momento della presentazione del nuovo Papa alla folla in piazza San Pietro. Seduto in attesa che venga pronunciato il suo nome, Melville semplicemente urla, urla disperato e scappa, incapace di affrontare un peso così grande.

Sconcerto, imbarazzo, confusione. E adesso che cosa si fa? Semplice. Si chiama uno psicanalista, interpretato dallo stesso Nanni Moretti, che tenterà di capire cosa angoscia il nuovo Papa. Il film qui dovrebbe aprirsi e invece, misteriosamente, si chiude. Nel senso che il rapporto tra i due protagonisti inizia e si conclude con il primo colloquio, che non porterà a grandi risultati. Lo psicanalista verrà trattenuto in Vaticano per evitare che si possano diffondere voci pericolose prima della presentazione del Papa al popolo di fedeli e Melville si ritirerà nelle sue stanze per meditare, questo almeno finchè il Papa non viene portato nello studio della moglie di Moretti (Margherita Buy) anche lei psicanalista, che ignorando la vera identità del paziente, potrà essergli più utile di quanto non sia stato Moretti. Peccato che uscendo dallo studio, per un piccolo contratempo in mezzo al traffico di Roma, il Papa in borghese non riesca a fuggire, facendo perdere le sue tracce. 

Il film prosegue con la fuga del Papa che cerca di ritrovare se stesso e lo psicanalista che, prigioniero in Vaticano, organizza un torneo di pallavolo con i cardinali, per passare il tempo. Due personaggi enormi, grandi, potenti, che seguono strade parallele che non si incontrano mai. Ci sono attimi di delicata poesia, ma spesso, quello che salta agli occhi, è un vago straniamento. Il tormento di Melville non viene esplorato a fondo, sono solo rapide pennellate, e il film scorre senza arrivare mai a un punto fermo, deciso, chiaro. Si ha quasi l'impressione che il regista non trovi il coraggio per osare di più e si attende una svolta, una sorpresa che non arriva.

Non vi svelo come va a finire l'avventura del Papa Timido. Il film merita per molti spunti orginali, per un Michel Piccoli grandioso (più Papa lui del Papa vero) per i costumi, per la leggerezza, per la malinconia, per le risate che Moretti riesce a rubare allo spettatore, per il senso di attesa e di sgomento, per le tende smosse dal vento, per i dubbi che animano anche le persone più credenti, per il senso stesso della parole "fede"...però...un però c'è...si ha come l'impressione che non tutto sia stato detto e che il film non sia stato messo a fuoco come avrebbe meritato.

Non vi so dire se è un bel film o un brutto film...non riesco a ragionare in questi termini...è un film "denso" e come tutte le cose dense ha bisongo di tempo per diluirsi nella nostra anima.

 
Rispondi al commento:
guchippai
guchippai il 20/04/11 alle 18:02 via WEB
giusto: condivido in pieno la tua ultima affermazione.
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

LE MIE VIDEO-VISIONI

 

LE MIE VIDEO-VISIONI 2

 

POSOLOGIA

SI AVVERTONO I VISITATORI CHE QUESTO BLOG NON NUOCE IN NESSUN MODO ALLA SALUTE FISICA E MENTALE DI CHI LO LEGGE. CHE NON SONO STATI USATI ANIMALI E CAVIE PER SPERIMENTAZIONI GRAFICHE. CHE TUTTO QUELLO CHE VIENE RACCONTATO E' FRUTTO DELLA PURA E ASSOLUTA VERITA'. CHE IL SUO AUTORE E' BIODEGRADABILE E COMPLETAMENTE RICICLABILE. CHE IL BLOG PORTA FORTUNA E NON PROVOCA CARIE E SONNOLENZA. SONO STATI ACCERTATI SOLO RARI CASI DI INTOSSICAZIONE EMOTIVA CURATI CON DOSI MASSICCE DI COCCOLE. E PER FINIRE, COSA NON TRASCURABILE, E' TUTTO GRATIS!!!

 

FORTUNATO

 

LIBRO SULLA LAVATRICE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

sere91mEappianimassimo12345mixed85lorenzoamoremiomarinaainardicrimsonking2toroxxx1geometrino81ellee0civa93GuideAlpineCuneoardito_2013alerus1corradopelosi
 

ULTIMI COMMENTI

sì, siete in buona compagnia, ma credo che in questo caso,...
Inviato da: Excursion Marrakech
il 15/07/2014 alle 17:25
 
molto ben detto Alias&#8203;&#8203;, il male mai...
Inviato da: maroc
il 25/06/2014 alle 13:38
 
totalmente d'accordo con te, è vero
Inviato da: Sejour Maroc
il 25/06/2014 alle 13:10
 
grazie!
Inviato da: Peluche
il 29/03/2014 alle 20:00
 
Mi piace davvero un grande articolo
Inviato da: kız oyunları
il 07/03/2014 alle 16:54
 
 

 

 

AREA PERSONALE

 

I MIEI LINK PREFERITI

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 37
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom