Creato da CoppiaDanza il 09/04/2006
... una vita su otto ruote

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

I nostri successi:

In Coppia:

  • Campioni Internazionali "Memorial Filippini" nelle stagioni 2005 e 2007.
  • Campioni Italiani AICS nel 2003 e nel 2007;
    Campioni Italiani UISP nelle stagioni 2003 e 2005;
    Campioni Italiani ACLI nel 2004;
  • Vice-Campioni Italiani FIHP nelle stagioni 2003 e 2007;
  • Bronzo Internazionale "Memorial Filippini" nelle stagioni 2006 e 2008.

Matteo:

  • Vice-Campione Italiano AICS nel 2002.
  • Bronzo Italiano AICS nel 2001.
  • Nominato dal Comitato di Pesaro-Urbino della UISP LEGA PATTINAGGIO come miglior atleta della Provincia nel 2001.

Martina:

  • Campionessa Italiana AICS nel 2008

 

Ultime visite al Blog

artisticoazzurradema_eclaben17simonabruntiziana.danzimzdecorazionifreemoveshopmammaanto1linapafundoflaviag61bathbodypublishop48casamasinasilvia.chiericoalefrajd
 

Campioni del Mondo in carica sul ghiaccio:

 

N.B.

Si avvisano i gentili lettori che questo è un Blog Amatoriale, pertanto, malgrado la cura posta nella raccolta di materiale, non possiamo assumerci la responsabilità totale delle informazioni riportate. Si fa nota anche che i 3/4 delle informazioni che leggerete sono date da un copia incolla da altri siti e che comunque potete trovarvi il link nel post stesso.

 

Se avete dei consigli o volete fare delle proposte riguardanti questo blog od altro, scrivete a:
mattymarty@libero.it

Se volete parlare con matteo su MSN, scrivete a:
matty-maina@hotmail.it

Se volete visitare la pagina di Myspace di matteo,
cliccate qui!

 

 

Post N° 670

Post n°670 pubblicato il 11 Dicembre 2008 da CoppiaDanza

vai su

IL PAESE IMMOBILE

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 669

Post n°669 pubblicato il 28 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 

Non trovi più nessun gusto ad ascoltare le solite battute di Zelig? Non sai dove andare a trovare un po' di comicità? Mai stato più semplice con il nuovo "CORSO MAMME"!!!
Prendi una ventina di mamme, mettile sui pattini, falle entrare in pista e... faranno tutto da sole!

Altrochè un film comico, ieri sera al Corso Mamme si è veramente rasentato lo scoppio della vescica. 16 pazze scatenate sui pattini, non sapete cosa vi siete persi: qualcuna dava dimostrazione delle sue lezioni di danza del ventre, altre rischiavano la caduta di culo, altre ancora parlavano dei figli mentre si provava con la musica! Comunque c'è da dire che sono molto, molto brave... non vedo l'ora di vederle in pista a Natale!!! E magari comparirà un bel video qui!


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Continua il GP: i Programmi Liberi

Post n°668 pubblicato il 19 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 

COPPIE DANZA

Delobel/Schoenfelder (nel video sotto) presentano un libero che poco ha a che vedere con il loro solito stile, una scelta tattica probabilmente, ma forse voluta anche per dimostrare versatilità d’interpretazione. Morbidi e romantici aprono bene il programma, fluidi e veloci eseguono bene il primo sollevamento per poi cimentarsi nella trottola, ancora un po’ lenta, e nell’intricatissima sequenza di passi circolare. Purtroppo arriva l’errore di Olivier nei twizzle, giudicati di livello uno e con GOE negativo, che pregiudica l’esito della prova. Da lì in poi infatti si percepisce la tensione, come se qualcosa li bloccasse, e la seconda parte del programma, pattinata su un ritmo più veloce, non è piacevole quanto la prima.
Isabelle e Olivier, non molto felici della performance, hanno parlato così della scelta del programma e dei costumi: "Abbiamo scelto questi costumi perché i colori riflettono decisamente quelli tipici di questa stagione. Nel nostro programma siamo due personaggi basati sui protagonisti del film Lezioni di piano ma leggermente diversi da questi; si tratta di una storia d'amore fra una ragazza di buona famiglia sordomuta e un proletario. Lui pur amandola teme che siano troppo diversi per dividere le loro vite, ma alla fine del programma lei gli dimostra che sono esattamente uguali e fatti l'uno per l'altra". Primo posto totale per loro, ma il punteggio più alto della gara nei program components non va a compensare il TES, che è solo il quinto complessivo, e il libero è il secondo, dietro i russi Khokhlova/Novitski (nella foto), autori di una energica danza libera sulle musiche di “Una notte sul Monte Calvo” di Modest Mussorgski e quelle tratte da “Peer Gynt” di Edvard Grieg che vale il secondo posto generale.
Indiavolato, è il caso di dirlo, il loro programma che si stacca profondamente dalle performance romantiche o melodiche viste nel resto della gara: Jana e Sergei forse non saranno l’esempio lampante della grazia e della leggerezza sul ghiaccio, ma di sicuro sanno ben sfruttare le proprie doti, la potenza, la velocità e la grinta, per comporre un programma che è vero intrattenimento e spettacolo dal principio alla fine. Ogni gesto coreografico si adatta agli accenti musicali e la coppia russa ha ben da gioire per l’alto punteggio ottenuto (tutti livelli quattro esclusa la midline) e per il meritato primo posto. L’ultima tappa delle gare di GP, l’NHK Trophy, si preannuncia interessante per la categoria danza…
Novitsky, che ha ricevuto una detrazione a causa del costume (indossava i collant, non permessi agli uomini), ha così commentato il programma : “E’ una danza di streghe e altre forze oscure, io sono un demone e Jana è una strega" Jana ha poi aggiunto “Siamo molto contenti dei punteggi ottenuti e della nostra performance, abbiamo dimostrato ciò che sappiamo fare”.
Mantengono la terza posizione conquistata nell’original dance, gli americani Davis/White, autori di una performance tecnicamente buona sulle musiche di “Eleanor Rigby” e Eleanor’s Dream” dei Beatles, probabilmente più carente dal punto di vista interpretativo-teatrale che è quello che ci aspetteremmo di vedere in un programma di danza. Anche per loro, felicissimi per la prima medaglia nel circuito del GP senior, tutti livelli quattro, ad esclusione del curve lift e della midline, components appena più alti di quelli dei nostri atleti Anna Cappellini e Luca Lanotte che rimangono in quarta posizione e, saremo patriottici, permetteteci di dissentire.
Anna e Luca, sulle note della “Traviata”, hanno davvero saputo incantare il Palais Omnisport di Parigi: un programma ben pattinato sia dal punto di vista tecnico, (tutti livelli quattro ad esclusione della midline), e interpretativo; ovviamente tutto è perfettibile e il programma può ancora migliorare, ma non fosse stato per la caduta durante l’OD avrebbero probabilmente conquistato il podio.

