Creato da laura_brustenga il 23/02/2008

Dedicato a Karol

Questo blog mi ha accompagnata in diretta nella storia più bella e incredibile della mia vita

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: laura_brustenga
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 54
Prov: RM
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Elemento.Scostanteantoniomarinaapungi1950iolaurabilaura_brustengaLaBrusLaoranginellafosforilsantigliano_silvylubopoStolen_wordsvitaincampagna2betaeta7Anima_di_Vampiressa
 

ULTIMI COMMENTI

Ciao Cara Laura .Un volto sempre sereno possiede una...
Inviato da: apungi1950
il 03/04/2017 alle 14:21
 
Mi emoziono sempre, ogni volta che leggo del tuo immenso...
Inviato da: oranginella
il 01/04/2017 alle 15:28
 
Ciao Laura ."La suprema felicitÓ della vita Ŕ essere...
Inviato da: apungi1950
il 14/02/2017 alle 11:08
 
...per cosa?
Inviato da: laura_brustenga
il 12/02/2017 alle 22:21
 
grazie..
Inviato da: šok gŘzel oyunlar
il 08/02/2017 alle 18:43
 
 

 

Votaci su Net-Parade.it 

Votaci su Net-Parade.it


Blog d'argento

 

 

base video _3base video _3base video _3

 

 

 

 

 

« A tre anni da allora -3°Luce ed Ombra »

Il miracolo dei Cuori

Post n°361 pubblicato il 02 Aprile 2011 da laura_brustenga
 

DEDICATO A KAROL / http://blog.libero.it/PRIVATISSIMO/


Leggevo il libro di Dalila Di Lazzaro, dei "segnali " che le arrivano dal figlio perduto: i cuori. In tutta onestà, se avessi letto quel libro qualche anno fa sarei stata come tanti di voi: titubante. Ma io comprai quel libro per un motivo preciso: succede anche a me. E mi succede solo dalla scomparsa di Karol.
La Di Lazzaro dà a queste coincidenze (*co-incidere=due o più elementi che ***) una motivazione che è assolutamente vera.: i nostri cari ci parlano poichè essi vivono. Lei trova i cuori ovunque e "fatti" di tutto, possono essere di materia oppure "di riflesso" come un'ombra, per capirci.
Lei afferma: "E' mio figlio a mandarmi quei cuori". E io aggiungo: Si, è così.
Ma vista l'"errata" razionalità di molti scettici voglio approfondire l'argomento secondo il mio punto di vista che ormai è una certezza, scevra da ripensamenti inopportuni.
E' forse sbagliato dire "Karol mi manda cuori". Magari è meglio dire "La mia attenzione ai cuori attira i cuori". E' diversa la dicitura ma il concetto non cambia: ma perchè ci arrivano questi cuori?.
Quando ci manca fortemente qualcuno che non c'è più e che abbiamo amato molto ci sentiamo vuoti e soli. Però, se siamo mentalmente e interiormente chiusi all'Universo nessuno di loro verrà a regalarci dei cuori. Essere chiusi all'Universo vuol dire non aver fede nella sua misteriosa potenza e magnificità. Così quella persona che non c'è più smette di esistere restando solo un ricordo e un dolore che si annebbierà sempre di più: in questo modo annientiamo in un certo senso la vitalità, l'anima di quella persona.
Ma per chi ha il cuore spalancato all'Universo niente è impossibile, davvero nulla. Anche se siamo TUTTI collegati, siamo ancora in pochi a percepirlo. Una persona che muore è un'Anima Cosmica che si trasforma ma che non potrà MAI disperdersi nel nulla. Sono convinta che, essendo la Vita mai statica ma sempre in movimento e in continua trasmutazione, un'Anima che lascia questa Vita rinasca immediatamente ( il Tempo, ricordiamolo, non esiste!) nella stessa Vita con una diversa identità Terrena lasciando però che la sua Energia Vitale (Anima) resti vitale "sempre e ovunque" in quanto Entità senza Spazio e senza Tempo.
Un esempio: un uomo muore e si rincarna. Nella nuova incarnazione non possiede più la vecchia identità ma la sua Essenza è LA STESSA. Coloro che lo hanno amato continuano ad amarlo, a percepirlo come "vivo", nell'Universo che abbiamo dentro di noi. Questo perchè quell'Anima, "ETERNAMENTE E'". E si potranno avere quei miracoli inaspettati che ci dicono che la morte non esiste, che un giorno li rivedremo, che sono sempre presenti.  Il nostro amore continua a farli vivere nel presente attraverso i ricordi del passato. Ricordiamoci che il nostro amore per loro è VITA. Loro vivono ancora se sono vivi in noi. Se il ricordo ci dà ancora emozioni grandi è perchè loro continuano ad esistere.
Ma nella nuova identità, con l'arrivo dell'Ego, quell'Anima non ricorderà chi è stato. Avrà una nuova vita, una nuova esistenza, diversa da quella lasciata. Quell'Anima vive contemporaneamente nel futuro ( la nuova incarnazione)  attraverso il presente mentre l'eco della sua Vita precedente vive parallelemente nel passato.
Questo vuol dire che ogni Anima facente parte dell'Unica Anima Cosmica vive contemporaneamente i Tempi e gli Spazi poichè non ha Tempo nè Spazio.
Torniamo ai cuori:
quando ho certezza che Karol mi è vicino poichè vive in me, quando la morte apparente non scalfisce i sentimenti e quando so che nella mia vita la sua essenza si mostrerà a me perchè ho "fede" nell'Universo e quindi ho certezza che nulla finisce ma tutto cambia, ecco che accadono i miracoli. Ma quelli accadono sempre: siamo noi a non vederli. Dalila Di Lazzaro, proprio come me, dalla prima volta che nel dolore profondo un cuore le apparve come a volerla consolare...ha iniziato a "spostare la sua attenzione" verso questi "miracoli". Ecco perchè arrivano, siamo noi che ci svegliamo, che apriamo il cuore.

L'amore che lega le anime resta nelle anime e viaggia con loro nel passato e nel futuro restando eternamente nel presente.


"BASTA UN CUORE RACCOLTO CON FEDE CHE TUTTI I CUORI DEL MONDO LO SEGUONO PER TE"


DEDICATO A KAROL / http://blog.libero.it/PRIVATISSIMO/

®- *Laura Brustenga* -©

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

base video _3base video _3base video _3