Community
 
noincenerit...
Sito
Foto
   
 
Blog
Un blog creato da noinceneritoredesio il 30/09/2008

Inceneritore Desio

Un'alternativa esiste ed è migliore sotto tutti i punti di vista - Benvenuti nel blog del Comitato per l'alternativa al nuovo inceneritore di Desio

 
 

.


 

RACCOLTE 3403 FIRME!

Abbiamo raccolto le firme per indurre il Presidente della Provincia di Milano a bloccare l'iter di costruzione del nuovo inceneritore e per richiedere un'assemblea pubblica con medici indipendenti ed esperti del settore che non abbiano conflitti di interesse.

LA RACCOLTA FIRME E' CHIUSA, CAUSA PASSAGGIO SOTTO LA NUOVA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

 

 

 

Vuoi sapere quanta diossina uscirà giornalmente dal nuovo inceneritore?

Scarica il "Bugiardino degli adoratori del fuoco - Inceneritori&Informazione... come infinocchiare i cittadini"

Scarica il volantino distribuito al consiglio comunale di Desio del 2 marzo 09

Diossina Seveso: nella zona colpita c'è il triplo di diossina nel latte materno

Per approfondire: "sostanze cancerogene emesse e indagini epidemologiche in Italia", "diossina&inceneritori" e "polveri sottili&inceneritori"

 

CRONOSTORIA DEL COMITATO

APRILE 2012

NUOVO INCONTRO PUBBLICO A CESANO MADERNO; REPLICATO IL "FORMAT" DELLL'INCONTRO DI VAREDO DEL NOVEMBRE 2011

 

NOVEMBRE 20011

NUOVO INCONTRO PUBBLICO A VAREDO. LA PRESENTAZIONE UTILIZZATA, IL VIDEO DI EZIO ORZES (1° PARTE E 2° PARTE), IL FILM ZERO WASTE DI VICTOR IBANEZ, LO SPECIALE DE "IL GIORNALE DI DESIO".

MAGGIO 2011

AUDIZIONE DEL COMITATO PRESSO LA COMMISSIONE AMBIENTE DELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

 

DICEMBRE 2010

INCONTRO A DESIO PER POLITICI LOCALI CON ENZO FAVOINO DELLA SCUOLA AGRARIA DEL PARCO DI MONZA

 

OTTOBRE 2010

DOPO L'ORDINE DEL GIORNO IN CONSIGLIO COMUNALE SULL'INCENERITOREVISITA BIPARTISAN AL CENTRO RICICLO DI VEDELAGO (il video).

 

AGOSTO 2010

GIRIAMO IL VIDEO "INCENERITORE DESIO"

 

LUGLIO 2010

INCONTRO CON L'ASSESSORE PROVINCIALE ALL'AMBIENTE, FABRIZIO SALA

 

DICEMBRE 09

LA NOSTRA BATTAGLIA FINISCE SU UN PERIODICO A TIRATURA NAZIONALE

 

 

NOVEMBRE 09

RICHIESTA DI AUDIZIONE IN PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

INIZIATIVA "STRISCIONE SUL BALCONE"

 

 

OTTOBRE O9

NUOVO INCONTRO PUBBLICO DEL COMITATO A DESIO: ADESIONE ALLA VERTENZA CIP6, PROIEZIONE DI UN'INTERVISTA ESCLUSIVA AD UN TECNICO INCENERITORISTA (PRIMA E SECONDA PARTE) E DEL FILM "UNA MONTAGNA DI BALLE".

 

 

 

SETTEMBRE 09

SECONDO INTERVENTO DEL DIFENSORE CIVICO PROVINCIALE PER INDURRE LA SOCIETA' BEA A RENDERE PUBBLICO IL PROGETTO DEL NUOVO INCENERITORE

INVIAMO A TUTTI GLI ENTI LOCALI INTERESSATI UNA RICHIESTA FORMALE PER LA COSTITUZIONE DI UNA COMMISSIONE INDIPENDENTE PER LO STUDIO DELLE ALTERNATIVE ALL'INCENERITORE

 

GIUGNO 09

IL DIFENSORE CIVICO DELLA PROVINCIA DI MILANO INTIMA ALLA SOCIETA' BEA DI "APRIRE I CASSETTI" E RENDERE NOTO IL PROGETTO DEL NUOVO INCENERITORE

 

VAREDO, SPETTACOLO TEATRALE FRANKENTEIN DELLA COMPAGNIA DEGLI STRACCI, A SUPPORTO DEL COMITATO.

 

 

APRILE 09

CONVEGNO A BOVISIO IN COLLABORAZIONE CON L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

PARTECIPANO: ASSOCIAZIONE DEI MEDICI PER L'AMBIENTE (ISDE), ORDINE DEI MEDICI DI MONZA E BRIANZA, LEGAMBIENTE, WWF, MEDICINA DEMOCRATICA, AMBIENTE BRESCIA (clicca sulle sigle per visionare le presentazioni dei relatori).

Marco Caldiroli

Federico Balestreri

Massimo Cerani

Gianluigi Salvador

Le impressioni della gente

 

 

MARZO 09

CONSIGLIO COMUNALE APERTO SUL NUOVO INCENERITORE 3 MARZO 2009

Ci hanno impedito di filmare la seduta, dove 400 cittadini si presentano per sostenere le ragione del Comitato! Ecco il resoconto dei giornali:

Il Giorno

L'Esagono

Il Cittadino

Il Giornale di Desio

 

FEBBRAIO 09

INCONTRO PUBBLICO CON PAUL CONNET A CESANO MADERNO

RELAZIONE CONNET

Le opinioni della gente:

 

DICEMBRE 08

IL COMITATO IN TV

 

NOVEMBRE 08

 INCONTRO PUBBLICO 26 NOVEMBRE 08

 

 

NOVEMBRE 08

Siamo stati protagonisti dello spettacolo di Beppe Grillo del 10 novembre 2008 a Cantù, dove abbiamo portato a conoscenza del pubblico il caso "Inceneritore Desio"...

Eccoci davanti al palco:

 

Ecco il nostro incontro dietro le quinte con Beppe:

 

 

SETTEMBRE 08

Abbiamo ottenuto un'audizione presso la Commissione Ambiente della Provincia di Milano per spiegare le nostre ragioni.

Con noi il Professor Federico Valerio, Direttore del Dipartimento di Chimica Ambientale dell'Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro, che ha demolito la tesi secondo cui gli inceneritori sono innocui, utili e vantaggiosi.

 

 

« Terra verso la bancarottaIL COMUNE DI NAPOLI ADER... »

Federambiente vuole nuovi incentivi per gli inceneritori

Post n°623 pubblicato il 29 Settembre 2011 da noinceneritoredesio

Ricordo che l'Italia è l'unico paese al mondo dove l'incenerimento di rifiuti era (e parzialmente è tuttora) sovvenzionato con soldi pubblici...

G. Corbetta

Da Il Fatto Quotidiano

Senza incentivi pubblici agli inceneritori, “la situazione degli investimenti è in stagnazione, pochi termovalorizzatori sono stati costruiti negli ultimi cinque anni e praticamente nessun nuovo impianto è stato programmato”. Federambiente, l’associazione che riunisce le aziende del settore rifiuti, presieduta da Daniele Fortini, amministratore delegato della municipalizzata di Napoli (Asia), va alla carica. E chiede che il Parlamento preveda nuovi aiuti pubblici all’incenerimento di rifiuti, come si legge nella bozza di un documento destinato alla Commissione bilancio che ilfattoquotidiano.it ha potuto visionare.

Una richiesta che arriva nonostante tra il 2007 e il 2008 la normativa sugli intentivi all’incenerimento dei rifiuti attraverso i cosiddetti “Cip6” e i “Cerificati verdi” sia stata rivista, a seguito delle indicazioni dell’Unione Europea che già aveva aperto procedimenti d’infrazione contro l’Italia. Rispettando sia le norme Ue che il Trattato di costituzione dell’Ue in tema di libera concorrenza, erano stati così banditi gli aiuti economici alla combustione della parte non biodegradabile dei rifiuti. Una decisione che aveva soddisfatto le richieste delle associazioni ambientaliste, tra cui Greenpeace e Wwf.

Senza incentivi economici però il business degli inceneritori rischia di non essere conveniente. Una previsione confermata dal grido di allarme di Federambiente, che nel documento in preparazione pone “l’attenzione sulle difficoltà che stanno investendo gli impianti di termovalorizzazione realizzati, ristrutturati o ampliati nel periodo interessato dalle modifiche normative sul tema dell’incentivazione dell’energia da fonti rinnovabili e sull’individuazione delle procedure per il calcolo della parte rinnovabile”.

Da qui la richiesta di Federambiente di una “rapida approvazione dei criteri d’incentivazione previsti dal nuovo quadro normativo”. Federambiente nel suo documento parla di “investimenti di cui il paese ha drammaticamente bisogno”, riferendosi ai termovalorizzatori, senza fare cenno a tecniche di gestione dei rifiuti alternative. Come quelle del centro riciclo modello di Vedelago (Treviso), dove scarti plastici e cartacei un tempo non differenziabili vengono trasformati in sabbie sintetiche.

Nel documento, poi, Federambiente si prepara ad avanzare proposte che hanno lo scopo di rendere vana la contrarietà di Comuni e Province alla realizzazione di nuovi impianti (la provincia di Lucca ha recentemente programmato la chiusura di tutti gli inceneritori e lo stesso ha fatto quella di Reggio Emilia). Si legge nel documento: “Non esiste ad oggi alcuna credibile ‘sanzione’ per le amministrazioni che, pure a fronte della legittimità delle richieste di autorizzazione e della bontà dei progetti, rallentano o bloccano il processo autorizzativo per un malinteso e spesso ingiustificato senso del diniego precostituito a qualunque iniziativa che possa suscitare opposizione sul territorio”. Ecco allora la proposta dell’associazione: “Se una Provincia non rilascia l’autorizzazione o non fornisce un diniego motivato entro i tempi stabiliti, le subentra la Regione; se entro tempi prestabiliti il processo non è ancora concluso, i poteri degli enti locali sono surrogati dall’amministrazione centrale dello Stato”.

Sul piano politico intanto è già iniziata la battaglia. I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle di Emilia Romagna e Piemonte Giovanni Favia e Davide Bono stanno preparando mozioni dove chiedono alle rispettive Regioni “d’intervenire per bloccare questo scempio contro le norme Ue e l’autogoverno del territorio”. “Se riusciremo a trovare cinque firme, presenteremo anche un’ordine del giorno urgente – spiega Bono –. Per questo in Piemonte cercheremo l’appoggio anche di consiglieri di Prc, Sel e Idv. Non può passare una follia così. Comunque è chiaro che senza gli incentivi pubblici, cioè le nostre tasse, gli inceneritori crollano tutti”.

di Mattia Incerti

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/NoIncDesio/trackback.php?msg=10662393

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Emilio il 04/10/11 alle 15:23 via WEB
Ma ASIA non era tornata a essere pubblica? Non può dargli un calcione nel didietro DeMagistris a questo qua? Proprio oggi che l'assessore all'ambiente di Napoli presenta la strategia rifiuti zero...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

CHI SIAMO E COSA VOGLIAMO

Il Comitato per l'alternativa al nuovo inceneritore di Desio è nato su iniziativa degli Amici di Beppe Grillo di Monza, Saronno, Desio e Carate Brianza. Siamo semplici cittadini, forse solo un po' più informati degli altri, che vogliono difendere il diritto alla salute proprio e dei propri familiari.

ll nostro scopo è dimostrare che senza inceneritore si può vivere!

PS: non abbiamo intenzione di arrenderci. 

Il Comitato è anche su FACEBOOK! Iscriviti al nostro gruppo qui

Vuoi essere aggiornato sugli sviluppi della vicenda? Manda una mail a noinceneritoredesio@libero.it scrivendo nell'oggetto: "iscrivimi alla mailing list".

 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

VIDEOINTERVISTE A

Patrizia Gentilini

Stefano Montanari

Carla Poli (DA VEDERE ASSOLUTAMENTE)

Federico Valerio

Maurizio Pallante

Paul Connet

 

DOCUMENTI?

Quanti ne volete... Associazioni Mediche, Professori Universitari, Ricercatori... basta andare al fondo di questa pagina.

 

ULTIMI COMMENTI

CIVILTÀ BRUCIATA

Poca voglia di leggere? qui puoi trovare un documentario che spiega tutto.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

maicolegiofficina.serigrafiaraggiodilunadgl10mafo88Ale.PamRORA81andrearaneri83paologoliscianogiginodgl16pschieveninrobyvaldipaola_quartierisabrina.giacone77monteleonelcecco1550
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 41
Prov: MI