Creato da laura_brustenga il 23/02/2008

Dedicato a Karol

Questo blog mi ha accompagnata in diretta nella storia più bella e incredibile della mia vita

 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: laura_brustenga
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 51
Prov: RM
 

 

Votaci su Net-Parade.it 

Votaci su Net-Parade.it


Blog d'argento

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

psicologiaforensebriciolabauloredanadgl17apungi1950laura_brustengatrastevere1956Bellarielmarinovincenzo1958dolly.1Massimiliano_UdDdiamondformylifemonika.nowakclodialuceboomerang2014DIAMANTE.ARCOBALENO
 

  SOULMATES

 

Il silenzio esterno
di notizie stracciate e perdute,
la muta voce del tempo che scorre
e l'impossibilità di vederti al mondo
sono beffardi scherzi dell'essere.
Tutto il nostro amore, dov'è mai nascosto?
Che fine ha fatto l'amore dell'inebrio?
Il tacito pensiero che non ha risposta
a volte la vorrebbe e perde l'equilibrio.
Mi manchi tanto 
e non mi manchi affatto;
so che ci sei finchè l'eternità avrà vita.
Ma a volte cado e quando mi rialzo
mi sento un pò dubbiosa e un pò avvilita.
Amore immenso mio, amore vivo
che ancora stai asciugando il riso amaro,
sembra ch'io stia perdendo in te la fede
ma nel mio cuore è tutto molto chiaro.

 
® LAURA BRUSTENGA © 

 

 

« Chi SonoAngeli Caduti »

Morte della mamma di Karol

Post n°172 pubblicato il 29 Settembre 2008 da laura_brustenga
 

Ho appena avuto una notizia che mi ha dato grande dispiacere. Ma tanto oggi era giornata...
Ho sentito la mia amica Cri, l'amica di Karol e della sua famiglia da sempre, colei che ci è stata vicino quando lui era vivo e che mi è stata vicinissimo quando se n'è andato. Non so, non ricordo se qui ho mai parlato di Julia, la mamma di Karol: forse no, forse si.
Ma certamente io ho avuto da questa donna un affetto dolcissimo, a partire dal giorno in cui Karol perse la figlia e non era in grado di rispondere alla mia mail dove gli esprimevo la mia vicinanza al suo dolore. Mi rispose lei, promettendomi che Karol si sarebbe fatto vivo non appena si fosse ristabilito, e mi mandò la foto di Anja, sua nipote. Poi passò il tempo, dal primo infarto di Karol, una settimana dopo, fino al 29 febbraio 2008, giorno in cui Karol tornò nella mia vita.
Da allora Julia,  ha avuto per me un riguardo particolare, quello che ogni mamma del mondo avrebbe in una situazione simile. Appena Karol si svegliò e tornò da me come nulla fosse successo, io avevo un timore, quello di potergli dare emozioni che per il suo cuore bastonato avrebbero potuto essere fatali. La situazione era critica. Ma poi decisi che non  volevo privare Karol delle emozioni che certamente cercava, e se le cercava voleva dire che ne aveva bisogno.
Julia mi scrisse "SEI LA BENVENUTA NELLA VITA DI KAROL, NOI SIAMO TUTTI FELICI NEL VEDERLO TANTO INNAMORATO, LA VOSTRA  STORIA E'  VOSTRA E DOVETE VIVERLA COME DESIDERATE".  Poi, dopo la morte di Karol Julia mi scrisse una lunghissima lettera dove mi ringraziava per essere stata così vicino a suo figlio, e mi scriveva "TU GLI HAI FATTO VIVERE IL SUO ULTIMO PERIODO DI VITA RIEMPIENDOLO D'AMORE, E NOI TUTTI TE NE SIAMO GRATI. KAROL  TI AMAVA DAVVERO ED E' MORTO COL TUO NOME SULLE LABBRA.
Credevo fosse un modo di dire, invece era la verità, Karol all'ultimo respiro ha delirato una frase. Questa: "Mia sposa Laura".  In  un'altra occasione Julia mi scrisse " CARA LAURA, IO PRIMA ERO DUBBIOSA SULLE COSE CHE KAROL MI RACCONTAVA RIGUARDO A QUELLO CHE SUCCEDEVA TRA VOI, ORA, DOPO AVER AVUTO LE PROVE PIU' GRANDI POSSO SOLO DIRTI CHE HO DOVUTO RICREDERMI, IL VOSTRO E' UN AMORE DIVINO, KARMICO, SPECIALE, E CREDO CHE DOVESSE ANDARE PROPRIO COME' ANDATA, ANCHE SE FA MALE A TUTTI. LAURA IO HO UN DESIDERIO GRANDE, QUELLO DI ABBRACCIARTI, PRIMA CHE MUOIA. SPERO DI POTERTI INCONTRARE QUANDO VERRO' IN ITALIA A TROVARE CRI". 
Julia viveva in America, con la figlia e il marito. Stava pensando di venire in Italia, e per me sarebbe stata la cosa più bella del mondo, poter abbracciare la mamma di Karol. Mi scriveva piuttosto spesso, per me una sua mail era una mail da Karol.
Quando mi dissero che avrebbero chiuso la posta di lui...mi sono sentita morire. Però era  inevitabile   Julia e la sorella di Karol mi fecero arrivare tutte le lettere e le cose che Karol teneva nel computer per me. Compresa la mail che stava scrivendo quando ebbe il primo colpo al cuore. Ma il destino si era proprio accanito con quella famiglia dolcissima: perchè Julia, poco prima del giorno dei funerali del figlio cadde in una piscina vuota, e rimase sulla sedia a rotelle.  Non potè assistere nemmeno al saluto, lo fece da casa, via satellite, dove tutti i suoi amici potevano vedere: io quel giorno me ne andai lontano a piangere da sola.
Ma mi disse poi Cristina che la sua famiglia mi aveva ringraziata pubblicamente..."La giovane donna italiana che  ha fatto vivere il nostro Karol un mese di più".  Sono per me cose che fanno piacere, specialmente quando si è appurato che io e Karol non eravamo visionari ma realmente legati dall'anima. Dopodichè Julia ed io ci salutavamo sempre attraverso Cri. Io pensavo a lei, lei pensava a me. Oggi però Cri mi ha dato una notizia, mi dà sempre notizie belle toste, lei: venerdì Julia è morta, è morta nel sonno. 
Ha lasciato una lettera per me, che non ho ancora avuto.
Io ho pianto anche per la sua morte, la sentivo un pò come la mia mamma "speciale", perchè ha saputo starmi vicino come mai mi sarei aspettata, e perchè era la mamma dei mio Karol.  Il destino ha demolito quella famiglia nel giro di un anno... I disegni divini ci sono, ma non li comprenderemo mai.
Ci sono altre cose che devo dire, e sono importantissime. Ma stasera non ce la faccio. Sono scossa e stanca. Oggi Cri mi ha chiesto " Non hai avuto nessuna avvisaglia riguardo a questa cosa?" Le ho risposto di no. Poi però ci ho pensato: altrochè se l'ho avuta! E' da giovedì scorso che mi sento molto strana, che penso fortemente a loro, che scrivo su un altro blog la mia storia con Karol e che sono senza forze e triste. Una sensazione strana...la stessa che avevo prima di sapere che Karol era morto.  Io voglio salutare Julia qui, nel blog dedicato a Karol, e so che lei  "c'è" , come c'è Karol.

                                                                                                ( continua)

                              " CIAO, JULIA. dai a Karol un bacio per me..."       

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog