OAV Solarnet

Osservatorio Astronomico Virtuale Solarnet

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

ERUZIONE SOLARE DALLA S.D.O.

 

LA CANZONE CHE SPIEGA IL SOLE

 

 

Eruzione di una porzione di filamento

Post n°2244 pubblicato il 06 Aprile 2015 da OAVSolarnet
 
Foto di OAVSolarnet

La parte più a est del lungo filamento di cui a due post fa, è eruttato via nello spazio interplanetario. La sua posizione, spostata ad est, farà si che nel suo moto di propagazione andrà a sfiorare la nostra magnetosfera e quindi gli effetti saranno probabilmente più smorzati.

 
 
 

Il transito e l'evoluzione di ar 12305

Post n°2243 pubblicato il 06 Aprile 2015 da OAVSolarnet
 
Foto di OAVSolarnet

Tra il 21 marzo e il 1 aprile è transitata sulla fotosfera, nell'emisfero meridionale del Sole, la regione attiva ar 12305. Ha prodotto solo una quindicina di flares C di cui il più potente di livello C 8.7 il giorno 25 marzo. Il suo campo magnetico ha raggiunto il tipo beta-gamma-delta (cioè il tipo più complesso ed instabile) il 24 e 25 marzo. Il suo tipo morfologico al massimo sviluppo è stato E, mantenuto dal 22 marzo al 25 marzo. 

 
 
 

Un lungo filamento

Post n°2242 pubblicato il 06 Aprile 2015 da OAVSolarnet
 
Foto di OAVSolarnet

Nell'emisfero sud solare è presente da un paio di rotazioni solari, un lungo filamento entro la bassa corona. Il filamento è una protuberanza, cioè un struttura di gas ionizzato che galleggia sopra la bassa corona, sostenuto da campi magnetici, spesso lungo le linee neutre di questi, che appaiono nelle immagini più scuri perchè sono più freddi dell'ambiente circostante. Strutture lunghe come questa (che qui misura all'incirca 700.000 Km) sono instabili e tendono quindi a collassare ed eruttare via nello spazio. Alle volte questi collassi avvengono solo su un tratto dell'intera struttura e alle volte l'intera struttura viene espulsa via. La sua posizione attuale lo porta ad essere rivolto verso la nostra Terra, per cui una sua eventuale eruzione lo porterebbe ad incrociare la nostra magnetosfera con i fenomeri geomagnetici che di solito si verificano in questi casi, come spettacolari aurore polari.

 
 
 

Protuberanza a sud ovest

Post n°2241 pubblicato il 06 Aprile 2015 da OAVSolarnet
 
Foto di OAVSolarnet

Continua la presenza di una protuberanza al bordo sud ovest del Sole, in continua, ma lenta evoluzione.

 
 
 

Ar 12317

Post n°2240 pubblicato il 06 Aprile 2015 da OAVSolarnet
 
Foto di OAVSolarnet

Nel settore nord ovest del Sole è presente questa regione attiva col suo gruppo di macchie in formazione di tipo morfologico D. Al momento sulla fotosfera (disco solare visibile) sono presenti due soli gruppi di macchie. L'altro, ar 12318, è di tipo C e si trova al bordo solare di nord est.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: OAVSolarnet
Data di creazione: 26/09/2009
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Nues.sSky_Eagleesmeralda.cariniamorino11zoloft500moschettiere62OAVSolarnetWIDE_REDKABUBY666jeremy.pursewardendeteriora_sequorfudinamiteblapietro221AngelaUrgese2012glimmerinthenight
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

ECLISSE TOTALE DI SOLE DELL' 11.08.1999

 

IL SOLE

 

GRANDEZZA DI UN BRILLAMENTO (FLARE)

 

L'ATTIVITÀ SOLARE

 

IL FLARE CLASSE X 2.2 IN AR 11158, 15 FEB.2011

 

SPACE WEATHER

 

FLARE X 6.9 IN AR 11263

 

SPETTACOLARE ERUZIONE FILAMENTO