Creato da nontantopiccolapulce il 26/01/2006
un po' di me in un blog arancione ;)
 

Area personale

 

I miei Blog preferiti

Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e i membri possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultime visite al Blog

venticinquemarinellabal_zacTaiBluvia_dei_sogniERREZETAxMacchiacciamkz66avrilecOxumare81Quaquaraqua77CSC2020nontantopiccolapulcepantouffle2011margherita581
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Ultimi commenti

 

 

Elezioni in avvicinamento: i MIEI pensieri (2)

Post n°234 pubblicato il 09 Febbraio 2013 da nontantopiccolapulce

Ora passo a fare le mie valutazioni sul Movimento 5 Stelle.

Definisco subito il termine Demagogia: è un termine di origine greca (composto di demos, "popolo", e agein, "trascinare") che indica un comportamento politico che attraverso false promesse vicine ai desideri del popolo mira ad accaparrarsi il suo favore. Spesso il demagogo fa leva su sentimenti irrazionali e bisogni sociali latenti, alimentando la paura o l'odio nei confronti dell'avversario politico o di minoranze utilizzate come "capro espiatorio". (Wikipedia)

Ma anche :

1) Pratica politica mirante a ottenere il consenso popolare, facendo mostra di condividere i malumori e le rivendicazioni, anche irragionevoli, della maggioranza e di battersi per dare ad essi una risposta positiva: fare della d.

2) Regime politico basato su tale pratica di governo, tradizionalmente e generalmente considerato come la degenerazione della democrazia (dal dizionario del Corriere)

E per finire :

Degenerazione del concetto di democrazia, in cui si ricerca il consenso delle masse popolari puntando sull'emotività, i pregiudizi e le suggestioni, piuttosto che sulla razionalità delle soluzioni (dizionario Hoepli)

In pratica queste definizioni dicono la stessa cosa... cioè che Grillo è un valido comico, ma come politico sicuramente no.

Con la demagogia non si governa e non si hanno le capacità di portare avanti una legislatura. Inoltre in parlamento c'è già casino così, ci mancano altri esaltati che cerchino lo scompiglio basandosi sulla polemica senza valide soluzioni.

Anche io potrei fare propaganda come fa lui e poi non candidarmi personalmente facendo finta di appellarmi a un incidente per cui era stato condannato negli anni '80, ma in realtà per non metterci la faccia e per poter continuare a guardare le cose da fuori e fare "l'integro".

Ci sono alcuni punti positivi come: Vietare la nomina di persone condannate in via definitiva come amministratori in aziende aventi come azionista lo Stato o quotate in Borsa, Copertura dell’intero Paese con la banda larga, Piano di mobilità per i disabili obbligatorio a livello comunale, Garantire l’accesso alle prestazioni essenziali del Servizio Sanitario Nazionale universale e gratuito, Investimenti nella ricerca universitaria, eliminazione del canone telefonico, e qualcosa sull'energia e sulla salute....

Ma il resto è da mettersi le mani nei capelli.

Parlando con molte persone sento che lo sceglieranno come "voto di protesta", ma così non è... si tratta di mandare a rotoli l'Italia in modo definitivo, fermando anche quel poco di economia ed ordine che restano... 

Vediamo solo alcuni punti per non dilungarmi troppo, tanto il programma è pubblico e lo potete leggere tutto (e inorridire) online:

Accorpamento dei Comuni sotto i 5.000 abitanti -  un delirio! secondo me la soglia dovrebbe essere più bassa, ad esempio accorpamento dei comuni sotto i 600-1000 abitanti perchè effettivamente ci sono grandi sprechi nei comuni, uffici pieni di gente che sta sul balcone a fumare e fa due pratiche al giorno, ma 5000 diventa troppo.

 

Referendum sia abrogativi che propositivi senza quorum - altro delirio! Grosso delirio....

Eliminazione dei contributi pubblici per il finanziamento delle testate giornalistiche = chiusura di tutti i giornali... alla faccia dell'informazione che tanto proclamano!

 

Un solo canale televisivo pubblico, senza pubblicità, informativo e culturale,indipendente dai partiti - invece di abolire il canone, aboliamo le reti? idem come sopra, va contro l'informazione.

Depenalizzazione della querela per diffamazione - Sarà forse per le cause milionarie collezionate dal grande capo? Leggi ad personam! E poi criticano gli altri...

 

Introduzione di una forte tassazione per l’ingresso nei centri storici di automobili private con un solo occupante a bordo - uno parte da un paese piccolo in cui nn passano quasi mezzi , ovviamente va con l'auto a lavorare (o a studiare in università) in centro città e deve ancora pagare una FORTE tassazione... sprecano 3 punti del programma a parlare di biciclette ma nn pensano ai pendolari?? Sfido tutti i grillini a farsi 100 km al giorno in bici per andare e tornare dalla loro occupazione...

Blocco immediato della Tav in Val di Susa - ok torniamo ai carri di buoi e alle caverne...

Proibizione di costruzione di nuovi parcheggi nelle aree urbane - come sopra, facciamoci 100-200 km al giorno in bicicletta visto che faranno i parcheggi per le bici...

 

Graduale abolizione dei libri di scuola stampati, e quindi la loro gratuità, con l’accessibilità via Internet in formato digitale - bella idea, fantastico il tablet, lo adoro! Ma avete mai provato a studiare ore e ore al giorno fissandone lo schermo??? Proposta inconcludente e nociva alla salute.

Insegnamento obbligatorio della lingua inglese dall’asilo - ridicolo. Insegnate bene l'inglese dalle elementari in poi invece di affidarlo a insegnanti non preparate in materia!

Risorse finanziarie dello Stato erogate solo alla scuola pubblica - che vergogna... w la libertà di educazione!

Valutazione dei docenti universitari da parte degli studenti - di nuovo ridicolo... se mi ha bocciato valuto male il prof.... se mi ha promosso gli do il massimo... ci vorrebbe una apposita commissione, non i ragazzi che cmq vengono influenzati.

Abolizione del valore legale dei titoli di studio - anarchia...

E poi nessun, e dico proprio nessun cenno al tema incentivi per la famiglia e temi etici, anche se possiamo benissimo immaginare come la pensano... no comment.

Per me è NO!

 

 

 

 

 
 
 

Elezioni in avvicinamento: i MIEI pensieri (1)

Post n°233 pubblicato il 09 Febbraio 2013 da nontantopiccolapulce

Tra pochi giorni saremo tenuti ad esprimere il nostro voto in una situazione di profonda crisi politica, economica ed istituzionale, un momento in cui dobbiamo più che mai contribuire votando in modo sensato perchè questa volta il nostro contrubuto deciderà seriamente il futuro del nostro paese.

Non mi sono mai interessata di politica in vita mia, non sono quasi mai andata a votare, ma ultimamente ho capito quanto sia importante per il cittadino contribuire col suo voto a migliorare le sorti del nostro povero stivale che ormai ha le pezze...

E così ho deciso di leggere attentamente i programmi dei vari partiti in questi giorni che precedono il mio ingresso alle urne, e vorrei invitare tutti a farlo perchè so che molti voteranno in base a ciò che dicono i giornalisti e le trasmissioni televisive, senza neanche sapere quali sono gli obiettivi che voteranno realmente.

A volte sono un po' lunghi, è vero, ma si scoprono cose interessanti e altre davvero raccapriccianti, quindi meglio informarsi prima di dare la propria preferenza senza sapere veramente cosa si sceglie. 

Se andaste dal macellaio per comprare 2 kili di carne per arrosto, 1 di salsiccia e 500 grammi di carne da sugo e lui nella borsina vi mettesse sì l'arrosto bello e buono, ma metà salsiccia allo stesso prezzo di una intera  per di più andata a male e la carne da sugo bella ma contaminata da diossina, immagino che andreste su tutte le furie ... sempre che sopravviviate alla contaminazione da diossina...

Per le elezioni il paragone calza perfettamente in quanto ascoltando i vari tg sentiamo solo una parte delle idee dei vari partiti e dei loro rappresentanti, mentre leggendo i programmi ufficiali scopriamo tutte le loro intenzioni.

Tutti parlano di aumentare il lavoro, risanare l'economia e tutelare la persona... all'apparenza sembrano tutti lottare per buone cause ma purtroppo non è così.

Iniziamo con Sinistra Ecologia e Libertà: per me contiene veramente degli obrobri che mi fanno drizzare i capelli... se ne esce con i diritti degli animali (cosa buona e giusta), ma poi proclama "uno straordinario movimento di donne rivoluzionò il concetto di morale e consentì che si approvassero leggi, poi confermate dalle vittorie referendarie, che riconobbero il diritto al divorzio e all’aborto".

Diritti degli animali sì e diritto alla vita umana no?  Mi parli di DIRITTO all'aborto? Cioè io ho il potere di decidere della vita e della morte di un altro umano a mio piacimento e per come mi gira? Ma stiamo scherzando??

Lasciamo poi perdere il diritto all'omogenitorialità... se un bambino NATURALMENTE nasce da un uomo e da una donna, e non da uomo - uomo o da una donna - donna un motivo ci sara'... voglio dire si pensa sempre all'egoismo degli adulti e non al bene dei bambini. Io parlerei invece dei DIRITTI di un bambino ad avere un papà e una mamma, non del diritto dei genitori di avere per forza un figlio, anche grazie a tecniche invasive e contro natura che creano aberrazioni come congelamento di embrioni , aborti selettivi e via dicendo...

E' giusto che le persone omosessuali che decidono di vivere insieme siano tutelate e non lasciate allo sbando come sono attualmente... ma non mi equiparare la famiglia e il matrimonio tradizionali a queste unioni , sono cose molto diverse e vanno tutelate ma senza cadere nella confusione.

Non proseguo oltre xchè se no scriverei pagine e pagine commentando i vari capitoli.

C'è qualcosa che non va.... qualcosa di grande... Per fortuna avrà pochi voti...

Per me è NO!

 


 

 
 
 

Convivenza? no grazie

Post n°232 pubblicato il 22 Novembre 2012 da nontantopiccolapulce

Quando la gente resta allibita per il fatto che io e Ale nn conviviamo (e vi assicuro che ne ho gi trovata parecchia), sorrido e rispondo: noi siamo anacronistici e dmod, prima ci sposiamo e poi conviviamo ;)Nn ho mai convissuto e nn ho mai voluto farlo (neppure quando nn ero credente), anche se ho ricevuto varie proposte. Nn fa per me.Nn si tratta di bigottismo ma di pura follia ;)Quale pazzia pi grande di donare la propria vita a una persona sapendo che la prima e l'unica volta? Quale pazzia pi grande di donare la propria esistenza a qualcuno senza remore e senza periodi di prova?

 
 
 

"amicizie" su Facebook

Post n°231 pubblicato il 17 Settembre 2012 da nontantopiccolapulce

Chi ha Facebook sa che spesso e volentieri tra amici veri, conoscenti, amici in comune , nuove conoscenze o altro, si danno parecchie amicizie virtuali.

Almeno una volta l'anno però faccio le cosiddette pulizie di primavera, cioè tolgo di mezzo un po' di contatti e cioè gente che:

1) non vedo e non sento mai dal vivo

2) se commento un suo post non risponde mai e nn commenta mai  i miei

3) se scrivo un sms o messaggio privato non risponde, non fa un cenno neppure a un messaggio di auguri

4) in chat non risponde mai , o risponde 3 volte l'anno a monosillabi o quasi scocciata

 

Insomma, diciamo contatti "morti". Se Facebook è un SOCIAL Network serve a socializzare, o a tenere solo contatti inutili?

Quindi penso che queste persone non si accorgano nemmeno del fatto che li ho eliminati dai contatti... 

E INVECE NO!!

La cosa che mi fa sorridere parecchio è che la scorsa settimana ho ripulito tra 25 e 30 contatti e nei giorni successivi almeno la metà mi ha richiesto l'amicizia o mandato un messaggio o un poke o addirittura tutti e 3!!

Ma mi chiedo io: se una persona non mi scrive mai, non mi risponde mai, non mette neppure un mi piace ogni tanto, ossia non gliene frega niente di cosa scrivo, dico, faccio, ecc cosa significa avermi tra i contatti??

Probabilmente mi tenevano tra gli amici solo per fare numero, ma a me questo non interessa, quindi ... bye bye ;)

 

 

 
 
 

Uno di noi

Post n°230 pubblicato il 08 Luglio 2012 da nontantopiccolapulce

One of us = UNO DI NOI!

http://www.oneofus.eu/pls/oneofus/v3_s2ew_CONSULTAZIONE.mostra_pagina?id_pagina=15130

affinché ogni essere umano sia riconosciuto come "uno di noi" fin dal concepimento in ogni azione svolta direttamente dall'Unione europea. In particolare si chiede alla Ue di porre fine al finanziamento di attività che presuppongono la distruzione di embrioni umani nei settori della ricerca, nei programmi di riduzione delle nascite e nella pratiche di sanità pubblica che presuppongono la violazione del diritto alla vita.

 
Abbiamo bisogno di 1milione di firme entro il 1 febbraio 2013! Possiamo firmare online oppure sui moduli da stampare!


Diffondete!

 
 
 

Poi la smetto!

Post n°229 pubblicato il 28 Giugno 2012 da nontantopiccolapulce

Consentitemi di fare "la pesante" ancora una volta!

Reduce da un giro su Facebook... effettivamente dovrei nn andarci più visto la piega che sta prendendo...

L'ultima che ho trovato è stata una foto con la scritta che inneggia solennemente alla lberalizzazione della prostituzione che porterebbe allo Stato 4 miliardi di introiti, ma che non può essere fatta perchè l'Itala è influenzata dal Vaticano.

1)certo... per salvare l'economia italiana invece di limitare gli orrori degli sprechi, liberalizziamo la prostituzione così che diventi una bella cosa come andare al pub o al cinema. Sesso a pagamento, mercificazione di corpi addirittura legalizzata.

"Ciao, che fai stasera? Andiamo a mangiarci una pizza o a prostitute?"

Scusate, ma io dico:

CHE ORRORE!

Come donna non potrei mai accettare una cosa simile, indipendentemente dalla religione.

Non è questione di riti, ma questione di rispetto, di dignità....

Già su internet , sui giornali e in tv, per non dire in giro, mostrano ormai un'immagine completamente stravolta di femminilità... legalizzando la prostituzione sarebbe proprio come uccidere la dignità di donna.

E poi credete che con la legalizzazione non ci sarebbero più schiave ma solo quelle che lo fanno per scelta? ma fatemi il favore...

2) finita l'era di Berlusconi (che ora se ne sta in silenzio ma nn penso ancora per molto visto come vanno le cose, starà sicuramente tramando...) ora la gente sfigata e repressa nn sa più con chi prendersela e se la prende col Vaticano...

Ma meno male che in Italia abbiamo il Papa che difende certi valori!! altrimenti ci troveremo anche qui con donne oggetto esposte in vetrina, carne da macello senza una dignità in stile bambola gonfiabile... ma scherziamo...

Mamma mia che tristezza mi mette l'ignoranza che circola in questo periodo....

Veramente un'ignoranza nera...

 
 
 

Donne du du du , da da da

Post n°228 pubblicato il 23 Giugno 2012 da nontantopiccolapulce

Guardi i giornali, leggi le interviste, spulci Facebook, vedi la tv, ti guardi in giro...

L'immagine della donna è una sola: una sottospecie di oca che deve essere magra e bella per gli uomini, il cui sogno nel cassetto è avere i capelli più lisci del mondo, deve essere abbronzatissima per essere attraente, non va a buttare la spazzatura senza trucco, è disponibile come una pornostar, il suo sogno più grande consiste nel comprare scarpe e borse, perennemente a dieta, che piange per un nonnulla, nel suo partner le interessano i muscoli e i soldi, poi deve fare 3 figli e non avere più energie se non per fare la colf a loro e al marito che va a giocare a calcio 4 volte a settimana e poi si trova l'amante, essere esaurita e non avere più una vita propria...

posso dire una cosa??

MA CHE SCHIFO!

Io non ci sto!

Vorrei far presente che :

Non tutte le donne sognano di riempire una scarpiera, ma tante studiano seriamente nonostante abbiano un lavoro, per accrescere cultura e spirito.

 Non tutte le donne contano ogni caloria che ingeriscono e si rovinano la pelle con lampade ed esposizioni brutali al sole per poi arrivare a 35 anni piene di rughe.

 Non tutte le donne sognano di cambiare pannolini pieni di cacca a vita.

 Non tutte le donne pensano ai soldi e muscoli, ma guardano ben altro nel loro compagno, se scelgono di averne uno. Il matrimonio e la maternità sono scelte, non un destino.

Non tutte frignano ogni 2 ore per farsi notare o perchè hanno le paturnie, ma anzi stringono i denti e affrontano con grinta le difficoltà.

 Non tutte prima di uscire per buttare la spazzatura si truccano per mezz'ora...

 Io sono una di quelle che si gode la vita, sì , perchè la vita è bella!

E non voglio farmela rovinare da imposizioni dettate da una società alla "Uomini e donne".

Ho un cervello, (udite udite!) mi piace usarlo, e voglio essere io a fare le mie scelte, giuste o sbagliate che siano, senza farmi condizionare da una società che spesso appare così tristemente frivola...

A chi si ostina a volermi cambiare o a criticarmi, dico di mettersi l'anima in pace, xchè ci provano da 33 anni e nessuno ci è mai riuscito ;)

E ovviamente regalo un sorriso, molto più convincente di mille discorsi :)

 
 
 

Mi sono ricordata la password!

Post n°227 pubblicato il 26 Maggio 2012 da nontantopiccolapulce

Caspita è da febbraio che nn accedo al mio blog...

passa il tempo e neanche me ne accorgo!!

Effettivamente nn ho quasi mai tempo libero... e se ne ho un po' nn mi viene l'idea di mettermi a scrivere... ma collasso sul divano... magari leggendo un manga...

Ma sono stata contenta di una cosa, non mi ero dimenticata la password per accedere! Almeno quello...

Ora torno sui libri, gli esami di giugno si avvicinano inesorabilmente!!

 

 

 
 
 

7 anni e non sentirli!

Post n°226 pubblicato il 27 Febbraio 2012 da nontantopiccolapulce

Ma buonaseeeera amici bloggeri!

7 anni fa, domani a mezzogiorno avrei incontrato per la prima volta colui che poi sarebbe diventato il Patato della mia vita

vi racconto tutto con il video che ho creato per il nostro 6° anniversario, l'anno scorso appunto!

 
 
 

Nuovo Social Network Asti

Post n°225 pubblicato il 14 Febbraio 2012 da nontantopiccolapulce
Foto di nontantopiccolapulce

 

Buonasera bloggeri!

Entrate nel social network di Asti e provincia, abbiamo appena aperto dateci una mano a crescere e a fare conoscere Asti!

http://turismoasti.ning.com/main/authorization/signUp?

Grazie,

Sarett4

 

 
 
 

E' andata!!

Post n°224 pubblicato il 09 Febbraio 2012 da nontantopiccolapulce


Evvai, superata anche questa sessione di esami!!

Ancora non ci credo!!

Oggi ho sostenuto l'ultima parte di Esegesi dei Vangeli Sinottici e Atti degli Apostoli e mi sono beccata un bel 30! E, passando in segreteria, ho anche saputo il voto dello scritto di Letteratura Paolina del 24 gennaio: 30 anche per quello!!

E sono soddisfazioni!

Tutte le sveglie alle 5 ogni giorno, le corse in auto per arrivare puntuale all'uni, i pomeriggi di lezione, nn aver mai tempo di studiare, arrivare alla sera senza più capo nè coda, le occhiaie grigie e la schiena spezzata... sono stati tutti ripagati!

Oggi in particolare, ancor più delle altre volte, mi è successa una cosa stranissima: non ho avuto molto tempo per preparare questo esame e poi con tutta sta stanchezza.... ho letto il programma una volta e mezza in questi giorni e purtroppo era parecchio materiale. Arrivando in aula avevo le idee confuse, tremendamente frammentate. Sentivo le domande che il prof faceva alla ragazza prima di me e avevo i sudori freddi...

Appena mi sono seduta là davanti alla cattedra il prof ha iniziato a farmi domande a cui probabilmente nn avrei mai saputo rispondere... ma tutto nella mia mente ha preso ordine e forma! Dalla mia bocca uscivano ragionamenti sensati, collegamenti e commenti appropriati e pure una terminologia decente... Non ho sbagliato una virgola e non capivo il perchè....

Poi mi sono ricordata:

"Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto"
(Gv 14,26)

La mia migliore amica mi ha detto che sono sponsorizzata dall'alto, vista la materia che studio

E io non posso far altro che ringraziare il mio Sponsor!

 

 
 
 

La trentenne etero che non vuole figli

Post n°223 pubblicato il 02 Febbraio 2012 da nontantopiccolapulce

Con la simpatia per tutte le presunte diversità che da sempre mi contraddistingue, vorrei portare l'attenzione sulla più emarginata, criticata e derelitta delle minoranze: la donna etero trentenne o poco più che non vuole figli.
Alla soglia dei trenta ti senti ancora giovane e piacente, ti vedi magari non tutta, ma buona parte della vita ancora davanti, ingenuamente accetti l'invito ad una cena tra amiche nella sciocca illusione di passare una serata piacevole e spensierata…ed ecco che regolarmente, dopo i primi convenevoli e qualche stuzzichino, la maledetta domanda arriva…e tu quand'è che ti sistemi e fai un bel bambino?
A questo punto, se scegli di essere sincera e dire candidamente la verità, cioè che non desideri averne, sui volti delle commensali (perché visto che il 25 % delle donne non ha figli, ci sarà pure da qualche parte qualcuna che la pensa come te, ma guarda caso non è mai al tuo tavolo…) si dipinge un'espressione che oscilla tra incredulità e disprezzo.
E superato lo shock, partono i luoghi comuni: che donna sei senza figli, ma non ti senti incompleta, e poi da vecchia come fai, sono la più grande gioia della vita….
Ok, tutto verissimo, per chi desidera averne è senz'altro così, vorresti dire…ma sei stanca, hai lavorato duramente tutta la settimana e stasera hai pure bevuto un po', così non hai voglia di lottare, e inizi a giustificarti.
Parti dalle giustificazioni più concrete di stampo economico-sociale (io e il mio compagno siamo precari, non possiamo permettercelo…) che fanno sempre presa, le rafforzi con un tocco introspettivo psicologico (forse non sarei una buona madre, non ho ancora risolto certi complessi edipici in famiglia…) per finire, in un crescendo rossiniano, con gli argomenti più puramente filosofici ed ontologici (e poi mettere al mondo un bambino in questo mondo di oggi, pieno di violenza e senza valori, non so…).
A questo punto i volti, pur se non del tutto convinti, tendono a virare dal disprezzo alla compassione, qualche volta, raramente, intravedi persino un briciolo di comprensione, e puoi riprendere a gustare i tuoi salatini in santa pace.
Evidente che le tue motivazioni sono ben altre, e non meno vere e sacrosante di quelle esposte, semplicemente incontrano meno il gusto popolare…
Sì è vero, un buon lavoro ce l'ho e pure una carriera che mi appassiona e a cui non voglio togliere spazio, in più i soldi vorrei usarli per viaggiare, vedere il mondo…e poi al sabato e alla domenica mi piace dormire fino a tardi al mattino, fare un po' di sesso tuttalpiù, non voglio svegliarmi al pianto e agli strilli di un bambino, voglio la libertà di leggere fino alle tre di notte se devo finire un libro che mi appassiona, quando vado in ferie voglio che siano ferie vere, e se mi offrono di andare a lavorare un anno all'estero voglio poterci andare, non voglio perdere la leggerezza, la libertà fisica e mentale…in una parola probabilmente non sono fatta per essere madre, ed il bello è che non me ne vergogno affatto, perché credo che oltre ad avere figli ci siano tanti altri modi, per una donna come per un uomo, di partecipare al mondo e di lasciare una traccia di sé negli altri.
Ma ho visto per esperienza che queste motivazioni non fanno che portare al solito, ineluttabile giudizio: immatura, egoista, irresponsabile (ma dico io, se hai un figlio e lo trascuri, non lo ami, allora sì sei irresponsabile, ma come si fa a sfuggire ad una responsabilità che non si ha? Boh…)
E naturalmente, dopo il giudizio,arriva la sentenza, che può essere di due tipi: più clemente, da parte delle anime buone che ritengono che anche per gli esseri più abbietti possa esserci redenzione ("tra qualche anno cambierai idea"), oppure assoluta e senza scampo, da chi crede nella fermezza e nella severità della giustizia ("te ne pentirai e sarai infelice per sempre!").
Quindi vedete, cari amici gay e lesbiche che lottate duramente e giustamente per i vostri diritti, e che magari vorreste avere anche dei figli ma che almeno in Italia per ora non vi è facile…vedete che c'è pure chi sta peggio, la società non è dura solo con voi, ma con chiunque non assecondi in pieno i presunti doveri biologici, sociali e religiosi. E aggiungo che mentre tra gli omossessuali si sta sviluppando sempre più un movimento di coesione e solidarietà, le trentenni etero che non vogliono figli sono anche molto sole, schiacciate tra genitori che vogliono diventare nonni e amiche che inneggiano alle gioie della maternità (anche il movimento "childfree", che difende questo tipo di pensiero, nato nei paesi anglosassoni, non ha mai attecchito in Italia).
Per finire colgo quindi l'occasione per rassicurare tutti coloro che vedono così terribile la nostra decisione di non avere figli: non temete, non siamo dei mostri, cari genitori, saremo ancora brave figlie, quando sarete anziani avremo pure più tempo per voi se non continuerete a rinfacciarci i nostri presunti sbagli, care amiche, saremo ancora buone amiche, compatibilmente con gli impegni di una vita piena e interessante avremo tempo per ascoltare i vostri sfoghi, magari potremmo pure tenervi i marmocchi qualche sabato pomeriggio, visto che in fondo saranno loro, forse, a pagare un giorno anche a noi la pensione, potremmo pure, noi aride carrieriste, trovarci un giorno in una posizione di responsabilità e usarla per aiutare le nuove giovani donne a non essere discriminate sul lavoro in quanto madri, e con gli esempi potrei continuare…. ma l'unica cosa importante, come sempre del resto, credo sia che le azioni e le decisioni della nostra vita, specialmente le più importanti, come il lavoro, la sessualità, la scelta di avere o non avere un figlio, restino completamente sorde al brusio di chi parla e giudica, di chi impone doveri inesistenti, e che spogliate di tutta l'inutile zavorra di preconcetti e luoghi comuni restino solo quello che sono o che dovrebbero essere, decisioni d'amore e di libertà. (
da www.articolando.com)

 
 
 

Identikit di un rivoluzionario

Post n°222 pubblicato il 01 Febbraio 2012 da nontantopiccolapulce

Ho appena letto un bellissimo articolo sulla Persona che da qualche anno mi ha stravolto magnificamente l'esistenza, l'Amico che mi ha abbracciata ma anche rivoltata come un calzino, Colui da cui traggo la mia ispirazione, la mia gioia e il mio equilibrio e che mi ha dato tutta l'energia per essere quella che sono adesso, con tutti i miei pregi e, perchè no, anche accettando i miei tanti difetti

Lo condivido con voi :

 

GESÙ: IDENTIKIT DI UN RIVOLUZIONARIO di Corona Perer*
 

Quale fu l'immagine di Gesù? E' possibile applicare la Teoria della Comunicazione di massa al suo messaggio? Partendo dal concetto di immagine e coniugando il termine in una duplice visione, teologica e sociologica, è possibile dimostrare che Gesù fu anche maestro di comunicazione.  Eccone le ragioni.

E' autenticamente uomo:
Condivide la condizione umana fino in fondo, sperimenta la fatica e il disagio quotidiano, il lavoro, la fatica tipiche della sua gente. Mangia, beve, dorme, si alza, prega, fugge la folla che lo "pressa". Prova sentimenti: sente compassione di fronte alle folle che lo seguono, di fronte al lebbroso emarginato, alla vedova privata dell'unico figlio: piange alla vista di Gerusalemme (e ne prevede la rovina), davanti alla tomba di Lazzaro. Prende posizione, difende i suoi discepoli, è mite e paziente, ma reagisce con tristezza e collera di fronte alla durezza del cuore, al rifiuto di credere.

E' un anticonformista 
Rompe le regole. Dai suoi gesti e dalle parole emerge una straordinaria libertà, sincerità, schiettezza e capacità di grandi decisioni. È libero dalla schiavitù delle cose, da preconcetti e comode convenienze sociali. Parole e comportamenti di GESU' capovolgono il modo di giudicare e di agire degli uomini. Smaschera l'istinto di potere, la sete di onori e di privilegi, l'avidità delle ricchezze, l'egoismo e l'autosufficienza, lo spirito fazioso. Infrange le consuetudini tra i rabbini di allora (niente donne e bambini al seguito e malati da segregare...) e capovolge la scala dei valori: il Regno dei Cieli non è monopolio di nessun privilegiato. Sul sabato compie la più grande rivoluzione che si poteva compiere allora come oggi. Capovolgendo la regola "è il sabato per l'uomo, non l'uomo per il sabato".

E' schierato
Ha fatto l'opzione degli ultimi, accoglie tutti, è solidale con chi è nel bisogno. Cura i peccatori offrendo loro amicizia, li sostiene nel cammino di vita nuova. Dà sollievo ai malati, ai sofferenti, ai rattristati. Risveglia chi è sfiduciato. Ai più osservanti (stupiti di un Rabbi che scavalca lo steccato di separazione tra buoni e cattivi), risponde con semplicità che è venuto per i "malati".

Ha un programma 
E lo presenta a quanti vivono ai margini della società, con gesti che puntano il dito sulla ignoranza e sul pregiudizio culturale. Il suo programma va contro ogni divisione ed emarginazione. In particolare: i posseduti dal demonio, i malati di lebbra, i pagani che non hanno parte ai privilegi di Israele, le donne e i bambini che non hanno alcun peso nella società, chi ha commesso reati e sono evitati dai "buoni", l'adultera come la cananea. L'agire di GESU' è quello di chi vuole raggiungere tutti, cogliendo ogni opportunità di "salvare". La folla coglie la sua apertura verso tutti: donne, bambini, pubblicani e peccatori, malati e lebbrosi, gente analfabeta e disprezzata..

E' misterioso 
E' parola di DIO, il figlio di DIO. Su di lui il Padre compie gesti prodigiosi: la colomba al suo battesimo sul Giordano, la trasfigurazione con le vesti bianchissime e il dialogo con i profeti sul monte, la vittoria sulla morte con la Resurrezione.

Agisce...
Guarisce il lebbroso, chi è posseduto dallo spirito maligno, la suocera di Simone.  E' Signore delle cose e della vita: placa la tempesta, moltiplica il pane per sfamare la folla. Compie gesti significativi che «sono tipici di DIO»: perdona i peccati e si attribuisce passi biblici, caccia i mercanti dal tempio.

La sua comunicazione:
- E'  incontro
Ci sono sempre due persone che mettono in gioco la loro libertà, l'incontro con GESU' porta a mettersi in gioco. 
- E' impegno
GESU' chiede di dargli credito e promette a chi glielo dà meraviglie
- E' esclusione
Non entra nella relazione con GESU' chi ha la pretesa di comprendere il mondo da spettatore non-partecipe, chi vuole abbracciare senza lasciarsi abbracciare. Non entra in contatto con lui chi non vuole capire l'altro e farsi coinvolgersi dalla sua vita, chi pur apprezzando  un valore non lo sceglie, chi pretende di predisporre-condizionare la vita senza viverla mettendosi in gioco. Non entra in relazione con lui chi non è pronto a vestire gli abiti dell'uomo nuovo, abbandonando quelli del vecchio uomo: lui è il Nuovo Adamo. 
- E' apertura
La comunicazione di GESU' è solo rivolta all'amore: quello verticale del Padre verso il Figlio, quello orizzontale tra l'uomo  il suo simile. Quando la comunicazione non incontra un cuore aperto ogni parola è inutile e GESU' sceglie la via del silenzio.
E' verità
GESU' punta ad una comunicazione vera e quando prende una piega sbagliata, perché non è secondo verità, o perché è sviata da un'idea erronea o da un'illusione, GESU' dà una sterzata risoluta, apre gli occhi al suo interlocutore, gli mostra un orizzonte più ampio e profondo. 
E' speranza
C' è un nuovo mondo per chi accoglie questa comunicazione che è tutta compresa nella categoria della "promessa". 
E' provocazione
GESU' spiazza. La sua comunicazione ha strategie imprevedibili, argomenti al limite del paradossale che tolgono alla comunicazione ogni ovvietà. Il modo di fare di GESU', pur partendo dall'umiltà di gesti, parole, situazioni, riferimenti semplici, mette sempre in campo qualcosa di imprevedibile... 
- E' novità
Egli è la novità di DIO ed è venuto a salvare l'uomo. Il suo parlare è nuovo. Le parabole: sono storielle semplici tratte dalla vita sociale e familiare del tempo, ma in esse GESU' innesta elementi paradossali (si uccide il figlio per avere l'eredità, bisogna procurarsi l'olio per le lampade nel pieno della notte, il più piccolo dei semi diventa l'albero più grande). Il meccanismo delle parabole provoca e costringe l'interlocutore
E' penetrante
GESU' penetra l'uomo, lo conosce, lo attraversa. Ma lo lascia libero, anche di dirgli di ‘no'. L'ultima grande parola di GESU' è il silenzio e il grido inarticolato sulla croce. Avrebbe potuto scendere e costringere tutti a credere con un ultimo mirabolante prodigio. Non lo ha fatto. Da vero uomo è morto. Da vero DIO si è donato affrontando la derisione degli uomini. Perché il dono di sé è la forma di comunicazione più alta.

*Lo studio è stato pubblicato su Rivista di Teologia Morale nr. 159, luglio settembre 2008, pagg 431-435

 

 
 
 

L'inverno...

Post n°221 pubblicato il 31 Gennaio 2012 da nontantopiccolapulce

... è la mia stagione preferita e la neve è la ciliegina sulla torta!! 

 
 
 

6!

Post n°220 pubblicato il 26 Gennaio 2012 da nontantopiccolapulce

 

Caro blog, oggi compi 6 anni!! TANTI AUGURI!!

6 anni sono tanti!! E davvero tanto diversi l'uno dall'altro... in alcuni ti ho anche abbandonato... perdonami!!

Ma ora sono di nuovo qui a riempirti di scemenze

...ecco nn dirmi che preferivi essere lasciato nell'oblio!! 

Vabbè... ti evito il resoconto di questi anni perchè:

1) sono troppo stanca in questo periodo

2) quando sono stanca tendo a mettere molte cose in discussione e a esaurire

3) da esaurita il mio resoconto sarebbe tremendo e mi deprimerei pensando al passato e alle cose fatte / non fatte / occasioni colte / occasioni perse ecc...

Quindi beccati gli auguri e ... al prox delirio!

 
 
 

Ma io sono cos!

Post n°219 pubblicato il 25 Gennaio 2012 da nontantopiccolapulce

Riprendendo una vecchia simpatica pubblicità...

 

Il mio fidanzato mi vorrebbe così:

 

Mia madre mi vorrebbe così:

 

Mio padre mi vorrebbe così:

 

L'azienda in cui lavoro mi vorrebbe così:

 

Ma io sono così:

 

...semplicemente Sarett4!   

 

 
 
 

La prima guerra mondiale online

Post n°218 pubblicato il 20 Gennaio 2012 da nontantopiccolapulce

Stanotte assistiamo alla prima guerra mondiale su internet!

Un evento senza precedenti!

L’Fbi chiude Megaupload!

Anonymous vendica Megaupload e si oppone al SOPA!!

#OPMegaupload.

Più di 5000 persone stanno partecipando a questo attacco e già 10 siti in 20 minuti sono andati down (tra questi justice.gov, universalmusic.com, riaa.com, copyright.com). Anonymous sta scrivendo la storia del web attraverso un attacco cibernetico mai visto prima scatenando una guerra che potremmo definire 2.0 ed una rivolta contro il SOPA.

Tu mi chiudi MEGAVIDEO? e io ti chiudo tutto il mondo. Firmato "A per "

Stanotte non si dorme: Twitter e pop corn!

 

 
 
 

Questioni esistenziali

Post n°217 pubblicato il 19 Gennaio 2012 da nontantopiccolapulce

Da dove veniamo?

Chi siamo?

Dove andiamo?

Ci sarà il wi-fi? 

(cit.)

 

... 

 
 
 

Troppo bella

Post n°216 pubblicato il 18 Gennaio 2012 da nontantopiccolapulce

Mamma che freddo fuori, peggio di ieri! I cristalli di ghiaccio si sono decisamente ingranditi formando delle sculture davvero singolari, bellissime!!

Oltretutto oggi qui c'è pure una nebbia! 

Un mix tra il paese di Babbo Natale e la Transilvania, insomma qualcosa di assolutamente insolito... forse anche un po' inquietante! Sembra che da 2 giorni il tempo si sia fermato, è tutto congelato... in tutti i sensi!

Ma io sono al calduccio con la stufa accesa e, mentre in sottofondo la legna scoppietta allegramente, caro blog, ti racconto un'altra delle mie canzoni

Questa mi fa subito saltare alla mente l'estate 2002, un abbraccio forte per le accellerate e il vento tra i capelli, il casco a vela e questa canzone urlata a squarcia gola nel traffico, un bacio davanti al portone, i mondiali di calcio visti nella tv 14 pollici del convento (no, nn volevo farmi suora, ma abitavo presso le suore in quel periodo ahahahah! e qui ce ne sarebbero da raccontare... lol), le telefonate di un'ora (e poi cascava la linea e la suora doveva ripassarmi la chiamata tutta stizzita ahahahah!), un mondo di spensieratezza, l'ADSL 256k, un biglietto con le indicazioni della metro nel vassoio della colazione, porta Romana, l'erba e le foto nel parco di Monza, il menù gigantesco a 6 euro (ehhhh sì, sempre al cibo penso, e allora?!!? ;P), le amiche che mi aspettavano mentre ero sempre perennemente in ritardo, una serata alla Zona Franca, il gatto che mi aveva mangiato la rosa, un mazzo di chiavi, una mezza sberla davanti a uno strip club (ahahahaha!), l'esame di Additivi Alimentari, il cavalletto della moto che sprofondava nell'asfalto caldo di Milano...

...se continuo facciamo giorno. Basta così!

Un bel pezzo di vita! Troppo bella!

 

 

 
 
 

Luce... e cristalli

Post n°215 pubblicato il 17 Gennaio 2012 da nontantopiccolapulce

Oggi, ferma al parcheggio, stavo per scendere dalla y (o più precisamente da quel che ne resta ) per andare a fare un minimo di spesa, mi guardo nello specchietto per rassicurarmi di nn avere in testa una delle mie solite pettinature da ufficio (lì dentro mi metto le mani nei capelli in tutti i sensi ), stile punk, rasta o colpo di vento a destra, insomma, molto chic...

... e toh!

nei miei occhi ritrovo quella luce!!

Quella luce che avevo ai tempi d'oro, nel periodo di Piacenza, e che avevo rivisto l'anno scorso nelle foto di un vecchio cd ritrovato per caso...

Cliccavo sulle varie foto e scorrendole... notavo malinconicamente che i miei occhi scuri negli anni avevano perso quella scintilla particolare, presente in tutte quelle immagini.

Lavoro, stanchezza, orari assurdi, vicissitudini varie,delusioni... mi ero detta: beh si vede che crescendo passa...

E invece , tuffo al cuore, mi ritrovo gli occhi di nuovo brillanti come allora, dopo tanti tanti anni.

Penserete che sono pazza, e forse un po' è vero...

Ma è come se mi fossi un po' ritrovata, in quel vigore, in quel brio che mi ha sempre caratterizzata e che ora, nn avevo più neppure il tempo di tirare fuori. O magari semplicemente nn mi accorgevo più di avere.

Tornando a casa , con gioia e pensando che la Sara di un tempo nn è stata sepolta dalla mia attuale vita, ho trovato un paesaggio da favola e, presa da vena artistica, iPhone alla mano, ho fatto qualche click, che ovviamente voglio condividere qui:

 
 
 
Successivi »