Community
 
SpumaDiMare...
   
 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

I miei Blog preferiti

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 
Creato da: SpumaDiMare731 il 07/05/2005
Parole nel Vento

 

 

Post N° 428

Post n°428 pubblicato il 13 Luglio 2008 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

tacciamo il giusto
sfiorandoci di silenzi
come gli amanti le chiavi di un motel
tra poco lavaremo stanchezza
e altre sciocchezze
e nel più dolce cappello, fatto scuro
saluteremo la notte
e le sue cosce
voraci, passeggere
aperte sul respiro del mondo allucinato
Ci salveremo dormendo
io e te come le vergine che affrettano il cammino
opo l'anello
e le rose
e il gusto strano
dei baci
compulsivi
strappati ad un lampione

adoro quest'uomo.....(massimo)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 427

Post n°427 pubblicato il 08 Giugno 2008 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 426

Post n°426 pubblicato il 08 Giugno 2008 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 425

Post n°425 pubblicato il 08 Giugno 2008 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 424

Post n°424 pubblicato il 31 Ottobre 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

e più facile ancora mi sarebbe
scendere a te per le più buie scale
quelle del desiderio che mi assalta
come lupo infecondo nella notte

so che tu raccoglieresti dei miei frutti
con le mani sapienti del perdono...

e so anche che mi ami di un amore
casto, infinito, regno di tristezza...

ma io il pianto per te lìho levigato
giorno per giorno come luce piena
e lo rimando tacita ai miei occhi
che, se ti guardo, vivono di stelle

                              merini

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 423

Post n°423 pubblicato il 05 Agosto 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Io avevo un bottone senza occhiello, un verme di seta, 
mezzo pari di scarpe di clown ed un'anima in asta pubblico, 
un'ispano olivetti con carie, un treno con ritardo, 
una tessera dell'Atleti, un viso di culo di bicchiere, 
  una scuola di pagamento, un compasso, una tavolo barella, 
una noce, o boccone di Adamo, meno una costola, 
una bici diabetica, un cumulo, un cirro, un strato, 
un cammello del re Baltasar, una gatta senza gatto, 
  il mio Annie Hall, il mio Gioconda, il mio Wendy, le dame in primo luogo, 
il mio Cantinflas, la mia Palla di Neve, i miei tre Moschettieri, 
il mio Tintin, mio io-io, mio azzurrati, mio sette di bicchieri, 
l'ingresso dove ti denudai senza toglierti i vestiti. 
  Il mio nascondiglio, la mia chiave di sole, il mio orologio di braccialetto, 
una lampada di Alí Babá dentro una chistera, 
non sapeva che la primavera durava un secondo, 
io volevo scrivere la canzone più bella del mondo. 
  Presento a mio nonno bastardo, a mia moglie celibe, 
al padrino che mi favorì nella legione straniera, 
a mio fratello gemello, modello dell'acquisto ambulante, 
a Simbad il marinaio che ebbe un nipote cantante, 
  al putón di mia cugina Carlota ed il suo bassotto, 
al mio farsetto di quota di fuseaux contro la sfortuna, 
farfalle che cacciano in sonni i bambini con grani 
quando sognano che abbracciano a Venere di Milo senza mani. 
  Mi liberai dei tonti percento, del racconto del bisnes, 
dando classi in un'accademia di canti di cigno, 
con Simón di Cirene feci un tour per il monte Calvario, 
che cosa faresti tu se Adelita andasse via con un commissario? 
  Di fronte a dopo poca speranza ammainai la mia bandiera, 
se mi perdo di vista aspettatemi nella lista di attesa, 
ereditai una bottiglia di rum di un clochard moribondo, 
dimenticai la lezione al giro di un coma profondo. 
  Non potei cantare mai di una tirata 
la canzone delle bave del mare, del lampo in vena, 
delle lacrime per piangere quando valga la pena, 
della pagina adorna nel ventre di un blocco giramondo, 
della goccia di inchiostro nell'inno degli iracondi. 
  Io volevo scrivere la canzone più bella del mondo.    

joquin sabina

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 422

Post n°422 pubblicato il 22 Luglio 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

stanno i giorni passati
uno sull'altro appesi
al muro dei ricordi
manifesti
strappati e sbiaditi
da vento, pioggia e illusioni
ha odore di chiuso il mio cuore
e durezza di pane
lasciato da giorni
Ed ecco, il buio si scioglie,
e dà voce a pensieri
nascosti e silenti
il cielo risveglia le fronde
incanto aggrappato alla vita
Ah, quieto e limpido albeggiare,
arioso crepuscolo
tu
rubi le stelle al cielo
e i sogni al mio cuore

                                ( voloaltoo, grazie )

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 421

Post n°421 pubblicato il 13 Luglio 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

vivo seduto, come un angelo nelle mani di un barbiere,
impugnabdo un boccale con profonde scanalature.
una pipa fra i denti
sotto cieli gonfi di impampabili veli
come i caldi escrementi di un vecchio colombaio
mille Sogni mi bruciano dolcemente in petto
ogni tanto il mio cuore è triste cpme un alburno
insanguinato dall'oro giovane e cupo delle colature
poi quando ho soffocato con cura i miei sogni
mi volto, dopo aver bevuto trenta boccali
e mi concreto per liberar l'aspro bisogno
io piscio verso i cieli bruni, molto in alto e lontano...

                                        

Arthur Rimbaud

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 420

Post n°420 pubblicato il 05 Luglio 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Come le fresie
dagli argini, in caduta
ch’equivocate nel lucido del sole
paiono vispi salmoni in risalita;
veniamo a misurarci
il finale di giornata
sospinti verso il rosso scioccante
delle case, che come ustioni
alle mani della sera
colano il miele indeciso delle coppie
raggiunte che hanno il fodero d’amore,
con le luci
i gerani sui balconi
e gli zerbini ai piedi.

Tacciamo il giusto,
sfiorandoci i silenzi
come gli amanti le chiavi di un Motel,
tra poco laveremo stanchezza
e altre sciocchezze,
e nel più dolce cappello, fatto scuro
saluteremo la notte
e le sue cosce,
voraci, passeggere
aperte sul respiro del mondo allucinato.

Ci salveremo dormendo,
io e te
come le vergini che affrettano il cammino
dopo l’anello
e le rose
e il gusto strano,
dei baci compulsivi
strappati ad un lampione

                      m. botturi  (sempre stupendo )

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 419

Post n°419 pubblicato il 27 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Chiudo il tuo libro,
snodo le mie trecce,
o cuor selvaggio,
musico cuore…
con la tua vita intera 
sei nei miei canti 
come un addio a me.
Smarrivamo gli occhi negli stessi cieli, 
meravigliati e violenti con stesso ritmo andavamo, 
liberi singhiozzando, senza mai vederci, 
né mai saperci, con notturni occhi.
Or nei tuoi canti 
la tua vita intera 
è come un addio a me.
Cuor selvaggio, 
musico cuore, 
chiudo il tuo libro, 
le mie trecce snodo.

                                      sibilla aleramo

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 418

Post n°418 pubblicato il 22 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

stanno i giorni futuri innanzi a noi
come una fila di candele accese
dorate calde e vivide

restano indietro i giorni del passato
penosa riga di candele spente
le più vicine danno fumo ancora
fredde disfatte e storte

non le voglio vedere: mi accora il loro aspetto
la memoria mi accora il loro antico lume
e guardo avanti le candele accese

non mi voglio voltare, ch'io non scorga, in un brivido,
come si allunga presto la tenebrosa riga,
come crescono presto le mie candele spente

                                                  c. kavaf   


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 417

Post n°417 pubblicato il 21 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Antico, sono ubriacato dalla voce
ch'esce dalle tue bocche quando si schiudono
come verdi campane e si ributtano
indietro e si disciolgono.
La casa delle mie estati lontane,
t'era accanto, lo sai,
là nel paese dove il sole cuoce
e annuvolano l'aria le zanzare

                                  montale

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 415

Post n°415 pubblicato il 17 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

sally cammina per la strada sicura
senza pensare a niente
...ormai guarda la gente
con aria indifferente
sono lontani quei "momenti"...
quando "uno sguardo" provocava "turbamenti"...
quando la vita era più facile...
e si potevano mangiare anche le fragole...
perchè la vita è un brivido che vola via
è tutto un equilibrio sopra la follia...
...sopra la follia
senti che fuori piove
senti che bel rumore...

                                    (vasco)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 414

Post n°414 pubblicato il 14 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Escono le mattine della domenica
dopo che tanto è piovuto
e la festa splende nel sole dissepolta;
alzano la gaia concitazione
delle partenze al mare
al giro di ogni nuova mandata
e allo scatto del portone corrisponde
l’ombra nel fruscío di una tendina;
chi rimane è un viso che si sporge
sulla rivalsa di chi parte
stanno uniti cosí, nei giorni piú luminosi,
lo scorto e chi scorge
come labbra mai bagnate da un bacio.

                            

                                      p. cappello

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 413

Post n°413 pubblicato il 12 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Fossimo noi bianchi uccelli, mia amata, sulla spuma del mare!
La fiamma della meteora ci stanca prima di appassire
e la fiamma dell'azzurra stella bassa nel cielo crepuscolare
ci  ridesta, mia amata, nel cuore una tristezza che non può morire

                                               Yeats

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 412

Post n°412 pubblicato il 08 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Raccoglimi tutta
in un mazzo
odoroso
di liquore estratto,
inzuppata e troppa
per contenere i cieli
perduti dall'anice stellato.
Prendimi piano
l'anima zingara
al tango vagabondo
degli ansiti perdonati.
Scioglimi
i capelli al fuoco
dei colori tra le rughe
dannata all'abbraccio,
risoluta.
Spargimi i segreti
al vento
sotto le gonne
del tempo,
e dammi l'immensità
dei regali del sud.
E come i fiori in inverno,
sorvegliami
i germogli ribelli.

                                              fawzi habib

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 411

Post n°411 pubblicato il 08 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Dure pietre in bocca

mi offrì la strega. 

Il sangue mi scorreva giù per il mento;

fu lei a strapparmi i capelli,

a graffiarmi la schiena,

a mordermi le dita. 

Dure pietre in bocca

mi offrì la strega. 

Ginocchia sul cemento,

gomiti nei fianchi;

masticavo pietre e denti,

la strega guardava ancora. 

Ginocchia sul cemento,

la colpii con un pezzo di legno,

scuro e pesante. 

La strega stillava sangue

e guardava fissa, ancora. 

Sputava denti come caramelle

e le strappai gli occhi con le dita. 

Moriva la strega

e le sputai addosso le dure pietre

che dimenticai di ingoiare.

                           e. nero

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 410

Post n°410 pubblicato il 06 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Rami evocativi si intersecano.
Rivedo la bambina dondolare
nell'aria vermiglia.
Ricordo di quando ero

Sulla pelle la caducità
dell'essere umano.
La sento come fronde
il vento gelido d'Autunno.
E la vanità si disperde
nell'amara realtà di essere fronde,
e una carezza ingannevole
del vento gelido d'Autunno

Al di là delle persiane semichiuse
vociare di giovani donne
confonde l'animo dell'uomo che rimpiange
rimpianti dei tempi andati
e al calar del sole
piange

                                       (teodora)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 409

Post n°409 pubblicato il 05 Giugno 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

lo so...
cos'è la marea
io lo so
com'è sentirsi a terra...
io nn ho paura!!...
...di restare solo....
quando lo dico mi vengono i brividi
davvero
sono così insicuro...
che nn credo a niente...
nn ho paura di nessuno ma
ho paura sempre!...
mi puoi far diventare
un "bambino ubbidiente"
oppure potrò fare
le cose più perverse
voglio stare con te
voglio star...finchè vien giorno...
finchè nn mi sveglio...
finchè nn ritorno...
...come ti chiami scusa...
che nn mi ricordo...

(da "diario di bordo" di vasco)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 408

Post n°408 pubblicato il 29 Maggio 2007 da SpumaDiMare731
Foto di SpumaDiMare731

Mi richiama talvolta la tua voce,
e non so che cieli e acque
mi si svegliano dentro:
una rete di sole che si smaglia
sui tuoi muri che erano a sera
un dondolio di lampade
dalle botteghe tarde
piene di vento e di tristezza.
Altro tempo: un telaio batteva nel cortile
e s'udiva la notte un pianto
di cuccioli e bambini.
Vicolo: una croce di case
che si chiamano piano
e non sanno ch'è paura
di restare soli nel buio.

                                           quasimodo

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

adallagogianfrancoVelo_di_Carneungiornosolocontebelinosselexyonepoesia_sei_tuborotRegocceinvisibilivivien.nixmauro294il_parresiastaanima_on_linevolando10kiki82z
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom