Community
 
out4ever
   
 
Creato da out4ever il 08/02/2012
i sentimenti non si sprecano

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

Ultime visite al Blog

carolachenisfranciscadgl28DJ_Ponhziout4everSky_Eagleegotista_mentesvegliapecoreWhaite_HazeossimoraArabeschidelcuoreraniero9Abigail_Weaverannare38noirsolveig5
 

Ultimi commenti

Hai letto male ma sarà la cataratta, sono sogni e non...
Inviato da: out4ever
il 16/04/2014 alle 10:41
 
Passo in punta di piedi. Commentare i tuoi desideri mi...
Inviato da: egotista_mente
il 16/04/2014 alle 10:12
 
Le freak c'est chic.
Inviato da: out4ever
il 15/04/2014 alle 14:01
 
I teoremi necessitano di dimostrazione, preferirei un...
Inviato da: out4ever
il 15/04/2014 alle 14:00
 
You are a freak of nature! ^_____^
Inviato da: egotista_mente
il 15/04/2014 alle 11:35
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

oc.chi?

Post n°188 pubblicato il 16 Aprile 2014 da out4ever
 

Oc.chi.mera questo il neologismo in grado di riassumere vaghi pensieri notturni quando /tra lenzuola e Morfeo/ ti capita di ritrarre nell'aria del nulla la donna per cui impazzirai.

Sogni più che desideri, nessuna ha portato via /purtroppo/ tutto il tuo cuore, un paio si son forse prese lembi di miocardio lasciandotene pezzi ben più abbondanti sí da coprire le falle di chi nel fall-in-love vorrebbe cader domani.

Naturalmente e non, come per tutti, con atto di violenta sottomissione al bisogno: vedi frotte di poveracci che s'innamorano a cottimo pur d'entrare nell'élite dei privilegiati da dove pontificare minchiate di coppia. 

E poi eccoli vagare per blog /felici nick fasulli/ a "non cercare nulla" come nulla cercano in siti&social gettando ami d'amore.

Tu t'accontenti disegnando occhi nell'aria buia d'una stanza silenziosa sperando /chissà/ di vederla al tuo fianco, calda e nuda, per riempire di gemiti&sesso quel calmo torpore.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

noi

Post n°187 pubblicato il 15 Aprile 2014 da out4ever
 

Weekend gustoso,in barba ai meteocatastrofisti c'era un sole da urlo,venticello gradevole e così,tempo clemente,i 3 hanno affrontato una duegiorni di cazzate: avrebbe potuto esser altrimenti?

Mixate un coglione mai cresciuto [oui c'est moi] con the Princess ed un Picchio esilarante...paff...i turisti son serviti,i tre dell'Ave Maria [chi c'incontra prega] possono combinar casini. Magari alla Standa.

Eravamo solo noi maschi [la bellona era a casa ad incipriarsi il naso] proni ai suoi voleri ci siamo prodigati in spese alimentari: usciti per prender un po' di pane siamo finiti tra prosciutti e culatelli [sono checca,si sa] pesche e peperoni [il Picchio li divora crudi] mentre spintoni e risate attraevano l'attenzione. Non scherzo,può sembrare io esageri ma è davvero così,tanto che in coda alla cassa [ciclopica,turisti cavallette andate a casaaa...c'è la crisi!] un tipo un po' suonato [accento franscese,aspetto non tanto] ci guarda....e ci guarda...e guarda il Picchio Ridens finchè,in italiano francesizzato,non gli dice "hai dei problemi?".

MIINGHIIAAA!

Sto per scendere sul piede di guerra ma il prode figliolo risponde deciso "no,perchè?".

Bene,mi calmo un attimo,il figuro però guarda ancora,il Picchio è tra l'imbarazzato e l'incazzoso...ora alzo la voce e dico "cosa c'è?".

Per un secondo ho temuto che il coglionazzo alzasse le mani,tenendo presente che quando si è alla cassa chi paga sta per forza dietro al carrello e chi lo carica/scarica è davanti il Picchiolino era a diretto contatto con Belzebù..."che cazzo,per un tozzo di pane" ho pensato.

La mia voce [non certo l'aspetto,sono Mister Pippa] deve aver sedato l'avvinazzato sanculotto che,appena ritirate le sue cianfrusaglie,mi ha pure chiesto scusa dicendo d'aver "capito male".

Ma cosa?

Ecco il senso del raccontino: credo si sia sentito preso in giro perchè ridevamo in continuazione,battute tra noi [ci si prende in giro spesso] o riservate a qualche tipodaspiaggia [beh...se non lo si trova ora!],in sostanza l'allegria altrui causa a volte un certo disappunto,vuoi perchè son tutti lì pronti a piangersi addosso vuoi perchè la diffidenza causa sospetto.

Ridere non è sinonimo di coglioneria incipiente [regola generale,io sono l'eccezione] e non esclude nemmeno il saper piangere o il commuoversi così come chi ride non necessariamente ha una vita solo rose e fiori. Curioso il fatto che io dagli stessi occhi sia stato visto in mille modi differenti,vorrà dire che sono in mille modi perchè noi tutti lo siamo,le tristezze vivono dentro e sedimentano,la nostra scelta è solo quella di cavarne il più possibile positività...quando c'è. Ovviamente.

Potrei dire della partitella a pallone nel tardo pomeriggio e del vucumprà che ha additato il Picchio come Ibra [viva Inter!] e me come Del Pero...ecco...non è un errore di battitura,mi ha detto più volte Del PERO...ma cazzo...proprio da ridere...

Un pezzo di un mio weekend...spero che i prossimi siano così...

Sono passati 5 anni e -si- i weekend sono stati così.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

summer

Post n°186 pubblicato il 14 Aprile 2014 da out4ever
 

"Chi come te centellina le parole sa
rendere felici anche con una sola frase"

*anche oggi una gran bella oroscopata*

Ricevuto ora da un'amica un sms d'auguri:

- Per Pasqua quest'anno niente colombe, capretti nè agnelli: solo pecorine -

Dovrei prenderlo come goffo approccio?

summer -calvin harris

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

la cena

Post n°185 pubblicato il 04 Aprile 2014 da out4ever
 

"Ti porto a cena con me 
Il tuo passato non è invitato..."

Questo avrei voluto dirle guardandola negli occhi, quelli così belli e grandi da vederci il mondo che dentro aveva, fatto di gioie ed un dolore infame, il più grande che abbia mai sentito e che credo possa toccare ad un essere umano.
Eppure non pena ho provato perchè non si può amare compatendo -no- ed io chissà se sarei [finalmente] riuscito nell'intento, quel dare amore senza nulla in cambio che tengo come desiderio d'una vita.

D'amore [o presunto tale] m'han riempito gli armadi ma sempre [tranne in un caso] alla fine chiedevano un prezzo, altro amore in pari misura, nemmeno un grammo di scarto su quella sgangherata bilancia che era per quelle [povere] il l loro "saperamare" contro il mio bieco disinteresse.

Finite tutte nei ricordi e non nei rimpianti ove [forse] sei tu -occhioniscuri- per quel sapore di mancato che a volte torna mentre occhiverdi mi sorride, lei così allegra e vera, carne ed ossa [come piace a me,poca la prima,tante le seconde] che non so dove metterò perchè conoscere per me è importante prima di baciare.

Baciare si, da lì nasce tutto.

"Avrei voluto scriverti una lettera 
Anche se ormai si usa poco..."

Anzi te l'ho scritta, rimasta qui sulla scrivania a monito ed esempio di quanto io [sempre] voglia [no,pretenda] il vero della pelle prima di sparare cazzate da due spicci e senza quel vero prima o poi mi inchiodo.

Da solo.
Come ora.

Aspettando una che abbia il coraggio di darmi la mano tenendo la paura del passato nel sacco della vita...per mettere,insieme, la vita nel sacco.

ti porto a cena con me - giusy ferreri

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

tra

Post n°184 pubblicato il 03 Aprile 2014 da out4ever
 

Tra me e te lo spazio di un filo di sudore profumato, il caldo dei corpi riflette quello dell'anima, a fuoco nel pensarti, a fuoco nel sentirti così, bagnata e ribelle, docile e vogliosa.

Dolce e fiera.

Gli occhi fanno sesso anche in un bar, non è brama di pelle, è il cervello che ci scopiamo col solo sfiorarci le labbra sorridendo felici d'esserci trovati tra le mille presenze delle nostre vite.

E' così che t'immagino maledetto amore mio.

Se ci sei.
Dove sei?

sei - negramaro
[grazie,non la conoscevo]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

mirtilli

Post n°183 pubblicato il 02 Aprile 2014 da out4ever
 

Quante estati così, lungo quel sentiero, scesi dall'auto tra tornanti d'inverno inesistenti: un sacchetto,un bastone e due vispi rampolli, vociare di bimbi incoscienti che corrono tra sassi ripidi e fili d'erba da scivolo.

E' sempre mancato qualcosa,allora non lo sapevi identificare,sentivi solo l'assenza del completo,di un pieno che non c'era..."incontentabile bastardo che cazzo vuoi ancora?" questo ti ripetevi tra rigagnoli e fiori mentre quei due dolci pazzi ridevano come cicale serene. Eccolo...improvviso...il giorno in cui hai capito e lì, di colpo, è nata l'idea che così non avrebbe avuto senso...il tuo senso era altro...in quel mezzobosco a coglier mirtilli avresti voluto pargoli danzanti ed una mano...stretta...la sua.

Anni strani, di certo non infelici, in fondo avere una meta nella vita ne rappresenta il sale stesso, non soldi di certo, non fama nè prestigio...il gioco di parole potrebbe esser la meta nella metà...l'esatto spaccato di vita, due presunte mezze vite che coniugano il senso dell'esistenza perfetta. Belin...di nuovo quest'aggettivo che tutti prendono alla lettera senza capirne il concetto profondo,non l'assenza di screziature ma la loro perfetta...sisisi cazzo...embricatura, assenze-presenze che si colmano...il plus ed il minus nei vari àmbiti che forma l'uno.

Scrivo e vado, al solito nessuna rilettura anche se potrò [di nuovo,ancora,si daiii...] apparir pazzo, un toro loco, fritto nel cervello quanto nella pelle...eppure quei mirtilli li assaggerò dalla sua bocca mentre le mani incrociate cingeranno un collo da favola.

Quante cazzate vengon fuori guardando un piccolo uomo...sempre più pazzo...sempre più bello...quante cazzate nel sognare...

...mani e mirtilli.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

contrattempo

Post n°182 pubblicato il 01 Aprile 2014 da out4ever
 

Ho composto una canzone che mai dimenticherò:

il cielo in una stronza

Mi chiamo Gino.
Gino Pirli.

controvento

 

E' ufficiale, mi sono innamorato.
Finalmente.

Il primodaprile sta finendo,era tutta una balla.

Che ridere.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

geografia *distratto*

Post n°181 pubblicato il 31 Marzo 2014 da out4ever
 

Geogra.fica è la cartina dei miei pensieri, sboccati come si conviene a chi crede nell'Amore vero e non in quello che vedo in giro -l'amorazzo- quello del cazzo.

Eh si, gira così oggi nel mio mare, onde increspate come la fronte ormai vecchiotta, burrasca per quanta finta sofferenza leggo e sento in donne che sorprendo con paletta e secchiello a farsi castelli di sabbia.

In mezzo all'acqua.

distratto - michelin

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

semi

Post n°180 pubblicato il 29 Marzo 2014 da out4ever
 
Tag: ridere

Penso al semi.vuoi e subito gioco con le parole: semi, si dovrebbero interrare nel vaso del "noi" quando si vorrebbe iniziare una storia o qualcosa di simile.
Grani apparentemente inerti, inutili, eppure capaci di dare vita e forma se lasciati sviluppare, per farlo non è necessaria grande cura*  ma solo volontà di non far naufragare ciò che si crede possa esser bello.

Non parole a vanvera dettate dal ..... , non vetriolo o sgarbi, questa è la poca acqua necessaria per lasciar attecchire i semi.vuoi, per mia esperienza e per uno strano gioco del destino [o del subconscio] la donna che forse avrei più voluto è stata quella meno accorta, segno evidente di scarso interesse.

Ed il vaso è là.
Vuoto.

*[chi dice che l'amore vada coltivato non ne conosce l'essenza, l'amore ha energia in sè, la produce e non ne chiede]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

nulla

Post n°179 pubblicato il 27 Marzo 2014 da out4ever
 
Foto di out4ever

Nulla di te

Nulla di me

Nulla di noi

Eppure mi resta un sapore dolce se ci penso.

Sarà il Bacio.

dannate nuvole - vasco

"...niente dure niente dura e questo lo sai però non ti ci abitui mai..."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

in.quiete

Post n°178 pubblicato il 26 Marzo 2014 da out4ever
 

Le donne così [inquiete] sono sempre state tremendamente attrattive per me, se penso alle pochissime [davvero] che hanno rischiato di 'portarmi via' vedo che ognuna di loro aveva un segno profondo nell'anima, un qualcosa di tremendo da scontare [non per colpe proprie] che le ha rese ciò che erano.

A volte veramente fetenti, taglienti, insolenti, ricordo frasi, telefonate, mail che forse nemmeno Hannibal avrebbe pensato, tutto questo mi ha reso -autodifesa suppongo- molto 'sensibile' tanto che uno sgangherato "sei stressante" [poi rimangiato] è per me divenuto indigesto, ingestibile...intollerabile. 

Passano i giorni ed il rimasticare pensieri mi rende in.quiete col mondo e con voi, chi è in grado di capire torna sempre, migliore di prima, depurato come l'acqua demineralizzata, non necessariamente per finire nel letto [in genere non pratico remake] ma solo per dareunsenso a momenti di affetto veroeprofondo che io ho provato.

Se corrisposti sarà la quiete di un sorriso a vincere, mai la rabbia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

nuvola

Post n°177 pubblicato il 24 Marzo 2014 da out4ever
 

L'aria di mare accarezza la pelle,
vorresti le sue mani ma t'accontenti,
in fondo sognare è già un regalo.

Nu.vola nel cielo
Sole nell'anima

[a volte sono davvero pirla]

waves - mr.probz

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

squarcio

Post n°176 pubblicato il 24 Marzo 2014 da out4ever
 
Foto di out4ever

IERI IL DILUVIO,OGGI IL SOLE

Nel mezzo uno squarcio in quel nero di nuvole bastarde piene d'odio ed acqua, fredde come il dolore che filtra il caldo dei raggi d'amore e si, quel buco visto ieri nel cielo di pece m'ha fatto pensare al cuore...e quando mai.

Squarcio da cui esce sangue, l'anima scorre fuori insieme a parole lontane, singhiozzi strozzati fanno vedere il futuro rosso di rabbia e rancore ma -pensaci- da quello stesso orrendo strappo della carne forse -si,forse- dopo l'emorragia di vita potrà arrivare nuova linfa così come dal nero filtra il colore del sole.

Colore contro dolore.
Si dice che questo purifichi, sia a tratti necessario per capire, perfino per vivere ed avere -prima nascosta- una serenità che tutti meritano.

Tutti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

silenzi

Post n°175 pubblicato il 21 Marzo 2014 da out4ever
 
Tag: ridere

Siamo fatti di silenzi e parole, attese distese, attese disattese ed attese tese, d'ombre e luci come un lunapark notturno ma le parole pronunciate dovrebbero esser prima "sentite" perchè dentro dovremmo esser come fuori.

Non diversi [闪电]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

prima.vera

Post n°174 pubblicato il 20 Marzo 2014 da out4ever
 

Tiepida come l'aria di marzo,
dolce come i primi frutti della terra,
calda come la sabbia a mezzogiorno...

...così siete in tante ma io la voglio

prima.vera

ché di cloni è pieno il mondo.

liar lair - cris crab

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

incompiuta

Post n°173 pubblicato il 18 Marzo 2014 da out4ever
 

Come in mille angoli del nostro splendido e martoriato Paese ove più di una volta troviamo un'incompiuta così mi fermo ad ammirare la bellezza di ciò che non è.

Non è e non è stato, questo pone il dubbio del sarà?

Non è questo il punto.

Non è certo la speranza-voglia-mira del compimento a rendere struggente quest'incompiuta sentimentale chè -a pensare bene- era più mentale che altro.

Questo è il punto.

Il cuore può far compiere gesti inconsulti, tra.volgere lo sguardo verso la dea dei sogni d'una notte ma è la mente colei che pensa, quand'essa è in gioco tutto diviene più denso.
Profondo.
Da qui la voglia di un corpo fatto di molecole per dare forma a parole in grado di portarti via.

Incompiuta: come la passeggiata sul crinale ripido, incastrata tra onde e roccia, la percorri col brivido del bello fino a quel cancello...che ti sbarra l'incedere.
Tra le grate vedi quanto sarebbe attraente quel cammino...lo vedi...

...e ti fermi.

rather be - clean bandit
"...finché sei con me non c’è nessun posto dove preferirei essere..."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

stolen dance

Post n°172 pubblicato il 16 Marzo 2014 da out4ever
 

Mi sarebbe piaciuto

_vedere come cammini
_sentire la scia di profumo mentre ti muovi
_ascoltarti godere della mia pelle

Mi sarebbe piaciuto

Perché mi piacevi.
Tu.

[elucubrazioni di un pirla]

stolen dance - milky chance

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

convinzioni *let the night*

Post n°171 pubblicato il 15 Marzo 2014 da out4ever
 

Si ama davvero una sola volta nella vita.
Quella giusta.

[Il resto è chiacchiera da bar]

 

mi dicono essere citazione da 'L'ombra del vento'

let the night - dirty vegas

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

una storia alla panna

Post n°170 pubblicato il 14 Marzo 2014 da out4ever

Capita a volte che mi si faccia notare come io spesso tenda a parlare di sesso /naturalmente nei contesti giusti e con persone adeguate,non è che lo faccia dal pizzicagnolo/ posto che chi spesso ne parla poco lo fa[pure questo m'è toccato sentire] in realtà ne esce fuori l'immagine di un monotematico...per non dire malato.

Ovviamente di sesso parlo ANCHE ma non SOLO,spesso infilando [uhhh...allusivo] l'argomento frammisto ad altri ma questo /per me/ è ciò che rende tutto lieve,spoglio da significati sordidi...perfino bello.

Pensate ad un dolce gustoso,invitante,una specie di torta gigante tutta panna,fragole e chantilly,ornata con ghirigori di cioccolata fondente e fresca,spumosa...la mangereste come?
Un taglio,il secondo,la fetta è nel tuo piatto e ne vedi gli strati,la composizione di colori ed aromi,immagini già il sapore di quel misto entusiasmante: per me una storia d'amore è alla panna.

Ne parli e ne mangi mischiando il tutto,fondamentale è conoscersi dentro,certo,e questo lo si ottiene parlando molto,di mille cose,dalla politica al modo di cuocere l'uovo ma in mezzo all'insalata alludere alla foglia difico credo sia tenero e non sporco perchè quando il sesso lo voglio lo faccio,non è difficile e nemmeno sconveniente,è bellissimo sesso tra PERSONE[sempre!!] che si vogliono anche senza amarsi ma quisi parla d'altro,del dolce intero.

Perchè evitare l'argomento dunque? Sarebbe come mangiare la torta a componenti,quante volte l'ho fatto mortificando sia la cuoca che il mio palato!
Se non mi piace tutto io salto la parte sgradita -in genere il pan di spagna o i canditi mefitici del panettone- insomma di una storia lascio briciole,pezzi,monconi,mangio ciò che mi piace e basta ma se quella fetta è la mia fetta...porca puttana me la pappo tutta prendendo ogni strato.
Insieme.

Lo sguardo,una smorfia,il tono della voce,le mani,il sorriso,sentire i suoi gemiti mentre viene,vedere come cammina,conoscerne le debolezze ed i punti di forza,i difetti,le qualità,parlare di sogni e stronzate,dire 'sono eccitato' in mezzo a tutto ciò credo sia esattamente come un pezzetto di fragola annegato nella crema.

Altro che malato.

[ricetta vecchia]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

per sognare ancora [ermete]

Post n°168 pubblicato il 13 Marzo 2014 da out4ever
 

Avrei voluto.
           Avrei volato.

_l'ermetismo la mia fede
_l'ebetismo la mia indole

per sognare ancora - neffa

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »