...YES...

tutto reality,SUDORE,MORTE VITA QUALCHE MIRACOLO E NERO D'AVOLA SALSA CUBANA POLITICA AMORE LUCI OMBRE IO LABRADOR GATTO

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: apocalipse1now
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: FE
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI LINK PREFERITI

UNO DEI MIEI AMICI!!!!!!

 

 

Post N° 107

Post n°107 pubblicato il 26 Luglio 2011 da apocalipse1now
Foto di apocalipse1now

visto che l'amico lele ha scritto sul suo, io mi vedo a scrivere sul mio blog. pur con le mille difficoltà dettate dalla mia scarsissima abilità di dattilografo, scrivo due parole per parlare del mio grande rammarico nel vedere dove sta andando il mio paese. il paese è reale. il paese ha fame. il paese è privo di speranze. quello che la nostra classe politica non è in grado di assicurare è la prospettiva di un'alba nel futuro. solo ombre e tenebre si prospettano nell'orizzonte di questo paese. non riusciamo a vedere una via di uscita. chi dirige questo paese oggi si acciglia a risolvere problemi che non toccano da vicino la gente comune. chi dirige questo paese è servo di un sistema di casta che nemmeno l'india riesce ad avere. mantengono invariati i loro privilegi e ci rompono le nostre piccole nicchie di benessere. non esiste più la classe media. quella che consumava, che faceva costruire case. che comprava vestiti. oggi o sei povero o sei ricco. se ti va bene sopravvivi dignitosamente. se ti va male, la sfanghi a malapena. e invece ci sono politici che parlano di sacrifici sullo sfondo hanno yacht. che dicono che anche loro stanno male. e invece io dico basta. basta con questo servilismo del potere. basta con la testa china. dobbiamo far capire che il loro mandato al governo è dato dalla nostra volontà. che sono loro che devono aver paura. ci potranno mandare contro mille poliziotti, figli di operai anch'essi. ma noi non piegheremo più la testa. esigiamo speranze. vogliamo credere in un domani più florido per le generazioni a venire. la nostra generazione di precari non vedrà mai i privilegi di vecchiaia di cui hanno goduto le generazioni che ci hanno rpeceduto. ora vi chiedo. avete voi interesse a cambiare le cose. possiamo riprenderci il nostro futuro?

 
 
 

QUELLO CHE SERVE IN ITALIA

Post n°106 pubblicato il 11 Novembre 2010 da apocalipse1now

In italia siamo arrivati all'anno della stretta finale. Il momento in cui verranno fuori i veri valori de'identità politica. NOI GIOVANI SIAMO SENZA UNA FISSA DIMORA PARTITICA. SIAMO ALLO SBANDO,. NAVIGHIAMO TRA CONCETTI E FILOLOGIE ARCAICHE. NON COMPRENDIAMO IL POLITICHESE DI UNA CLASSE POLITICA CHE RITIENE IMPORTANTE SANARE I BILANCI. TAPPARE LE FALLE CERCANDO DI FAR GALLEGGIARE LA NAVE FINO A CHE LORO SONO AL GOVERNO. MA IN PROSPETTIVA? CHI FA QUALCOSA? CHI PUò DAVVERO DIRE DI FARE DELLE POLITICHE PER LE GENERAZIONI A VENIRE. NON VI è UNA POLITICA DI INVESTIMENTO SULL'ISTRUZIONE, NESSUNA POLITICA SULLA FAMIGLIA. ANZI, LE POLITICHE SULLA FAMIGLIE SI BASANO ANCH'ESSE SU CONCETTI LARGAMENTI SORPASSATI DALLA REALTà. SI RAGIONA ANCORA SUL CONCETTO DI UNIONE UOMO DONNA, QUANDO CI SONO FAMIGLIE ALLARGATE, COèPPIE DI FATTO, UNIONI OMOSESSUALI CHE NULLA HANNO DI ILLEGGITTIMO SE NON IL MANCATO RICONOSCIMENTO LEGISLATIVO. NON C'è UNA POLITICA DI SVILUPPO DELL'ECONOMIA, UNA STABILIZZAZIONE DEL LAVORO. LAVORO STABILE NON SIGNIFICA LEGGITTIMAZIONE AL FANCAZZISMO MA SIGNIFICA GARANZIA DI VITA. INTENDE DARE A CHI USUFRUISCE DI UN LAVORO A TEMPO INDETERMINATO, DI AVERE CERTEZZE PER IL PROPRIO FUTURO, ADDIRITTURA PENSARE ALLA PROPRIA IGIENE DENTALE! SENZA STABILITà I GIOVANI,. LE GIOVANI COPPIE NON POSSO PENSARE DI AVERE FIGLI. SIAMO LA PRIMA GENERAZIOEN CHE NON HA SPERANZE PER IL FUTURO. E QUELLO CHE FERISCE è CHE LA GENERAZIONE CHE HA INFICIATO IL NOSTRO FUTURO è QUELLA GENERAZIOEN DEI NOSTRI PADRI CHE HANNO COMBATTUTO IL 1968, LA STAGIONE DELLA VOLONTà DEL CAMBIAMENTO. IO SONO SCHIFATO AL PENSIERO CHE ANCORA IN ITALIA SI PARLI DI INDUSTRIA METALLURGICA PESANTE COME RISPRSA QUASI EGEMONICA DELLO SVILUPPO ECONOMICO. MA CHE PENSARE DEL MANCATO INCENTIVO DELL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA. CHE DIRE DELLA CARENZA DI INFRASTRUTTURE. CHE DIRE DALL'ASSENZA QUASI TOTALE DI UNA RETE DI COMUNICAZIONE CHE CONSENTA RELAE COMPETITIVITà DELLE AZIENDE. METTERSI SUL MERCATO OGGI SIGNIFICA POTER DIPSORRE ANCHE DEGLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONJE DI IMPRESA. NESSUNA AZIENDA INTERNAZIONALE INVESTIà MAI IN ITALAI FINCHè SAREMO LA BARZELLETTA D'EUROPA. ABBIAMO UNA CLASSE POLITICA CHE NON SA COGLIERE LE REALI DIFFICOLTà DELL'ITALIANO MEDIO. PERCHè VIVONO IN CORTI FATTE DI ORO. DENTRO LE LORO CARROZZE. COME PUò LA NOBILTà COMPRENDERE I BISOGNI DELLA PLEBE. SOLO UN GOVERNO CHE SIA RAPPRESENTATIVO DELLE MASSE PUò INTERCETTARE IL MALCONTENTO. UNA VOLTA QUESTO RUOLO VENIVA SCOLTO DALLE FORZE DI SINISTRA. OGGI, VI è L'EGEMONIA DI PARTITI POPULISTI E DEMAGOGHI CHE DILAGA. ALLAORA CHE FARE? BISOGNA REIMPOSTARE IL DISCORSO DI BASE SULLA VITA QUOTIDIANA. DISTACCANDOSI DALLE DIALETTICHE DIO SALOTTO. VOGLIO UN PARTITO DOVE ESISTA L'INDIVIDUALITà. DOVE NON REGNI LA LINEA DELL'ESSERCI AL GOVERNO A OGNI COSTO. MEGLIO UNA COERENTE OPPOSIZIONE CHE UNA SVERGOGNATA VENDITA DELLE IDEOLOGIA PURCHè SI POSSA SEDERE NELLA STANZA DEI BOTTONI. MA CHI PUò AVERE IL DESIDERIO DI ESSERE PARTITO DI OPPOSIZIONE? TUTTI VOGLIONO GOVERNARE. TUTTI VOGLIONO AVERE UNA POLTRONA DI POTERE. NOI, CHE VENIAMO FUORI DAGLI ANNI 70, NOI POSSIAMO FARE LA DIFFERENZA. VORREI CHE SI RITORNASSE ALLA STAGIONE DELL'IMPEGNO. VORREI CHE FINALMENTE ANCHE NOI RITORNASSIMO ALLA PASSIONE DI PARTECIPARE ALLE DECISONI CHE CI RIGUARDANO. ESSERE CHIAMATI, INTERPELLATI COME CONSIGLIERI DELLE SCELTE CHE RIGUARDANO IL NOSTRO FUTURO. QUANDO CHI GOVERNA OGGI NON CI SARà PIù, NOI PAGHEREMO I DANNI FATTI DA LORO. ALLO STATO ATTUALE DELLE COSE VEDO UN FUTURO PRIVO DI ISTRUZIONE, PRIVO DI UN SISTEMA PENSIONISTICO CHE GARANTISCA UNA VITA DIGNITOSA A CHI DOPO UNA VITA DI LAVORO SPERA DI POTER ACCEDERVI. NON GARANTISCE UN AMBIENTE DI VITA SANA. UN MONDO DOVE LE SCELTE DELL'INDIVIDUO NON DEBBANO ESSERE PRESE CONSIDERANDO LE LACUNE E I DEBITI LASCIATI DAI PADRI. INSOMMA UN FUTURO UTOPISTICO. MA IL GIORNO IN CUI ANCHE IO TORNERò A PARTECIPARE, VOGLIO QUESTO.   ESSENZIALMENTE IL MESSAGGIO OBAMIANO: SPERANZA DI POTER DISEGNARE UN FUTURO DIVERSO.

 
 
 

TERESA

Post n°105 pubblicato il 19 Agosto 2009 da apocalipse1now

 
 
 

MOCHICAZZ

Post n°104 pubblicato il 19 Agosto 2009 da apocalipse1now

 
 
 

ECCOLO!

Post n°103 pubblicato il 19 Agosto 2009 da apocalipse1now

da quanto tempo non scrivo sul mio blog....allora non aggiungo parole.solo un video. MY GUARANTEED

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: apocalipse1now
Data di creazione: 10/07/2007
 

JERRY MACGUIRE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

bal_zacapocalipse1nowWIDE_REDfrancescocapitumminounamamma1likeadolladoro_il_kenyatelegattone77divina.essenzavulcanogsfalco58dglblackdragon101yulyuspattj5agitatopensiero
 
 

FREE TIBET DREAM

                                                    
 

PRO BIRMANIA LIBERA