POVERA CAULONIA

RICCHI INTRALLAZZISTI & MISERABILI MESTIERANTI

 

Messaggi di Maggio 2012

SALVIAMO CAULONIA DALL'INQUINAMENTO AMBIENTALE E DALLA 'NDRANGHETA. SALVIAMO CAULONIA PER IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI.

Post n°365 pubblicato il 15 Maggio 2012 da policaretto
 
Foto di policaretto

LA VERITA' SI DEVE PORTARE ALLA LUCE DEL SOLE, COSTI QUEL CHE COSTI, AD OGNI COSTO, LE MINACCE DI RITORSIONE CHE RICEVIAMO SULLA E-MAIL DEL BLOG NON CI IMPRESSIONANO PIU' DI TANTO, L'UNICA PREOCCUPAZIONE E' SMUOVERE LE COSCIENZE, LANCIARE UN ACCORATA E FORTE RICHIESTA ALLE PERSONE CHE POSSONO, UN GIUDICE DI BUONA VOLONTA', L'INIZIATIVA DA PARTE DELL'ASL, ARPACAL, CARABINIERI, GURDIA DI FINANZA, CAPITANERIA DI PORTO, LA FORESTALE E QUALUNQUE ALTRA AUTORITA'. LA VERITA' PER NON SUBIRE, LA VERITA' PER NON MORIRE DI MALATTIE INCURABILI!!! QUALCUNO AIUTI CAULONIA A LIBERARSI DALL'INQUINAMENTO AMBIENTALE, IL TERRITORIO IN PIU' SITI NEL CENTRO E NELLE FRAZIONI E' STATO DISTRUTTO DA CHI CONVINTO DELL'IMPUNITA' HA ABUSATO E DA CHI HA CHIUSO GLI OCCHI FACENDO FINTA DI NON VEDERE. IN QUESTI GIORNI SI PARLA DI SCOPERTE DI INQUINAMENTI ALLUCINANTI, SI SCAVA IN MEZZA CALABRIA E SI PORTANO ALLA LUCE I VELENI NASCOSTI E SEPPELLITI CON COLATE DI CEMENTO. INSISTIAMO PERCHE' NOI SIAMO CERTI AL 100% DI QUELLO CHE SCRIVIAMO DA ANNI, DIETRO LA FASMICO A FIANCO DELLA DISCARICA 'COMUNALE', PER ALCUNE MIGLIAIA DI MQ E' STATO SEPPELLITO DI TUTTO, TUTTI HANNO USATO QUESTO POSTO, TUTTI HANNO PORTATO E BUTTATO DI TUTTO. C'E' L'AMIANTO, CI SONO RIFIUTI SPECIALI PERICOLOSISSIMI, GOMME, TELEVISORI, ACCUMULATORI, OLI BRUCIATI. L'INQUINAMENTO DELLE FIUMARE E DEL MARE: L'ALLARO CLOACA A CIELO APERTO, AMUSA DISCARICHE A CIELO APERTO. NEL MARE SCARICANO LE FOGNE DI MARINA DI CAULONIA, SONO LI OTTO IL NASO E GLI OCCHI DI TUTTI E NESSUNO SI LAMENTA. PERCHE' I CARABINIERI, LA CAPITANERIA DI PORTO, LA FORESTALE, L'ASL ECC. NON DENUNCIANO QUESTA SITUAZIONE CHE SI TRASCINA DA DECENNI, PERCHE'?

 
 
 

CHI SI MUOVERA' PER PRIMO, I CARABINIERI, LA GUARDIA DI FINANZA, LA CAPITANERIA DI PORTO, LA FORESTALE O LA PROCURA ?

Post n°364 pubblicato il 12 Maggio 2012 da policaretto
Foto di policaretto

 mareaperto2011 il 12/05/12 alle 08:22 via WEB
DENUNCIARE QUALSIASI COSA QUI, E' COME COMMETTERE SUICIDIO. C'e' da considerare la LENTEZZA e CORRUZZIONE della giustizia. Questa macchina burocaratica e' cosi lenta e "GUASTATA", che E' una ingiustizia in se' stessa. Denuncia OGGI, se si risolve tra 4 e 30 anni, siamo fortunati, ma MORTI. Il mare piu' bello e' qui, con le fogne che sboccano in tutte le fiumare e finalmente a MARE APERTO. Perche' invece di andare alla giustizia LUMAKA, non si va al NUOVISSIMO sindaco xxxx, notare a lui e alla sua amministrazione. Attento al problema di essere IGNORATO e pure RIDICOLATO. O peggio, avrai dei PICCOLI-GRANDI DISPETTI. Dopo c'e' il detto NAZIONALE~"FORA DU KUDU MEU, DUVI VACI VACI". In altre parole, la "SOLEDARIETA". Io, il mare, e le spiaggie, ci siamo lamentati di tutto questo in PRIMA PERSONA. Ecco perche' so queste cose sulla mia stessa pelle e mente.

 comuneufficiocoltura il 11/05/12 alle 22:53 via WEB
OGGI POMERIGGIO ALL'ALTEZZA DEL MINIMARKET FRAMMARTINO C'E' STATO UN INCIDENTE TRA DUE FIAT PUNTO, UNA BOTTA NON DA POCO TANTO CHE UN BAMBINO PICCOLO, PROBABILMENTE SEDUTO NEL DIVANO POSTERIORE, HA DOVUTO ASPETTARE L'AUTOAMBULANZA E L'OPERATORE CHE DELICATAMENTE LO HA PORTATOVIA. DA QUANDO E' SUCCESSO L'INCIDENTE AL MOMENTO CHE E' INTERVENUTA L'AUTOAMBULANZA SONO PASSATI UNA DECINA DI MINUTI. IL LUOGO E' A DUE PASSI DALL'UFFICIO DEI VV.UU. CHE, AVENDO VISTO TUTTO, SI SONO LETTERALMENTE CHIUSI DENTRO SBARRANDO LA PORTA. PER ONOR DI CRONACA DOBBIAMO DIRE CHE SUL POSTO NON SONO INTERVENUTI NEANCHE I CARABINIERI. LA STATALE E' STATA BLOCCATA PER ALMENO UNA MEZZ'ORA. SECONDO VOI PAESANELLI E' UNA COSA CHE PUO' ANDARE AVANTI. E' NORMALE UN COMUNE DOVE I VIGLI URBANI NON INTERVENGONO E SI CHIUDONO IN UFFICIO. E' NORMALE CHE NESSUNO DEI CIRCA 8.000 PAESANELLI NESSUNO HA IL CORAGGIO DI DENUNCIARE QUESTE COSE. ALL'ALTEZZA DELL'ANFITEATRO DEL LUNGOMARE C'E' UNA FOGNA A CIELO APERTO CHE DA ANNI SGORGA IN MARE E NE LA CAPITANERIA DI ROCCELLA IONICA, NE I CARABINIERI DI MARINA, NE L'UFFICIALE SANITARIO DEL COMUNE, NE L'ASL, DENUNCIANO TALE L'INQUINAMENTO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA.
 
 spiaggiaperduta1977 il 11/05/12 alle 08:56 via WEB
GODIAMOCI ORA QUELLO CHE ABBIAMO PERCHE' se la NUOVA AMMINISTRAZIONE da il permesso al KURUPAY di TERRORIZZARE i cittadini con il CHIASSO e MUSICA di questo infame ILLEGALE DISCOTECA, fin le 6 di mattina, saremo tutti rovinati, incluso il VICI da GURNA. Con questo l'Estate che dovrebbe essere pacifica, tranquilla, ristorativa del riposo all'ANIMA, FINIRA'. Ancora ci possiamo godere il CANTO degli uccellini che hanno fatto i loro nidi sul verde che ancora rimane alla MARINA. NOTATE~Appena aprira' questo locale, NON SI SENTIRA' NEANCHE 1 UCCELLINO. Ne mattina, ne pomeriggio, fin la prossima primavera. PENSA A SALUTE! Questo e' quello che dicevano sempre i nostri nonni paisani e oggi ci troviamo che e' propio la SALUTE che questo COMUNE e' indirizzato a rivinarci. RICCIU' e compagnia balla, dimostrateci che siete con il POPOLO SOVRANO. PRENDETE LA STRADA GIUSTA E NON VI PENTIRETE.
 
 nella.merda il 11/05/12 alle 16:55 via WEB
Oltre a ciccio ciuccio che ha ripreso dopo oltre un anno ha fare l'oracolo dei ladri del comune, pensavamo fosse con l'apparecchio dell'ossigeno seduto su qualche panchina non di proprietà, non perchè lo vogliamo ammalato..., perchè ormai a posto dei liquidi è cosparso di carbonella. In giro si sono rivisti i cognati, nipoti e lecchini che sono tornati a galla come la merda che li circonda, il grande e grasso bartolo con pannolone, le vedette del comune e i sottopancia del baro.. ora passati nel libro paga del nuovo ras!

 
 
 

LINU DA GURNA NIGRA E IL PAESELLO DELLE TRE SCIMMIETTE. NON VEDO, NON PARLO, NON SENTO!!!

Foto di policaretto

 difensoredelcomune il 09/05/12 alle 12:54 via WEB
L'INQUINAMENTO MAFIOSO TRA CHI CERCA DI SPACCIARSI PER POLITICO E LA LOCALE 'NDRANGHETA E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI I PAESANELLI. COSI' COME TUTTI SANNO DEL CARTELLO DEL CALCESTRUZZO, DEL CARTELLO DEI PALAZZINARI E DEL CARTELLO DEI TRAFFICANTI DI DROGA. QUESTA GENTE INSIGNIFICANTE E' RIUSCITA A CONDIZIONARE IL VOTO CHE, DOPO CINQUE ANNI DI RUBERIE DEL BARO.. E DEI SUOI SODALI, DOVEVA, CON LIBERE ELEZIONI, TAGLIARE FUORI LA DELINQUENZA CHE HA FATTO LA PADRONA A CASA NOSTRA. LA COSA STRANA E' CHE PUR CONOSCENDO I GUAPPI DI CARTONE, I CARBINIERI HANNO LE GIUSTE INFORMATIVE, NESSUNO HA IMPEDITO LE PESANTI INTIMIDAZIONI SUBITE DALLA POPOLAZIONE PIU' DEBOLE. COSI' HA FATTO IL COSTATA CON I DIPENDENTI DEL CONSORZIO MINACCIANDOLI DI MANDARLI A "LAVORARE". COSI HA FATTO LINU DA GURNA CON LA MIRIADE DI DIPENDENTI DEL COMUNE, COSI' HA FATTO, CON I SUOI OPERAI UN NOTO TRAFFICANTE DI DROGA CONVERTITO PALAZZINARO MA AL SOLO SCOPO DI EVITARE DECINE DI ANNI DI GALERA. COSI' HANNO FATTO TUTTI COLORO CHE SONO A CAPO DI FASULLE COOPERATIVE AGLI ORDINI DEL COMUNE, COSI' HA FATTO LA NIPOTINA GRAZIE ZIO, COSI' HA FATTO IL SUGHERAIO DELLA SPAZZATURA E MAN MANO FINO ALL'ULTIMO ELEMOSINANTE. COSI' DANTE GIA' ALL'INFERNO POTRA' RIENTRARE IN PARADISO, I VV.UU. CONTINUERANNO A NON FARE UN CAZZO E LI VEDREMMO AL MERCATO CON BUSTE PIENE DI "MANGIARE", AI FUNERALI E ALLE FESTE RELIGIOSE, PER TUTTO IL RESTO IL CITTADINO DOVRA' ARRANCIARSI! IL P.I. CONTINUERA' INDISTURBATO A TRUFFARE L'UFFICIO PER L'IMPIEGO E L'INPS, CONTINUERA' A PERCEPIRE LA PIGIONE PER L'IMMOBILE MASCHERATO DA BIBLIOTECA, CONTINUERA' IMPUNEMENTE A TRUFFARE I VECCHIETTI DEL PAESE PROMETTENDO PENSIONI E INVALIDITA', CONTINUERA' A VANTARSI RACCONTANDO LE GESTA DI GRANDE SEDUTTORE DI FEMMINE DI AMICI, COMPARI E DIPENDENTI COMUNALI. LINU DA GURNA CONTINUERA' A FORAGGIARE LA CONGIUNTA E MOLTO PRESTO SISTEMERA' ANCHE L'EREDE MASCHIO CHE NON MASTICA UNIVERSITA'. CILIEGINA SU TUTTE LE CILIEGINE L'ABBOCATO DI VIA CORTIGLIO FARA' A TUTTI GLI EFFETI. IN PIENA LIBERTA', LE VECI DEL PRIMO CITTADINO. AUGURI POPOLAZIONE AUGURI!!! I DELINQUENTI MANGIA PANI A GRATIS CONTINUERANNO A FARE LO STESSO O PEGGIO DI PRIMA. I TRUFFATI DAL RESPONSO DELLE ELEZIONI SI LECCHERANNO LA BATOSTA, SI SCANNERANNO TRA DI LORO DANDO "SAZIO" AI DELINQUENTI PADRONI DEL PAESE, INVECE DI RIVOLGERSI AD AVVOCATI QUALIFICATI E ANDARE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA E DENUNCIARE I FATTI CHE PARLANO DA SOLI!!! LA MINORANZA E' QUALIFICATA E HA DALLA SUA PARTE IL NAVIGATO ATTILIO CHE CONOSCE I MEANDRI E I TRUCCHI CON CUI SI SONO SERVITI I DELINQUENTI IN QUESTI ANNI, PER ATTILIO SAREBBE L'OCCASIONE PER RISCATTARSI MORALMENTE DI TUTTE LE ACCUSE SUBITE, QUALCUNA ANCHE DA PARTE NOSTRA. .*.

 eGoodbyeMalinconia il 08/05/12 alle 18:34 via WEB
Che vergogna!!! Altri 5 anni d'ignoranti che mangeranno sulle nostre spalle, le spalle dei cauloniesi che ancora riescono a ragionare, a pensare con la propria testa! HANNO rimesso le sorti del nostro paese in mano a persona che non si sono dimostrate capaci nemmeno di nascondere il fatto che stavano rubando i soldi dei cittadini!Spero per caulonia che questa nuova amministrazione cada,al più presto, perchè le persone come loro che corrompono,che comprano voti hanno un solo posto in cui stare: il porcile insieme a tutti gli ipocriti che gli vanno dietro e che continuano a negare l'evidenza.

 nella.merda il 09/05/12 alle 00:12 via WEB
Dopo un anno di mutismo dovuto alla cacarella cronica per la paura della perdita di potere della leoparda, il derelitto ciccio ciucci, debilitato dalla steatosi epatica e allo stremo delle forze, ieri ha ripreso a parlare e a sputare sentenze elogiando i delinquenti ladri ai quali con la famiglia al completo da 40 anni sorregge le palle, prima quelle atrofizzate del baro.. e adesso quelle non svuotate allo sposo della nobildonna.

Sequestrato il depuratore comunale di Crotone.
Acque reflue in mare, avvisi garanzia a titolari societa'gestione.
11 maggio, 14:27
(ANSA) - CROTONE, 11 MAG - Il depuratore comunale di Crotone, e' stato sequestrato dalla Capitaneria di porto. Il provvedimento e' stato disposto dal gip su richiesta della Procura della Repubblica.
Dalle indagini e' emerso che le acque reflue confluivano nel torrente Papaniciaro e quindi in mare. Informazioni di garanzia sono state emesse nei confronti del presidente, del direttore generale, del direttore tecnico e del responsabile della Soakro, la societa' acque crotonesi che gestisce l'impianto.

La nostra Capitaneria di Porto andrà a c/da Canne per un piccolo controllino, chissà se riusciranno a vedere quanta merda del depuratore scarica nel canalone e poi al mare!!!

 

 
 
 
 
 

SCHEDA E LUPARA - LEGATI DA INTERESSI MAFIOSI. IL CONTO DI QUESTA VITTORIA SARA' SALATISSIMO PER LE TASCHE DEI CAULONIATI.

Post n°361 pubblicato il 07 Maggio 2012 da policaretto
 
Foto di policaretto

OGGI A CAULONIA E' MORTA DEFINITIVAMENTE LA DEMOCRAZIA!

Procura Catanzaro avvia inchiesta su elezioni comunali.
L'ipotesi e' che ci sia stata una compravendita di voti.
08 maggio, 15:37
 
CATANZARO, 8 MAG - La Procura di Catanzaro ha aperto un'inchiesta su presunti episodi di
compravendita di voti avvenuti nel corso delle consultazioni amministrative che si sono svolte domenica e lunedi' in citta'. L'iniziativa fa seguito alla trasmissione di un'informativa della Digos che avrebbe evidenziato episodi dubbi a carico di un candidato al Consiglio comunale e di un suo sostenitore che avrebbero messo in atto una serie di azioni allo scopo di indirizzare il voto verso lo stesso candidato. (ANSA).

Perchè nessuno si muove e alza il culo dalla poltrona e va a denunciare ? Gli episodi sono a iosa! 

Placanica. La denuncia di Mario Clemeno: "Un pregiudicato ha condizionato il risultato elettorale"

Gravissima dichiarazione del sindaco uscente di Placanica Mario Clemeno: «In una contrada il voto è stato sfacciatamente condizionato da un pregiudicato, col il vecchio e solito metodo, casa per casa » Se dovesse essere verificata questa dichiarazione del sindaco del piccolo paese dello Stilaro, dove dall'urna e venuto fuori un pareggio che sicuramente  porterà i due candati a sindaco Condemi e Clemeno ballottaggio, avremmo l’ennesima conferma che nei paesi calabresi il voto non è libero, in contrasto con ciò che detta la Costituzione.

La differenza tra chi ha i coglioni e gli pesano pure e chi a Caulonia sa del condizionamento e non parla. Anche le pietre delle strade sanno chi ha addomesticato con le minacce il voto che ci costerà altri cinque anni di convivenza con i delinquenti!

ELEZIONI A CAULONIA: ATTILIO TUCCI NELLA POLVERE ILARIO AMMENDOLIA SUGLI ALTARI     

Caulonia non ha avuto mai padroni, ma una rivoluzione. Hanno sbagliato profondamente  il dr. Attilio Tucci  del Pd e il consigliere provinciale del PDL  a ritenere  di poter mettere il bavaglio al paese con una alleanza senza principi, che aveva a  solo scopo quello d’eliminare  il sindaco uscente Ilario Ammendolìa, uno dei sindaci più attivi e intelligenti dell’intera Calabria.

Erano tranquilli e sicuri di vincere Attilio Tucci e il consigliere provinciale Campisi. Erano alla testa della Grande Armada, inaffondabile come il Titanic. E come il Titanic è stata affondata. Giovanni Riccio vince con il 60% dei voti. Con un voto popolare  schiacciante. Ilario Ammendolìa, che ha sostenuto Giovanni Riccio, torna sugli altari, il dr. Attilio Tucci nella polvere, che aveva già assaporato con la sconfitta  nelle recenti elezioni provinciali. Ci era abituato.

Attilio non mi sta particolarmente simpatico come politico, come persona ho il massimo rispetto, questo fogliaccio diretto dall'ormai rincoglionito ex professore del Geometra si presta al gioco dei delinquenti!

Caro Attilio non ti affliggere più di tanto, troveremo il modo di mandarli a casa al più presto!!! .*.

A QUANTO PARE I CAULONIATI NON HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI REAGIRE ALLE INTIMIDAZIONI DEI VARI COSTATE DEL BARO.., DI LINO DA GURNA, DEL CARTELLO DEI CALCETRUZZARI E DELLA DROGA. CONFIDIAMO CHE CHI HA SUBITO LE MINACCE VADA SENZA PENSARCI UN SOLO MINUTO A DENUNCIARE QUANTO ACCADUTO AI GIUDICI. ANCHE CHI HA VOTATO PER QUESTI DELINQUENTI DA OGGI IN POI SARA' ANCORA MENO LIBERO.

LA MAGISTRATURA  APRIRA' UNA INDAGINE CONTRO IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO DI BONIFICA CHE DAVANTI AD UNA MAREA DI PERSONE SI E' VANTATO DI AVER MINACCIATO PERSONALMENTE DI RITORSIONI SUL LAVORO UNO PER UNO GLI OPERAI E GLI IMPIEGATI DELLO STESSO CONSORZIO E DI AVER SOTTOSCRITTO ATTI CHE DOVEVANO ESSERE SOTTOSCRITTI SOLO DALLA SEGRETARIA COMUNALE?

SE IL SOLITO CAULONIATO O CAULONIESE SI AVVICINA A VOI PER LAMENTARSI DEI DELINQUENTI
NON RISPONDETE... DATEGLI UN CALCIO IN CULO E RISPEDITELO DA DOVE VIENE.

E' DURA SOPPORTARE ALTRI CINQUE ANNI QUESTI  DELINQUENTI, CONFIDIAMO IN QUALCHE GIUDICE E NELLA MAGISTRATURA    CONTABILE.

 
 
 

IL BLOG E' MOMENTANEAMENTE CHIUSO - CHIUSO PER MANUTENZIONE - ARRIVEDERCI A LUNEDI' - DALLE ORE 15.00 IN POI.

Post n°360 pubblicato il 04 Maggio 2012 da policaretto

IL BLOG RIMARRA' CHIUSO PER "MANUTENZIONE" ARRIVEDERCI A LUNEDI' PROSSIMO A PARTIRE DALLE 15.00 IN POI.

 
 
 

UN POPOLO CHE NON SI RIBELLA E' UN POPOLO SENZA DIGNITA' / LA FILOSOFIA DEL BARO.. E DEI SUOI PER FOTTERVI PER 40 ANNI

Foto di policaretto

 kosmos1986 il 04/05/12 alle 08:30 via WEB
CONTINUA LA CORSA PER LE POLTRONE DEL POTERE! E mentre questo succede e TUTTI aspettano un vincitore, il vero vincitore deve essere il CITTADINO. Altri periferici alla politica cercano di lavorare SILENZIOSAMENTE per vincere a tutti i costi. Valutare le 2 liste non e' facile per il fatto delle molte somiglianze sia tra i CANDIDATI e tra le LORO FILOSOFIE. Osservando un dibattito in TELEMIA tra i 2 che vogliono prendere il posto del BARO.., ho notato che tutti i 2 hanno bisogno di un po di raffinamento. Il RICCIO, difensivo e quasi cerca scusa per i fallimenti evidenti, e nuovamente basa la sua candidatura sulla TARANTELLA che fin'ora hanno fatto ballare i Cauloniati poco. Dall'altra parte vedo un intusiasmo che e' fuori controllo. Il MERCURIO fa alzare la temperatura e speriamo che non vada a un GRANDE boom PRIMA delle ELEZIONI. Comunque il caldo e' preferibile al FREDDO GELATO che la presente e passate AMMINISTRAZIONI hanno SOFFIATO sui stessi stanchi Cauloniati. Si spera per una nuova "leadership" che ci guidi a un FUTURO migliore per i Cauloniati, che veramente si MERITANO. Si raccomanda la TRASPARENZA in TUTTI gli affari del COMUNE e per la cosa COMUNE. Se tornano gli "INTERESSI PERSONALI" e i PINIS PRIMIS, vorra' dire che i CAULONIATI non ne hanno ancora avuto abbastanza di fregature.
 
 daviaijusu il 03/05/12 alle 14:33 via WEB
ALCUNI INDIVIDUI TRA QUELLI CHE HANNO PORTATO IL COMUNE ALLA MISERIA, IN PARTICOLARE UNO CHE E' DENIGRATORE NEL DNA, VANNO RACCONTANDO IN GIRO PER IL PAESE CHE UN PADRE CHE HA UN FIGLIO DIVERSAMENTE ABILE, I FIGLI SONO PEZZI DI CUORE, IN CASO DI VINCITA NON POTREBBE GARANTIRE LA SUA PRESENZA IN COMUNE. QUESTE AFFERMAZIONI POSSONO USCIRE SOLO DALLA BOCCA FOGNA DEL PEGGIORE DEI CAULONIESI, NON C'E' BISOGNO DI DIRE CHI E'!!! NON SO' SE QUESTO PAPA' E' STATO INFORMATO DI QUESTA, (BASSEZZA) NON USO ALTRI TERMINI, O SE L'HA SENTITA DI PERSONA. COSA SI DOVREBBE DIRE DEL POVERO RICCHI, PER IL LAVORO DEVE STARE A COSENZA DA LUNEDI A VENERDI E QUANDO ERA AL SUO PAESE NON C'ERA MAI, ERA SEMPRE COL CULO SULLA MACCHINA AD INSEGUIRE LA NOBILDONNA, DA ROCCELLA A GIOIOSA O A SIDERNO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
 rossella.amata il 03/05/12 alle 22:28 via WEB
Quel giovane pastore piaceva alle ragazze perchè negli occhi aveva l'avventura! E quando prese in pugno la fortuna e un gruzzolo di soldi per caso ereditò. Si fece una grande festa da fare girar la testa! scoppiarono i mortaretti si fecero dei banchetti! Per tutti ci fu un sorriso che giorni di paradiso per il pastore ricco Serafino! Regalò qualche cosa agli amici. Che gioia nel paese per quelle pazze spese. Uno scialle una radio un coltello e una macchina rossa per se! La storia cantata da Celentano non ha niente a che vedere con la verità storica del baro..- Intanto questa sera in piazza della ghigliottina, il VS amatissimo sindaco ha ingoiato un'altro boccone amaro, ne seguiranno tantissimi altri ancora. L'incontro con la "popolazion" era stato annunciato per le ore 19.00 e alle 20.00 circa, in piazza, c'era pochissima gente. A questo punto, prima di sitemare il palchetto nel corridoio sotto il portico, i suoi sottopancia con a capo il maffioncello pinu u focarotu supportato a sua volta dal ladro di lampadine hanno fatto decine di telefonate per fare arrivare di fretta in furia qualche supporter. Nel frattempo sono arrivati sorelle e fratelli, cognate e cognati, nipoti e nipotine accompagnati dalla puffetta, da mirarcoli e coglilepezze. Debbo dire che tra i tanti amici del baro, non più di 70/80 persone, risultavano presenti anche i supporter della lista number/one. Ho accennato che siamo solo all'inizio dei bocconi amari, presto ne seguiranno altri, primo fra tutti il rinvio a giudizio dei due friends. Debbo confessare di aver goduto parecchio nel vedere il derelitto affannarsi sul palco!

 difensoredelcomune il 01/05/12 alle 22:16 via WEB
I terreni dietro il costruendo poliambualatorio e le villette che si stanno costruendo i figli del baro.. e i fratelli involucro di castagne su suolo della ex cassa del mezzogiorno, in spregio a qualsiasi norma, sono il frutto di una sciagurata e illegittima lottizzazione! Quando l'hanno votata lo stralcuio planimetrico presentato non era conformrme alla realtà dei luoghi, infatti all'interno della planimetria dovevano essere ubicati i terreni di proprietà della ex casmez, terreni "notoramiente" noti a tutti in quanto sono attraversati dalla condotta che porta l'acqua a Marina di Caulonia e a Roccella Ionica. La truffa o meglio il furto di quei terreni è stato perpetrato con il benestare dei mafiosi dell'ufficio tecnico del Comune, in testa il capo bastone in arte noto come Pinu i Focà. L'approvazione è stata fatta in consiglio con la connivenza di tutti i "politici" presenti. I terreni come già detto vanno da dietro il costruendo Poliambulatorio fino al torrente Amusa!!! Basta vedere chi ha e chi sta costruendo per capire come mai si sono rubati i terreni della ex Casmez. La urbanizzazione di marina è un disastro, sono state violate e vengono violate tutte le norme del piano regolatore generale, le ex concessioni edilizie oggi permessi per costruire vengono rilasciate solo ed esclusivamente se in calce al progetto si trova la firma di uno dei figli o del fratello del mammasantissima di Focà! Ricordate... la lottizzazione è stata approvata in consiglio comunale e tutti erano consapevoli che tutto era illegittimo. Destano non poco turbamento le voci che indegni personaggi ispirati da altrettanti indegni personaggi della politica Cauloniese che riportano falsità condite di velate minacce. Questi indegni politicanti che cercano in tutti i modi di ricostruirsi la verginità politica per continuare a dissanguare le casse del Comune. Inquietanti i contenuti ma anche il linguaggio. I termini utilizzati, infatti, non appartengono né alla dialettica politica né a quella del vivere civile. Si sentono i padroni del Paese e della Popolazione, accreditano personaggi vicini alle 'ndrine locali e ai calcestruzzari che depredano giorno per giorno le fiumare di Caulonia. Nessuno di loro ha voce in capitolo per accusare altri. Lasciamo lavorare la magistrature e le forze dell'ordine, e ben presto molte teste cadranno. Chi sa parli, forse molto presto dovrà cantare!!!
 
 

 
 

 
 
 

Lasciamo lavorare la magistrature e le forze dell'ordine, e ben presto molte teste cadranno. Chi sa parli.

Foto di policaretto

 
 abuso_di_potere0 il 02/05/12 alle 08:13 via WEB
SCIAGURATA, ILLEGGITTIMA LOTTALIZZAZIONE- Non c'e' dubbio che la cosa PUZZA da grande distanza. TUTTI i Cauloniati lo sanno, ma ci si puo' far poco. Perche' se si toccano certi interessi come il PINUS PRIMUS della FOCA' la cosa puo' andare KAPUT! Questo PINUS ha' piu' scheletri dei suoi colleghi politici per causare l'arresto di mezzo paese. Dopo tutto, i privilegiati che avranno queste case, saranno' sempre in pericolo che qualcuno PARLI. Qui si parla di decine di persone. PRIMA O POI il silenzio e OMERTA' si rompera'. E giusto che le autorita' siano informate di questi personaggi che da 40 anni hanno TROMBATO il paese e i cittadini come hanno voluto. Quando la VERITA' si scoprira', saranno STACI da kakare per i RESPONSABILI, i BENEFICIARI, e anche i CITTADINI dovranno accettare la loro RESPONSABILITA' per NON ESSERE STATI ALLERTI. Pure per questo si vuole un CAMBIO di questi LESTOFANTI amministratori per le prossime elezioni. CI VUOLE CAMBIAMENTO, altrimenti questi politicanti si INCOLLANO alle POLTRONE comode E ricche di PRIVILEGI. Come ogni tanto si deve pulire CASA, ogni ELEZIONE si deve pulire il COMUNE.
 
 liberiamocidelbaro il 02/05/12 alle 09:15 via WEB
Il trionfo dell'ipocrisia Continuano a fare leva su un sedime di “connivenze” consolidatesi nel corso dei decenni, il baro.. da sempre ispira l’antipolitica, per poi come fa di solito con un colpo al cerchio e l'altro alla botte cerca di chiamarsene fuori. Ora che la sindaca di Monasterace pensa di aver fottuto tutti, da Locri a Cosenza, con il baro.. azzoppato e forse in galera piu' prestro di quanto i suoi nemici possono immaginare, cercando di accreditarsi quale politicante affidabile per le elezioni politiche del 2013. Il monumento eretto alla ipocrisia ufficiale che connota l’azione dell'amministrazione del Comune, l’occhio del non vedente (Cauloniati e Cauloniesi) percepisce di trovarsi davanti ad una vera e propria impostura, peraltro clamorosamente messa a nudo dalla furia talebana di una precaria stampella che cercano di raccogliere dai palazzinari e dai calcestruzzari e dai professionisti foraggiati dal baro.. e sodali compreso l'ex assessore. Questo indistinto coacervo di interessi finirà col mandarli tutti in galera e il sogno dell'altra notte diventerà realtà. Il baro.. non può pretendere di nascondere la manina dopo aver scagliato il sasso. Chi vorrebbe prendere sulla carta il posto del baro.. fa finta di essere composto, però, fa da pendant la furia talebana di chi dimostra nei comizi e nelle tv di inseguire il solo obiettivo di demonizzare l'avversario politico.

 rossella.amata il 02/05/12 alle 08:26 via WEB
NON CREDIAMO CHE L'EX ASSESSORE COME PIU' VOLTE HA DICHIARATO NON CERCA VOTI, PER LUI LI CERCA LA CONSORTE E IL COGNATO, COME FA LA MOGLIETTINA DI LINU DA GURNA, QUEST'ULTIMA SCODINZOLANDO, CON UNA FACCIA TOSTA MAI VISTA IN ALTRI SOGGETTI, SENZA VERGOGNA CERCA VOTI A TUTTI, FORSE LI CERCA ANCHE AGLI UCCELLI CHE GLI PASSANO SOPRA QUANDO CON OCCHIO AQUILINO CONTROLLA LE DUE SPONDE DELLA FIUMARA. DAL CONTEGGIO DEI VOTI CHE OGNI SINGOLO CANDIDATO PRENDERA' SAPREMO SE I CAULONIATI E I CAULONIESI SI SONO LIBERATI DALL'IMPOSIZIONE DELLE 'NDRINE E DELLE MAFIE FAMILIARI, PAESANE E NON. COSI' COME SAPREMO DA QUALE AMBIENTE RICEVERANNO I SUFFRAGGI, L'UBICAZIONE DELLE SEZIONI SONO LA CHIAVE DI VOLTA, SENZA GUARDARE NELL'URNA OGNI VOLTA CHE VIENE DEPOSITATA LA SCHEDA! CHI AVRA' ANCORA LO STOMACO A DARE VOTI A CHI VA IN TV E DICHIARA DI CONOSCERE SCOLARO PER SCOLARO E POI CON L'INCOSCENZA E STRAFOTTENZA LASCIA LE SCUOLE PRIVE DELLA MINIMA SICUREZZA IGIENICA. CHI DARA' I VOTI ALL'EX ASSESSORE DELLA CHIACCHERA, IN TANTI ANNI "DI ONORATA APPARTENENZA ALLA PROVINCIA" NULLA HA FATTO PER IL SUO PAESE. CHI DARA' I VOTI A CHI NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI CON LA SCUSA DELLA TARANTELLA A DISTRATTO DALLE CASSE DEL COMUNE OLTRE 1.200.000,00 € (UN MILIONE E DUECENTO MILA EURO)! CHI DARA' I VOTI A CHI STA NASCONDENDO I DEBITI MILIONARI DEL COMUNE. CHI DARA' I VOTI AL TROTA DEL CAPO TECNICO. RIUSCIRANNO I CAULONIATI E I CAULONIESI A LIBERARSI DALLA SOTTOMISSIONE CHE QUESTI ESSERI IMMONDI CONTINUANO AD ESERCITARE SULLA PARTE INERME DELLA POPOLAZIONE DI CAULONIA. IL FURTO DEI TERRENI DELLA EX CASSA DEL MEZZOGIORNO SONO DI UNA GRAVITA' MAI VISTA, FINALMENTE TUTTI I BENI IMMOBILI TORNERANNO SOTTO LA GESTIONE DEL DEMANIO E ALLORA NE VEDREMO DELLE BELLE.

 difensoredelcomune il 01/05/12 alle 22:16 via WEB
I terreni dietro il costruendo poliambualatorio e le villette che si stanno costruendo i figli del baro.. e i fratelli involucro di castagne su suolo della ex cassa del mezzogiorno, in spregio a qualsiasi norma, sono il frutto di una sciagurata e illegittima lottizzazione! Quando l'hanno votata lo stralcuio planimetrico presentato non era conformrme alla realtà dei luoghi, infatti all'interno della planimetria dovevano essere ubicati i terreni di proprietà della ex casmez, terreni "notoramiente" noti a tutti in quanto sono attraversati dalla condotta che porta l'acqua a Marina di Caulonia e a Roccella Ionica. La truffa o meglio il furto di quei terreni è stato perpetrato con il benestare dei mafiosi dell'ufficio tecnico del Comune, in testa il capo bastone in arte noto come Pinu i Focà. L'approvazione è stata fatta in consiglio con la connivenza di tutti i "politici" presenti. I terreni come già detto vanno da dietro il costruendo Poliambulatorio fino al torrente Amusa!!! Basta vedere chi ha e chi sta costruendo per capire come mai si sono rubati i terreni della ez Casmez. La urbanizzazione di marina è un disastro, sono state violate e vengono violate tutte le norme del piano regolatore generale, le ex concessioni edilizie oggi permessi per costruire vengono rilasciate solo ed esclusivamente se in calce al progetto si trova la firma di uno dei figli o del fratello del mammasantissima di Focà! Ricordate... la lottizzazione è stata approvata in consiglio comunale e tutti erano consapevoli che tutto era illegittimo. Destano non poco turbamento le voci che indegni personaggi ispirati da altrettanti indegni personaggi della politica Cauloniese che riportano falsità condite di velate minacce. Questi indegni politicanti che cercano in tutti i modi di ricostruirsi la verginità politica per continuare a dissanguare le casse del Comune. Inquietanti i contenuti ma anche il linguaggio. I termini utilizzati, infatti, non appartengono né alla dialettica politica né a quella del vivere civile. Si sentono i padroni del Paese e della Popolazione, accreditano personaggi vicini alle 'ndrine locali e ai calcestruzzari che depredano giorno per giorno le fiumare di Caulonia. Nessuno di loro ha voce in capitolo per accusare altri. Lasciamo lavorare la magistrature e le forze dell'ordine, e ben presto molte teste cadranno. Chi sa parli, forse molto presto dovrà cantare!!!
 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: policaretto
Data di creazione: 06/12/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: policaretto
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: RM
 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ivo.mesitidome.nesciariete167gambino.angelo20tropilio76armandoscuterivincenzofrajiajorke88donatella.maril.amato1972vololowantropoeticolumil_0mgf70
 

MANIFESTO DEI GIORNALISTI CALABRESI.

                          

Non è facile vivere in Calabria, non è facile scrivere di ‘ndrangheta, denunciare. Ma bisogna sacrificarsi per la libertà di informare. Ci hanno detto ‘siediti’ e ci siamo alzati, ci hanno detto ‘non fare questo, non fare quello’ e noi l’abbiamo fatto… Ci hanno detto ‘non scrivere’ e noi abbiamo scritto e continueremo a farlo. Non saranno proiettili, buste gialle, lettere minatorie a fermarci. Non sarà una macchina bruciata a fermare il nostro ardore, a frenare la nostra rabbia.

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AVVERTENZA AL NAVIGANTE

IN QUESTO BLOG LE REGOLE DI PUNTEGGIATURA FORMA E ALTRO SONO, DAL RESPONSABILE DEL BLOG, VOLUTAMENTE DISATTESE. SEMPRE PER ONORARE L'INTELLIGHENTIA COLLABORAZIONISTA CAULONIESE.

 

NUMERI UTILI

112 Carabinieri - 113 Polizia - 117 GdF - 118 Pronto Soccorso - 115 VV.FF. -

NOE Reggio Calabria, tel. 0965.28438 - Mail: noerccdo@carabinieri.it

Arpacal Reggio Calabria, tel e fax, 0965.372618 - Mail: dip.rc@arpacal.it

NAS Reggio Calabria, tel. 0965.685074 - 1530 SOS Mare -  

C. P. Roccella Ionica 0964 863213 - N.V. Guardia di Finanza 800669666

N.V.  N.O.E.   800253608 - Corpo Forestale 0964 861353 -

S.O.S. Criminalità - 0964.390570