Quid novi?

Letteratura, musica e quello che mi interessa

 

AREA PERSONALE

 

OPERE IN CORSO DI PUBBLICAZIONE

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.
________

I miei box

Piccola biblioteca romanesca (I miei libri in dialetto romanesco)
________

Cento sonetti in vernacolo romanesco (di Augusto Marini)

Centoventi sonetti in dialetto romanesco (di Luigi Ferretti)

De claris mulieribus (di Giovanni Boccaccio)

Il Novellino (di Anonimo)

Il Trecentonovelle (di Franco Sacchetti)

I trovatori (Dalla Prefazione di "Poesie italiane inedite di Dugento Autori" dall'origine della lingua infino al Secolo Decimosettimo raccolte e illustrate da Francesco Trucchi socio di varie Accademie, Volume 1, Prato, Per Ranieri Guasti, 1847)

Miòdine (di Carlo Alberto Zanazzo)

Palloncini (di Francesco Possenti)

Poesie varie (di Cesare Pascarella, Nino Ilari, Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio)

Romani antichi e Burattini moderni, sonetti romaneschi (di Giggi Pizzirani)

Storia nostra (di Cesare Pascarella)

 

OPERE COMPLETE: PROSA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

I primi bolognesi che scrissero versi italiani: memorie storico-letterarie e saggi poetici (di Salvatore Muzzi)

Il Galateo (di Giovanni Della Casa)

Osservazioni sulla tortura e singolarmente sugli effetti che produsse all'occasione delle unzioni malefiche alle quali si attribuì la pestilenza che devastò Milano l'anno 1630 - Prima edizione 1804 (di Pietro Verri)

Picchiabbò (di Trilussa)

Storia della Colonna Infame (di Alessandro Manzoni)

Vita Nova (di Dante Alighieri)

 

OPERE COMPLETE: POEMI

Il Dittamondo (di Fazio degli Uberti)
Il Dittamondo, Libro Primo

Il Dittamondo, Libro Secondo
Il Dittamondo, Libro Terzo
Il Dittamondo, Libro Quarto
Il Dittamondo, Libro Quinto
Il Dittamondo, Libro Sesto

Il Malmantile racquistato (di Lorenzo Lippi alias Perlone Zipoli)

Il Meo Patacca (di Giuseppe Berneri)

L'arca de Noè (di Antonio Muñoz)

La Scoperta de l'America (di Cesare Pascarella)

La secchia rapita (di Alessandro Tassoni)

Villa Gloria (di Cesare Pascarella)

XIV Leggende della Campagna romana (di Augusto Sindici)

 

OPERE COMPLETE: POESIA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

Bacco in Toscana (di Francesco Redi)

Cinquanta madrigali inediti del Signor Torquato Tasso alla Granduchessa Bianca Cappello nei Medici (di Torquato Tasso)

La Bella Mano (di Giusto de' Conti)

Poetesse italiane, indici (varie autrici)

Rime di Celio Magno, indice 1 (di Celio Magno)
Rime di Celio Magno, indice 2 (di Celio Magno)

Rime di Cino Rinuccini (di Cino Rinuccini)

Rime di Francesco Berni (di Francesco Berni)

Rime di Giovanni della Casa (di Giovanni della Casa)

Rime di Mariotto Davanzati (di Mariotto Davanzati)

Rime filosofiche e sacre del Signor Giovambatista Ricchieri Patrizio Genovese, fra gli Arcadi Eubeno Buprastio, Genova, Bernardo Tarigo, 1753 (di Giovambattista Ricchieri)

Rime inedite del Cinquecento (di vari autori)
Rime inedite del Cinquecento Indice 2 (di vari autori)

 

POETI ROMANESCHI

C’era una vorta... er brigantaggio (di Vincenzo Galli)

Er Libbro de li sogni (di Giuseppe De Angelis)

Er ratto de le sabbine (di Raffaelle Merolli)

Er maestro de noto (di Cesare Pascarella)

Foji staccati dar vocabbolario di Guido Vieni (di Giuseppe Martellotti)

La duttrinella. Cento sonetti in vernacolo romanesco. Roma, Tipografia Barbèra, 1877 (di Luigi Ferretti)

Li fanatichi p'er gioco der pallone (di Brega - alias Nino Ilari?)

Li promessi sposi. Sestine romanesche (di Ugo Còppari)

Nove Poesie (di Trilussa)

Piazze de Roma indice 1 (di Natale Polci)
Piazze de Roma indice 2 (di Natale Polci)

Poesie romanesche (di Antonio Camilli)

Puncicature ... Sonetti romaneschi (di Mario Ferri)

Quaranta sonetti romaneschi (di Trilussa)

Quo Vadis (di Nino Ilari)

Sonetti Romaneschi (di Benedetto Micheli)

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Messaggi del 08/05/2017

Storie de la campagna...

Post n°3854 pubblicato il 08 Maggio 2017 da valerio.sampieri
 

Storie de la campagna romana (1)

Só' storie de violenza e dd'impiccati,
d'amore, de miseria e ccrudertà.
Pare che ssanno quasi solo odià
quanti pe' 'sta campagna só' ppassati.

Li siti l'hanno tutti nominati
pe cquelo ch'è ssuccesso tempo fa,
pe' chi mmôre e chi invece sta a mmagnà,
pe' ggenti da la sorte abbandonati.



Cerque, marane, stacche, vergarette,
bbanditi pronti a ffà le calatelle,
chi s'approfitta de micragnosette,

donne pe' ggente che vvô annà in gattaccia ...
stanno a gguardalli er zole eppoi le stelle ...
'gni storia sarà ssempre 'na storiaccia.

Nota: Il sonetto è stato premiato (7° posto) nel XXXV Trofeo Romeo Collalti

Valerio Sampieri
23 aprile 2017

 
 
 

Amica mia

Post n°3853 pubblicato il 08 Maggio 2017 da valerio.sampieri
 

Guido Renzi - Amica mia - 1969



Sei,
proprio tu che mi parli di lei,
di lei che se ne è andata
e non rivedrò mai più.

Amica mia
un favore chiedo a te,
se ci incontreremo
non parlarmi più di lei.

Sò dimenticare,
ma se guardo gli occhi tuoi
io rivedo in te
il color degli occhi suoi.

Ora che sai
non parlarmi più di lei,
di lei che se ne è andata
e non rivedrò mai più.

Amica mia
un favore chiedo a te,
se ci incontreremo
non parlarmi più di lei.

Sò dimenticare,
ma se guardo gli occhi tuoi
io rivedo in te
il color degli occhi suoi.

Guido Renzi, Alvaro Guglielmi

 
 
 

Li malincontri

Li malincontri

Si tte piace er zalame: (1) Padron Biascio
fu assassinato attacc'a la Merluzza.
Dimme de nò! ppuzza de cascio puzza!
E intiggnete a nnegà! ppuzza de cascio!

Quer vitturino testa de cucuzza
mannava li sturioni adasciadascio,
e jje fasceva er verzo che ffa er bascio
quanno tra mmaschio e ffemmina se ruzza.

Quanto,... se sente un fischio!, e jje se serra
addoss'a la carrozza un zett'o otto
pezzi d'irededdio cor facciatterra!

Ebbè un de questi edè quer galeotto
ch'io l'ho ttienuto a ccresima in galerra
quanno ciaggnede pe avé vvinto all'otto.

Nota:
1 Certo, così è.

Giuseppe Gioachino Belli
Otricoli, 10 ottobre 1831 - D'er medemo
(Sonetto 200)

 
 
 

Lo strozzino

Post n°3851 pubblicato il 08 Maggio 2017 da valerio.sampieri
 

Tipi e tipacci 6

Lo strozzino


Perchè cià un po' de sordi 'sto ber perno
Ce sgaggia, ce fa er bullo, ce baccaja ...
Si lo vedete, pare er Padreterno:
Pe' lui la gente povera, è canaja.

Siccome l'anno scorso vinse un terno.
Così mo cià un negozzio a via Cernaja;
Marcia in catena d'oro e quan'è Inverno
Porta 'na specie de camicia a maja.



A 'sto strozzino boja mezzo matto
Che cià quest'ambizzione da fanello
Un cappio ar collo je sarebbe adatto!

Cià l'ambizzione puro su le maje!
Nun s'aricorda mica 'sto giojello
De quanno annava a venne le fusaje!!

Antonio Camilli
Tratto da: Poesie Romanesche, Roma, Tipografia Industria e Lavoro, 1906, pag. 104

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: valerio.sampieri
Data di creazione: 26/04/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

teresinaurgeseNORMAGIUMELLIvalerio.sampieriVince198lucre611molto.personalemissely_2010sicalviesolosorrisoCoulomb2003Nuvola_voladominjusehellahduebibaNoimue
 
 

ULTIMI POST DEL BLOG NUMQUAM DEFICERE ANIMO

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG HEART IN A CAGE

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG IGNORANTE CONSAPEVOLE

Caricamento...
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom