Community
 
canproietti
   
 
Creato da canproietti il 02/02/2010

Papavero rosso

Parole Emozioni Sogni

 

Buona Pasqua

Post n°143 pubblicato il 18 Aprile 2014 da canproietti
 

 

Che sia una Pasqua del cuore dove le attenzioni 

siano coccole infinite

alla nostra sete di pace.

Buona Pasqua a tutti voi!

 
 
 

Coccola

Post n°142 pubblicato il 03 Marzo 2014 da canproietti
 

 

 

In fondo cosa ci costa fare una coccola?

Costa volontà e capacità di saper ospitare 

 l’animo altrui

 

Coccola

 

Immagino una coccola spontanea

come un baco da seta che fila

intorno alla smania il conforto, 

ti stringe e in picchiata ti porta

in una magnifica pianura africana.

Dicono che il mal d’africa non ti lascia mai!

 

 

 Candida Proietti

 

 
 
 

Bugia

Post n°141 pubblicato il 13 Gennaio 2014 da canproietti
 

 

 

Nascondere qualcosa volontariamente o a fin di bene credo sia umano ma,

 quando questo nascondere ci logora perché vorrebbe manifestarsi,

 a volte si preferisce annientarlo piuttosto

che rivelarlo  o presentare una scenografia astratta nonostante

qualcuno dovrebbe sapere… solo il coraggio di svelare può togliere

“il tormento dell' istrione"

 

 

Bugia

 

Una bugia che mente a se stessa

rivolge al vano piede i suoi passi.

L’ho vista combattere nell’impulso del vero e non vero,

ha trascinato segretamente per mesi nelle anguste domande

risposte strappate ai risolini, che erano

come mastice essiccato sullo strato basale dell’epidermide, in

un marciapiede che si dileguava con i passi, perché nascondeva

la verità di una paura.

 

Candida Proietti

 

 
 
 

Buon Natale

Post n°140 pubblicato il 23 Dicembre 2013 da canproietti
 

Auguri di Buon Natale e Serene Feste

a tutti voi.

Silenzio nostalgico

C’è un silenzio nostalgico che risorge nel periodo natalizio,se accolto rasserena il cuore con ricordi di un tempo che sono impareggiabili con l’oggi, trovo pace solo in quel silenzio che riesce a donarmi quell’albero “vero” che ogni anno puntualmente attendevo dietro i vetri della finestra con gli occhi sgranati di bimba pronta ad accogliere il suo arrivo con la magia delle attese… quel muschio “vero” raccolto per il presepe creato sul mobile della sala da pranzo, in quello spazio riservato a Gesù bambino considerato da noi luogo sacro... quel panettone “vero” aperto e mangiato come se fosse un dono perché lui sapeva riempire lo stomaco con riguardose coccole... oggi sembra così facile straripare gioia ed estenderla come stelle filanti. Oh Come brillano le stelle filanti! C’è un regalo pronto e uno che aspetta, sembriamo tutti più buoni, cerchiamo le parole più giuste e confortevoli da augurarci... in questo via vai desidero augurare agli animi un pò di ” silenzio nostalgico”  e la libertà di scegliere la propria via.

Candida

 
 
 

Rincorrere

Post n°139 pubblicato il 11 Novembre 2013 da canproietti
 

 

Uno spirito indomito è figlio del vento

e come il vento soffia e sposta,

non si placa nemmeno con la tempesta,

quando si sofferma scava nell’ interiorità…

chi rincorre il vento?

 

Rincorrere

 

Quando l’amore sa rincorrere salda i suoi piedi a quelli dell’amata

si appropria di ogni convinzione pur di non nascondersi nell’ignoto,

stampa e fotocopia scritti senza punti.

Quando l’amore emana dolcezza acclama sensibilità

senza lasciarsi  impressionare dalle speranze infossate,

sa accordare una canzone con note sciolte.

Quando l’amore si prolunga nella distanza sa coccolare

il letto di un corpo reso buio dall’incomprensione

con la maglia della primavera.

Quando l’amore denuda il mondo non sono le mani

del nulla a speziare il midollo di un bacio,

è la circostanza che dosa con la concretezza.

Esiste? Esiste,

in una risposta, un sorriso, un gesto,

una bolla d’aria, una scatola ramata.

Esiste chi  rincorre in amore?

 

 

 

 Candida Proietti

 

 

  

 

 
 
 

Fragilità

Post n°138 pubblicato il 31 Agosto 2013 da canproietti
 

 

Scoprire la fragilità è una conquista che ci concede

una pelle permeabile.

 

 

Fragilità

 

E’ scesa con impeto da un cielo terso

divenendo perpetua del mio vivere,

non ha intimidito l’uscio della mia pelle

impermeabile, una carezza di tenerezza

per spogliarmi dal blindato coraggio,

tutto cambia …

il grano sfuma il suo oro in verde arlecchino,

il pensiero oscilla come un pendolo cicloidale,

il bene amichevole si mostra nel suo pudore,

poi guardo indietro, cosa sto perdendo?

Perdo la sicurezza di tutto quello che fingevo di vedere,

assumo una vulnerabilità che mai fu mio abito,

scrollo il terreno dove piedi di bimba hanno passeggiato,

riconosco le impronte delle mani che il lavatoio conserva,

 l’acqua, mentre scorre, mi risponde:

nessun profumo fu mai immune da alterazioni,

una goccia non invecchia,

tu sei naturalmente fragile.

 

Candida Proietti

 

 
 
 

Enigma

Post n°137 pubblicato il 22 Giugno 2013 da canproietti
 

 

 

Ormai dispersa in ogni aggettivo...

Enigma

 

Non perdo occasione

per gettare lo sguardo

su quel legame filtrato, tecnologico:

invincibile eroe

 il martire che avanza.

Un sapore da espirare

che cerca analogia

ormai dispersa in ogni aggettivo,

lei è velo ora accartocciato,

ora svelato.

Candida Proietti

 
 
 

Caffè

Post n°136 pubblicato il 03 Giugno 2013 da canproietti
 

 

 

 

 

Prendiamoci un caffè!

 

Caffè

 

Esplicito aroma aggira l’aria di uno zodiaco affine,

pareti rivestite da volti noti tra le delizie dolciarie

che escludono la cupezza del tempo.

Può piovere fino a domani,  sono le tazzine fumanti

ad  avviare il mondo con la bustina dello zucchero,

il cannocchiale panoramico accoppia gli occhi

nella lente suggerita con un filo di voce dall’amore.

La gestualità pretende sensuali accortezze  

nel sorseggiare il caffè.

Una mattina invaghita ridisegna l’oggi  

tra le parole che si rivelano impronte d’autore.

 

Candida Proietti

 
 
 

Temo

Post n°135 pubblicato il 19 Maggio 2013 da canproietti
 

 

 

 

 

Temo

 

 Non temo la natura del male

temo chi smacchia la coscienza accostando

i gessi degli errori alla lavagna del candore,

temo i finti tonti nel loro gioco di persuasione,

temo l’amore bugiardo che si ostina a esibire magnifici puzzle incompleti,

temo i cervelli piccoli quelli che non scrutano l’urlo del respiro,

temo i vigliacchi quando feriscono con il randello del silenzio.

Oggi mi sento così

non di carne,

non di spirito,

 non di poesia,

ma autentica farfalla.

 

 Candida Proietti

 

 

 

 
 
 

Amore struggente

Post n°134 pubblicato il 07 Maggio 2013 da canproietti
 

 

L'amore struggente entra nelle costole e lì rimane, nidifica negli anni,

nessun tempo riuscirà  a cancellarlo,

si nutre del nostro sangue,

si espande nella nostra mente e indossa il nostro cuore.

 

Parlai d’amore quando l’età era fasciata dalla camicia dell’innocenza

per poi ritrovarmi qui, oggi,

chimera.

 

Amore struggente

 

Un amore struggente è il padrone delle tue parole

le manipola a suo piacere e spesso usa variarne il significato

conosco lacrime e battiti che non hanno casa,

nelle strettoie impresse da suoni incerti hanno cercato

e ricercato la presenza dell’amato.

Allora chiedo ai baci di ritoccare i nostri corpi pietrificati

allora chiedo agli abbracci di intrecciarci come fanno gli elefanti innamorati

allora chiedo agli occhi di vestirci con foglie verdi,

si chiedo, in un trascorso che riemerge in età basilari

ho colto tramonti centrando il sole con mani  fiorite

di non ti scordar di me.

  In questo giorno in cui il mio posto non è qui

come una chimera sono nello champagne .

 

 

 

Candida Proietti

 
 
 
Successivi »
 

SCIOGLIAMOCI

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vulnerabile14contu_antoniokaukomieliriccidorationdina32vogliolamiaalbacanproiettifataeli_2010virgola_dfgiumor54colucirozappacesco2256ioeternamenteio
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom