Creato da silvanatrabanelli il 16/01/2015

LIBERTA' DI PENSIERO

pensieri liberi e poesia

 

OGNI

Post n°58 pubblicato il 19 Febbraio 2015 da silvanatrabanelli
 
Tag: poesia
Foto di silvanatrabanelli


 

Ogni volta che tramonta il sole

Resto ferma a guardare la porta immaginaria

che si chiude oltre l’orizzonte.

I miei piedi fissi a terra

con addosso la polvere: non posso raggiungere la porta ,

oltre la quale, tutto si complica, e io non vedo più.

 std.


Foto di silvanatrabanelli

 
 
 

E' QUASI SERA

Post n°57 pubblicato il 10 Febbraio 2015 da silvanatrabanelli
 
Tag: poesia
Foto di silvanatrabanelli

E'QUASI SERA

 

 

Oggi il sole vuol imporsi radioso

sciogliendo ogni nube coi suoi raggi dorati.

Raggi di sole fan capolino

tra foglie scintillanti

 e soffio di Zefiro,che accompagnano

il canto d'una sirena al crepuscolo;

è quasi sera

guardo il cielo

tinte 

dai colori ricchi di suoni e profumi

vanno  ad ornare la  sua veste

 che sa di sogni incantati.

S'ode in lontananza

 il garrulo canto dell'usignolo

impregnante l'aria di melodia.

Ascolto rapita

mentre la mia mente

liberai pensieri

lasciandoli galoppare

sulle ali della fantasia.

....st..........


Foto di silvanatrabanelli

 
 
 

STORIA

Post n°56 pubblicato il 10 Febbraio 2015 da silvanatrabanelli
 
Foto di silvanatrabanelli


MEMENTO

Oggi 10 Febbraio, ricorre l’anniversario dei trattati di Parigi, dove l’Italia sconfitta in guerra fu costretta a restituire i territori conquistati in guerra e a cedere alla Jugoslavia , Fiume, Zara, l’Istria e parte del Carso triestino e goriziano.

E nei territori carsici, nelle insenature delle roccie chiamate foibe, vennero nascosti i corpi di tanti italiani che si opposero al regime di Tito.

Foto di silvanatrabanelli

 
 
 

poesia

Post n°55 pubblicato il 08 Febbraio 2015 da silvanatrabanelli
 
Foto di silvanatrabanelli

Con versi come questi, Leopardi, esprime un un animo gioioso,per nulla pessimista.

'''''''''''
L'INFINITO

Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l'eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s'annega il pensier mio:
E il naufragar m'è dolce in questo mare.

Foto di silvanatrabanelli

 
 
 

''''''

Post n°54 pubblicato il 08 Febbraio 2015 da silvanatrabanelli
Foto di silvanatrabanelli

..... E DOLCE E' NAUFRAGARE IN QUESTO MARE'''




Foto di silvanatrabanelli

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

silvanatrabanelliilcontrosoffittatorecraponDIAMANTE.ARCOBALENO1denbaruffa6daimon50marilena65mocorrado.2006lu62cianto1960.1psicologiaforenseAlberi_Nuovipedro.juanpeter.mn
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom