Community
 
ORSO.DIBIELLA
   

Orso di Biella

Società, politica, cultura, informatica, sport e tutto il resto

 

nickname

Min: :Sec

 

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

I MIEI LINK PREFERITI

ORSO DI BIELLA SU FACEBOOK




 

TWITTER

 

 

 

ASSOSIGARETTE ELETTRONICHE HANNO PRESO PROVVEDIMENTI: SI PUO' FUMERE DOVUNQUE!!!!

Post n°1483 pubblicato il 11 Novembre 2013 da ORSO.DIBIELLA

Tempo addietro sentro questo commento da un portavoce dell'associazione produttori di sigarette elettriche:
"Sel divieto di fumarle nei luoghi pubblici e che facciano male, stiamo prendenmdo i nostri provvedimenti".

Quest'affermazione mi ha fatto davvero rifelttere su come vanno certe cose.

"Stiamo prendendo provvedimenti"....

Bene all'interno del Decreto Istruzione (pensate un po voi che cosa centra) approvato lo scorso 7 novembre nel racconatre che ci saranno nuove regole per la pubblicità della bionda elettronica, è stato eliminato il divieto "Sircana" di fumarle nei luoghi pubblici.

Padre dell'iniziativa Galan, uomo di punta di Publitalia '80, quindi tutta la trafila di Forza Italia, ex presidente della regione Veneto e Ministro tra i fedeli del Vate di Arcore.

Direi che i provvedimenti sono stati presi.

 
 
 

Imprenditore cinese fa causa alla moglie per figli troppo brutti e vince

Post n°1482 pubblicato il 11 Novembre 2013 da ORSO.DIBIELLA

Rampante uomo di successo cinese porta in tribunale la moglie per essersi rifatta completamente e aver dato alla luce figli troppo brutti: come avrà fatto a vincere?

Non c'è molto da ridere, almeno non per la poveraccia che, dopo essersi accalappiata un ottimo partito, l'imprenditore Jian Feng, dopo il primo figlio ha visto il suo magico castello di Cenerentola sgretolarsi. Il motivo? Il bambino era troppo brutto per essere loro figlio e l'uomo credeva di essere stato tradito. Ma non era così, la donna non aveva mai tradito Feng, bensì, prima di incontrarlo aveva speso 100 mila dollari in chirurgia plastica per risolvere qualche piccolo problemuccio estetico e si era completamente dimenticata di dirglielo. L'uomo d'affari cinese non ci è stato e quindi l'ha portata in tribunale, il risulta

to? Divorzio, ma soprattutto, la poraccia dovrà sborsare 120 mila dollari. Argh.

 
 
 

RAGAZZINI NUDI SU FACEBOOK: I GIOVANI BIELLESI SENZA FRENI

Post n°1481 pubblicato il 10 Novembre 2013 da ORSO.DIBIELLA
Foto di ORSO.DIBIELLA

Siamo sul si dice, sul forse, sul sentito dire... 

 

Pare che nella primavera scorsa, verso l'estate, in una festa del biennio dell'ITIS di Biella (classi '98 e '99, si dice) con la scusa della fine dell'anno scolastico, tra alcol e chissachè, un gruppetto di ragazzi (di entrambi i sessi) abbia deciso di farsi a vicenda delle foto diciamo un po svestite.

Il secondo passo è che queste foto, un po per sfida, un po per esibizionismo, sono finite su di alcuni social network. Anzi, sul social network: Facebook. Il tutto ovviamente in un gruppo riservato.

Poi la cosa sempre per gioco si è estesa ad altre scuole (Scientifico e Bona, sempre istiruti di Biella, si dice).

In pratica per essere del "gruppo" bisognava mandare una foto della persona nuda ad un contatto di whatsapp (che ovviamento qui non possiamo rivelare), anzi ad almeno uno dei contatti. Che sarebbero 3 ragazzi, due di una scuola ed uno di un altra. Se la foto andava bene, la persona veniva ammessa nel gruppodove veniva pubblicata subito dopo la foto.

E siamo ai primi di settembre quando ne ho sentito per la prima volta parlare (in chat da una persona che a sua volta ne aveva sentito parlare all'aperitivo).

Pare che nel frattempo un genitore abbia trovato qualcosa, abbia avvisato il preside dello scientifico David Coen che a questo punto preso atto della situazione ha avvisato le forze dell'ordine.

Il ragazzo "beccato" ha comunque subito avvisato i fondatori storici che per prima cosa hanno fatto sparire le loro foto e i loro contatti dal "gruppo", si dice.

Ora tra il si dice, il forse e il boh, c'è un indagine per diffusione di materiale pedo-pornografico in rete oltre ad uno sputtanamento di alcune ragazze (la maggior parte delle foto rimaste in circolazione alla fine sono femminili).

 

Se avremo nuovi sviluppi ve li racconteremo.

 
 
 

Sorpresa nell’Happy Meal: droga e pipa per marijuana

Post n°1480 pubblicato il 08 Novembre 2013 da ORSO.DIBIELLA
Foto di ORSO.DIBIELLA

Un nonno aveva portato il nipotino di quattro anni a mangiare in un ristorante Burger King a Toledo, nel Michigan. Forse qualcuno considererà già questa una scelta poco salutare ma certamente, come il nonno, non si aspetterebbe certo di trovare nella scatola del "Kids Meal" una pipa di marijuana già carica di erba.
la marijuana di solito non si trova negli happy meal
Appena l'uomo ha visto la droga, che fortunatamente non è stata toccata dal bambino, ha chiamato la polizia per denunciare l'accaduto.
Gli agenti quando sono arrivati hanno interrogato i dipendenti, scoprendo che la droga era di un ventitreenne che aveva pensato di nasconderla mentre lavorava in una scatola del Kids Meal, ma poi distrattamente l'ha fatta finire ai clienti dimenticandone il vero contenuto.

 
 
 

DELOCALIZZO NON FA PAURA.... A LORO

Post n°1479 pubblicato il 07 Novembre 2013 da ORSO.DIBIELLA
Foto di ORSO.DIBIELLA

Il Governo continua a " trastullarsi" con provvedimenti che servono a poco o nulla, e le aziende, quando non vengono svendute agli stranieri, delocalizzano.

Delocalizzazione è una bella parola che, tradotta, significa sempre meno lavoro in Italia, sempre più disoccupazione, sempre più vite grame ai limiti della minima sopravvivenza.

Ma perchè le aziende se ne vanno ? Non solo e non tanto per il costo manodopera, ma, sopratutto, per la burocrazia, per la pressione fiscale, e per una non-politica industriale.

Tanto per fare un esempio, in Austria (o in Svizzera), e non in Paesi come India,Cina, ect., si può aprire una Azienda in una settimana, quando vengono a fare i controlli vengono tutti insieme e non, come da noi, prima Inail, poi Usl, ect. che si rimpallano i problemi l'uno con l'altro, e la tassazione è al 25%. Faccio anche l'esempio dell'Olanda dove c'è il vantaggio di pagare meno i dazi che in Italia (e successivamente il gettito iva è del 19%, non del 22%).

Forse sarà per questo che l'Austria, la Svizzera, l'Olanda hanno una disoccupazione molto bassa e che il rapporto Deficit/PIL non spaventa.

In questi giorni nel biellese si legge di due grandi aziende che delocalizzano:

  • la prima Coca Cola (che dopo aver iniziato svariati mesi fa ora chiude, assieme ad altri due stabilimenti in Italia)
  • la seconda è Mondoffice, gruppo Staples, uno dei giganti del fatturato mondiale (25 miliardi di dollari nel 2012, circa 50 mila dipendenti)

La prima cosa che dice il sindacato è che dovrebbero esserci più tessere, la seconda è lo scipero.

Se non si affrontano questi problemi è inutile protestare: alla fine non c'è rimedio.

 
 
 

Battisti e la lezione in Brasile su “chi ha il diritto di parlare” Pagato dal governo, è polemica

Post n°1478 pubblicato il 05 Novembre 2013 da ORSO.DIBIELLA
Foto di ORSO.DIBIELLA

Cesare Battisti, il terrorista non il patriota, di nuovo mi fa discutere (precedenti articoli link1 link2).

L’ex militante dell’estrema sinistra italiana, condannato all’ergastolo in Italia, darà una conferenza presso l’Università federale di Santa Caterina, a Florianopolis, sul tema “Chi ha diritto di parlare”.

Davvero, chi ha diritto a parlare? I parenti delle 4 persone cadute per la follia di un'ideoglogia falsa e corrotta. Già, condannato in via definitiva per 4 omicidi (da lui sempre negati... ma al processo comunque lui non c'era),

Davvero, chi ha diritto a parlare? Uno scappato dal carcere di Frosinone, dalla Francia, e ora latitante in Brasile sfruttando piccole divergenze tra i due paesi.

Davvero, chi ha diritto a parlare? Per una volta noi italiani. Si è vero lui non è in carcera, ma pensando al caso Priebke (tornato in Italia oramai malato e quindi con i domiciliari con pattuglia sempre sotto casa) forse almeno non dovremo metterci sul groppone il suo costo sociale.

Ma chi ha diritto a parlare? Lui no!!!!

 

Disponibile anche su LA TANA DELL'ORSO DI BIELLA

 
 
 

QUANDO SI DIVENTA COMUNISTI

Post n°1477 pubblicato il 04 Novembre 2013 da ORSO.DIBIELLA
Foto di ORSO.DIBIELLA

Sta sera mentre mi accingenvo a buttare l'immondizia, ho pensato, ma perchè non riprendere con il blog?

Sono praticamente due anni che non scrivo, se non saltuarialmente con cazzate varie.... 

Sono soprattutto un po logorato di pensare alla Peppa Pig (ora a Mia and me, il cartone della settimana) per quel terremoto di mia figlia.

Guardando Fazio sta sera ho visto Francesco Piccolo, a me noto soprattutto per essere uno degli sceneggiatori dei film di Moretti... lui parla del momento in cui ha capito di essere comunista.

Già il momento in cui ho capito di essere comunista... sono comunista da sempre credo. Nonno partigiano, mamma comunista, papà che invece è stato per anni democristiano sino a votare Lega.

Ma quando posso proprio dire di esserlo diventato? Da bambino volevo fare il prete, sempre vicino al catechismo e tesserato azione cattolica sino alla terza media. Poi in un paesino di 250 abitanti, è difficile non essere un buon chirichetto. L'incontro con Don Carlo Gariazzo, gli anni a Pian Paris di Oropa. San Cassiano e ... proprio li ho iniziato a cambiare.

Mi piacevano i repubblicani da adolescente, Giorgio La Malfa ago della bilancia del Pentapartito, la repubblica all'americana, i film che facevano vedere i gringos difensori dei buoni valori. Un Presidente sempre pronto a scacciare l'Orso Sovietico... Già il Grande Orso Sovietico, si vede che era destino.

Comunque con le superiori, presso la scuola più tradizionalista e conservatrice di Biella, mi hanno cambiato. O forse sarei csambiato comunque. 

Se vedo una partita tengo per il più debole, a meno che non giochi la mia. Se vedo un film spesso mi piace il cattivo, cerco di capire perchè è cattivo e cosa si potrebbe fare oer rimetterlo sulla retta via. L'attore con la faccia sporca lo preferisco. I John Malkovich tanto per intenderci.

Ho imparato che sono più felice anche quando gli altri sono felici, anzi l'ho sempre saputo dagli insegnamenti di un comunista vissuto 2000 anni fa (ama il prossimo tuo come te stesso).

Ecco, sono sempre stato comunista. Ma me ne sono accorto intorno a 15-16 anni.

Ma ora mi sento solo.

Disponibile anche su LA TANA DELL'ORSO DI BIELLA

 
 
 

Addio al celibato degenera in orgia: Ballerina incinta e test di paternità per 8

Post n°1476 pubblicato il 15 Novembre 2012 da ORSO.DIBIELLA

Doveva essere un addio al celibato indimenticabile e in un certo senso lo è stato davvero: otto uomini dovranno sottoporsi al test di paternità in Gran Bretagna, dopo che quella che avrebbe dovuto essere la classica notte di follie è degenerata in un'orgia. La notizia, riportata sul tabloid inglese The Mirror, sta scatenando un vero e proprio scandalo in Inghilterra. La festa, durata alcuni giorni, si è svolta in trasferta a Merseburg, Germania. Per la serata clou era stata contattata una ballerina-spogliarellista, la ventenne Mandy Moeller. Tutto si è svolto come da copione, con gli uomini brilli, euforici e divertiti dall'esibizione della professionista, che ha ricevuto applausi molto partecipati dai presenti. Lo show non è finito però con lo spogliarello: terminato lo spettacolo la ventenne si è ritrovata a letto con tutti i partecipanti alla festa.

Un finale di serata all'insegna della trasgressione che ha però avuto uno strascico: qualche tempo dopo la giovane si è accorta di essere incinta. Oggi è mamma di un bimbo di 16 mesi. Mandy ha richiesto, e ha ottenuto dal tribunale, un'ingiunzione grazie alla quale i potenziali papà sono ora obbligati a sottoporsi al test del DNA. Secondo la legge tedesca, infatti, chiunque sia il padre biologico della bimba sarà costretto a pagare gli alimenti per il suo sostegno. La Moeller ha spiegato così l'accaduto: «Dovevo solo ballare, ma mi sono lasciata andare. Era come stare sulla linea di montaggio alla Ford».

 

 
 
 

IL PAPA CINGUETTERA' SU TWITTER

Post n°1475 pubblicato il 12 Novembre 2012 da ORSO.DIBIELLA

Cinguettano le celebrità, lo fanno i politici e ora lo farà anche il Papa.

Il portavoce Vaticano, padre Federico Lombardi, ha annunciato che Benedetto XVI inizierà a breve a twittare da un suo account personale.

Il Pontefice, 85 anni ha usato il sito di microblogging per la prima volta l'anno scorso, quando lanciò il sito di notizie www.news.va.

È poco probabile, tuttavia, che Benedetto convertirà personalmente le sue encicliche, esortazioni apostoliche e altri documenti papali in messaggi di 140 caratteri. È più plausibile che il Papa, che solitamente scrive a mano e non usa il computer, firmerà i tweet preparati da suoi collaboratori.

I dettagli, ha spiegato Lombardi, saranno annunciati nel momento del lancio dell'account.

 
 
 

RIVINCITA SAMSUNG: TOKYO DA TORTO AD APPLE

Post n°1474 pubblicato il 03 Settembre 2012 da ORSO.DIBIELLA

Nella guerra termonucleare” voluta da Jobs contro Android segna un altro punto a favore di Samsung. La casa coreana dopo aver vinto in Germania e perso negli Stati Uniti (con un sostanziale pareggio in patria) incassa un'importantissima vittoria anche in Giappone dove un tribunale di Tokyo. In particolare il colosso coreano dell'elettronica non ha violato i brevetti della casa di Cupertino su iPhone e iPad per alcuni dei suoi smatphone e tablet della serie Galaxy.

Soprattutto il sistema touch (che a mio parere è proprio quello più simile tra i due sitemi operativi) secondo il tribunale distrettuale della capitale giapponese non viola nessun brevetto.

Samsung per ora non ha diramato nessun comunicato ufficiale e sembra non voglia dare troppa enfasi alla vittoria proprio per non incrinare i rapporti con uno dei suoi grandi clienti (apple da commesse 4 volte maggiori delle multa ricevuto dal tribunale californiano, commessi in aumento del 60% per il 2013). E anche il successo inarrestabile del Galaxy S3 (destinato a diventare lo smartphone più venduto di sempre, anche se a parer mio ha solo un miglior design rispetto al S2 e all' Iphone4, ma il prezzo rimane troppo eccessivo e non giustificato per il prodotto) fanno manterenre il profilo basso.

A questo punto anche Google/Android che sembrava trattare con Apple la pace in gran segreto, ha interrotto ogni rapporto ed è pronta assieme a Samsung a preparale la controffensiva negli USA.

Sempre che proprio da quetso scontro non nasca la decadenza di Os come molti prospettano. La morte di Android farebbe nascere sul web un nuovo sistema operativo che soppianterebbe gli altri. 

Ma per ora questa è solo fantascienza. Forse...

samsung apple 580x386  Apple vuole la rimozione dagli scaffali di 8 prodotti Samsung. Inizia la guerra termonucleare invocata all’epoca di Jobs?

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: ORSO.DIBIELLA
Data di creazione: 18/09/2009
 

 

TRANSLATE

 

 

Iscriviti al
MoVimento 5 Stelle

Nome:
Cognome:

Iscriviti

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ORSO.DIBIELLA
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 35
Prov: BI
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

liv.piemontecarlo.ottolinipennylane_vanillatallarico.fblumannaroLiamGamucchina71lallyna87marsh99micheleraimondo1943cristallo6framanfrez82Claudita2003silvia.marciasinibori2010
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

METEO DI OGGI

Previsioni per Oggi

 

METEO DI DOMANI

Previsioni per Domani

 

Scudo della Rete

 

HELP LAVORO

Metto qui link utili per trovare lavoro:

www.biellalavoro.it
www.informagiovanibiella.it
www.sinthema.com
www.bsconsulting.it
www.monster.it
www.infojobs.it
www.praxi.com

 

 

free counters