Creato da NASCOSTAMENTE il 18/09/2007

Sento parole

da dentro, da ieri ,da...

 

 

Serie ospedaliera#2

Post n°353 pubblicato il 06 Aprile 2014 da NASCOSTAMENTE

A M. C.

Può essere serva a qualcosa
questo tuo lamento
ma intanto ti consuma e ci allontana
qui dove non di malattia c'è bisogno ma di cura
Qui serve coraggio a credersi in salute
serve coraggio a provarsi felici
serve amore per nascondere ferite 
e desiderare tutti assieme di guarire

Può essere che la punta acuta d'agonia,
di questo tuo martirio,
inciderà più forte la tua cifra,
ma nessuna litania ci serve più

nessuna  pura o lieve avemmaria,
salverà da morte la parola
come invece tu supplichi ed implori

Tra le corsie degli ospedali
nessun altro dolore serve più
nessun lamento 

Ti prego allora :
incidi ,
esplelli,
satura,
pulisci

qui, adesso c'è bisogno di dottori.

 
 
 
Successivi »
 

Lettera dal Confine

Temo la rabbia dei privilegiati

l' emancipato gelido cinismo.

Io non assolvo chi pecca

di distacco. 

 

 

 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

                    

 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom