Creato da Piazza_delle_Erbe il 30/01/2007

Piazza delle Erbe

... visto dall'alto mi sembrava un paradiso in mezzo a quei sentieri, di tutto mi aspettavo tranne che una spiaggia di carabinieri...

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

 

da oggi...

Post n°345 pubblicato il 16 Gennaio 2009 da Piazza_delle_Erbe

... si continua altrove

 
 
 

gennaio, andiamo, è tempo di migrare

Post n°344 pubblicato il 15 Gennaio 2009 da Piazza_delle_Erbe

Non ci girerò intorno: come qualcuno già sa, questo è l'ultimo post di Piazza delle Erbe. Intendiamoci, tutto quanto pubblicato in questi due anni resta, nessun testo sarà cancellato, perlomeno da me. Migro verso lidi – si spera – più liberi. Cambierà il nome (prima o poi sarebbe cambiato anche se fossi rimasto qui) ma non la sostanza. Chiaro che passerò a trovarvi, così come mi auguro farete anche voi (tra qualche giorno troverete quassù il link al nuovo blog).

 
 
 

home sweet home

Post n°343 pubblicato il 09 Gennaio 2009 da Piazza_delle_Erbe

Occorrono otto ore di treni, neve, taxi e maledizioni per capire che casa è proprio dove non pensavo che fosse. Vista la giornata appena trascorsa decido di rilassarmi e vado a cena fuori. Al tavolo vicino una donna confessa al partner di non bere da una settimana e chiede al cameriere gallette di riso al posto del pane. No, non potrei mai stare con una donna del genere. Con l'indice teso ad arco prendo una piccola briciola dalla tovaglia e la caccio in bocca a denti quasi stretti: ora che ci penso è lo stesso identico gesto che faceva da ragazzino il mio amico M., usando lo stesso indice teso ad arco di cui si serviva per sterminare le formiche. Chissà se lo fa ancora, con le briciole e con le formiche, dall'alto della sua attuale carica istituzionale. Sorrido. Bisognerebbe invitarlo a cena, ma per farlo dovrei tornare da dove sono appena arrivato. E io invece ho bisogno di un po' di casa, di questa casa, almeno per questa sera.

 
 
 

lasciti

Post n°342 pubblicato il 06 Gennaio 2009 da Piazza_delle_Erbe

Ho letto il romanzo che il mio ex capo mi ha regalato (insieme a un po' di rogne) prima di diventare ex. Bello. Peccato, alla fine, non aver capito se mi ha conosciuto molto bene oppure per nulla.

 
 
 

masticazzi

Post n°341 pubblicato il 24 Dicembre 2008 da Piazza_delle_Erbe

Sì, lo so, non è un titolo molto natalizio. E poi oggi è il compleanno della sora Edvige e il post avrebbe dovuto essere dedicato alla meraviglia delle sue tette. Invece, come molti sanno, ho avuto 24 ore piuttosto movimentate. Il mio blog morto per colpa di una cippa che stava lì, serenamente, da circa un anno ma che evidentemente alla fine ha rotto i coglioni a qualche povero moralista segnalatore frustrato che quella cippa, data o presa, se la sogna da tempo la notte. L'ho tolta. Ho fatto bene? Male? Secondo me è una censura ridicola e l'ho detto - serenamente e pacatamente - ai signori responsabili di nonno Libero. Ma l'ho fatto perché non volevo che due anni di lavoro fossero buttati nel cesso. Penserò molto a quello che è successo, e in questi giorni prenderò le mie decisioni. Peraltro, non dimentichiamoci di Cinasky e di quello che era accaduto a Poly. Comunque, vorrei ringraziare tutti quelli che mi hanno scritto, telefonato o che si sono lamentati con nonno Libero in persona. Non perché sia servito a qualcosa (come qualcuno sa, la cortesia non è proprio il criterio di selezione per i conference master), ma perché è stato bello sentire tanta solidarietà attorno, da parte degli amici ma anche di perfetti sconosciuti. Buon Natale. E mò basta, ché poi mi commuovo.

 
 
 

tanto pe' capisse

Post n°340 pubblicato il 21 Dicembre 2008 da Piazza_delle_Erbe

Sto alla censura come Bondi alla poesia o i Vanzina al cinema, di conseguenza qualsiasi argomento censorio, che non riguardi pedofilia, apologia del fascismo et similia, mi fa cacare. Non dirò che amo Cinasky e che senza di lui questa balzana piattaforma chiamata chissà perché Libero sarà più triste. Lo conosco poco e, al massimo, lo invidio solo un po' perché pare che acchiappi più di me. Ma la censura è roba bieca, squallida e perversa. Peraltro, promossa da chi, fino all'altro ieri, dedicava un servizio alle vip (?) senza mutande. Ancora una volta la miopia e la doppia morale di Libero si mostrano in tutta la loro grettezza. Fate un favore alla nostra intelligenza e alla vostra dignità: aridatece Cinasky!

 
 
 

se non ora, quando?

Post n°339 pubblicato il 19 Dicembre 2008 da Piazza_delle_Erbe

Le foto erano su dvd, la musica sull'ipod. Ma il computer è andato, così, senza preavviso, e ho perso tutto il resto. Anni di mail con scazzi e parole d'amore, confessioni e battutacce, appuntamenti e curriculum vitae. Anni di brutte copie di roba di lavoro. Anni di poesie e poesiole (ebbene sì, anch'io da giovane ero una «brutta creatura») di cui ora rimane solo una copia cartacea a 1800 chilometri da qui. Anni di piccole creazioni di cui essere orgoglioso, dai biglietti d'auguri alla sora edvige. Anni di chissà quante altre cose che mi verranno in mente. Ma non m'incazzo. Non ancora. O non più? È come se avessi già elaborato il lutto. Da dove mi arriva quest'autocontrollo, lo stesso che mi spinge ad accettare una decisione piovutami addosso improvvisa ieri sera? Forse non sono più Piazza, forse mi hanno rimPiazzato come nell'Invasione degli ultracorpi. O forse ieri ho semplicemente bevuto troppo.

 
 
 

memorabilia

Post n°338 pubblicato il 16 Dicembre 2008 da Piazza_delle_Erbe

Sono tornato. Le ultime fantozziane ventiquattr'ore sono passate tra neve, pioggia e requiem per un computer (il mio), ma adesso sono pronto a ricominciare. E si comincia da quello che è appena finito, naturalmente.

Fra le cose che ricorderò della vacanza in Messico e Guatemala:
la fregola di sgranocchiare le chapulinas
il caffè del Cafè del Jardin di Oaxaca
V., T. e B. che sono stati molto più che compagni di viaggio
i colori e le persone di San Cristobal
le farmacie col pupazzo del dottor Simi e la musica a palla
quando a Mitla ho scoperto che ho la testa dura anche nel senso proprio del termine
la modella russa che ho fotografato di nascosto ad Agua Azul
i riti in chiesa a San Juan Chamula
i cavalieri ubriachi di San Andrés Larráinzar
il Cañon del Sumindero, bellissimo anche sotto la pioggia di stravento
Livingstone che è già quasi Giamaica
scoprire che topes e vibradores in America Centrale non sono quello che potrebbero sembrare
le strane rondelle di wurstel fritte mangiate a Ticul
l'iguana che non s'è mossa di un millimetro finché non ho smesso di fotografarla
fare il bagno al lago e al mare sapendo che da qualche parte c'era chi lavorava sotto la neve
non leggere nessun giornale o sito internet di informazione per tre settimane
i bambini in canoa lungo il Rio Dulce
l'ostello di Merida un po' convento un po' comune
la colazione al mercato di Chichicastenango
L'eleganza del riccio di Muriel Barbery
il tramonto a El Remate
l'alba a Playa del Carmen.

Cercherò di dimenticare:
la delusione nello sgranocchiare le chapulinas
la polizia doganale del Belize
il ragazzo morto sotto un camion all'ingresso di El Remate
l'arroganza della guida di Lol-Tun
i turisti italiani e statunitensi
quelli che a 40 anni dicono ancora che vogliono “mettersi” con una persona
quelli che a 40 anni prendono una pillola prima e una dopo i pasti
quelli che hanno paura della caghetta
quelli che «i Rolling Stones non si sono mai evoluti» e poi vanno a vedere Laura Pausini
L'ombra del vento di Carlos Ruiz Zafón
Playa del Carmen.

 
 
 

Messico e Nuvole...

Post n°337 pubblicato il 24 Novembre 2008 da PerlaBarocca

 
 
 

je suis venue te dire que je m'en vais

Post n°336 pubblicato il 20 Novembre 2008 da Piazza_delle_Erbe

Mi perderò
il Torino Film Festival,
il film di Wenders su Palermo,
la fiera del bue grasso,
l'inaugurazione del Mao,
il ponte dell'Immacolata,
la fiera di Oh bej! Oh bej!,
Pina Bausch.
Però vado in America Centrale per tre settimane.
Resisterete?
À bientôt.

 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

zipp82010e_dickinsonumamau0Basta_una_scintillatiz_mozclassico1981Ballatadeglimpiccatisposatomoro0blindostanscrittocolpevolecuorediselvaggialolita_72gcmathilda114PerturbabiIerob.ra
 

ULTIMI COMMENTI

impossibile dimenticare italiani e americani in...
Inviato da: missmarch
il 12/10/2010 alle 22:00
 
concordo, pero` so` che sei tornato e mi senot...
Inviato da: missmarch
il 12/10/2010 alle 21:57
 
Migrero' pure io prima o poi! ;)
Inviato da: raba_rama
il 01/02/2010 alle 21:46
 
Ci risiamo
Inviato da: keelreturn
il 08/06/2009 alle 10:24
 
Buongiorno. Oh cavolo, è una moria senza fine. A dir la...
Inviato da: Toxic_Edition
il 28/01/2009 alle 13:54