Community
 
Terry.1949
   
 
Creato da Terry.1949 il 31/08/2011
GRAFICA,MUSICA,POESIE UN PO' DI ME
blog.libero.it/spiritolibero49/view.php?nocache=1315913657&ssonc=1604892708
 
SE VUOI... SE PUOI...INVIA UN SMS AL 45508 PER SOSTENERE LA RICERCA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

lo974rosablu.sassognolimpidomanolo_ZMlati68WIDE_REDineedyouover50termoidraulicadnstrong_passionlicsi35peraffy5504brignsitaliano14gabriele.egidiluccicaunastella
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Non ci sono parole

Post n°51 pubblicato il 12 Aprile 2012 da sirena492

Una bambina colombiana di dieci anni è diventata la più giovane mamma al mondo dopo avere dato alla luce una figlia. La ragazzina, che fa parte della tribù indigena chiamata Wayuu, insediata nella penisola La Guaijira nel nord del Paese, era incinta da 39 settimane quando si è sottoposta al taglio cesareo. Le gravidanze in media durano invece 38 settimane. Da quando era rimasta incinta la preadolescente non era stata visitata una sola volta dal medico. La minorenne è arrivata all’ospedale sanguinante, inondata di lacrime e con dolori lancinanti per le contrazioni.

Donna con due uteri partorisce bimbi concepiti a due settimane di distanza

Come scrive il Daily Mail, i medici hanno deciso di correre il rischio dell’intervento chirurgico proprio in considerazione dell’età della madre. Sia la ragazzina sia la neonata ora starebbero bene. E questo nonostante la madre si sia rifiutata di allattare la figlia al seno subito dopo il parto. Ora la polizia colombiana potrebbe indagare il padre per avere avuto una relazione sessuale con una minorenne, anche se la costituzione colombiana garantisce ai Wayuu un certo livello di autonomia. Consentendo alla tribù di mantenere la sua sovranità e alcune tradizioni culturali, una delle quali prevede che le donne partoriscano fin dalla giovanissima età.

Partorisce in aereo, la nazionalità del neonato diventa un caso diplomatico

La comunità comunque ha mantenuto il più assoluto riserbo sull’identità del padre, anche se alcuni quotidiani colombiani hanno ipotizzato che si tratti di un ragazzo di 15 anni. Altri sono convinti del fatto che sarebbe un uomo di 30 anni. Alejandro Samplayo, direttore della pianificazione familiare all’Instituto Colombiano Bienestar Familiar, ha osservato: “Dal momento che si tratta di una ragazza dei Wayuu dobbiamo cercare di rispettare tutti i loro diritti, in quanto godono di autonomia e di una loro giurisdizione”.

Italiana mette al mondo 4 gemelli: le probabilità erano una su 800mila

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUESTO BLOG č CONTRO LA PEDOFILIA

Post n°50 pubblicato il 12 Aprile 2012 da sirena492

Insieme possiamo tutto...Possiamo creare una grandissima rete di blog capaci di pubblicare all'unisono lo stesso post-report abuse, in modo da creare un "muro" di messaggi in grado di raggiungere e sensibilizzare il maggiore numero di persone possibile.

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il predatore crea situazioni allo scopo di formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail. Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia. PS: Sono felice dei vostri commenti, ma ai commenti preferirei la condivisione di questo post nei vostri spazi.

Per favore, copia e incolla questo post ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®



L'aquilone-Un video contro la pedofilia creato da Redendacc e Ladyamira1

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La mia Terra

Post n°48 pubblicato il 20 Febbraio 2012 da sirena492

SARDEGNA: ISOLA DAI MILLE VOLTI

di Anna AddisPoesia in italiano

 

 

Un’isola sei
per il cerchio dei mari che ti circonda
ma ancora di più per l’abisso
che ti divide dal resto del mondo.

I tuoi mari hanno altri colori
diversa è la terra
non intrisa di acque feconde
ma di sole e di pianti.

Sei antica
eppur giovane e bellissima
quando a primavera
un vento gagliardo
schiude fra valli deserte
tappeti immensi di fiori
d’un giallo sfacciato
e fra alvei di torrenti
d’un bianco e rosa tenero
fioriscono oleandri amari.

Dal mare a te
venne ogni violenza
ma tutte le assorbisti
come un’antica madre
altera e dignitosa.

E tu rimani
bellissima
senza età
isola dai mille volti
isola d’un solo volto
pietrificato
in un sorriso amaro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'Amore

Post n°47 pubblicato il 08 Febbraio 2012 da sirena492

 

 

 
La nostra Vita è un percorso ascensionale…in salita… che ci rende esseri sempre più perfezionati, ma ancora perfettibili…però occorre una guida…L’Amore:bussola eccellente!Orientarsi è difficile e non sempre i paesaggi sono illuminati e la via chiaramente visibile. Quando entriamo in luoghi oscuri, l’Amore per noi e per chi ci circonda li trasforma, facendoli risplendere di luce. Abbiamo bisogno di coordinate?Sempre!Le circostanze possono essere diverse,ma bisogna portare sempre l’essenziale, quando si intraprende un cammino. Imparare a riconoscere la propria luce e quella altrui fa parte del nostro ascendere…timori, paure, sconforto…scompaiono e liberano la vista dell’orizzonte! L’Amore è potente strumento di benessere,a partire dal sé, si espande intorno al sé. Pensare e agire con animo buono, fa star bene con sé durante il viaggio. Anche quando, per qualche nostro compagno di viaggio, il cammino si conclude, saranno i ricordi e l’Amore condiviso che ci orienteranno per proseguire. E’ il nostro modo di sentire, che ci aiuta nell’ascesa.L’essere consapevoli delle tenebre, fa apprezzare la luce che abbiamo (e che chi ci circonda ha) dentro.L’Amore! Questo è l’unico “bagaglio” che dobbiamo preoccuparci di possedere e mai
smarrire.
 Amare, Amare, Amare, avere rispetto per noi stessi e per gli altri, siamo tutti fratelli e sorelle, e Amare e rispettare la vita del nostro pianeta Terra. è vero tante cose le perdiamo perchè non GUARDIAMO e non ASCOLTIAMO con il CUORE. Basta veramente poco per essere felici e invece pensiamo che quello che ci possa dare felicità siano cose materiali ma non è così; un gesto una carezza una parola verso l'altro e vedere sul suo viso un sorriso questo è quello che secondo me rende più felici. Tutto il resto va e viene ma l'emozione rimane dentro e ci riempie di Amore!!!!! Un abbraccio con l'arcobaleno e buona Luce a tutti.
 ok se ti guardi intorno vedi che le persone hanno dimenticato cos'è il vero Amore ma cerchiamo di trasmettere più amore possibile intorno e dentro di noi e l'onda diventerà sempre più grande e un mattino scopriremo al nostro risveglio un mondo migliore, dobbiamo e possiamo crederci perchè sono sicura che sul pianeta ci siano molte e molte persone che già stanno facendo questo. Alcune avranno appena incominciato altri sono a metà strada altri ancora sono più avanti e sono quelli che ci stanno aiutando a proseguire su questo sentiero che ci tendono la mano e ci aprono il nostro cuore. AMIAMOCI per primi e tutto sarà migliore.
 L'amore è il motore che fa girare il mondo,senza amore nessuno puo' vivere. Ci sono diversi tipi di amore,ma non tutti lo capiscono..Molti pensano che l'amore è amare una persona,non è cosi',l'amore per la natura,amore per noi stessi amore verso gli altri,io credo che l'amore in senso lato sia la cosa piu' bella e piu' vera che ci possa essere ma per molti è difficcile arrivarci.Oggi è molto piu' sommerso di una volta,sembra che molti ne abbiano paura,o, si vergognino a farlo venir fuori.Ma L'AMORE con la A maiuscola esiste basta leggersi dentro e decidere per l'amore ed ecco che arriva. Ognuno di noi lo possiede basta ascoltare il proprio cuore.
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Buona giornata

Post n°46 pubblicato il 04 Febbraio 2012 da sirena492
Foto di Terry.1949

!La gente chiede spesso a se stessa e al Cielo una Vita più “facile”..Da tempo ho cambiato la mia “preghiera”:chiedo d’essere ogni giorno più forte. Non di essere aiutata, ma di aiutare. Concetto molto francescano :divenire strumento per gli altri.Ma per divenire “kokoa”= aiutanti, bisogna essere forti, specialmente di quella forza basilare che è l’Amore…per se stessi!Amarsi non è egoismo,ma il punto di partenza per aprirsi ai bisogni dell’altro.Nel quotidiano accadono “COSE” che ci fanno scaturire domande di senso sull’esistenza…non sempre le risposte arrivano immediate.ANZI,QUASI MAI…occorre trascorrere una Vita perché essa ci risponda. Leggendo Paulo Coehlo, trovai una metafora che parlava di scelta di vita: essere costruttori o seminatori. I primi si impegnano nel loro compito, e presto o tardi ultimato il progetto si ritrovano circondati, limitati da ciò che hanno edificato e la loro vita, appare senza più scopi o prospettive. Poi ci sono i seminatori, del giardino della loro esistenza.Il giardino è vivo…cresce, richiede cure, si evolve, fiorisce, è stagionale, sboccia e può morire.Come la VITA. Da ciò ho riflettuto sul senso dell’essere giardiniere della mia Anima, sull’importanza di dedicare, donando tempo e amore all’interiorità, e trarre forza da essa… e al compiacermi delle risposte al mio donarmi le cure. Dobbiamo curare, il nostro giardino interiore, accettando le variabili stagionali, rispettando i ritmi naturali dei semi dell’Anima. E’la nostra forza interiore,che dobbiamo curare, coltivare…perché il merito della nostra esistenza non risiede nella quantità dei giorni trascorsi,ma nel modo in cui abbiamo scelto di viverla. Se siamo forti, possiamo aiutare l’altro a portare il suo “fardello”, a sostenerlo quando vacilla. A SUpportare invece di SOpportare. BUONGIORNO a TUTTI!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Povera Mamma

Post n°45 pubblicato il 01 Febbraio 2012 da sirena492

Usa, mamma dà alla luce bimbo da 6 chiliIl neonato è venuto al mondo in modo naturale, senza parto cesareo

Quando lo ha dato alla luce, probabilmente Kendall Stewardson non sapeva di aver partorito uno dei neonati più pesanti di sempre. Il suo bimbo Asher, nato giovedì 26 gennaio, pesa 6 chili. E quello che è ancora più sorprendente di questo parto avvenuto negli Usa a Des Moines, nello Stato dell’Iowa, è che il piccolo è venuto al mondo in modo naturale, senza cesareo e senza anestesia epidurale per la mamma. Il travaglio è durato ben sei ore.

"Volevamo evitare il cesareo perché non sarebbe stato un bene per me o per il bambino”, ha detto la mamma dopo il parto. “Non volevamo rinunciare al miglior risultato possibile”. Asher, nato al Mercy Medical Center, è alto 59,7 centimetri ed è sicuramente, tra quelli nati nello stesso ospedale, il bimbo con il maggior peso tra quelli venuti al mondo senza l’aiuto di interventi chirurgici. Per la felicità di tutti, il neonato è in perfetta salute e non ha avuto il diabete gestazionale, un problema piuttosto diffuso tra i bimbi così pesanti alla nascita. Ora andrà a fare compagnia al fratellino Judah, 15 mesi: anche lui è nato piuttosto “grandicello”, alla nascita pesava 5,49 chilogrammi.

Per dare un’idea del record stabilito da Asher basta pensare che negli Stati Uniti, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, sono appena 2 su 5 i bimbi che pesano dalle 6,5 alle 7,5 libbre (da 2,95 a 3,4 chili). In più, solo 1 neonato su 1.000 ha un peso intorno ai 5 chili. In ogni caso, Asher non è però il neonato più pesante di cui si ha testimonianza. Nello stesso Iowa un bimbo nato nel 1980 pesava 6,41 chili. Mentre il record assoluto, secondo il Guinness dei primati, appartiene proprio a una nascita avvenuta in Italia: un neonato partorito nel 1955 ad Aversa, in Campania, pesava la bellezza di 10,34 chili.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La neve

Post n°44 pubblicato il 31 Gennaio 2012 da sirena492

 

 

 

..quando nevica tutto appare magico
cammini a caso, senti l’aria che punge ,
ti pizzica il naso imporporando le gote.
in un panorama fiabesco il freddo congela

ogni cattivo pensiero, ogni pungente delusione,
per vivere appieno con la serenità interiore
un’atmosfera magica….......ci voleva solo la neve.....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ACTA, un trattato mondiale, darebbe il potere alle multinazionali di censurare internet.

Post n°43 pubblicato il 31 Gennaio 2012 da sirena492

Wow! Oltre un milione di firmatari e i leader europei cominciano a sentire tutto il peso della pressione sulle loro spalle. Rendiamo il nostro appello ancora più forte prima della consegna di questa settimana: inoltra questa email a tutti!

Cari amici,



Un nuovo trattato globale darebbe carta bianca alle multinazionali per controllare tutto quello che facciamo su internet. La scorsa settimana 3 milioni di noi hanno fermato le leggi censorie americane. Se agiremo ora potremo far sì che il Parlamento europeo affossi questo nuovo pericolo per tutti noi:

Firma la petizione!

La settimana scorsa 3 milioni di noi sono riusciti a respingere l'attacco americano a internet! Ma ora c'è una minaccia persino più grave, e il nostro movimento globale per la libertà di internet è l'arma migliore per annientarla.

ACTA, un trattato mondiale, darebbe il potere alle multinazionali di censurare internet. Dopo che è stato negoziato in segreto da un manipolo di paesi ricchi e poteri forti, ora potrebbe mettere in piedi un organismo nell'ombra per combattere le contraffazioni e che permetterebbe a interessi organizzati di controllare tutto quello che facciamo su internet, imponendo sanzioni che prevedono addirittura il carcere contro chi metterebbe in pericolo i loro affari.

L'Europa sta decidendo ora se ratificare o meno ACTA: se non lo farà questo attacco globale alla libertà di internet cadrà. In passato si sono già opposti a ACTA, ma ora alcuni parlamentari vacillano: diamo loro l'ultima spinta per rigettare il trattato. Firma la petizione: faremo una consegna spettacolare a Bruxelles non appena avremo raggiunto le 500.000 firme:

http://www.avaaz.org/it/stop_acta/?vl

E' una vergogna: i governi dei quattro quinti della popolazione mondiale sono stati esclusi dai negoziati dell'Accordo commerciale anti-contraffazione (ACTA) e burocrati non eletti hanno lavorato spalla a spalla con i lobbisti delle multinazionali per scrivere le nuove regole e un regime sanzionatorio pericoloso. ACTA sarebbe inizialmente esecutivo negli Stati Uniti, in Europa e in altri 9 paesi, poi in tutto il resto del mondo. Ma se riusciremo a far dire no all'Europa, il trattato perderebbe il momento buono e potrebbe essere chiuso in un cassetto per sempre.

Grazie a queste regole liberticide persone in ogni dove potrebbero essere sanzionate per semplici gesti come condividere l'articolo di un giornale o scaricare un video di una festa dove c'era musica protetta dal copyright. Venduto come un trattato commerciale per difendere il diritto d'autore, ACTA potrebbe vietare anche la vendita di farmaci salvavita e mettere in pericolo l'accesso degli agricoltori ai semi di cui hanno bisogno. E, incredibile ma vero, la commissione ACTA avrebbe carta bianca per cambiare le sue stesse regole e sanzioni senza alcun scrutinio democratico.

Potenti interessi organizzati stanno facendo di tutto per far passare il trattato, ma il Parlamento europeo si è messo in mezzo. Inviamo un grido enorme ai parlamentari per contrastare le lobby e difendere la libertà di internet. Firma ora e inoltra questo appello a tutti:

http://www.avaaz.org/it/stop_acta/?vl

La scorsa settimana abbiamo visto in concreto la forza del nostro potere collettivo: quando milioni di noi hanno unito le forze per fermare gli Stati Uniti dall'adottare la legge sulla censura a internet, che avrebbe trafitto il cuore della rete. Abbiamo anche dimostrato al mondo quanto possono essere potenti le nostre voci. Uniamole ancora una volta per contrastare questo nuovo pericolo.

Con speranza e determinazione,

Dalia, Alice, Pascal, Emma, Ricken, Maria Paz e il resto del team di Avaaz

Più informazioni:

Pirateria, l'Unione europea firma ACTA: "Bavaglio al web e alla ricerca medica"
http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/01/26/news/pirateria_acta-28803676/

La Polonia marcia per il web libero: in 10.000 contro ACTA
http://www.giornalettismo.com/archives/193127/la-polonia-che-marcia-per-il-web-libero/

ACTA, inizia un'altra battaglia per la Rete
http://daily.wired.it/news/internet/2012/01/26/acta-censura-internet-copyright-sopa-16742.html

Accordi segreti minacciano la libertà di espressione (e non solo)
http://www.valigiablu.it/doc/607/accordi-segreti-con-le-multinazionali-minacciano-la-libert-di-espressione-e-non-solo.htm

Sostieni il nostro lavoro!
Avaaz.org è un’organizzazione no-profit indipendente che non riceve finanziamenti da governi o grandi imprese, quindi la tua donazione è di fondamentale importanza per il nostro lavoro. Dona Ora




 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ciaom a tutti

Post n°42 pubblicato il 17 Dicembre 2011 da sirena492

Ho dovuto aprire un altro blog perche' in questo non riuscivo piu' ad entrare chi vuole puo' venire e chiedere l'amicizia........Questo è il link

 

http://blog.libero.it/Vogliaditornare/view.php?nocache=1324155691&ssonc=477284357

 

Vi aspetto ciaoooooooooo Terry

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BUON NATALE

Post n°41 pubblicato il 17 Dicembre 2011 da rondinevola

Noël et jour de l'an

-

Stelle nel cielo cantano , intonano una musica celeste,

che annuncia la nascita del Redentore...

I bambini lo attendono con gioia, i loro cuori sono innocenti

e la purezza dei loro sorrisi rispecchia il bambino che sta per nascere...

Gli Angeli cantano con loro, ed insieme appendono all'albero

un desiderio candido.Gli occhi brillano di commozione ,

una luce azzurra nel cielo,è la cometa che guida a Gesu'.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PEDOFILIA/ CASO FERRERI, DON DI NOTO: CHI HA UCCISO FRANCESCO E’ LIBERO, MANGIA, BEVE E NON SEMBRA RODERSI LA COSCIENZA.

Post n°40 pubblicato il 05 Dicembre 2011 da farfallablu49

 

 

PEDOFILIA/ CASO FERRERI, DON DI NOTO: CHI HA UCCISO FRANCESCO E’ LIBERO, MANGIA, BEVE E NON

SEMBRA RODERSI LA COSCIENZA.

 

Avola (SR), 3 dicembre 2011 ------ “Non dirò ‘non rispettiamo le sentenze’, non esprimerò velate

preoccupazioni nel sapere che chi ha ucciso Francesco è libero, mangia e beve, si gode la vita: e in silenziosa e

omertosa apparenza non sembra rodersi la coscienza sporca e fallita. Uomini senza umanità, perché un vero e

autentico uomo è tale se riesce ad assumersi le proprie responsabilità, accetta e dichiara gli errori e chiede

giustizia e misericordia per se e per la vittima. Chi non è così non è un uomo! E non c'è niente da ridere con

sorrisi cinici di fronte a queste considerazioni”. E’ con queste parole che don Fortunato di Noto, sacerdote

fondatore dell’Associazione Meter (www.associazionemeter.org) apre un editoriale sul settimanale della

Diocesi di Piazza Armerina dedicato all’assoluzione, nei giorni scorsi, dei presunti assassini e di Francesco

Ferreri, il 13enne di Barrafranca (EN) ucciso con 20 colpi di chiave inglese nel 2004.

 

Poi il sacerdote passa a parlare al bambino: “Non mi sento di dire che abbiamo fallito, né sento di essere fallito

nell'azione di promozione e difesa dei bambini, e di te Francesco, da quando ti abbiamo conosciuto nelle

tragiche vicende che hanno colpito anche la tua famiglia, non ci stancheremo oggi e domani di ricordarti come

una delle vittime di una società e cultura fatta di violenza, sopraffazione, indifferenza e omertà. Dove tutto si

dimentica, dove tutto deve cadere nell'oblio, dove l'assenza strappata di un bambino ad una famiglia è

considerata con questa sentenza "caso irrisolto", inserito in un database della giustizia umana e nelle pagine

dei giornali”.

 

 “Tutti ti hanno ucciso! Scarna consolazione di chi fatica a crede nell'efficacia di un

sistema giudiziario che garantisce i garantiti, e dimentica le vittime, negando a chi è stato colpito e soppresso

di ricevere giusta soddisfazione a chi è stato individuato come autore di delitti e reati. Perché è negazione del

fatto che tutti negano. Nessuno conosce la verità, nessuno è capace di dire la verità, e chi conosce i fatti ha la

doppia responsabilità di essere partecipe di un omicidio. Un omicidio di un bambino. Di questo si tratta, e non

dobbiamo mai dimenticarlo”.

 

“Le urla di questo ragazzino, scrivevo nel 2010, ammazzato come ricordiamo con vari colpi alla testa,

continuano e continueranno a risuonare nelle coscienze di chi ha compiuto questo gesto infame e in quelle di

chi non farà il massimo per assicurare alla giustizia gli assassini di Francesco. Ci sono mostri della porta accanto,

che frequentano le nostre case, le nostre piazze, le nostre scuole, le nostre chiese con i volti coperti di cera e

di bronzo, ma dentro il putridume e il fetore lo percepiscono da lontano gli avvoltoi loro simili: cadaveri che

hanno disseminato cadaveri. Il giusto e il piccolo, anche se calpestato, deriso,

sprangato, denudato, non muore mai e interpella le nostre deboli coscienze”, conclude il sacerdote

chiedendo ai bambini di “Indignarsi, ribellarsi, agire con amore contro l’oblio della giustizia, della politica, della

cultura, della fede”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

buona serata a tutti

Post n°38 pubblicato il 17 Novembre 2011 da farfallablu49
 

Per sorridere un po'

Sono sempre stato molto precoce. Una volta ho terminato un puzzle in meno di quattro giorni. E pensare che sulla scatola c´era scritto “Dai 2 ai 5 [...]

“Pronto, parlo con il manicomio?”
“No! Ha sbagliato numero, noi non abbiamo il telefono!!!”

Cieco e sordo alla festa dell´ultimo dell´anno. Fuochi artificiali. Il cieco dice: “Bum bim bam”.
Il sordo: “Verde! Giallo! Rosso!”.

Per la strada un bimbo piange disperato. – Poverino, cos’hai fatto?- chiede una donna intenerita.
- Iiii… il mio babbo s’è dato una martellata sulla gamba… iii…
- Ma, se se l’è data lui, non c’hai mica ragione di piangere te!
- Iiii…e difatti io m’ero messo a ridere…

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Buona serata a tutti

Post n°37 pubblicato il 08 Novembre 2011 da farfallablu49

Riempendomi l'anima

E nuotando aldilą del cielo

cercando isole felici
cercando amore e odio,

posando pietre e sospiri
nel sentiero dell'anima


accorgendomi


di doni mai sfasciati
risate mai sfogate,
carezze mai donate

sfuggenti baci di vita!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PER GLI ALLUVIONATI DI GENOVA

Post n°36 pubblicato il 06 Novembre 2011 da Terry.1949

ATTENZIONE: ANNUNCIO IMPORTANTE PER GLI ALLUVIONATI GENOVESI !!!
CIAO A TUTTI FATE X FAVORE GIRARE QUESTO ANNUNCIO. HO UN BED & BREAKFAST A CAVI DI LAVAGNA. LO METTO A DISPOSIZIONE GRATUITAMENTE PER LE PERSONE COLPITE DALL'ALLUVIONE DI GENOVA. QUI AL MOMENTO LA SITUAZIONE E' CALMA QUINDI SE AVETE AMICI SENZA CASA IN DIFFICOLTA' CONTATTATEMI O TRAMITE FACEBOOK AL N. 346/3122150 . GRAZIE SABRINA
Sogni E Sapori..........FATE GIRARE GRAZIEEEEEEEEEE!!!!!:) questo annuncio lo ho copiato da un'amica, nn mettete solo un mi piace... ma copiatelo x farlo girare in pił pagine, grazie amiche/i...♥

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »