Creato da percasopoetessa il 23/08/2009

POETARE

Sentimenti in versi

 

Il mio tempo

Post n°335 pubblicato il 26 Ottobre 2011 da percasopoetessa

Il mio tempo

Con la mano saluto

al di lÓ d'un obll˛ solitario

sospeso in un mare di malinconia.

Le lancette s'acquietano

scandendo una vita

in tenui rintocchi.

Il mio tempo Ŕ lontano

e devo rincorrerlo

senza voltarmi.

Frid@

Mi rattristano gli addii, per cui con un sorriso grande m'inchino a chi ha diviso con me l'emozione di un verso,la parafrasi di un sogno, l'eleganza di un pensiero.

Semplicemente grazie.

 
 
 

Morir˛

Post n°334 pubblicato il 11 Ottobre 2011 da percasopoetessa

Morir˛

Morir˛ tra i petali estinti
seminando grumi di menzogna
e frasi schizzate a metÓ.

Morir˛ tra le braccia d'alcuno
pregando nomi e tiepidi sogni
scavalcanti veritÓ rauche e mancate.

Morir˛ nei pensieriálontani
appassendo su labbra incolteá
che m'hanno amata
e abbandonata
sui bordi sfrangiati della realtÓ.

Frid@

Vi auguro ogni bene

 
 
 

Ragazze

Post n°333 pubblicato il 15 Settembre 2011 da percasopoetessa

Ragazze

Ragazze

e il volto si rallegra

e l'anima in pena s'accheta

nel dormiveglia

d'una vita ubriaca.

Tintinnano le gocce

sbordate nei sudari incolti

e soffia il vento settembrino

che par avvolger il mare

nell'ultimo abbraccio di sole.

Ragazze

stropiccio il naso

smorfiosa e compiacente

scollando la natura

in ci˛ che m'ha donato.

Seduce lo sguardo

nel broncio d'un rossetto

rubato a giovinezza

ombra dei miei passi.

Frid@

Auguri amore mio

 
 
 

Tra le tue braccia

Post n°332 pubblicato il 10 Settembre 2011 da percasopoetessa

Tra le tue braccia

Un sorso d'infinito

ritrovandomi

fra le tue braccia

e l'anima tace

in un sussurro

d'eterno.

Frid@

 
 
 

B.V

Post n°331 pubblicato il 17 Agosto 2011 da percasopoetessa

Buone vacanze a tutti.

Parto fra poche ore per qualche giorno

mi aspetta sole mare e altro ancora :-)))

Bacioni.

Frid@

 
 
 

Ellisse

Post n°330 pubblicato il 12 Agosto 2011 da percasopoetessa

Nell'ellisse d'un miraggio,

bacio gli occhi tuoi,

iridi di cielo.

ChŔ l'armonico reflusso

d'ibridi gorgoglii

intoni amore,

suggendo l'anima

in gocce d'estasi.

Frid@

 
 
 

Ti chiamer˛ amore

Post n°329 pubblicato il 06 Agosto 2011 da percasopoetessa

Ti chiamer˛ amore

Ti chiamer˛ amore

sgranando noccioli nelle intemperie,

scindendo l'oggi dal domani

addomesticando ieri

di carezze e lacrime perdute.

Ti chiamer˛ amore

al calare di un sole dispettoso

che non aspetta,

contando coriandoli di stelle

chŔ sia eterno Carnevale

dei nostri stupidi baci

che ci han reso essenza

d'immortalitÓ.

Frid@

 
 
 

Destino

Post n°328 pubblicato il 05 Agosto 2011 da percasopoetessa

Destino

Delicato il tuo passo
Etereo nell'intercalare
Solitari pensieri
Tatuati nell' Anima.
Improvvisi il domani
Nascondendo ála certezza
Obolo d' accigliati missionari.

Frid@

 
 
 

Gaudenti gocce

Post n°326 pubblicato il 22 Luglio 2011 da percasopoetessa

Gaudenti gocce

Spremi succo vitale
nel calice dell'universo...
lascia ch'io sugga dalle tue labbra
gaudenti gocce
inebriandomi del fuoco
che trafigge gelide parole.

Frid@

 
 
 

Ultimo respiro

Post n°325 pubblicato il 17 Luglio 2011 da percasopoetessa

Ultimo respiro

Ho sbucciato stupide bugie

suggendone polpa e lacrime

avvelenando il cuore

nella visione agonizzante

di un ultimo respiro

idillico centesimo di vita

Frid@

 
 
 

Tramonto

Post n°324 pubblicato il 16 Luglio 2011 da percasopoetessa

 
 
 

Poetessa per caso

Post n°323 pubblicato il 11 Luglio 2011 da percasopoetessa

 
 
 

Passi

Post n°322 pubblicato il 09 Luglio 2011 da percasopoetessa

Passi

Equidistanti

voltiamo l'affannoso incedere

di passi rupestri

ombre della notte

fluescenti meteore

d'un passato raggomitolato

in nodi di parole

sbrigliate in baci rubati.

Or che tacita la notte

reclama il tuo nome

odo le stelle

ricamare il cielo

puntellandolo di gemme

che ancor non conosciamo.

Frid@

 
 
 

Marea

Post n°321 pubblicato il 03 Luglio 2011 da percasopoetessa

Marea

Cristalli quiescenti

imperlano la pella mia

di gemme indorate

dal mare donate.

Arenati i pensieri

disciolgon poesia,

velata ebrezza

d'un brivido lontano

sperduto nel miraggio

ancorato al cuore in attesa.

Carezzevola marea

di te m'imbevo

cancellando ci˛ che sono

sale

anima

lacrimeá io e te.

Frid@

 
 
 

Vagabonda

Post n°320 pubblicato il 01 Luglio 2011 da percasopoetessa

Vagabonda

Vagabonda
ho disfatto un letto di stelle
stropicciandone gli angoli
raggomitolati ai bordi
di una periferica illusione.

Ho raccolto cenci e parole
in un sogno cartonato di speranza
allacciato coi sorrisi rinati in me,
parentesi contrarie
illuminanti un volto
che mai si rammarica
di non aver vissuto abbastanza.

Frid@

 
 
 

Polvere

Post n°319 pubblicato il 26 Giugno 2011 da percasopoetessa

Polvere

Incestuoso
nel penetrarmi l'anima

t'insinui nelle fessure
del peccato

bagnandomi
d'aspra malinconia.

Ubriaca
di respiri raccolti

asciugo lacrime di noia
fiammeggiando un ultimo bacio

posato fra la polvere
del ricordo e del rimorso.

Incapace di legarti a me
oltre l'eternitÓ.

Frid@

 
 
 

Figli

Post n°318 pubblicato il 21 Giugno 2011 da percasopoetessa

Figli

@

Ovunque siate

racchiusi nei boschi

che vi proteggono

girovaghi di parole

e inconfutato amore

appellatevi al Dio del cielo

invocate la grazia e la libertÓ

d'esser Anime pure

racchiuse nella placenta

d'una Madre a voi devota.

@

Frid@

@

Una dedica personale a due amici insostituibili

 
 
 

Tienimi sospesa

Post n°317 pubblicato il 19 Giugno 2011 da percasopoetessa

Tienimi sospesa

Spogliami dei tuoi sguardi

nel fremito desio

che turgido tace ed implora.

Sfiora il ventre

con brivido di mano

fuscello di un sogno

agganciato al vento.

Tienimi sospesa

angelo del cielo

vestita solo dell'impeto

che t'implode

nell'urlo soffocato

di possedere l'Anima mia.

Frid@

 
 
 

Intaglio

Post n°316 pubblicato il 16 Giugno 2011 da percasopoetessa

Intaglio

Cubico il pensarti

nella monogomia

riflettente acuminati spazi.

Intaglio accurato

scultorea riflessione

del tuo mancarmi.

Frid@

 
 
 

Virgole di luce

Post n°315 pubblicato il 13 Giugno 2011 da percasopoetessa

Virgole di luce

Virgole di luce

intagliano la corteccia Madre

dalla cui linfa

abbevero l'esistenza.

Frid@

 
 
 
Successivi »
 

 


             

 

DEA

Di sacrali luci s'adorna
il vestimento tuo...
con anfore di cielo è cesellato,
e sugli altari di femminilità offici
la beltà d'anima di Dea.

Irretito dall'aura ch'espandi
m'inchino al maestrale inceder tuo
sui mistici lastrichi di vita.

E nel tempo perduro a contemplare
l'effigie che istori di marmorea scultura
foggiata con lo scalpello del vento.

Donna, d'inarrivabile mistero cinta,
con iridi di stellato amore tracci varchi
di luccicanti sentimenti,
e al mondo doni corolle impollinate

da speme d'eternità.

Grazie Ottavio...

 

 

Rosa che dentro me
non sfiorisci mai..
essenza del mio animo,
primavera delle mie parole,
bellezza da salvare
raccontami l'amore...

Mio cruccio e mio godere
dai petali tuoi nasce
il profumo di ogni dea
che sta nei miei sogni..

il tempo dell'amore
da un vento benevolo
è modellato
spira e fugge l'incuneo
delle logiche ragioni
strizza parole
stillando il mare
e dagli occhi fa sgorgare
stelle lacrimanti
che annegano
i pensieri....

Non lo dimenticherò....

 

 

ULTIMI COMMENTI

ciao... mai dimenticata poetessa
Inviato da: isry
il 11/01/2016 alle 10:14
 
in attesa
Inviato da: isry
il 14/11/2015 alle 18:09
 
me sa che devi torna' ^___^
Inviato da: isry
il 09/04/2015 alle 16:42
 
Sogno ed aspetto il tuo ritorno...
Inviato da: enric69
il 20/01/2014 alle 03:01
 
forse... ma mai domo
Inviato da: isry
il 04/09/2013 alle 00:03
 
 


            

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

COL BELLETTO
DEL TUO INFINITO

Con un clic hai acceso luce
nella mia vita
e alle sagome della realtà
hai dato un'anima,
mantelli di tenebre hai dissolto
con lingue di sole tra le parole,
e con gli arcobaleni frecce
di giubilo hai scoccato
centrando la mente ch'è esplosa
tra gemmati incantesimi.

Baluginio d'un miraggio nel deserto...
t'ho rincorso spellandomi lo sguardo,
e gli aquiloni con la carta
del pensiero ho ritagliato
aggrappandomi al filo
d'un volo nel tuo cielo.

L'età non ho contato,
ma il tuo tempo ho lasciato
scorrere in me
 come un fiume cangiante
tra i fluidi paesaggi dell'essere.

E le rughe delle stagioni
non hanno la pelle avvizzita,
t'ho immaginato nei miei pori,
durante i dolori,
nelle ascese verso le sospirate
vette del destino,
da ogni piega del vento
ti ho scartocciato e respirato,
e in fondo all'abbraccio
con la morte
un sorridente teschio truccherò
col belletto del tuo infinito.


autoretesti