Creato da nahan il 17/12/2008
Gonna find my way to heaven, `cause I did my time in hell... (Keith Richards)
 

 

« Spiragli nel plumbeoMancanze »

La siepe

Post n°123 pubblicato il 06 Maggio 2013 da nahan
 

 

 

La siepe vicino casa. Separa la strada dalla china della collina.

Mi siedo spesso qui dietro, nascosto, quando voglio starmene un po’ per i fatti miei.

Dal declivio i pensieri spaziano a teorie di poggi. E laggiù, un riflesso sottile. Il mare.

Eppure, non so perché, ma lì ho sempre la sensazione di non essere solo. 

 

Un illustratore.

Quando può copia dal vero.

Gli occhi seguono le linee… i colori sono il toccare.

Accarezza il fiore bianco, lieve.

E lo coglie.

Biancospino è una fanciulla sorpresa dal palpito al leggero tocco.

E sussulto al pizzico di quello svellere.

E impercettibile linfa sullo stelo senza fiore.

Ed è goccia mielosa, appesa, nello slancio di quella non caduta.

Brilla.

 

Il vecchio pioppo:   Scostumata!

Biancospino:          Non ho fatto apposta!

Il vecchio pioppo:   Un po’ di ritegno! Ma guarda ‘sta gioventù! Dove andremo a finire, dico  io!

L’acacia:               E lasciala in pace! Vecchio brontolone rinsecchito come un sentimento senza speranza. Venisse il marito della signora… sopporterei perfino quel rumore infernale mentre fa di te legna da ardere.

Il vecchio pioppo:   Ma senti che discorsi.

Biancospino:          Davvero, non ho fatto apposta! Che mi succede?

L’acacia:                Non ti preoccupare, cara, è solo un po’ di primavera. 

L’alloro:                 Capita anche a me quando mi colgono le foglie!

L’ortica:                 Anche a me mi guarda strano, la vecchia contadina…

Il sambuco:            Preparati, stai per diventare ripieno per ravioli! 

L’ortica:                 Ripieno per che?! È orribile… mi difenderò! 

Il sambuco:            Come se la signora non conoscesse il segreto per coglierti senza scottarsi. Basta

                               solo…

Il fico:                     Zitto! Se è un segreto, che lo resti!

I giovani noci:        Che succede lassù?

Il sambuco:            Biancospino è in calore!

I giovani noci:        Ma dai! Hey, dolcezza, allungati da questa parte!

L’acacia:                Non li ascoltare quei giovinastri… sono solo ragazzacci, scherzano. Smettetela,

                                voi!

 

Più in là il prato sbiancheggia di risolini. Sono le margherite. Ridacchiano tra loro, comari al pettegolezzo. Ascoltano senza mai partecipare... sono delle ochette. E quando capita di chieder loro qualcosa, si guardano stupite:  "chi è questo?" "che vuole?" E ti fan sentire un fesso. Vabbè che del resto, se uno parla con le margherite, è dura accampar pretesa di essere considerato altro... A meno che Margherita non sia la vecchia compagna di banco con la quale, fanciullo teso al curiosare... ah, al solito, sto divagando...

... no, dicevo, non mi sento mai solo quando mi siedo all'ombra di quella siepe.

Vabbè!

Buona Primavera, signori!

 

 

L’ortica:                 Cosa sono i ravioli?

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Tag

 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

Ultime visite al Blog

NarcyssenahanBacardiAndColagigliodamoremrnsllfrancy_62gaza64Stolen_wordspiccola_principessa5UnaCattivaAbitudinestrong_passionchristie_malrynell.ombragradiva1940
 

Ultimi commenti

É la prima volta che vengo nel tuo blog. Questo racconto è...
Inviato da: delego.in.te
il 24/06/2015 alle 15:08
 
8mila battute ben spese riciclate
Inviato da: Word_User
il 25/04/2015 alle 12:08
 
Ho un mio personale approccio nei riguardi di una poesia: o...
Inviato da: my0s0tis
il 27/02/2015 alle 11:13
 
Condivido il giudizio di Fanny. (noto che anche a lei...
Inviato da: my0s0tis
il 27/02/2015 alle 11:05
 
Splendido.
Inviato da: Fanny_Wilmot
il 25/02/2015 alle 13:26
 
 

Avviso

Questo come ogni altro profilo/blog è tutelato dalla legge75 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo N°196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al Nome, alla persona ed all'immagine ed all'onore.
QUINDI tutto il materiale (scritto e fotografico, nomi, dati, testi) pubblicato sul mio profilo/blog non può essere utilizzato senza il permesso mio o dei rispettivi autori, pena denuncia alla Polizia Postale.
Lo stesso vale per la diffamazione e la calunnia, che seguono il medesimo regime giuridico-penale della calunnia e/o diffamazione a mezzo stampa (diritto lesivo dell'onore), quindi si sporge lo stesso tipo di denuncia ed iter burocratico. Ciò vale anche nel caso di anonimi, poiché la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog. GRAZIE.

Tutte le immagini sul mio blog sono state prese da blog o siti appositi di grafica dove c’è il permesso di copiare mantenendo la firma o chieste ai rispettivi proprietari. Se per caso le immagini qui presenti non fossero state richieste alla al giusto titolare/creatore, mi scuso ed in tal caso su richiesta le eliminerò, dopo una prova di autenticità del materiale in questione

 

En las orillas del duero


La lotta che si combatte nell’animo umano e che sfugge talvolta alla realtà è ben espressa nell’immagine del visionario “artefice di spettri”

Pensava d’essere ozioso
nelle sue prigioni anguste
e mai ha potuto esserlo
colui che, fermo sulla breccia,
in lotta disperata
contro se stesso combatte.

Pensavano che fosse solo,
e mai lo fu
l’artefice di spettri
che vede sempre nella realtà
il falso, e nelle sue visioni
l’immagine della verità.

Pablo Neruda

 

AD ALCUNI PIACE LA POESIA

Ad alcuni -
cioè non a tutti.
E neppure alla maggioranza, ma alla minoranza.
Senza contare le scuole, dove è un obbligo,
e i poeti stessi,
ce ne saranno forse due su mille.


Piace -
ma piace anche la pasta in brodo,
piacciono i complimenti e il colore azzurro,
piace una vecchia sciarpa,
piace averla vinta,
piace accarezzare un cane.


La poesia -
ma cos'è mai la poesia?
Più d'una risposta incerta
è stata già data in proposito.
Ma io non lo so, non lo so e mi aggrappo a questo
Come alla salvezza di un corrimano.

Wislawa Szymborska