Community
 
rainproof
   
 
Creato da rainproof il 21/06/2007
AUTOMODELLISMO DINAMICO A SCOPPIO
 

ORA E TEMPERATURA

 

AMICI DAL MONDO

 

 

VERI CAMPIONI

 

Contatta l'autore

Nickname: rainproof
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 41
Prov: PA
 

MRX-5 1:8 ON ROAD COMPETITION

 

 

kyosho

 

One SIII Evo Motul GT-R

 

 

LE COMPONENTI DEL MOTORE A SCOPPIO

 

SCHEMA MONTAGGIO CAMBIO PURETEN ALPHA KYOSHO N°1

 

 

SCHEMA MONTAGGIO CAMBIO PURETEN ALPHA KYOSHO N°2

 

SCHEMA MONTAGGIO CAMBIO PURETEN ALPHA KYOSHO N°3

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultime visite al Blog

automotoepoca.alterpupetto21stinkfootnavigator_68edofranchimaf.impiantidanyilmoromauriga.81casataxiclubtamtamdickdastardly0inakfrance680nicola.cinquino75raffaella_caccin
 

DRIFT

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Ultimi commenti

ciao non è un problema di giri da tenere ma di trovare il...
Inviato da: rainproof
il 13/04/2014 alle 19:43
 
ciao a tutti ho preso da poco un modello a scoppio 1:10 ho...
Inviato da: maurizio
il 13/02/2014 alle 20:31
 
le spiegazioni sono molto valide ma se ci fosse anche un...
Inviato da: mantovani andrea
il 22/01/2014 alle 14:51
 
buona sera a tutti chiedo a voi dei consigli: ho la...
Inviato da: martino
il 03/06/2013 alle 21:17
 
secondo me è un problema legato alla...
Inviato da: franz
il 28/04/2013 alle 22:57
 
 

MONSTER

 
 
 
 
 

FOTO1

 

FOTO2

 

DETTAGLI CANDELA

 

SPACCATO DEL DIFFERENZIALE

 

 

splendida kyosho pure ten alpha scocca alfa 156

Post n°67 pubblicato il 31 Agosto 2013 da rainproof
 

Ciao ragazzi, per conto di un caro amico vendo questo splendido automodello a scoppio 1/10 della kiosho modello pure ten alpha con scocca alfa romeo 156.

Il modello presenta cambio a 2 marce, filtro aria sportivo, fail safe, scocca alfa romeo 156.

Il modello è in ottime condizioni generali deve essere pulito e carburato e sarete pronti per divertirvi..ottimo per i principianti.

L'offerta comprende anche un secondo motore 2,5cc mai utilizzato ancora da rodare e tanti altri ricambi oltre a varie ruote sia in spugna che gomma..

per informazioni sul prezzo ecc.. non esitate a scrivere 

mb73k@libero.it

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 

ALFA ROMEO 155

Post n°65 pubblicato il 26 Dicembre 2011 da rainproof
 

video Caricato da DOKICAN2

 
 
 

ALFA ROMEO ENGINE DRIFT

Post n°64 pubblicato il 26 Dicembre 2011 da rainproof
 

 

 

un video Caricato da ranpow

 
 
 

CARBURAZIONE MOTORE KYOSHO GX-21BK

Foto di rainproof

Salve questo post è in risposta all'amico Ale che ci chide alcune info sulla carburazione del suo motore, ho deciso di pubblicarlo perchè spero possa essere di aiuto a tutti coloro hanno la passione per questo hobby e si imbattono per la prima volta in questo tipo di problemi.

ALE scrive:

Aleale84 il 12/08/11 alle 11:49 via WEB
Salve a tutti , ho da poco preso una Kyosho inferno neo. Vedo che dal carburatore ci sono 3 viti. La più alta e' quella del massimo quella piccola con la molla e' quella del minimo. C'e' una terza vite più grande vicina quella del minimo cos'e? Aiutatemi! :( Grazie
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Bene Ale,  
Grazie di aver visitato il mio blog.
La tua kyosho se non vado errato monta il motore GX-21BK in un post precedente trovi i fondamentali per la carburazione di un micromotore, ma li si parla di minimo e massimo meccanico è un buon inizio per comprendere la funzione delle 2 viti principali.
Nel tuo caso la terza vite è quella per la regolazione dei medi, in poche parole ti consente di regolare la gettata della miscela all'interno del venturi, regolando questa vite hai la possibilità di regolare la curva di accellerazione rendendo meno brusco il passaggio dallo stato di minimo a quello di massimo.
Ricordati di fare piccoli tentativi ad 1/4 per volta e di lavorare con la vite del massimo e quella dei medi volta per volta.
Ciao spero di esserti stato di aiuto e torna presto a trovarmi..
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
carburatore kyosho gx21bk

 

 
 
 

Come proteggere la ricevente dall’acqua

Post n°61 pubblicato il 04 Dicembre 2010 da rainproof
 
Foto di rainproof

Articolo tratto da http://www.deamodellab.it/ a cura di Davide Pinciroli.

Con l'avanzare della stagione invernale ci capita spesso che il nostro automodello si bagni e che l'elettronica cominci a crearci qualche problema.

L’acqua e l’umidità sono i maggiori nemici dell’elettronica di un modello RC, ma niente paura, anche nel modellismo, con qualche accorgimento ci si può cimentare anche quando il meteo non ci è amico.

 Per iniziare occorre verificare la scatola porta ricevente/batterie e controllare che non ci siano spaccature o eccessivo spazio tra il coperchio e la scatola, Prendete la scatola e apritela nelle sue due mezze parti, quindi mettete un po’ di pasta rossa tutto attorno al bordo di giuntura delle due parti; per spargerla uniformemente utilizzate il dito, prestando attenzione che la pasta sia presente dappertutto in modo uniforme. Ora, prima che asciughi la pasta rossa, riunite le due parti riavvitando le viti di serraggio. Se ne avete messo una quantità adeguate, l’eccesso di sigillante sarà relativamente ridotto; in alternativa ripulite la parte esterna utilizzando un dito bagnato con acqua. Per quanto riguarda il foro di passaggio dei fili dei servi andrà fatto in seguito, dall’interno e attraverso il coperchio superiore, quando avrete riposizionato la ricevente e i fili stessi.

Come detto il componente più importante da proteggere è appunto la ricevente, nel caso il vostro modello non sia provvisto di scatola porta ricevente/batterie, questo componente elettronico dovrà essere protetto in maniera sicura. Prendete un pezzetto di gomma piuma, un palloncino di medie dimensioni e del nastro isolante; dopo aver collegato sia i servi che la spinetta della batteria avvolgete per bene la ricevente e sigillatela abbondantemente con il nastro (ricordatevi di far fuoriuscire il filo dell’antenna); inseritela ora nel palloncino fino in fondo. Prendete una piccola fascetta e serrate i fili che ne fuoriescono, dopo di che sigillate ermeticamente il foro utilizzando nuovamente la pasta sigillante al silicone.


Questa procedura la si può adottare anche in presenza dell’apposita scatola, la ricevente sarà maggiormente protetta: potete comunque evitare il passaggio della pasta sigillante e del palloncino, basterà solamente avvolgere per bene la ricevente con gommapiuma e nastro isolante.

 

 

 

 

 
 
 

il Fail Safe

Post n°59 pubblicato il 19 Giugno 2010 da rainproof
Foto di rainproof

antonio il 14/06/10 alle 17:29 via WEB
salve volevo un informazzione se e possibile. come mai mi capita spesso che non riesco piu a gestire il telecomando. e la macchina se e a 50 allora va dove vuole lei. e alla fine si rompe. mi e successo gia due volte. succede tutto allimprovviso mentre va poi impazzisce. pure a distanza di 6 metri. grazie.
risposta:
 
rainproof il 19/06/10 alle 17:35 via WEB
Ciao questo è un problema di interferenze sul telecomando. Succede se in zona c'è un'altra persona con il suo modello che è sulla tua stessa frequenza. Lo risolvi facilmente montando il fail-safe. È un dispositivo che interviene se il modello esce fuori range o capita un inconveniente alla ricevente, automaticamente toglie il gas riportando il servo al minimo di accelerazione. Lo trovi facilmente da un rivenditore o anche su internet.
Ciao da Rainproof e grazie di aver visitato il mio blog.

 
 
 

Elettronica: il Fail Safe. ( di Luca Serazio )

Post n°58 pubblicato il 19 Giugno 2010 da rainproof
 
Foto di rainproof

Spesso sentiamo parlare del fail safe, ma a cosa serva e come si utilizzi non è chiaro a tutti.
Lo scopo fondamentale del fail safe è di evitare che in seguito alla perdita del contatto tra il nostro radiocomando e la ricevente installata a bordo del modello, quest’ultimo schizzi impazzito contro un muretto distruggendosi e facendoci rimettere un bel po’ di eurini (oltre che tempo).
Innanzitutto, di fail safe ne esistono di due tipi.
Il primo si collega in serie tra la ricevente e il servo acceleratore/freno dei nostri modelli
Il secondo è integrato nella ricevente stessa:
In entrambi i casi, come detto in precedenza, lo scopo principale è evitare che il nostro modello si schianti a tutta velocità qualora ne perdessimo il controllo tramite la radio. I casi in cui questo può avvenire sono i seguenti:
  • Batterie della ricevente scariche
  • Batterie della trasmittente scariche
  • Interferenza sul canale che stiamo utilizzando (ad es. un altro hobbista accende la sua radio sulla nostra stessa frequenza
  • Guasto della nostra radio
In questi casi il fail safe riporta i servi )o almeno il servo a cui è collegato se del primo tipo, alla posizione predefinita che gli abbiamo programmato inizialmente.
La programmazione avviene, infatti, fissando (con i controlli della radio) i servi nella posizione che vogliamo che assumano in condizioni di perdita di segnale, e tenendo premuto, per qualche secondo, il pulsante di set-up del fail safe. Un lampeggio particolare ci avverte quando la programmazione e terminata e possiamo rilasciare la radio.
Per verificare il corretto funzionamento del fail safe non ci resta altro da fare che spegnere la radio. I servi devono assumere la posizione a cui li abbiamo programmati.
Quale posizione scegliere invece per i servi nel caso di entrata in funzione del fail safe è una “filosofia” personale. C’è chi sceglie di programmare il fail safe in modo che i servi restino in posizione totalmente frenata. Questa soluzione ha però lo svantaggio che se la macchina si blocca in rettilineo si rischiano devastanti tamponamenti. Per questa ragione molti scelgono una posizione totalmente libera. La macchina rischia però di arrivare a fondo rettilineo ad alta velocità. Personalmente scelgo di tarare il fail safe ad una via di mezzo in cui la macchina è leggermente frenata.
articolo tratto da: http://www.deamodellab.it a cura di Luca Serazio

 
 
 

In risposta all'amico Peppe

Post n°53 pubblicato il 12 Aprile 2009 da rainproof
 

Ciao e grazie di aver visitato il mio blog, per la tua richiesta mi sento di consigliarti un team losi 1/8 nuova costa intorno alle 350-370 euro (motore escluso), quindi se cerchi un usato in buone condizioni credo che possa trovarlo anche intorno alle 200, 250 euro.

Se la trovi usata su internet non ti fidare tanto di quello che scrivono, essendo auto da of-road chi se la toglie e perche magari l’ha ridotta in pessime condizioni, non facendo mai la manutenzione di cui necessitano queste auto.

Ti consiglio di cercare in zona o da qualche rivenditore, in modo da poterla vedere prima di fare l'aquisto

 

 

 
 
 

Post N° 52

Post n°52 pubblicato il 11 Aprile 2009 da pegocalta
 
Foto di rainproof

ciao a tutti....sono nuovo in questo blog....

piacere peppe,sono un ragazzo siciliano di 22 anni...

da noi cè un gruppo di ragazzi che partecipa a varie gare a livello regionale di off road,ma anche a livello dilettantistico.

è da un mese circa che ho l'intenzione di acquistare un automodello 1:8 off road,anche di seconda mano,ma sono molto indeciso...

la cifra che posso spendere si aggira sulle 350€

che marca e modello mi consigliate,capendo che sono un ragazzo alle prime armi ma con intenzioni di seguire il gruppo.

in passato ho avuto delle belle esperienze invece con i modelli elettrici in scala 1:10 della tamiya TT01 partecipando anche a gare regionali quì in sicilia...

certamente i modelli a scoppio nn hanno niente da vedere...cmq se qualcuno può rispondermi sarei molto grato....ciao

 
 
 

UTILIZZO OLIO AFTER-RUN

Post n°50 pubblicato il 18 Dicembre 2008 da rainproof
 

L'olio After Run è un lubrificante realizzato appositamente per contrastare, a lungo termine, l'ossidazione da Alcol Metilico e nitruri di Nitro metano, specialmente quando il motore non viene usato per molto tempo (solitamente per più di una settimana solare).
Sebbene anche l'olio delle macchine da cucire sia molto indicato, l'After Run è stato studiato appositamente per i nostri motori e per l'ossidazione da Metanolo e Nitro metano che essi stessi subiscono.

Quando il motore presenta un albero con inserto di pasta rossa, gli additivi acetati presenti nell'After Run possono, in qualche caso, danneggiare l’impasto, crepando o addirittura gonfiandolo (con evidenti problemi di riduzione della valvola di aspirazione).

Sebbene l'olio della Singer non sia studiato appositamente per i motori glow-plug è l'unico artifizio da utilizzare tale da non far insorgere i suddetti problemi. Pertanto, è consigliabile prima indagare se nel nostro motore c'è o no questo inserto e poi decidere se prendere l'uno o l'altro.

Per quanto riguarda tutti i motori della Kyosho non esiste questo inserto (la pasta rossa), pertanto, possiamo liberamente utilizzare l'After Run.

 

L’after Run deve essere inserito sia dal foro della candela, che nel venturi(nel carburatore levando il filtro del'aria)poi diamo dei colpi di strappino per fare arrivare l'olio dappertutto (non troppo velocemente se no esce di nuovo dal foro della candela).

Per la pulizia del motore, prima di riporlo possiamo pulirlo esternamente con del petrolio bianco e con un pennello.

Ricordiamoci di esaurire tutta la miscela che c'è all'interno perché corrode le parti interne del motore!!!

 
 
 

Kyosho pure ten alpha III , monster cen

Post n°44 pubblicato il 24 Febbraio 2008 da rainproof
Foto di rainproof

 

Un modo per rilassarsi e passare un paio di ore all'aria aperta, visto la splendida giornata di oggi. Abbiamo messo in pratica quello che conosciamo, Salvo ha avuto difficolta all'avvio del suo automodello, ma finalmente ha trovato il giusto compromesso tra velocità e spunto e cosa importante la seconda marcia finalmente entra!!! si è comunque divertito con il suo nuovo MONSTER, siamo riusciti a settare i nostri automodelli , peccato che lo spiazzale era troppo sporco e stretto, ma va bene per provare a carburare senza incorrere in interferenze radio, visto che eravamo solo in due.

 
 
 

CARBURAZIONE IN MOVIMENTO

Post n°43 pubblicato il 22 Febbraio 2008 da rainproof
 

Nella Carburazione del modello in movimento, girando su un tracciato, i sintomi del motore sono gli stessi ma ora abbiamo un aiuto in più, il modello risente del comportamento del motore per cui la carburazione è ora più semplice.

Effettuiamo un paio di giri per scaldare il motore, assicurandoci che a pieno gas fuoriesca una discreta quantità di fumo dallo scarico. A questo punto proviamo a fermare il modello per 3-4 secondi e poi proviamo a partire rapidamente. Se il motore singhiozza ed ha difficoltà a partire, il minimo si alza e non ci sono emissioni di fumo dallo scarico, la carburazione è "magra di minimo", svitare lo spillo fino a quando la partenza e il suono del motore non migliorano.


Se invece il motore ha difficoltà a salire di giri, sputa molto fumo oppure si spegne quando aspettiamo al minimo, allora è "grasso di minimo": avvitiamo lo spillo fino ad ottenere un suono progressivo del motore come ad un sibilo con una leggera emissione di fumo.

Effettuiamo due o tre giri in queste condizioni e regoliamo lo spillo del massimo in modo che il motore abbia una costante accelerazione fino alla fine del rettilineo come un sibilo per tutto il tratto. Effettuando altri 2 o3 giri se il motore non scende di prestazioni in fondo al rettifilo o su curvoni veloci sotto il massimo sforzo allora la carburazione è OK! In caso di perdita di potenza e calo di giri svitare lo spillo del massimo (ingrassare la carburazione) di 2mm circa e riprovare fino ad ottenere la costanza di prestazioni.
Viceversa se in rettilineo sentite il motore come se scoppiettasse allora siete "grassi". Chiudete (avvitare) lo spillo del massimo poco per volta.

 
 
 

COME CARBURARE IL MICROMOTORE

Post n°42 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da rainproof
 
Foto di rainproof

Il Kyosho GX15 dispone di due sole regolazioni per la carburazione:

Vedi foto sotto:  

  1. vite dello spillo del massimo
  2. vite dello spillo del minimo meccanico

Adesso che sappiamo su quali viti agire e abbiamo imparato a conoscere la “voce” del GX15, vediamo come effettuare la regolazione della carburazione ottimale.

 Attenzione però: quando si agisce su una vite ruotare sempre solo di ¼ di giro per volta.

 Seguiamo quindi la seguente procedura:

  1. accendiamo il motore a diamo alcune accelerate a fondo ancora con l’accendicandela inserito

  2. se quando togliamo l’accendicandela il motore si spegne significa che la carburazione è troppo grassa, quindi avvitiamo di ¼ di giro la vite del massimo e torniamo al punto 1, altrimenti proseguiamo

  3. appoggiamo la macchina a terra e acceleriamo a fondo per 2-3 secondi, lasciando sgommare le ruote motrici (se ci riescono; se non ci riescono significa semplicemente che la carburazione è grassa)

proviamo a smagrire la carburazione avvitando di ¼ di giro la vite del massimo. Ripetiamo i punti 3 e 4 fintanto che notiamo che il motore riesce a salire di più di giri e non si spegne

  1. mentre è al massimo. Quando il motore non sale più ulteriormente smagrendo, torniamo indietro svitando di ¼ di giro la vite del massimo.

  2. a questo punto il massimo teorico dovrebbe essere a posto e regoliamo la vite del minimo in modo che, al minimo, la macchina resti accesa, ma non girino le ruote (avvitiamo di ¼ di giro per aumentare il regime di minimo se la macchina si spegne e svitiamo di ¼ di giro per ridurlo se le ruote girano).

La carburazione teorica è terminata, ora si deve passare al responso della pista. Se dopo alcuni giri la macchina, in rettilineo o nelle accelerazioni a fondo, tende a spegnersi significa che la carburazione è troppo magra. Ingrassarla svitando di ¼ di giro per volta la vite del massimo.

NEL PROSSIMO POST PARLERO' DELLA CARBURAZIONE IN MOVIMENTO.

 
 
 

Gara Rally Game Praia a Mare

Post n°41 pubblicato il 28 Gennaio 2008 da rainproof
 

 

LIBERO VIDEO BY holyland76

 
 
 

Gara Regionale 1/8 -  1/10 On Road

Post n°38 pubblicato il 28 Gennaio 2008 da rainproof

 

LIBERO VIDEO By: specialinox0

 
 
 

Carburazione statica del motore

Post n°37 pubblicato il 26 Gennaio 2008 da rainproof
 

Tutti i motori a scoppio, anche il Kyosho GX-15, necessitano di una precisa messa a punto della carburazione al fine di garantire le migliori prestazioni e una maggiore durata nel tempo.

Come sappiamo, la funzione del carburatore è quella di miscelare  aria e carburante.

Per carburazione si intende il rapporto tra la quantità d’aria e la quantità di carburante. Questo rapporto deve assumere il corretto valore, altrimenti si parla di carburazione “magra” nel caso in cui la quantità d’aria sia eccessiva rispetto alla quantità di carburante e, viceversa, di carburazione “grassa” nel caso in cui la quantità d’aria sia scarsa rispetto alla quantità di carburante.

Ecco come valutare il rapporto tra aria e carburante  analizzando quali “messaggi” può darci il motore per tararlo al meglio.

 

Nelle fasi di messa a punto, e poi di utilizzo di un micromotore,ci renderemo conto dello stato della carburazione attraverso alcuni segnali caratteristici.

Se la carburazione è troppo magra si noteranno:

  • Scarsa fumosità allo scarico
  • Temperature di esercizio molto elevate
  • Tendenza a spegnersi dopo alcuni minuti di utilizzo e nelle lunghe accelerate (rettilinei)

  • Cielo del pistone molto chiaro, tendente al grigio 

Nel caso di carburazione magra, non bisogna lasciarsi ingannare da alcuni segnali che invece ci fanno credere che il motore stia andando più forte quali:

  • Risposta del motore più pronta

  • Maggiore rumosità dello scarico

 

La carburazione magra è molto pericolosa perché il motore risulta poco refrigerato (ricordiamoci che l’alcool contenuto nella miscela serve a refrigerare il motore perchè altamente volatile) e poco lubrificato. Questa combinazione di alte temperature e scarsa lubrificazione è una delle cause principali di rotture e di deterioramento prematuro del propulsore.

 

Se la carburazione è troppo grassa si noteranno:

  • Tendenza allo spegnimento ai bassi regimi

  • Per carburazione molto molto grassa il motore si spegne togliendo l’accendicandela

  • Risposta molto lenta all’acceleratore (il motore sale di giri a fatica)

  • Elevata fumosità allo scarico

  • Elevata quantità d’olio incombusto dallo scarico

 

La carburazione grassa non rappresenta un pericolo per il motore, ma ne limita enormemente le prestazioni.

 

 

 

 
 
 

PERCHE IL MOTORE SI SPEGNE APPENA RISCALDA?

Post n°36 pubblicato il 26 Gennaio 2008 da rainproof
Foto di rainproof

Salve amici, in un post precedente, vi avevo chiesto dei suggerimenti su come risolvere un problema, che spesso capita a tutti noi appassionati di automodellismo a scoppio; ovvero la cause dello spegnimento del motore non appena questo riscalda, ma quasi nessuno a voluto partecipare....

Onestamente mi aspettavo un maggior coinvolgimento e partecipazione, ma purtroppo la maggior parte di noi ha una brutta abitudine... quello che sappiamo preferiamo tenercelo per nostro uso personale e non ci interessa aiutare il prossimo...

Internet è piena di forum e siti sull'automodellismo in generale, ma il 90% offre prodotti e non servizi, per questo io continuo quello che avevo iniziato mesi fa’, con la speranza che chi legge vorrà lasciare un consiglio, una critica, o quello che vorrà!!!

Scusate questo mio appunto e andiamo avanti.....

 
 
 

www.modellismoinpista.com

Post n°35 pubblicato il 29 Dicembre 2007 da rainproof
 
Foto di rainproof

 

Finalmente cari amici, tra i tanti siti esistenti, ne ho trovato uno ricco di informazioni, fotografie e video relativi al nostro hobby.

 Un ringraziamento particolare a Pasquale che mi ha concesso di inserire il link relativo al suo sito.

  

  http://www.modellismoinpista.com/

 
 
 

PERCHE' IL MOTORE SI SPEGNE NON APPENA RISCALDA?

Post n°33 pubblicato il 05 Dicembre 2007 da rainproof
Foto di rainproof

SALVE AMICI, PRESTO INSERIRO' NUOVI ARGOMENTI SUL MIO BLOG, MA NEL FRATTEMPO SAREI LIETO DI LEGGERE ANCHE I VOSTRI CONSIGLI SU COME RISOLVERE QUESTO PROBLEMA.

PREMETTO DI AVER MONTATO SULLA MIA PURE TEN UN GX15 DELLA KYOSHO, MA DOPO UN PAIO DI GIRI IL MOTORE SI SPEGNE.

LA CARBURAZIONE E' OTTIMALE, LA CANDELA E NUOVA, E IL MOTORE HA APPENA FINITO IL RODAGGIO, SECONDO VOI COSA PUO ESSERE?

ASPETTO FIDUCIOSO TANTE RISPOSTE IN MERITO....

 
 
 
Successivi »