Community
 
sarchiaponi...
   
Creato da sarchiaponicamente il 22/11/2010

SARCHIAPONICON

osservazioni "politicamente" scorrette

 

 

« AVVERTIMENTI MAFIOSIMonti e il boa constrictor »

Altro che Monti. L'Italia la salvo io! La manovra la faccio io!

Post n°382 pubblicato il 10 Giugno 2012 da angeligian

Quello italiano è un popolo votato al sacrificio e all’autoflagellazione. Caspita, non lo avrei mai detto! Eppure, da sette mesi ormai, accettiamo che una specie di robot scarico & compagnia tecnicizzante ci portino alla deriva allo scopo di farci affondare su un fianco come la Concordia e, come il comandante Schettino, questi comandantoni se ne restano all’asciutto mentre noi naufraghiamo, assumendo le decisioni che ci salveranno. Col cavolo! Non ci salveranno, a questo punto è chiaro a tutti. Ciò che stanno facendo è in realtà salvare la compagnia americana proprietaria della nave. Ci stanno depredando di tutto anche della salute e non solo per l’amarezza e la depressione. Ieri su Rai 1 c’erano gli europei di calcio ma, a causa del massacro perpetrato a danno di migliaia di cani randagi in Ucraina, in casa mia gli europei non li vede nessuno pena scene isteriche con rottura finale del televisore, e così mi ero ridotta a guardare Rai News mentre preparavo le zucchine ripiene. Distrattamente, ho visto scorrere nel trafiletto in basso la notizia dei 100 miliardi di euro che l’Europa destinerà alla salvezza delle banche spagnole e la notizia dei tagli alla spesa sociale per i disabili. D’ora in avanti ai disabili ci dovrà pensare la famiglia … se ce l’hanno e se no, ciccia. Ho letto bene, tra una zucchina e l’altra, o me lo sono sognato? Monti, Napolitano, Merkel, Europa, Banche e grossi centri finanziari tutti d’accordo nel voler salvare un sistema economico e finanziario che fa acqua da tutte le parti. Non c’era bisogno di Monti per morire, ce la facevamo da soli. Manteniamo politici che non sanno fare politica e delegano a tecnici che non sanno fare i tecnici che chiamano in soccorso altre tre cariatidi e tutti che si industriano per cavarci sempre più denaro che non verrà indirizzato – bada bene – ai nostri bisogni, bensì a quelli di un’Europa vacillante e inutile, di un sistema finanziario vorace e inarrestabile, di una Germania sempre sul piede di guerra sia essa armata o economica, di un sistema che crolla inesorabilmente. Io non ce la faccio più. Penso al mondo che resterà ai miei nipoti, penso all’ingiustizia eterna, sì eterna, di quei pochi che sfruttano i tanti, di quei tanti che si lasciano infinocchiare, abusare, dissanguare dai pochi. Che cosa stiamo facendo per liberarci delle sanguisughe? Niente, proprio niente. Qualche manifestazioncina, un paio di gridolini afoni, un forconcino spuntato, un grillo salterello … ma che siamo tutti dei castrati? Qui ci vuole la RIVOLUZIONE! In Francia, anni fa, girava un cartellone contro l’abuso dell’alcol che diceva: “L’alcol uccide poco a poco”. Un ubriacone palese aveva aggiunto sotto: “Non importa, non abbiamo fretta”. Ecco, Monti ci sta uccidendo poco a poco, un giorno dietro l’altro, ma noi che ubriaconi non siamo, abbiamo invece fretta di vivere per noi stessi e per chi verrà dopo. E allora, al diavolo il debito, nazionalizziamo ste fecce di banche, tagliamo gli sprechi, diamo un bel calcio al sedere dell’Europa e della sua kulona, espropriamo tutti i beni dei mafiosi, dei politici, degli evasori, dei maxidirigenti, dei banchieri, degli speculatori, degli editorialisti, dei pensionati placcati in oro e di tutti quelli che ci hanno depredato fino a adesso. Riprendiamoci ciò che ci appartiene. Hai voglia tu a salvare l’Italia!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/SARCHIAPONICON/trackback.php?msg=11373833

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
stefy_203
stefy_203 il 11/06/12 alle 11:44 via WEB
Cara Ange...non oso immaginare quale premio ti verrà riconosciuto se ci riuscirai, vista la promozione del robot ancora prima di iniziare! ieri sera ho visto la partita Spagna-Italia...una sequenza di elogi da parte dei cronisti alla ns squadra da far venire il voltastomaco...invece nel gioco nulla di particolare anzi ed il pareggio l'ha dimostrato....ma a parte questo ti volevo segnalare, visto che non l'hai guardata, che mentre la Spagna era rappresentata dal bello e giovane Filipe noi invece (come sempre d'altronde) da quell'ammuffito e stagionato di Giorgio...l'Italia sarà anche il giardino d'Europa ma che vergogna chi ci rappresenta! non se ne salva uno eh!
 
 
angeligian
angeligian il 11/06/12 alle 17:10 via WEB
Purtroppo, amica mia, non ci riusciro'. 200.000 eurini ci è costato il sant'uomo decrepito per portare lui, la moglie, la scorta e l'accidente che je pija a vedere la partita, soldi che avrebbero potuto servire per aiutare i terremotati per esempio. Senza contare che avrebbe fatto un bel gesto di sensibilità e umanità a restarsene a casa dopo l'ecatombe di randagi che è stata fatta per mostrare un mondo "ripulito" per questi europei del cavolo!
 
DgVoice
DgVoice il 12/06/12 alle 14:41 via WEB
Ti offro un sorriso, un abbraccio, un po' di me. Una briciola del mio ottimismo, un granello della mia energia, un frammento della mia serenità, un pezzetto della mia felicità da Lisa staff radio dgvoice in bocca a lupo per la manovra
 
 
angeligian
angeligian il 12/06/12 alle 16:09 via WEB
Mo graaassieeee! Giusto avevo un gran bisogno di ottimismo, di energia e di serenità ché da quando c'è il robot scarico mi sto scaricando anch'io. Appena arrivero' alle grandi altezze ti chiamero' a dirigere la radio di Stato. Solo tu, democraticamente.
 
Quintana5
Quintana5 il 12/06/12 alle 14:48 via WEB
Scusa Angeligian, le banche in questo momento non navigano in buone acque, quelle da nazionalizzare hanno più debiti che utili e se le nazionalizzissaimo ci prenderemmo tutti i loro debiti ed a quel punto quelli che diamo non sono più prestiti, ma a fondo perduto. Inoltre concedimi di farti notare una contraddizione: hai fatto un peana contro lo Stato invadente e poi va a finire che chiedi più Stato? Dei banchieri mi fido poco, dei politici per niente!
 
 
angeligian
angeligian il 12/06/12 alle 16:23 via WEB
Per come la vedo io, caro Quint, abbiamo delle banche che dopo aver ricevuto soldi all'1% di interesse se lo "rivendono" al 6%. Vedo delle banche che stanno accentrando nelle loro zampe pelose tutto il denaro in circolazione. Vedo banche che in quanto "non profit" non pagano niente di quello che invece paghiamo noi. Anche casa mia è "non profit" e allora perché io pago e loro no? E poi, scusa l'ignoranza, se i debiti li hanno fatti loro perché li dovremmo pagare noi? Non mi risulta che gli islandesi abbiano dovuto prendersi i debiti delle banche e dei banchieri che hanno cacciato a calci nel sedere dal loro paese (quelli che non sono riusciti a mettere in galera). Per quanto riguarda lo Stato ti ricordo, umilmente, che lo Stato siamo noi e che esercitiamo il nostro potere con i rappresentanti da noi legittimamente eletti. Basta cambiare tali rappresentanti per avere un altro Stato e un altro paese. Mi fai un favore? Mi rispondi alle poche domande che ho posto a Kiway nel suo precedente post? Grazie e ciao.
 
   
Quintana5
Quintana5 il 12/06/12 alle 19:08 via WEB
Ho risposto alle domande! La storia che le banche ricevono all'1% e rivendono al 6% è vera solo in parte, devi sapere che in quel margine ci sono anche i rischi di insolvenza, le sofferenze bancarie in questo periodo sono elevatissime. Quanto scrivi circa il no profit mi convince ancora di più della necessità che lo Stato sia fuori dall'amministrazione della ricchezza: se non riesce ad esercitare efficacemente il suo ruolo di controllore e di arbitro, come potrà gestire un'impresa? Il problema è ideologico: secondo me più lo Stato se ne sta fuori dall'amministrazione diretta dell'economia e più è meglio, sono i privati a dover gestire le iniziative economiche e a creare ricchezza; in tutti i paesi ad iniziativa privata c'è ricchezza e prosperità, dove amministra lo Stato c'è miseria, non ti dice qualcosa? Lo Stato non sono io, io indico qualcuno a gestire e se non mi piace posso cambiare e spero che la sua interferenza nei miei affari sia minima. E' questione di ideologia, io desidero che lo Stato interferisca al minimo. Ciao a te!
 
     
angeligian
angeligian il 12/06/12 alle 20:11 via WEB
E perché, le nostre no? Le nostre sofferenze intendo, non sono anch'esse elevatissime? E se permetti provo più pena per le nostre sofferenze che per quelle delle banche. Per lo Stato, è certo che esso dipende da chi lo gestisce e da chi lo governa: se le banche non pagano l'imu perché "no profit" non l'ha stabilito lo Stato ma un usurpatore con l'animo del dittatore bananeiro e con il poco cervello imbottito di banche, euro, Europa, Germania, FMI, BM, Bilderberg, Bruegel, Trilateral, Goldman Sachs e di tutti gli accidenti che gli mando io e buona parte degli italiani. Com'è successo in Unione sovietica, a Cuba, in Cambogia, ecc. Metti a governare qualcuno che abbia a cuore la sorte degli italiani e vedi che le cose si muoveranno nel verso giusto. Cià cià, vado a leggere le risposte ...
 
     
Quintana5
Quintana5 il 13/06/12 alle 01:50 via WEB
Le banche, che ci piaccia o no sono indispensabili per un corretto funzionamento dell'economia moderna: spetta all'autorità pubblica dettare le regole del gioco, senza trasformarsi in giocatore; che le banche(più esattamente le fondazioni) non paghino l'IMU è responsabilità politica; quanto all'usurpatore, mi risulta che abbia una maggioranza politica, verifica anche oggi, quindi...certo, ci è stato imposto dall'Europa, tuttavia è vero che la nostra classe politica stava dando di sé una prova a dir poco pessima. E continua a darla. Aspetto qualcuno che abbia a cuore davvero l'avvenire degli italiani....ma che dici, aspetto e spero?? Ciao a te!
 
     
angeligian
angeligian il 13/06/12 alle 11:48 via WEB
Ma io non nego mica l'importanza delle banche, io nego i loro scopi speculativi e di lucro. Io nego il potere assoluto a livello politico che stanno assumendo in questi ultimi anni e che consente loro di intervenire nelle vite sociali di milioni di persone. Io nego l'economia irreale, quella generata col mercato dei "derivati", quella fondata sul debito che sta privando la gente di ogni dignità (oltre che delle mutande). Solo in parte credo che la responsabilità ricada sulla classe politica attuale, anzi per la verità io credo proprio il contrario ovvero che la classe politica attuale sia un'emanazione dei centri finanziari dominanti e che ovviamente si muova in accordo alle disposizioni criminali ricevute. Che te devo di', Quint? Aspettem e sperem ...
 
     
Quintana5
Quintana5 il 13/06/12 alle 21:14 via WEB
Vedi, se un terzino deve marcare un avversario le regole non le fa lui, le deve fare qualcun altro e poi provvedere a che vengano rispettate. Le banche devono portare utili agli azionisti, che spesso siamo anche noi, direttamente o indirettamente; le regole su come gli utili devono essere realizzati devono essere stabilite dal potere legislativo e se questo è assente, carente o sbaglia non è colpa di chi deve essere vigilato. Insomma, se un arbitro non fischia quando un terzino commette fallo non si può accusare il terzino di comportarsi male, sta solo facendo il suo lavoro di impedire all'attaccante di fare gol! Mi spiego?
 
     
angeligian
angeligian il 13/06/12 alle 21:31 via WEB
C'è qualcosa di capzioso nella tua similitudine con il calcio. Se le regole vengono imposte da un Grande Fratello finanziario che si impegna a prestare denaro ad un paese in difficoltà in cambio di parte della sua sovranità nazionale, ogni politico e legislatore di quel paese le seguirà senza battere ciglio. Ed ecco che le banche faranno il buono e, soprattutto, il cattivo tempo. Cappittto mi hai?
 
NonnoRenzo0
NonnoRenzo0 il 12/06/12 alle 16:03 via WEB
NON dico niente....ma per esperienza sò! che se anche togli a chi hà..non verrà niente in tasca tua, ci sarà una nuova casta che si riprenderà tutto in nome del popolo. Ciaooo nonno Renzo
 
 
angeligian
angeligian il 12/06/12 alle 16:31 via WEB
A nonno Ré, ma tu sei peggio di me! Nel senso che sei ancora più pessimista e sfiduciato. E regoliamoci un po', diamoci una sistematina, pettiniamoci le lunghe chiome, tiriamoci in su le tette e andiamo verso il sol dell'avvenir ... zum ...zum
 
saverio.ancona
saverio.ancona il 12/06/12 alle 17:55 via WEB
A dire sembra facile ma!!! Ciao, Saverio
 
 
angeligian
angeligian il 12/06/12 alle 20:13 via WEB
E no, caro Saverio, non è facile neanche un po'. Almeno ci ho provato ...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

NONOSTANTE IL PRESSANTE INVITO SOPRARIPORTATO, IL DIALOGO ED ANCHE IL DISSENSO SONO BENE ACCETTI, PURCHE’ ISPIRATI DA RISPETTO ED EDUCAZIONE

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

nicolina1947kiwaiViaggiante4archspearecandelabrispentigionapensavvbiamac_jamesvirginiagreyYaris167caiodentatoITALIANOinATTESApsicologiaforensetargiurugiadanelmattino
 
 

DAI BLOG SARCHIAPONICI

 

AUTOBUS DEL GIORNO BY ROBERTO

Caricamento...
 

BENVENUTI! BY VINCE

Caricamento...
 

C'E' TUTTO UN MONDO BY KIWAI

Caricamento...
 

ENTRO NELL'ANTRO BY PIERLUIGI

Caricamento...
 

ETNEGO BY ELIO

Caricamento...
 

IL LIBERO PENSIERO BY VITO

Caricamento...
 

LA MIA PELLE BY LAMIAPELLE

Caricamento...
 

KLUTI BY MADROCS

Caricamento...
 

LA RIVA DEL MARE BY STEFANO

Caricamento...
 

SICILIA TERRA NOSTRA BY NEREIDI

Caricamento...
 

CHE ITALIA! BY CALIPSOM1

Caricamento...
 

VIVERE BY GINO

Caricamento...
 

UNA DONNA PERDUTACHISSÀ DOVE L'AVRO' MESSA.....

Caricamento...
 


Ti senti
SARCHIAPONE
anche tu?
Allora meriti un
DIPLOMA
e una medaglia!
Preleva la medaglia di
Sarchiapone Onorario
e mettila nel tuo blog,
potrai trovarci con un clik

Il blog dei sarchiaponi

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

BOX FEED