POVERA CAULONIA

RICCHI INTRALLAZZISTI & MISERABILI MESTIERANTI

 

 

« I DOVERI DEI VV.UU. DEL ...Kaulonia Tarantella Fest... »

'Ndrangheta: Il meeting elettorale con il boss. A cena anche Naccari-Carlizzi.

Post n°374 pubblicato il 25 Luglio 2012 da policaretto
 

'Ndrangheta
Il meeting elettorale con il boss.
A cena anche Naccari-Carlizzi.
Avrebbe partecipato anche l'ex assessore regionale della giunta Loiero alla cena con i boss Lampada nella residenza di Giacinto Polimeni, ritenuto legato alla cosca Condello, svoltasi il primo marzo del 2010 a meno di un mese dalle elezioni regionali.
di MICHELE INSERRA
 
REGGIO CALABRIA - Demetrio Naccari Carlizzi, da assessore regionale al bilancio del Pd, partecipò ad un incontro pre elettorale con gli uomini del boss Pasquale Condello. Quello della serata del primo marzo del 2010, a pochi giorni dalle regionali del 28 e 29 marzo, per la Mobile di Reggio fu «un meeting politico-affaristico-mafioso con la partecipazione di esponenti politici di assoluto spessore nel panorama regionale, tra cui l'allora assessore regionale Demetrio Naccari Carlizzi». Da sottolineare che il politico del centrosinistra attualmente non risulta indagato. L'informativa della polizia fa parte dell'ordinanza “Infinito” della Dda di Milano contro la cosca Valle-Lampada che a dicembre 2011 portò in cella i presunti boss Giulio e Francesco Lampada, il magistrato Vincenzo Giglio, il consigliere regionale Pdl Franco Morelli, l'avvocato Vincenzo Minasi e successivamente il gip di Palmi, Giancarlo Giusti. La polizia di Reggio ha operato su disposizione del pm Ilda Boccassini.

L'attività della Mobile va dal 15 febbraio al 14 marzo del 2010 e «ha consentito di identificare compiutamente numerosi personaggi - scrivono i poliziotti - soprattutto appartenenti ad ambienti politici, imprenditoriali, professionali ed istituzionali, oltre che criminali tout court, che, a vario titolo, con modalità e frequenze diversificate soggettivamente si sono rivelati legati ai suddetti (Giulio e Francesco Lampada, ndr) da rapporti di frequentazione e cointeressenza. Le attività si sono avvalse di apparecchiature tecniche che hanno permesso di documentare con video e foto i numerosi incontri con personaggi di rilievo della “vita pubblica” di questa Regione. Tali attività, infine, si sono sviluppate parallelamente ed in reciproca interazione con le contestuali attività tecniche di intercettazione telefonica e ambientale». Tra le annotazioni alla Boccassini l'incontro dell'allora assessore regionale della giunta di Agazio Loiero.

Tutto parte da un sms. Nella notte tra l'1 e il 2 marzo 2010 Francesco Lampada invia un sms alla moglie comunicandole di essere a cena con l'assessore Naccari. A questo punto il Servizio Centrale Operativo (Sco) di Milano “intercetta” il messaggio e allerta la polizia di Reggio. L'appuntamento è in un elegante manufatto, “su più livelli in stile hollywoodiano” scrive la polizia, di via Pozzicello, tra i quartieri Archi e Gallico. Il luogo del “meeting politico-affaristico-mafioso” è il domicilio di “zio Giacinto”, ovvero Giacinto Polimeni, zio dei fratelli Lampada, ritenuto legato alla potente cosca Condello, di cui i Lampada altro non sarebbero che un'espressione a Milano.

IL SERVIZIO COMPLETO A FIRMA DI MICHELE INSERRA

NELL'EDIZIONE ODIERNA DE IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA

25 luglio 2012 09:24

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/POVERACAULONIA/trackback.php?msg=11469301

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
costumiusanze
costumiusanze il 25/07/12 alle 23:56 via WEB
UNA DELLE COSE CHE MI MERAVIGLIA DI QUESTO PAESE e' il basso livello di professionalismo della KLASSE DIRIGNETE. Son gente che credono davvero alla loro stessa immaginazione. Si credono capaci di improvvisarsi a quello che il momento o la moda richiede. Avvocati che solo per aver il titolo vogliono grossi quattrini per le loro consulenze, senza esserre efficaci. L'efficacia e' basata sulla CORRUZZIONE, si nota ogni giorno sui giornali. (la figlia di Berlusconi che non sapeva dell'attivita finanziaria dei suoi depositi bancari). La mancanza di ETICA nel gestire della propia attivita'. (senza la bustarella o il favore ricambiato). L'effetto sociale di questo modo di agire e disastroso, e si vede dalle condizioni che si trova il popolo supremo. A questo punto possono tassarci fino alle orecchie, ma alla fine e solo il cittadino che si sottomette alle tasse, e le altre responsabilita' sociali. Il Super Monti per esempio, non vede necessario ancora una tassa sui patrimoni finanziari. Dopo entrano in scena gli oppositori che grazie alla BUROCRAZIA e pervade tutte le attivita' finanziarie e giuridche e amministrative, le cose necessarie non vengono MAI completate. NON VEDO L'ORA DI ENTRARE IN MARE DOMANI SE IL TEMPO LO PERMETTE e di lavare dal mio cervelloo tutti questi pensieri.
 
insanasanita
insanasanita il 26/07/12 alle 08:23 via WEB
SIAMO GIORNALMENTE INFORMATI DI NUOVI FALLIMENTI DELLA SANITA' a riguardo dei cittadini. Dottori che si lavano le mani di qualsiasi responsabilita' e che seguono con attentati di nascondere quasiasi prova di colpevolezza per NON pagare per i loro sbagli. Danno la colpa ad altro personale ospitaliero oppure al materiale difettivo,ecc.,ecc. Questo fa parte del continuo movimento di dottori nella POLITICA. Solo a Caulonia abbiamo un DOTTORE in cima alla direzione del Comune. Questo allo stesso tempo si prrende 2 stipendi statali. Mi vuole spiagare qualcuno come fa dopo 8 ore di turno al suo posto medico, e 4 ore di viaggio, andata e ritorno, il nostro SINDACO a dare a NOI cittadini Cauloniesi un'altro 100% di qualita' nel suo servizio amministrativo?
 
inquinimentacustico
inquinimentacustico il 26/07/12 alle 08:54 via WEB
Trovandomi a Caulonia in vacanza e dopo una giornata di mare, sole e vento, ho cenato a un locale, e verso mezzanotte, sono sotto le lanzuola. Tutto ad un tratto, mi sveglio musica ad altissimo volume, incoraggiata da un DJ con una voce raspante. Gridava sopra la musica. Mi son detto, quale' emergenza per tanto chiasso? Mi sono accorto che questo veniva dalla via marina, da un locale a forma di barracca, con luci, e il vento che fischiava. Ho cercato di chiudere tutte le finestre, ma il suona trapana anche i doppi vetri. Non c'e' scampo, stanotte devo soffrire, e in mattino mi alzo, faccio le valigie e voglio essere rimborsato dall'hotel per il costo, e cerchero' un posto sulla Jonica, piu' tranquillo. GRAZIE CAULONIA!
 
sessantottino1
sessantottino1 il 26/07/12 alle 22:41 via WEB
QUANTO SUCCEDE NEL PAESELLO DI LINU DA GURNA NIGRA NON HA RISCONTRO NEANCHE NEI PAESI A PIU' ALTO TASSO DI CRIMINALITA' CHE SI CONOSCONO. QUESTI DELINQUENTI, CHE AD OGGI NESSUN GIUDICE E' RIUSCITO A FERMARE, HANNO CONVINTO IL POVERO VESCOVO MOROSINI AD ACCETARE DI FARE UNA MANIFESTAZIONE PER UN ATTENTATO DINAMITARDO AL RISTORANTE MULTIETNICO MAI AVVENUTO, INVENTATO DAL PIU' LADRO E DELINQUENTE DEL PAESE DI LINU DA GURNA NIGRA, L'EX P.I. OGGI ASSESORE ALLA COLTURA. IL SIG. VESCOVO CON PRETINI FROCI A SEGUITO HA BENEDETTO LA CRICCA DEL BARO.. E LA MOCCOSA DELLA NIPOTE. IMMAGINO LA GODURIA DEL P.I. IN QUEI GIORNI, IL LADRO DI VECCHIETTI HA GODUTO COME UNA BALDRACCA. QUESTA SERA HO VISTO UNA PANDA ROSSA CON DENTRO UN PAIO DI DONNINE BIONDE CON ALLA GUIDA IL PORCO DI SANTA DOMENICA, ALTRO CHE DIGIUNO, IL PORCO SCALPITA COL BUIO COME I PIPISTRELLI. COME I PIPISTRELLI SUCCHIA IL SANGHE DELLE SUE VITTIME, PRIMA LE NIGERIANE E ADESSO LE RAGAZZE DI RIACE, COSI FACENDO SI ARRICCHISCE E AGLI OCCHI DEI COGLIONI APPARE UN PICCOLO EROE QUALE NON E'. IL SINDACO DEL PAESELLO DI LINU DA GURNA NIGRA HA AVUTO IL BEN SERVITO DA RAFFA, ANCHE RAFFA AL PARI DEL CAMPESITO, IMPAURITO DAL BAILAMME CHE HANNO FATTO I DUE LADRONI, SI E' CONVINTO A METTERE A DISPOSIZIONE DELLA CRICCA COMUNALE BEN 15.00,00 EURO. VERGOGNA.
 
ilovecaulonia
ilovecaulonia il 04/08/12 alle 09:50 via WEB
COMPLIMENTI A CAULONIA PER UNO BELLISSIMO SPETTACOLO MUSICALE IERI SERA. Anche grazie agli "SPANSORIZZATORI" che hanno fatto questo possibile. Finalmente una vetrina per "IL TALENTO GIOVANE LOCALE"! Grazie alla buonissima ORGANIZZAZIONE incluso l'aiuto dell'Assessore Cagliuso. Grazie MANUELA BUONFIGLIO e a tutti i giovani che hanno partecipato a un 'SHOW" bellissimo e degno di KAULON e la sua gente.
 
difensoredelcomune
difensoredelcomune il 04/08/12 alle 16:37 via WEB
Il sifilitico assessore alla coltura, sotto mentite spoglie si fa i complimenti da solo. In galera ti mando,in galera.
 
 
asinellinews
asinellinews il 05/08/12 alle 09:22 via WEB
POSSO CONFERMARE CHE QUESTA VOLTA IL DIFENSORE DEL COMUNE difense SENZA PROVE.! Certe cose neanche TU li sai, e arrivare a conclusioni SENZA PROVE toglie DIGNITA' ALLA VERITA'. Questa volta non GRIGLIO hi..ha.. come' solito fare, perche' sei TU che GRIGLI come un ASINELLO quando arrivi a conclusioni SBAGLIATE per causa di concetti pre-determinati, senza fondamenta, e quindi mi metti davvero in difficolta per la mancanza della tua CREDIBILITA! Ti assicuro che in questo caso in particolare il complimento all'assessore della cultura, E' MERITATO! Noi POVERI CAULONIATI ci dobbiamo guardare da TUTTI, perche la via all'INFERNO E' PAVIMENTATA DA BUONE INTENZIONI come le tue in questo caso. Ricordati che nessuno E' completamente cattivo e che nessuno E' completamente buono. Con le tue accuse avresti fatto una grande ingiustizia, come tante volte facciamo tutti. Cerchiamo di essere piu' credibili se vogliamo che la gente ci legga.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: policaretto
Data di creazione: 06/12/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: policaretto
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: RM
 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

psmalpensa1luigifudaenasroccellafralietrilycauloniatoincallitodave110fabriziobrantonio.lamberti1ivo.mesitiVerainvisibileishtar.deasanvasslacky.procinoantropoetico
 

MANIFESTO DEI GIORNALISTI CALABRESI.

                          

Non è facile vivere in Calabria, non è facile scrivere di ‘ndrangheta, denunciare. Ma bisogna sacrificarsi per la libertà di informare. Ci hanno detto ‘siediti’ e ci siamo alzati, ci hanno detto ‘non fare questo, non fare quello’ e noi l’abbiamo fatto… Ci hanno detto ‘non scrivere’ e noi abbiamo scritto e continueremo a farlo. Non saranno proiettili, buste gialle, lettere minatorie a fermarci. Non sarà una macchina bruciata a fermare il nostro ardore, a frenare la nostra rabbia.

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AVVERTENZA AL NAVIGANTE

IN QUESTO BLOG LE REGOLE DI PUNTEGGIATURA FORMA E ALTRO SONO, DAL RESPONSABILE DEL BLOG, VOLUTAMENTE DISATTESE. SEMPRE PER ONORARE L'INTELLIGHENTIA COLLABORAZIONISTA CAULONIESE.

 

NUMERI UTILI

112 Carabinieri - 113 Polizia - 117 GdF - 118 Pronto Soccorso - 115 VV.FF. -

NOE Reggio Calabria, tel. 0965.28438 - Mail: noerccdo@carabinieri.it

Arpacal Reggio Calabria, tel e fax, 0965.372618 - Mail: dip.rc@arpacal.it

NAS Reggio Calabria, tel. 0965.685074 - 1530 SOS Mare -  

C. P. Roccella Ionica 0964 863213 - N.V. Guardia di Finanza 800669666

N.V.  N.O.E.   800253608 - Corpo Forestale 0964 861353 -

S.O.S. Criminalità - 0964.390570