SINGOLO UOMINI

A inizio stagione non ci avrebbe scommesso nemmeno lui. E infatti in conferenza stampa ha apertamente dichiarato "Arrivando qui a Parigi non mi aspettavo né di vincere né di ottenere la qualificazione per la finale. Lo short mi ha comunque dato grande fiducia e scendendo sul ghiaccio per il mio libero l'obiettivo era di dare il massimo. Non volevo assolutamente perdere posizioni". Ebbene il canadese Patrick Chan di posizioni non ne ha perse. Anzi, ne ha guadagnata una, agguantando la sua prima vittoria GP. Sulle musiche di Vivaldi, Chan ha incantato per la sua interpretazione e morbidezza. Sicuro su quasi tutti i salti, dal 3A di apertura, alla combo 3F3T, dal 3Lz alla tripla inserita nella seconda parte di programma 3Lz2T2Lo. Peccato per l'errore sull'ultima combinazione col Salchow uscito solo doppio e toeloop semplice, e soprattutto per la caduta sulla trottola di chiusura. "Avevo appena fatto il triplo Flip bene e sapevo di aver eseguito il miglior programma della mia stagione, forse quel pizzico di gioia in più mi ha tolto un po' di concentrazione". Per il canadese un punteggio di 144.05 (molto vicini i due punteggi, complice la trottola mancata, 72.85/72.20) per un totale finale di 214.94.
Seconda posizione finale per il russo Sergei Voronov autore di una buona rimonta (era quarto dopo la prima parte di gara) sulle melodie tanghere di Astor Piazzolla. La sua performance si apre con un 3T (l'intenzione era probabilmente un quadruplo), seguito dal 3A, 3S, ancora un 3A in combinazione con il 2T, e quindi il 3Lo, due 2A, uno seguito dal 2T e la tripla finale 3T2T2Lo. Niente Lutz e Flip per la medaglia d'argento agli scorsi Mondiali Junior a causa di un problema alla caviglia, infortunio che lo aveva fatto rinunciare a Skate Canada. Con un totale di 140.21 (71.71/68.50) Voronov schianta il suo precedente PB (120.91) e vola verso un inaspettato secondo posto. "Era la mia prima competizione internazionale della stagione - ha dichiarato un felicissimo Sergei - ottenere il personal best è fantastico e arrivare secondo non era certo nelle mie aspettative. Ora non mi resta che continuare a lavorare sodo e migliorare".
Terzo il francese Alban Préaubert, al comando della classifica dopo lo short program. Alban parte benissimo con il 4T, ma poi cade sul 3F. L'errore, questa volta, non pregiudica il resto della gara che vede il francese eseguire, tra l'altro, due 3A, il secondo in combinazione con 2T2Lo e una importante combinazione 3F3T. 134.40 il suo score, con 67.90 per il merito tecnico e 67.50 per la parte dei components. "Sono felice per come ho pattinato questa sera - le parole di Alban - per la prima volta sono riuscito a tenere il quadruplo Toeloop e i due doppi Axel nello stesso programma. Mi dà grande fiducia per il futuro. Ora devo lavorare anche sulla tenuta atletica, le difficoltà a inizio programma richiedono molta energia e alla fine arrivo spesso stanco, ecco perché ho fatto solo semplice il previsto triplo Loop".

SINGOLO DONNE

Era apparsa turbata sul kiss&cry, dopo il suo short, la giapponese Mao Asada, delusa dalla sua performance. Ebbene, di questo libero Mao appare decisamente più soddisfatta, nonostante la caduta sul 3A d'apertura (il salto è stato anche degradato). "Oggi è andata decisamente meglio - ha dichiarato in conferenza stampa - sono caduta sull'Axel e la cosa mi ha un po' innervosita, ma poi è arrivata la combinazione 3F3Lo che ho eseguito bene e tutto è filato liscio". Talmente liscio - ottimo il suo libero pur con alcune imprecisioni, come il filo sbagliato sul triplo lutz e la rotazione incompleta del terzo salto della combinazione 2A2Lo2Lo - che la Asada chiude con un totale di 179.80, più di 20 punti di distacco dalla seconda, una "certa" Kimmie Meissner. E scusate se è poco.
Se la Asada si gode la sua qualificazione per Torino, l'americana Meissner, seppur qualificata con 28 punti, non può certo gioire vista la sua performance. La campionessa mondiale del 2006 ottiene solo 102.76 per il suo libero (contro i 122.90 della rivale). Un programma costellato di errori. Parte male con la combo 3F3T, con il secondo salto giudicato solo doppio. Poi arriva il 3S, anche questo degradato, la caduta sul 3Lo e il secondo Lutz uscito solo semplice. "Non ero al meglio - il commento di Kimmie - ma sono comunque contenta di essermi qualificata per Torino. Sono soddisfatta anche per il punteggio ottenuto nei components (57.68). Abbiamo lavorato molto in tal senso e i risultati iniziano a vedersi".
Terzo posto totale e secondo libero
per l'altra americana Ashley Wagner, vera sorpresa della giornata, autrice di una bella rimonta dal quinto posto. "Questa è la mia prima esperienza in un GP - ha commentato un'entusiasta Ashley - e ho vissuto intensamente ogni secondo. Gareggiare con atlete del calibro di Mao Asada è fantastico, davvero emozionante. Da questa esperienza ho capito che l'importante è rimanere sempre concentrati sul proprio pattinaggio, uscire là fuori e pensare solo a quello che devi fare". Nel suo Tango la Wagner ha presentato parecchie difficoltà, tra cui le combo 3Lz2T, 3Lo2Lo e 3F2Lo.
Perde una posizione Valentina Marchei che chiude al nono posto. Solo decimo il libero dell'azzurra che parte discretamente bene con il 3Lz di apertura, poi però si perde. Valentina sbaglia la combinazione eseguendo solo 2Lz1T. Solo semplici i previsti due 2A, solo doppio il primo 3S (decisamente meglio sul secondo in chiusura di programma), degradato il 3T su cui rischia anche la caduta. Bene invece sulla sequenza di spirali e la trottola combinata cambio piede, entrambe giudicate livello 4.

COPPIE ARTISTICO

Nessuna sorpresa al vertice della classifica delle coppie, dove si conferma il primo posto per Dan Zhang e Hao Zhang, seguiti dai connazionali Qing Pang e Jian Tong. La gara è stata comunque ad alto livello, riscattando un libero femminile un po' scialbo e un inizio GP per le coppie un po' in sordina. Ultimi a scendere sul ghiaccio, gli Zhang mostrano di essere decisamente in forma, proponendo la combo 2A3T, un triplo Twist gigante, due salti lanciati (Salchow e Loop) ben eseguiti e ancora un 3S side by side. Un totale dl 125.36 (68.00/57.36) che conferma la leadership delle medaglie d'argento di Torino 2006. Le uniche difficoltà sono arrivate, paradossalmente, dalla spirale e dalla trottola conclusiva. "Eravamo in ritardo con la musica ha spiegato Hao e per chiudere siamo stati costretti a rinunciare ai livelli previsti". Proprio la scelta musicale dei giovani cinesi lascia alquanto perplessi, ma l'aver stabilito in questa occasione un nuovo personal best è importante, in quanto il loro miglior punteggio precedente risaliva al programma libero di Torino 2006, che come sappiamo avrebbe meritato ben altri punteggi. Dietro a loro si piazzano Pang/Tong, al loro terzo GP stagionale (il piazzamento ottenuto, quindi, non conterà per l'accesso alla finale di Torino, qualificazione già ampiamente ottenuta con il primo posto in Cina e il secondo a Skate America). Il loro libero sulle ben note musiche di "Romeo e Giulietta" ha visto il 3S e il 3Lo lanciati, un 3T sbs, il triplo Twist e la sequenza sbs di due 2A. 122.61 il punteggio. "A Skate America avevamo avuto un problema sulla trottola e in vista della Coppa di Cina abbiamo cambiato ben cinque elementi del nostro programma - ha rivelato Tong - altri quattro li abbiamo modificati per questa gara. Ecco il perché del netto miglioramento rispetto alla prima uscita stagionale (15 punti in più, n.d.r.). Ora lavoreremo soprattutto sui passi e sulla spirale e speriamo di ottenere il livello desiderato alla finale di Torino". Terza posizione per Maria Mukhortova e Maxim Trankov.

Intanto ecco la coppia danza Delobel/Schoenfelder nella danza originale al GP 2007 di Parigi:

Tratto da: www.ArtOnIce.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Trophée Eric Bompard 2007: la prima giornata

Post n°667 pubblicato il 18 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Il Trophée Eric Bompard 2007, come già detto, è iniziato con una grande delusione: Brian Joubert, il francese campione del mondo, "per un virus che causa bassa pressione sanguigna, elevato numero di battiti cardiaci ed estremo affaticamento" non ha partecipato alle gare del GP parigino.
Qualche timore in casa francese c'è stato anche per i campioni europei di danza Delobel/Schoenfelder, dopo che Isabelle, nell'allenamento di giovedì scorso a Lione, incrociando le lame con quelle del compagno è caduta pesantemente battendo la tempia; portata all'ospedale, le è stato diagnosticato un leggero trauma cranico che non le ha fortunatamente impedito di partecipare al Bompard.

PROGRAMMA CORTO UOMINI
Tutto bene per Alban Préaubert: il francese si è fatto apprezzare dal pubblico non solo per questioni di campanilismo, ma anche per il programma divertente, ironico e allegro sulla musica de "La famiglia Adams", in cui pure Alban sembrava divertirsi nonostante l'impegno atletico. E anche i giudici l'hanno premiato con la prima posizione parziale, vista la quasi assenza di errori nel programma (qualche imprecisione all'arrivo dei salti, che sono stati 3F3T, 3A e triplo lutz e il leggero ritardo sulla musica nel finale). Il suo commento: "Sono molto dispiaciuto per il ritiro di Brian, che è mio amico, avrei voluto fare un podio doppio con lui come l'anno scorso. L'ho sentito al telefono, gli ho detto che ci mancava e che avrei cercato di essere all'altezza. Sono felice di esserci riuscito oggi."
Secondo, a soli 1,81 punti di distacco, Patrick Chan, che ha mostrato ancora una volta le sue grandi potenzialità non solo tecniche ma soprattutto interpretative tenuto conto della giovane età, 16 anni, molto fluido, dinamico ed elegante il suo stile. Alto il suo triplo axel iniziale, poi una bella combinazione 3F3T, mancato invece il triplo lutz; di buona fattura le sue trottole, due delle quali valutate di livello 4, anche la sequenza di passi è risultata incisiva e di livello 3. Con questa prova Chan ha migliorato il suo Personal Best appena stabilito a Skate America.
In terza posizione il belga Kevin Van Der Perren, che ha eseguito bene i salti del suo programma, 3F3T, doppio axel e triplo lutz e le trottole valutate tutte di livello 4; tuttavia il programma è risultato poco incisivo nella presentazione e l'atleta stesso ha dichiarato di non essere stato al massimo tecnicamente; migliorato comunque nettamente il punteggio ottenuto a Skate Canada.

PROGRAMMA CORTO DONNE
Una prima posizione conquistata neanche troppo a fatica, visto il livello non altissimo della gara, eppure Mao Asada è apparsa piuttosto cupa nel Kiss & Cry e dopo la conferenza stampa è pure scoppiata in lacrime.... "Lei gioisce del suo pattinaggio. Questa è l'unica cosa importante. - ha spiegato il suo allenatore Rafael Arutunian - Non si cura del piazzamento. E' andata in testa ma era scontenta del suo pattinaggio."
Che cosa l'ha tanto turbata? L'errore nella sua combinazione, che doveva essere triplo-triplo e invece è risultata solo 3F1L. Senza problemi di elevazione i successivi triplo lutz e doppio axel, ma l'errore di filo sul lutz e forse sul flip sono sempre in agguato. Per il resto, buono il suo programma sulle struggenti note di violino dalle musiche di Petit, con la sequenza di passi e la trottola rovesciata di livello 3, come anche la saltata bassa; leggera, flessuosa e veloce sul ghiaccio, la giovane Mao ha un qualcosa che colpisce e cattura. Il suo punteggio, 56,90, è risultato inferiore a quello ottenuto a Skate Canada dove si era piazzata solo terza nel corto.
Una solida Kimmie Meissner ha conquistato il secondo posto, con belle sequenze di spirali, la sequenza di passi dinamica e la trottola rovesciata di livello 3 e un'ottima trottola saltata bassa. Per lei triplo flip e doppio axel i salti eseguiti con sicurezza, ma anche un errore nella combinazione che è risultata 3Lz1T col toeloop arrivato sul piede sbagliato. Soddisfatta Kimmie, in particolare del livello 3 assegnato alla sua trottola rovesciata: "La mia layback di livello 3! E' magnifico. La layback non è certo il mio elemento preferito. Tra Skate America e Parigi ho fatto dei cambiamenti e ho avuto il livello 3. Visto che non eseguo la Biellmann, è notevole."
Terza a sorpresa una sicura e dinamica Elena Glebova, che ha migliorato il suo precedente personal best di circa 4 punti con una prova pulita - triplo lutz, 3T3T (unica combinazione triplo-triplo della giornata) e doppio axel i suoi salti - e una sequenza di spirali di livello 4. L'estone è apparsa in buona forma e molto migliorata, soddisfatta alla fine e determinata a dare il massimo nella finale.
Ritroviamo Valentina Marchei in ottava posizione. E' apparsa migliorata, più fluida e determinata, rispetto al suo debutto a Skate America, purtroppo però la sua combinazione ha presentato errori, dopo il triplo lutz ha inserito un giro e il toeloop è risultato semplice; bene invece doppio axel e triplo salchow. Energica la sequenza di passi. Non molto soddisfatta sul K&C dei punteggi assegnati ancora ben al di sotto del suo PB.

DANZA ORIGINALE COPPIE DANZA
Trionfo, nelle prime due fasi di gara, della prima coppia di casa: Delobel/Schoenfelder (nella foto). Isabelle e Olivier si impongono senza difficoltà nella danza obbligatoria, qualche problemino in più, invece, nell’original dance in cui ottengono il terzo punteggio tecnico, ma conquistano comunque la prima posizione parziale grazie ai buoni components. Una danza piacevole quella della coppia francese, pattinata su una musica folk bretone che i due hanno saputo ben interpretare, anche se qualche piccola sbavatura c’è stata: fuori unisono nel primo set di twizzle e lenta la trottola, ma, per contro, ottima la midline (livello 4), buona la sequenza circolare (livello 3) e sempre molto particolari i sollevamenti. 60.10 punti per loro, che hanno poi dichiarato “La giornata è stata lunga, prima la danza obbligatoria e ora lo schema, sappiamo che non è stata la migliore performance che potevamo eseguire per questa danza originale, ma siamo comunque soddisfatti perché in fondo non ci sono stati grossi errori”.
In seconda posizione, stabili rispetto all’obbligatorio, i russi Khokhlova/Novitski, che hanno pattinato sulla musica zingara russa “Two Guitars”. Una danza particolare quella dei russi, forse da sistemare e ritoccare in alcuni passaggi, ma che sicuramente si distingue da molte altre viste fino ad ora. Trottole sempre intricate, grazie anche alla flessibilità di Jana, per aprire il programma, che poi prosegue senza grossi intoppi con un piacevole crescendo musicale sul finire. Energici e potenti, Jana e Sergei hanno mantenuto la seconda posizione ottenendo il secondo punteggio tecnico della serata, inferiore di soli 10 centesimi rispetto a quello degli americani Davis/White.
E appunto Davis/White conquistano il terzo posto parziale. Piacevole il programma della coppia USA, che ha dimostrato di essere più in forma rispetto a Skate America, pattinando in modo pulito e senza errori di rilievo, con energia e fluidità su “Kalinka”. Tutti livelli 4 per Meryl e Charlie e, come anticipato, il primato della serata nel TES. Anche loro sono molto soddisfatti dell’esito delle prime due fasi di gara, anche se la giornata è stata piuttosto faticosa, e sono felici che il duro lavoro fatto prima della gara sia stato pagato.
Chi non ha potuto gioire di questa original dance sono, purtroppo, i nostri atleti Anna Cappellini e Luca Lanotte, scivolati in quarta posizione parziale dopo aver ottenuto solo il quinto punteggio per la loro danza serba. Un buon programma per Anna e Luca, pattinato con fluidità, velocità e precisione e ottimamente interpretato, purtroppo macchiato da una caduta su un sollevamento, che è costata molti punti agli atleti azzurri. Davvero un peccato per Anna e Luca che, caduta a parte, avevano eseguito una performance molto buona, migliorata rispetto a Skate Canada.

PROGRAMMA CORTO COPPIE ARTISTICO
Finalmente otto coppie in gara (e non solo sei o sette come nelle tappe precedenti) e una competizione decisamente di buon livello.
Primi con un buon margine i cinesi Zhang/Zhang (nel video). Musica di piano insolita per loro, "Piano Fantasy" il titolo del brano. Molto alto il triplo twist, buono il triplo loop lanciato e spettacolare il loro sollevamento, un Axel Lasso con cambio di posizione di lei che ha ottenuto il massimo livello, come anche la loro trottola combinata. Con 71,60 hanno stabilito il loro PB e il World best.
Secondi gli altri cinesi Pang/Tong: programma pulito il loro, ma ancora non all'altezza dei vicecampioni del mondo in carica. "Questa è la nostra terza gara in quattro settimane e siamo molto stanchi. Lo scorso anno abbiamo partecipato a una sola tappa di GP, quest'anno a tre: una bella differenza!" hanno commentato in conferenza stampa.
Al terzo posto i russi Mukhortova/Trankov, molto migliorati rispetto all'anno scorso, come testimonia il punteggio che supera di 5 punti il loro precedente PB: eleganti e leggeri sulle musiche di Otonal hanno presentato belle trottole, originali e veloci e un triplo salchow lanciato a pochi secondi dalla fine del programma; da notare che il lanciato (triplo loop) era stato messo nella prima parte quando hanno presentato lo stesso programma al Finlandia Trophy circa un mese fa. Non perfetto invece l'arrivo del triplo twist. "Siamo soddisfatti di aver realizzato un programma pulito, ma possiamo fare sicuramente meglio" l'ambizioso commento post-gara di Trankov.

Ecco il video della coppia artistico Zhang/Zhang alla prima gara del Trophée Eric Bompard 2007:

Tratto da: www.ArtOnIce.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Moscow Stars on Ice in Italia

Post n°666 pubblicato il 15 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 

Dopo il grande successo mondiale finalmente arriva in Italia il Teatro sul Ghiaccio di Mosca con lo spettacolo “Cenerentola e Gala sul Ghiaccio”. Questo teatro, diretto da Igor Bobrin (nella foto), ex-campione europeo e dell’ex-Unione Sovietica di pattinaggio artistico, è stato fondato a Mosca nel 1986 ed ad oggi vanta una ricca e variata biografia. All’inizio la compagnia era composta solo da 9 pattinatori e presentava gli spettacoli insieme al teatro varietà. Con lo spettacolo “Il film muto o mediazione sul tema di Charlie Chaplin” inizia la produzione propria del Teatro sul Ghiaccio, che garantisce a quest’ultimo un successo che supera ogni aspettativa. Oggi il Teatro sul Ghiaccio comprende un repertorio di 30 spettacoli diversi, creati sulla base dei capolavori letterari di diversi paesi, tra cui Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci, Romeo e Giulietta e molti altri.
Durante quest’intenso 2007, dopo aver iniziato l’anno con le esibizioni a Kiev, i Moscow Stars on Ice hanno passato quattro mesi in tournée in America latina, recandosi anche in Corea del Sud, con 32 spettacoli solo a Seul e la presentazione della nuova produzione “Biancaneve”.
Per la tournee italiana gli artisti si esibiranno nel programma “Cenerentola e Gala sul Ghiaccio”, che sarà interpretato da più di 20 pattinatori russi e dai solisti del Teatro sul Ghiaccio, Natalia Bestemianova e Andrei Bukin, più volte campioni Europei e Mondiali e oro ai alle Olimpiadi 1988 nella categoria della danza su ghiaccio. La coppia, tra una tournée e l’altra, ha anche preso parte alla famosa trasmissione russa “Dancing on ice” come allenatori delle coppie partecipanti. Igor Bobrin, dal canto suo, faceva parte della giuria, mentre l’intera compagnia è poi stata chiamata a prendere parte al gala finale.
Lo spettacolo offrirà divertimento per tutti ed un pattinaggio di alto livello professionale. Dopo Cenerentola, nella seconda parte del programma i pattinatori presenteranno il Gala on Ice composto dal Tango e altri virtuosismi sul ghiaccio. Salti e trottole spettacolari, gli elementi del pattinaggio artistico da campioni vengono eseguiti dai solisti del teatro, presentati in uno spettacolo indimenticabile e ricco di emozioni.
Oltre al suo cast di pattinatori fissi e agli immancabili Natalia, Andrei e Igor, la compagnia invita (solo in alcune tappe) anche recenti campioni del pattinaggio, tra i quali figurano Tatiana Totmianina/Maxim Marinin e Maria Petrova/Alexei Tikhonov, nonché Radka Kovarikova e René Novotny e Aliona Savchenko/Robin Szolkowy.
Ora... mancano pochi istanti… e la favola sul ghiaccio sbarcherà anche nelle nostre città...

Date:
23 novembre 2007, ore 21.00, Palaghiaccio di Torre Pellice (TO)
24 novembre 2007, ore 21.00, Palasesto, Sesto S.G. (MI)
25 novembre 2007, ore 18.00, Palasesto, Sesto S.G. (MI)
26 novembre 2007, ore 21.00, Palaghiaccio di Pinerolo (TO)
27 novembre 2007, ore 21.00, Palataurus, Lecco (LC)
28 novembre 2007, ore 20.30, Pista La Resega, Lugano (TC)
29 novembre 2007, ore 21.00, Palaonda, Bolzano (BZ)

Ulteriori informazioni: www.moscowstarsonice.com
Prevendita:
www.ticketone.it; www.vivaticket.it; www.greeticket.it
Ticketone: 892.101
Vivaticket: 899.666.805
Greenticket: 899.500.055

Comunicato stampa Conquest Events

Intanto ecco il video della chiusura dello spettacolo 2006:

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Brian influenzato: addio GP

Post n°665 pubblicato il 15 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Amici, torniamo a parlare di pattinaggio visto che siamo in un "momento bollente per il ghiaccio"!
L'equipe di Brian joubert ha dato la conferma che il pattinatore francese, tanto atteso sulle piste della sua nazione,  non parteciperà alla tappa parigina del circuito di Grand Prix (in programma da domani a domenica) a causa di un'influenza. Si interrompe così la striscia di vittorie che, dallo scorso autunno, ha visto protagonista il campione del mondo. Con Joubert fuori combattimento chi sarà l'erede?

Scopritelo domani dalle 18.00 alle 20.45 su RAi SPORT SAT!!!

Intanto gustatevi qui Brian che interpreta Matrix in un gala:

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 664

Post n°664 pubblicato il 10 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

BENVENUTA BEATRICE!!!!

E' nata ieri verso le 19.30 una futura pattinatrice: la prima figlia del nostro allenatore!!!

Non resta che dire... AUGURI MAMMA, AUGURI PAPA'!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mamme sui pattini!

Post n°663 pubblicato il 07 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Anche noi mamme non siamo sparite... stiamo preparando una grande sorpresa per la festa di Natale, un collettivo di sole mamme. Personalmente è una settimana che mi chiedo "lo faccio-non lo faccio" ma la compagnia è simpatica, le risate assicurate e comunque un paio di papà stanno preparando ANCHE il video che ci garantirà la vittoria a PAPERISSIMA, nella sezione: "video demenziali".
A parte gli scherzi, ce la stiamo mettendo tutta e una bella carica ce la danno anche le varie figliolanze, ancora il collettivo è aperto, se qualche altra mamma vuole partecipare, faccia sapere!!

momma4.ls

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 662

Post n°662 pubblicato il 03 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 

No ragazzi, non siamo morti!!!
Ci siamo ancora, impegnati come sempre ed allenati come sempre... forse anche di più visto che solo oggi abbiamo fatto 2 ore e mezza sui pattini!
Ancora non vogliamo svelare le nostre musiche, anche perchè non lo sanno nemmeno i nostri genitori, ma vi garantiamo che il programma lungo sta venendo veramente bene. Tutto ciò comunque non basta sicuramente dato che quest'anno siamo in categoria Promozionale D, ovvero l'ultima categoria dei promozionali, la parallela al gruppo Senior!
Va bè, non perdiamoci d'animo, la strada è ancora lunga e la voglia c'è!

Verso marzo, alle prime gare, pubblicheremo senza dubbio i primi video del programma lungo!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Chiarimenti sulla "Legge dei Blog"

Post n°661 pubblicato il 30 Ottobre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Il governo indietreggia e "chiarisce" il senso del disegno di legge, ma il danno è fatto

Ecco qualche link in più sul contestatissimo disegno di legge sull'editoria di cui ho già raccontato.

Secondo l'ANSA, Beppe Grillo è insorto, minacciando di rifugiarsi "armi, bagagli e server in uno Stato democratico". Il padre del DDL, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Ricardo Franco Levi, ha risposto che spetta all'Autorità Garante per le Comunicazioni "il compito di vigilare sul mercato e di stabilire i criteri per individuare i soggetti e le imprese tenuti ad iscriversi al Registro degli Operatori".

Vari politici prendono le distanze dal DDL, compresi i ministri Di Pietro e Gentiloni che pure l'hanno approvata. Di Pietro dice che il DDL "non è stato discusso nel Consiglio dei Ministri del 12 ottobre perchè presentato come provvedimento di normale routine. Ho letto il testo oggi per la prima volta."

Approvata senza leggerla? Fantastico, adesso siamo tutti più tranquilli. Specialmente se consideriamo che un eventuale obbligo di iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione "non implica solo carte da bollo e burocrazia" ma "rischia soprattutto di aumentare le responsabilità penali per chi ha un sito", secondo l'avvocato Sabrina Peron citato da Repubblica. Infatti il problema non è il costo della trafila burocratica (Macchianera sottolinea che "costa zero! niente bolli, né versamenti"), ma le conseguenze legali in caso di post o persino commenti ritenuti diffamatori.

Non si sa, insomma, se davvero i blogger dovranno farsi schedare. Non si sa neanche se il disegno di legge è frutto di malizia o di semplice incompetenza: Veronica Ciarumbello, su Zeus News, ricorda che "non siamo nuovi a leggi poco chiare quali la norma per il deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico, che ha richiesto un'espressa rettifica per esentare dall'invio delle cosiddette copie d'obbligo (cartacee) l'intera internet ospitata su italici server."

Quello che si sa è che chi fa le leggi non sa quello che scrive, e chi le approva non le legge, e ci vuole la mobilitazione dei media generalisti per far fare ai governanti il proprio dovere (per il quale, se non erro, percepiscono una paghetta di qualche genere).

Una splendida sintesi di Guido Scorza su Punto Informatico, dove trovate anche i commenti di Massimo Mantellini, Manlio Cammarata e Luca Spinelli: "il DDL sull'Editoria, francamente, non riesce a farmi paura mentre mi fanno tanta paura i nostri Governanti tanto lontani dalle cose della Rete", scrive Scorza.

E intanto la figuraccia internazionale è assicurata, grazie all'eco di BoingBoing.

momma4.ls

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Se passa la legge chiudono i blog!

Post n°660 pubblicato il 19 Ottobre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Dal blog di Beppe Grillo (chiedo gentilmente a Libero di inserire questo post come blo del giorno non per il mio blog ma per il contenuto):

Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?
La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.
Il 99% chiuderebbe.
Il fortunato 1% della Rete rimasto in vita, per la legge Levi-Prodi, risponderebbe in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale. In pratica galera quasi sicura.
Il disegno di legge Levi-Prodi deve essere approvato dal Parlamento.
Prodi e Levi si riparano dietro a Parlamento e Autorità per le Comunicazioni, ma sono loro, e i ministri presenti al Consiglio dei ministri, i responsabili.
Se passa la legge sarà la fine della Rete in Italia.
I nostri blog chiuderanno e, se saremo costretti, ci trasferemo armi, bagagli e server in uno Stato democratico.

Ps: Chi volesse esprimere la sua opinione a Ricardo Franco Levi può inviargli una mail a : levi_r@camera.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Rollertime su FIHP.ORG

Post n°659 pubblicato il 13 Ottobre 2007 da CoppiaDanza
 

Inizio scusandomi infinitamente per gli aggiornamenti sempre più rari sul blog, ma mille impegni mi chimano ogni giorno: oggi ad esempio uscito da scuola sono corso a pattinaggio e da lì alla Messa di inizio anno catechistico e solo ora ho pranzato dalla colazione di questa mattina!!!
Comunque, veniamo al tema saliente. Sono passato dal sito della Federazione (FIHP) ed ho trovato una notizia riportante l'informazione che da questa sera alle 19.00 ci sarà Rollertime (la tv del pattinaggio) sul sito. Non ho ben capito con che modalità e riportando cosa, ma non tarderò ad avvisarvi... impegni permettendo!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Tutti insieme a pattinare!

Post n°658 pubblicato il 09 Ottobre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Proprio tutti insieme a pattinare! Sì, perchè ieri sera sono andato a vedere la seconda lezione di pattinaggio di 2 dei miei cuginetti (7 e 5 anni!!!). Non potete capire che emozione vedere tutti quei bimbi insieme che cercavano di imparare a stare in piedi su delle rotelle, quando hanno da poco imparato a camminare.
E poi c'erano loro due, i miei cugini che sono già decisi, "vogliamo fare coppia" dicono sempre, chi li avrà traviati??? ^_^ Imparano in fretta e sono ià affascinati dall'idea di poter fare una prima esibizione davanti ad un grande pubblico a Natale. A dir poco, io sto impazzendo di gioia per entrambi, senza contare tutte le emozioni che mi danno ogni volta che escono di pista e dicono: "Matteo quanto manca alla prossima lezione?"

A proposito: li allena marty!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Paura di cadere: ecco come vincerla!

Post n°657 pubblicato il 30 Settembre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Sul forum del pattinaggio (www.icewire.it) ho trovato un bell'argomento: come superare la paura di cadere.
Ne riproporrò di seguito un breve riassunto.

E' vero, il pattinaggio non è pericoloso in sè, ma per i neofiti, ossia quelle persone che si avvicinano per la prima volta a questo sport, specialmente quando non hanno 4-5 anni, può rappresentare un blocco il lasciarsi andare su un terreno non stabile.
Ecco allora che si usano delle tecniche, o meglio, che esistono dei consigli. Eccoli:

  1. le prime volte entrate in pista con qualcuno che sappia già stare ben saldo in piedi sui pattini;
  2. non vi fate prendere dal panico;
  3. iniziate facendo dei giri di pista con le mani alla balaustra e gradualmente levate prima una mano e poi andate senza;
  4. non restate sempre attaccati alla balaustra, ma staccatevi quanto prima in modo da comprendere gli spostamenti di peso necessari;
  5. se avete un istruttore fidatevi cecamente di lui;
  6. potreste provare le posizioni prima senza pattini;
  7. osate, osate, osate!!!

E ricorda che per vincere la paura di cadere serve soprattutto... cadere!
Per vari motivi tra i quali: cadere non provoca tutto il danno che può sembrare ad occhi esterni e cadere è il primo passo per imparare!

E non demoralizzatevi se siete sempre con il sedere per terra. E' un dato di fatto, chi pattina cade!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mollano anche Julia e Slavnov

Post n°656 pubblicato il 28 Settembre 2007 da CoppiaDanza
 

Dal sito www.artonice.it ci giunge l'informazione che la giovane coppia del ghiaccio formata da Julia Obertas e Sergei Slavnov, che si è fatta notare nelle ultime stagioni più per la sua instabilità che per le doti tecniche, ha deciso di non gareggiare nella stagione 2007-08. Un altro duro colpo non solo per la scuola russa che da qualche anno non è più quella dei suoi anni d'oro, ma anche per la categoria, in vista delle gare di grand prix, che hanno già perso nomi importanti come quelli di Inoue/Baldwin e Nari Nam/Leftheris.
Un membro della federazione russa rappresentante di San Pietroburgo, Oleg Nilov, ha così commentato la decisione di Julia e Sergei: "è stata una decisione dettata da problemi di salute. Slavnov è stato recentemente operato d’appendicite, e questo l’ha costretto a ridimensionare gli allenamenti proprio in un momento cruciale. Di conseguenza non possono prepararsi adeguatamente per le gare nazionali e internazionali più importanti dei prossimi due mesi. Vorrei comunque rassicurare gli ammiratori di questa coppia: continueranno ad allenarsi e si prepareranno al meglio per il prossimo anno".
Non possiamo sapere se questa sia effettivamente la verità, in quanto l’operazione cui è stato sottoposto Sergei di norma non richiede periodi di recupero così lunghi. Difficile dunque immaginare che questo sia l'unico problema che abbia concorso alla decisione dei due atleti. Non resta che aspettare e vedere se effettivamente Julia e Sergei si presenteranno alle gare durante la stagione preolimpica 2008/2009. Nel frattempo, la strada è spianata per Kawaguchi/Smirnov, Mukhortova/Trankov (che fra l'altro parteciperanno già al Finlandia Trophy in programma ad Helsinki fra due settimane) e per la nuova coppia Vorobieva/Blanchard, che problemi di cittadinanza permettendo potrebbe ben figurare in campo continentale.

Ecco un video della coppia alla loro prima olimpiade: quella di Torino 2006!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 655

Post n°655 pubblicato il 25 Settembre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Finalmente è arrivato ciò che aspettavo: un commento del grande Andrea Aracu che ha spiegato le sue ragioni del suo video comparso su internet fuori dalla pista.
Io volevo fare solo alcune constatazioni, prima di porgere le mie scuse ufficiali:

1- non ho paura di firmarmi, anche perchè il blog è il mio e ci sono miei video: sono Matteo Mainardi;

2- non volevo offendere nessuno, tanto meno Andrea, visto che ho sempre detto che in caso di risposta avrei portato sul blo le mie scuse;

3- Andrea, credo di averti fatto un favore: ci sono un bel po' di blog che ti stanno diffamando (a mio avviso!) con questo video, perchè, come me, hanno frainteso tutto.

Ed ora:

io
Mainardi Matteo
porgo le mie più sentite scuse ad
Aracu Andrea!

P.S. qualcuno che conosce Andrea lo avvisi della mia risposta!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Scuse ai lettori!

Post n°654 pubblicato il 23 Settembre 2007 da CoppiaDanza
 

-matty- Buona sera a tutti,
volevo scusarmi con i consueti lettori di questo blog per la mia assenza ormai quasi quotidiana, ma oltre a questo vorrei dare le mie spiegazioni.
In primo luogo è ricominciata la scuola e già è tutto un dire visto che sono all'ultimo anno delle superiori, oltre a ciò mi vorrei candidare, insieme ad una mia lista, per fare il rappresentante d'Istituto. Il ciò comporterà una mia riduzione del tempo libero. A questo si aggiunge l'ormai vicina ripresa del catechismo (per chi non lo sapesse faccio il catechista!). Poi c'è la mia nuova esperienza: mi sono iscritto al MeetUp di Beppe Grillo relativo alla mia città e, quindi, molto probabilmente ci sarà molto da lavorare!!! A tutto ciò si aggiungono gli allenamenti.
Questo per dire che il mio tempo libero sarà ristrettissimo e di conseguenza non credo di "sprecarlo" tutto scrivendo in questo blog! Di sicuro non lo abbandonerò ma scriverò sicuramente molto meno.
Ancora tante scuse ai fedeli lettori!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La principessa guerriera tra pattini e scarpette

Post n°653 pubblicato il 21 Settembre 2007 da CoppiaDanza
 

Sempre da ArtOnIce, un'altra notizia riguardante gli spettacoli del ghiaccio: riparte la stagione dei grandi spettacoli allo Stadio del Ghiaccio Agorà di Milano: per inaugurare il nuovissimo impianto sonoro e di illuminazione, va in scena il 6 ottobre una nuova ed entusiasmante versione dello spettacolo “La Principessa Guerriero”, che dopo il successo della scorsa stagione torna, con nuovi elementi e nuove scene, ad emozionare il pubblico dello stadio.
Continua l’evoluzione di questo esperimento che unisce pattinaggio su ghiaccio e danza moderna in una nuova forma d’espressione, nata intorno alla coabitazione e l’interazione di pattinatori e ballerini nello stesso spazio scenico. Le evoluzioni sul ghiaccio si affiancano e si uniscono alle acrobazie a terra, su un tappeto che ospita ballerini e ballerine nel mezzo della distesa di ghiaccio dove si muovono i pattinatori.
Si consolida così la collaborazione tra Agorà e la Fusion Ice Dance Company, che nel corso della stagione più volte tornerà ad esplorare questo magico incontro di discipline affini, che interagiscono e si uniscono per regalare nuove suggestioni e magia agli spettatori.
Per questo primo appuntamento, torniamo ad esplorare il mondo di una celebre fiaba portata già sul grande schermo dalla Disney con il suo film “Mulan”, dove una delicata e fragile fanciulla cinese sceglie di prendere il posto del padre malato nel momento della chiamata alle armi per la guerra, e si butta in questa avventura travolgente e più grande di lei, lottando contro i nemici al fianco dei suoi guerrieri.
Il cast vede come protagonisti Marilù Guarnieri (pattinatrice, ballerina, insegnate e coreografa di talento) nei doppi panni di Mulan, sia pattinatrice che ballerina come la nostra eroina è sia giovane donna che guerriera, e Luca Giacon (ex pattinatore, ora insegnante di ghiaccio e ballerino professionista) nelle vesti del principe buono; al loro fianco altri nomi noti agli appassionati del ghiaccio: Andrea Vaturi , Federico Uslenghi, Fabrizio Pedrazzini, Gloria Agogliati, attorniati poi da un gruppo di 25 ballerini della compagnia di Barbara Melica, giovani interpreti ed atleti di età compresa tra 18 e 23 anni.
Per concludere una serata a base di pattinaggio, con il biglietto per lo spettacolo sarà anche garantito l’ingresso alla sessione di pattinaggio libero a partire dalle ore 21.30 (noleggio escluso).

Per informazioni:
La Principessa Guerriero
Sabato 6 Ottobre 2007, h.20.00
Biglietto Intero: euro 20
Biglietto Ridotto: euro 15 (Cral e Convenzioni, bambini da 3 a 10 anni e adulti over 65)
Stadio del Ghiaccio Agorà- via dei Ciclamini, 23 (Milano)
http://www.stadioghiacciomilano.it/events/principessa/principessaguerriero.html
tel: 02.48300946
info@stadioghiaccio.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Golden Skate Awards e Top On Ice

Post n°652 pubblicato il 17 Settembre 2007 da CoppiaDanza
 

Di seguito (tratto da ArtOnIcel'ultimo aggiornamento pervenutoci del cast del Golden Skate Awards del 20 ottobre prossimo a Milano. Al gala Top On Ice, che si terrà al Palavela di Torino alle 18.00 del giorno seguente e per il quale in molti aspettavano informazioni, parteciperà lo stesso identico cast, fatta eccezione per le Hot Shivers e la coppia cinese Shen/Zhao che saranno presenti solo all'appuntamento milanese.
Per quanto riguarda i biglietti dell'evento di Torino, la gestione è affidata al Torino Olympic Park, che dovrebbe iniziare la prevendita a giorni attraverso un canale che verrà comunicato al più presto.
Senz'altro in ottobre verrà programmata una conferenza stampa per presentare in modo completo e definitivo entrambi gli eventi.

CAST aggiornato Golden Skate Awards e Top On Ice:
EVGENI PLUSHENKO (Russia), Campione olimpico 2006, 3 volte Campione mondiale, 5 volte Campione europeo.
SHIZUKA ARAKAWA (Giappone), Campionessa olimpica 2006, Campionessa mondiale 2004.
STÉPHANE LAMBIEL (Svizzera), Vice-Campione olimpico 2006, Campione mondiale 2005 e 2006.
BRIAN JOUBERT (Francia), Campione Europeo e Mondiale 2007, Vice-Campione Mondiale 2006 e Campione Europeo 2004.
XUE SHEN & HONGBO ZHAO (Cina), solo a Milano Campioni Mondiali 2002-2003-2007 di Coppia di Artistico, Medaglia di bronzo alle Olimpiadi 2002 e 2006.
MARIE-FRANCE DUBREUIL & PATRICE LAUZON (Canada), Vice-Campioni Mondiali 2006 e 2007 di Danza su Ghiaccio, Campioni dei “Four Continents” 2007.
ALJONA SAVCHENKO & ROBIN SZOLKOWY (Germania), Campioni Europei 2007 di Coppia di Artistico, Medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali 2007.
BARBARA FUSAR POLI & MAURIZIO MARGAGLIO (Italia), Medaglia di bronzo alle olimpiadi 2002; Campioni europei e mondiali 2001.
CAROLINA KOSTNER (Italia), Campionessa Europea 2007, Medaglia di Bronzo ai Campionati Mondiali 2005 e ai Campionati Europei 2006.
ISABELLE DELOBEL & OLIVIER SCHOENFELDER (Francia)- in sostituzione di Albena Denkova/Maxim Stavisky -, Campioni Europei 2007, Quarto posto alle Olimpiadi di Torino 2006 e ai Campionati Mondiali 2007.
SARAH MEIER (Svizzera), Vice-Campionessa Europea 2007, Medaglia di Bronzo alla Finale del Grand Prix 2007.
TOMAS VERNER (Repubblica Ceca), Vice-Campione Europeo 2007, 4° posto ai Campionati Mondiali 2007.
KAREL ZELENKA (Italia), Pluri-campione Italiano in carica; 7° posto ai Campionati Europei 2007 e 17° posto ai Mondiali.
LAURA MAGITTERI & ONDREJ HOTAREK (Italia), Campioni Italiani 2007 di Coppia di Artistico, 9° posto ai Campionati Europei e 16° posto ai Mondiali.
VALENTINA MARCHEI (Italia), 5° posto ai Campionati Europei 2007, 11° posto ai Campionati Mondiali 2007. Campionessa Italiana nel 2004.
ANNA CAPPELLINI & LUCA LANOTTE (Italia), Vice-Campioni Italiani 2007 di Danza su Ghiaccio, 8° posto ai Campionati Europei, 13° posto ai Mondiali.
HOT SHIVERS Precision Team (Italia) solo a Milano, Squadra Campione d’Italia dal 1996, tra le prime 10 al Mondo nel Precision Team Skating.

CONDUCE LA SERATA:
ALESSANDRO DE LEONARDIS (Italia), Produttore e Direttore Artistico, Ex-Atleta di Danza su Ghiaccio, ha rappresentato l’Italia ai Campionati Mondiali Professionisti. Direttore del Palavela durante le Olimpiadi Torino 2006. Ospite fisso del programma TV “Notti sul Ghiaccio” in qualità di “Giuriato Tecnico”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Al via l'"allarme rapimento"

Post n°651 pubblicato il 16 Settembre 2007 da CoppiaDanza
 
Foto di CoppiaDanza

Cento personalità del mondo della politica, dell'economia, della cultura e dello sport elvetico, hanno firmato due giorni fa un appello inviato alle autorità federali in cui si chiede la creazione, in Svizzera, di un dispositivo nazionale di "allarme rapimento" per i casi di scomparsa di bambini. Fra i firmatari spiccano il celebre capitano d'industria di 'Alinghi' Ernesto Bertarelli e il campione del mondo di pattinaggio artistico, Stèphane Lambiel (nella foto).
"Tutti i giudici istruttori, tutti i poliziotti sanno che le sorti dei bambini sequestrati vengono determinate nelle prime ore del rapimento", si spiegava nel testo pubblicato sul quotidiano vallesano 'Nouvelliste', promotore dell'iniziativa. Come la Francia, anche la Svizzera dovrebbe dunque ispirarsi all'esempio venuto dal Canada e dagli Stati Uniti.
A livello federale comunque qualcosa si sta già muovendo. La commissione degli affari giuridici della Nazionale alla fine di agosto ha sostenuto all'unanimità l'istituzione di un sistema di "allarme rapimento". Ha elaborato due mozioni che chiedono al Consiglio federale di legiferare in tal senso. L'utilità di un simile dispositivo in Svizzera si è fatta sentire dopo il tragico rapimento della piccola Ylenia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »
 

Almeno tu nell'universo di Mia Martini
di

Orazi Martina/Mainardi Matteo

Orazi Martina / Mainardi Matteo

 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: CoppiaDanza
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 13
Prov: PS
 

Ultimi commenti

sono Raffaella , sono una pattinatrice della domenica e un...
Inviato da: RAFFAELLA
il 10/02/2010 alle 16:18
 
Matteo.....allora.....ci sarai di nuovo ?BUON 2010 franco
Inviato da: franco
il 17/01/2010 alle 19:16
 
invito la gentile pattinatrice a visionare il film dei...
Inviato da: FRANCO
il 05/12/2009 alle 19:05
 
Scusate l'intromissione, ma io sono una pattinatrice...
Inviato da: goMao!
il 23/11/2009 alle 12:33
 
auguro a Matteo,grande pattinatore,e a tutti i...
Inviato da: Anonimo
il 27/12/2008 alle 12:03
 
 

Per sapere quando e dove il grande pattinaggio entra in tv, clicca sul televisore qui sotto:

immagine

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

Campioni del Mondo in carica su rotelle:

 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

In questo momento...

counter

...persone stanno visitando questo blog!