Creato da laura_brustenga il 23/02/2008

Dedicato a Karol

Questo blog mi ha accompagnata in diretta nella storia più bella e incredibile della mia vita

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: laura_brustenga
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 54
Prov: RM
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fosforillaura_brustengasantigliano_silvylubopoStolen_wordsvitaincampagna2betaeta7Anima_di_Vampiressasurfinia60veronica.fanciulliMassimiliano_UdDGiuseppeLivioL2Meme_ntoottavia4
 

ULTIMI COMMENTI

Ciao Laura ."La suprema felicitÓ della vita Ŕ essere...
Inviato da: apungi1950
il 14/02/2017 alle 11:08
 
...per cosa?
Inviato da: laura_brustenga
il 12/02/2017 alle 22:21
 
grazie..
Inviato da: šok gŘzel oyunlar
il 08/02/2017 alle 18:43
 
Ciao Laura . La vita non Ŕ che la continua meraviglia...
Inviato da: apungi1950
il 25/01/2017 alle 18:15
 
Buona domenica, Laura. Un caro saluto in un forte...
Inviato da: virgola_df
il 22/01/2017 alle 10:28
 
 

 

Votaci su Net-Parade.it 

Votaci su Net-Parade.it


Blog d'argento

 

 

base video _3base video _3base video _3

 

 

 

 

 

« IL MIRACOLOOceano »

Non Crederci Ma Riflettici

Post n°190 pubblicato il 21 Ottobre 2008 da laura_brustenga
 

Non abbandonarmi alla mia solitudine del cuore,

 non credere mai che io

 possa aver dimeticato, soffocato,

 ucciso il mio dolore.

 Fingo, resisto,

 trattengo quelle emozioni

 che potrebbero allontanarti da me,

 perchè ricordo,

tu vuoi la gioia, tu vuoi sorrisi...

Ma le notti sono tutte uguali,

 i giorni passano con te,

il pensiero nasce col tuo nome

e con lui si addormenta.

Proprio come hai fatto tu col mio...

 Mi manchi.

 Mi manchi in tutte le cose che faccio.

 Sono nulla senza te,

sono persa nel passato,

 mi ritrovo ma non mi riconosco più.

Non trovo più la mia felicità,

ma ne trovo una sconosciuta

 e incredibilmente vera.

Sei tu

 che entri nella mia anima come allora,

sei tu

che schiacci la tristezza e cancelli il vuoto.

 Ti sento, Dio, se ti sento!

Avessi capito prima tutto questo,

forse non ti avrei pianto tanto,

 ma avrei afferrato i tuoi segnali per me,

che costantemente,

dolcemente e silenziosamente

 hanno reso fulgido

 ogni attimo dei miei giorni,

dal momento in cui ho creduto

 di averti perso.

Stupida, come potevo pensare

 che un legame come il nostro

 sarebbe svanito

solo perchè un'anima tra noi

 si è liberata della ristrettezza terrena?

 E' per questo che tu hai potuto finalmente

 esprimerti per me come non avevi mai fatto,

 è per questo che adesso

 riusciamo a conviverci indisturbati,

tra il pensiero e l'emozione,

 tra la terra e l'infinito.

 Non abbandonarmi alla mia solitudine,

 continua ad inventare per me

soavi e preziose carezze

fino a quando non ne avrò più bisogno,

fino alla fine di un amore impossibile

 che ha lottato, insistito, sofferto, perduto

 e rinunciato alla felicità terrena

per restare vivo sulle vette più alte dell'IMMENSITA'

 

laura brustenga

 


Ferma il video di testa per vedere questo ... ←


♥♥

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

base video _3base video _3base video _3