Creato da sciu_sciu il 21/02/2005

Cucina con passione

<º))))><Ovvero Ricette..Consigli e Conversazioni..><((((º>

AREA PERSONALE

 

SCRIVIMI

Vuoi collaborare con me? Oppure vuoi pubblicare le tue ricette in questo blog? Contattami via E-mail ed inviami le foto e il procedimento, inserirò la ricetta nel blog indicandoti come autore/autrice.

 

CONTATTAMI VIA MAIL

 

ULTIMI COMMENTI

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

steluc_2009presaolatorregiani2010perletti.annaritanosensfratellialfanoNena8.4KarmienSCUPIDU2LORISMANIAlauromuneratoloredanasammartanocri.trombettarosalba.micallopsicologiaforense
 

VOTAMI SU NET-PARADE

Siti

 

Protected by Copyscape Duplicate Content Penalty Protection 

Top Italia

Il Bloggatore Cucina

i migliori blog! (ricette di cucina)

Cerca il ristorante su RestaurantOnClick
Paperblog 
Ricette Last Minute Top 100 Cooking Blog

 

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sciu_sciu
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 41
Prov: EE
 

 

« BuongiornoMozzarella alla pizzaiola »

Ammollare il baccalà e lo stoccafisso

Post n°207 pubblicato il 13 Aprile 2011 da sciu_sciu
 
Foto di sciu_sciu

Buongiorno a tutti!

Questa mattina mi sono svegliata con una certe voglia di pesce....
forse maddie ne sa qualcosa ehehehe.
Vorrei preparare però un piatto con il baccalà.Ma si sa che questo tipo di filetto,conservato in un certo modo,ha bisogno di essere ammollato prima della preparazione del piatto.A meno che,vi accontentiate di comprarlo surgelato,ma si sa che il sapore non sarà mai lo stesso.
Allora così vorrei spiegarvi io come procedo per l'ammollo di questi filetti di merluzzo.
Si perchè,comunque lo si chiami, resterà sempre merluzzo.
Esattamente il baccalà è merluzzo ridotto in filetti e conservato sotto sale,
mentre lo stoccafisso è merluzzo intero essiccato. 

Ammollo per il Baccalà: 

La prima operazione da fare è eliminare il sale in superficie per poi immergere i filetti in acqua fresca per 24-48 ore,questo però dipende dalle dimensione del pesce.
L’acqua andrà cambiata ogni 6 ore circa. Alla fine risulterà ammorbidito e pronto per essere cucinato.
Suggerimento: l'ideale è utilizzare come contenitore per l'ammolo una vaschetta molto capiente e che possa quindi contenere parecchia acqua,
altrimenti c'è rischio di ottenere un baccalà ancora molto salato.
Conservare in luogo fresco. D'inverno è sufficiente tenerlo sul balcone, d'estate è meglio nella parte meno fredda del frigo.


Ammollo per lo Stoccafisso:
 

 
Innanzi tutto il pesce deve essere sfibrato tramite battitura (chiedete,quando lo acquistate se è stato già fatto).
Per batterlo occorre percuoterlo con un martello di legno, per sfibrarlo senza romperlo.
Infine dopo questa operazione va immerso in acqua, da cambiare spesso,almeno ogni 6 ore.
L’ammollo in acqua fresca deve durare 3-5 giorni a seconda delle dimensioni. 
Il catino andrà conservato sempre in un luogo fresco.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

TAG

 

ULTIMI POST PUBBLICATI

Cucina con passione

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom