Creato da faunamarche il 21/11/2005

Erpetofauna & co.

Note su biologia, ecologia, distribuzione e conservazione di ANFIBI e RETTILI delle Marche (e non solo)

 

 

Ogni tanto una buona notizia :)

Post n°177 pubblicato il 18 Maggio 2016 da faunamarche
 

I bravissimi Vigili del Fuoco del Distaccamento di Jesi hanno catturato e successovamente liberato un esemplare di Biacco (Hierophis viridiflavus) finito all'interno di un'abitazione. Siamo a Montecarotto, in provincia di Ancona: nell'articolo di giornale viene chiamata "biscia", anche se - lo ricordiamo - il biacco è un colubro differente dalle natrici (le "vere" bisce).

Il serpente (qui potete vedere il video relativo alla liberazione) è del tutto innocuo e, anzi, è un ottimo "aiutante" dell'uomo visto che preda anche topi & co.

Una volta tanto una storia che finisce bene per il serpente. Ma non è un caso, dato che proprio presso la sede dei Vigili del Fuoco di Jesi, alcuni anni fa, si sono svolti alcuni incontri per il riconoscimento dei serpenti marchigiani rivolti al personale in servizio. Incontri che hanno dato i loro frutti :)

Bravi! 

 
 
 

Una "casa invernale" per gli Anfibi

Post n°176 pubblicato il 30 Agosto 2015 da faunamarche
 

Alcuni utili consigli (in inglese) per realizzare in giardino (o in un'area prossima a siti riproduttivi e priva di rifugi/ibernacoli) una tana "invernale" per rane, rospi e tritoni: eccovi il link.

E' risaputo, in effetti, che gli Anfibi vanno alla ricerca di rifugi sicuri, umidi ma non freddi, per superare i rigori invernali. Alcune specie si infossano (scavando nel fango una sorta di cunicolo sul fondo di stagni e laghetti), ma molte altre svernano all'interno di piccole cavità/tane: se questi siti sono pochi o del tutto assenti, il rischio è di finire in bocca a qualche predatore o non essere sufficientemente "isolati" dal freddo.

Perché non aiutarli "a casa nostra" con piccoli azioni che non richiedono sforzi eccessivi? 

Ad majora :)

 
 
 

Una tartaruga... molto particolare!

Sembra sia stata rinvenuta nel paesino di Casette d'Ete, tra Civitanova Marche, Sant'Elpidio a Mare e Montegranaro, un esemplare di Chelydra serpentina, anche detta "tartaruga azzannatrice" (considerata a livello mondiale tra le specie "a minor minaccia di scomparsa" ma comunque tenuta sotto osservazione). Qualche dettaglio in più su questo misterioso rinvenimento lo trovate qui (ma non fate caso ai toni allarmistici).

Resta il fatto che, evidentemente, a qualcuno questa tartaruga esotica è "scappata" o - peggio - iniziava a diventare un "peso". E' una specie che subisce, come molte altre, il fenomeno del commercio (spesso illegale) legato alla terraristica e all'allevamento: che senso ha, mi chiedo da tempo immemore, tenere rinchiuso a casa un animale selvatico, anche fosse nato in cattività e anche se avesse il terrario o l'acquario più bello del mondo? 

Ad majora!

 
 
 

Come riconoscere i serpenti dell'Italia centrale

Post n°174 pubblicato il 08 Agosto 2015 da faunamarche
 
Foto di faunamarche

Si svolgerà a Visso (MC), nella sala conferenze dell'Ente Parco nazionale dei Monti Sibillini, l'incontro divulgativo dedicato al riconoscimento delle specie di serpenti presenti sull'Appennino centrale. 

L'incontro fa parte delle conferenze organizzate dalla Societas Herpetologica Italica nell'ambito della maratona culturale HerpeThon.

L'inizio è previsto per le ore 18, ingresso gratuito.

 
 
 

Ecce HerpeThon 2015!

Post n°173 pubblicato il 23 Marzo 2015 da faunamarche
 
Foto di faunamarche

Eccovi, come anticipato, il link dove potete trovare il programma completo delle iniziative di HerpeThon 2015, la maratona di incontri e conferenze su Anfibi, Rettili e conservazione di specie/habitat. Se ne parla anche nel portale Pikaia, dedicato alle notizie di biologia evoluzionistica.

Nelle Marche l'appuntamento è per venerdì 21 agosto (a Visso - MC).
Nel frattempo... occhio agli Anfibi (qui trovate alcuni articoli di interesse), visto che le migrazioni riproduttive primaverili sono già in corso e le stragi lungo le nostre trafficate strade... proseguono nonostante i volontari attivi in diverse regioni italiane.

Ad majora

 
 
 

Un anno ricco di iniziative pro-erpetofauna

Post n°172 pubblicato il 26 Gennaio 2015 da faunamarche
 
Foto di faunamarche

Il 2015 sarà un anno pieno di belle e interessanti iniziative pro Anfibi e Rettili, soprattutto per quel che concerne la divulgazione e la sensibilizzazione.

A livello internazionale nel mese di aprile si svolgeranno gli incontri divulgativi legati al "Save the frogs day" (vedi qui), mentre in giro per l'Italia saranno organizzate decine di conferenze aperte al pubblico organizzate nell'ambito della maratona culturale HerpeThon 2015 (qui troverete, a breve, il programma completo).

Vi faremo sapere quali iniziative saranno organizzate nelle Marche, anticipandovi fin d'ora che il 21 agosto, in quel di Visso (MC), si terrà una serata divulgativa sul riconoscimento dei serpenti dei Sibillini.

Stay tuned :)

 
 
 

Neve e... serpenti!

Post n°171 pubblicato il 04 Gennaio 2015 da faunamarche
 
Foto di faunamarche

Può sembrare impossibile: un serpente sulla neve? Nah...
E invece a volte può accadere: qui siamo in provincia di Macerata e l'esemplare in questione è un'innocua Biscia dal collare ( Natrix natrix ) che, evidentemente, dev'essere uscita dal suo rifugio invernale in modo... rocambolesco, improvviso e sfortunato forse disturbata o forse... ingannata da qualche evento che, al momento, non conosciamo.

Fatto sta che il colubride rischia di morire congelato, vista la situazione e il peculiare metabolismo dei rettili.

[Foto di T. W. Stieger, comune di Treia, 31.12.2014]

 
 
 

L'anno che verrà...

Post n°170 pubblicato il 30 Dicembre 2014 da faunamarche
 
Foto di faunamarche

...porterà qualcosa di nuovo e positivo non solo per noi "sapiens" ma anche per Anfibi e Rettili marchigiani?

Visto e considerato che il futuro lo scriviamo noi, già da ora, direi che (quasi) tutto dipende da... noi stessi e dalle nostre capacità. Il migliore augurio per il 2015, dunque, non può che essere questo:

<< Ogni grande sogno comincia con un sognatore. Ricordati sempre: tu hai la forza, la pazienza e la passione per arrivare alle stelle e cambiare il mondo >>
[Harriet Tubman]

Ad majora!

 
 
 

Ogni tanto... arriva la rettifica

Post n°169 pubblicato il 31 Agosto 2014 da faunamarche
 
Foto di faunamarche

La Redazione di Fermo de "Il Corriere Adriatico" è stata molto corretta e nell'edizione odierna del quotidiano regionale è stata pubblicata una "rettifica" all'articolo del 29 agosto relativo alla presunta vipera uccisa in quel di Sant'Elpidio a Mare. Forse il titolo (scelto dai redattori) è un po' troppo forte, ma va dato atto che in questo caso c'è stata grande disponibilità per riportare la voce di un erpetologo.

Resta solo il rammarico di aver perso un altro serpente per pura ignoranza (il famigerato "analfabetismo ecologico" di cui al post precedente): speriamo che la vicenda possa servire alla causa pro-erpetofauna, anche se la strada che porta a conoscenza & rispetto è ancora moooolto lunga!   

 
 
 

Altro serpente innocuo scambiato per vipera :(

Foto di faunamarche

Ecco l'ennesima dimostrazione del dilagante e crescente "analfabetismo ecologico" che regna nella nostra povera Italia: andate a leggere qui (e guardate bene la foto a corredo dell'articolo).
Purtroppo chi ci rimette son sempre i cosiddetti "ultimi", in questo caso animali a torto considerati "minori", "pericolosi", "inutili" come i serpenti.

La mia risposta, inviata alla Redazione del quotidiano e all'Azienda Sanitaria Locale.
NB: A scanso di equivoci, anche la foto che messo in questo post è quella di una giovane Natrix natrix.


Salve,

in riferimento a questo articolo pubblicato in data 29.08.2014, il serpente in questione (dalla foto messa a corredo dell'articolo) è una innocua biscia dal collare (Natrix natrix). Abile predatrice di topi, arvicole (e anche di rospi, quando capita), è tutelata anche nel nostro Paese dalla legge di ratifica della Convenzione internazionale di Berna (datata 1979). 
La forma "triangolare" della testa è una sorta di "mimetismo terrifico" che l'animale adotta per assomigliare ad un viperide nel tentativo di far fuggire il predatore che tenta di infastidirla. Purtroppo questo adattamento evolutivo utilissimo in natura... non sembra altrettanto utile - anzi! - nei confronti dell'uomo che ne approfitta per dare il colpo di grazia allo sfortunato animale (ogni estate vengono uccisi solo in Italia centinaia di innocui serpenti il cui unico torto è quello di essere "scambiati" per vipere). 
Questo dimostra il crescente e preoccupante analfabetismo ecologico/naturalistico diffuso nei diversi strati della società odierna, persino nelle strutture pubbliche (vedi Servizio Veterinario dell'ASUR - Area Vasta 4 di Fermo, che sembrerebbe aver identificato come vipera l'esemplare ucciso): eppure basterebbe un minimo di approfondimento su tematiche naturalistiche...

Peccato. E' proprio un gran peccato per l'ennesima brutta fine di un prezioso predatore (che regola il numero di roditori degli ambienti dove vive) e per un gesto assolutamente inutile anche se si fosse trattato di una vipera (che nelle Marche si trova solo in zona alto-collinare e montuosa), dato che questi animali - timidi e paurosi - non attaccano l'uomo e usano le zanne velenifere solo per assicurarsi un pasto (non sono armi di difesa).
Resto a disposizione per qualsiasi altra informazione in merito all'articolo e per ulteriori eventuali "casi" simili a questo; vi lascio anche il link ad un breve "vademecum" su come/cosa fare quando ci si trova un ofide in casa, sul giardino, in auto, ecc.



NB: il link del "vademecum" su come comportarsi in caso di "incontri serpentiformi" nel caso non dovesse funzionare:
http://davidfiacchini.webnode.it/news/serpenti-in-casa-in-auto-sul-sentiero-/

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ULTIME VISITE AL BLOG

faunamarchemoschettiere62il_pablooscardellestellefugadallanimavogliotentarti0giovanni80_7amo.lerosse2016cuoreselvaggio75nrgmoon65willysampiriminucci.rosannasimo71_2franciskamcrac_fiumicello
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom