Community
 
jons84
   
 
Creato da: jons84 il 06/08/2007
La mia Vita...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Quante mani sfiorano le mie... Ogni giorno tutti i giorni... Quante menti non riescono a comprendere.. quante labbra vorrebbero sfiorarmi... ma il mio desiderio corre a ciò che non ho... per lui che è lontano con pensieri, gesti e parole... per colui che non mi appartiene più... E quanto più, mi sembra lontano tanto, mi si avvicina più che mai... MOMENTI DI NOSTALGIA... ATTIMI DI MALINCONIA...

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

lovemusic1976lallamia1V_I_N_C_E_N_Tadoro_il_kenyastrong_passionsaverio970amy.geannarita.denuzzopaginabianca_2007tegra1964YarynaJe_RomanticodayanadamianolunaXCalanteAlissia66
 

Ultimi commenti

Ciao...Un sorriso...Lady
Inviato da: Lady_Dolce0
il 03/05/2009 alle 14:47
 
Bellissimo post...hai ragione, quel che ora siamo domani...
Inviato da: saffyna
il 04/05/2008 alle 17:58
 
un grazie sincero per la visita e buon week end!!
Inviato da: stellaoscura85
il 01/03/2008 alle 12:17
 
è UN VERO PIACERE..BACI BUONA GIRNATA...
Inviato da: jons84
il 22/08/2007 alle 16:46
 
il cuore nn sente e nn vede il tempo trascorrere.. ogni...
Inviato da: grafic86
il 22/08/2007 alle 11:18
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Pensieri veloci... troppo veloci…. riempiono la mia mente.. mentre immagini fugaci appaiono davanti a me..... e il tempo scorre inesorabile senza darmi la possibilità di capire, pensare, riflettere.. Senza permettermi di trovare spiegazioni plausibili…. ad un turbino di emozioni che si ammassano.. E tutto scorre.. tutto passa ogni cosa ha un presente che nell'istante in cui la si percepisce diventa passato e con il suo passato lascia un impronta indelebile dentro me... penso come i rapporti tra le persone possano cambiare, vuoi per il tempo che passa, vuoi per tante cose che capitano lungo il cammino. Qualche volta fa male, altre volte non ci si fa nemmeno caso, distratti dal vivere quotidiano e dai mille pensieri che invadono la mente. Ma a volte rimane come un vuoto, un segreto desiderio di ritrovare nella propria quotidianità quanto ormai è passato, cambiato. Così ci si sforza e si va avanti, le maniche rimboccate e magari con il pensiero rivolto a qualcos'altro, per non sentire quel sottile dolore che ogni tanto, la sera, torna a farsi sentire e porta con sé nostalgie e sopiti malumori. O rancori.... Certe persone ti entrano nell'anima come un raggio di Sole…. Certe persone ti lasciano ferite nell'anima come un graffio di tigre, o come lacerante dolore che ti fa compagnia un giorno dopo l'altro…….. A volte verrebbe voglia di chiudere il cuore ....

 

 

 
« Messaggio #12

Post n°14 pubblicato il 11 Febbraio 2008 da jons84

"Panta Rei" diceva molto tempo fa un tale Eraclito di Efeso.

Panta rei: tutto incessantemente muta.

E' impossibile bagnarsi nella stessa acqua di uno stesso fiume per due volte consecutive. Nel fiume non esiste un istante in cui l'acqua ristagna ed ogni goccia d'acqua che arriva alle tue labbra è sempre nuova. Sempre fresca.

Così è l'uomo. E' diverso in ogni istante. Le sue cellule cambiano aspetto continuamente e si rinnovano così come i suoi pensieri.

Ed è inutile tentare di bloccare il flusso. C'è sempre qualcosa di nuovo e di giovane. Qualcosa che ti attraversa. Qualcosa che sta comunicando con te.

Per alcuni è un'energia, per altri un linguaggio inesprimibile.

Non è la solita e ripetitiva cantilena.

Accade in ogni istante. La puoi sentire.

Ogni evento è sempre diverso da un altro anche se per semplicità l'uomo cerca di trovare somiglianze col passato per riuscire a crearsi un tranquillo futuro. Ma non puoi controllare per sempre e alla fine devi farti travolgere.

C'era un tizio che una volta mi disse che il problema dell'uomo non era solo uno e che ogni individuo aveva la sua storia. Forse era vero o forse no.

Ma nella vita capita di dire e fare tante cose.

Ci sono periodi in cui ti senti oppresso, quasi che credi che non ne uscirai mai più. Poi un giorno, senza pensarci, le cose si risolvono e te ne dimentichi.

Ed intanto sei già un'altra persona. Magari con qualche ricordo in più e con qualche capello in meno. Ché tanto oggi esistono i trapianti e non c'è alcun problema.

A volte mi viene in mente un posto che visitavo da piccola. C'era una cascata immensa e sotto, nel fiume, qualche pescatore. Chissà se quella cascata è ancora così immensa. Quando cresci le cose diventano più piccole, come se hai deciso di rubargli quello spazio che era vitale per far sviluppare la loro magia. E magari poi ci torni a vedere quella cascata, ma ne rimani delusa. La magia se ne è andata.

E così un nuovo tassello si aggiunge e magari un altro se ne va.

Durante il tuo cammino ti capita di incontrare qualsiasi cosa e qualunque persona. E ad un certo punto della vita è come se ti convincessi che ti stai fermando. Credi che certi eventi nuovi e speciali non si verificheranno più. Come se l'imprevedibilità scomparisse. Come se il tempo si fermasse al passato. E ti giri indietro. Magari con nostalgia o forse... chissà.

Forse uno lo fa perché è stanco. Nel passato non ci sono solo eventi positivi, anzi. Però è come dire "beh, la vita per me non ha più segreti"... Una sorta di volersi tranquillizzare. Come se sei vecchio. E blocchi il tempo perché la sai troppo lunga. Sai come vanno le cose.

Mi viene in mente mio nonno o qualche anziano che ho conosciuto. Che ti dicono, con estrema precisione, quando deve piovere perché hanno male alla gamba o alla mano ormai segnata dall'artrite. E poi magari non piove. Ma che importa? Tanto se ne sono già dimenticati.

Non è tanto il fatto di voler lottare o meno contro i mulini a vento che ti definisce giovane o vecchio. Mulini a vento non ce ne sono più. Forse nel sud della Francia o in Spagna ce li puoi trovare. Sono grandi e girano. Girano sempre. Ed ogni tocco di vento è sempre nuovo, sempre diverso.

Ma loro sono là, a girare. Senza farsi troppe domande.

Un giorno c'è il sole, un altro piove. Loro stanno là e non li smuove nessuno.

Ci puoi lottare anche. Ma loro probabilmente non se ne accorgono. Continuano a farsi toccare dal vento.

A volte si lotta per un'idea, che può essere anche sbagliata. Ma poi, chi lo dice che è sbagliata? E' un'idea. Una semplice idea.

Durante il tuo cammino puoi incontrare chiunque. Puoi incontrare un pescatore sotto una cascata o un filosofo lungo il corso di un fiume. Puoi anche incontrare un vecchio e pure un bambino.

E tutto continua a scorrere. Ma non perché la tua presenza non conti nulla. Ma perché conta e pure tanto.

E poi magari quando credi di aver capito che tempo farà perché la caviglia non ti fa più male e ti prepari a partire per l'atteso week-end al mare, comincia a piovere. Ma che dico piovere: diluviare!

E che ci puoi fare? Ti vuoi mettere a lottare contro i mulini a vento?

E allora sorridi e ti dici che forse non c'hai capito veramente niente. E magari sei pure metereologo! Che figure...

Non voglio capire più niente. Perché è tutto perfetto così. Magari comincia pure a nevicare d'agosto... ed io che ne so! Non me ne intendo.

Un po' come l'amore che quando pensi di esserne guarito per sempre, ti riammali. E ci soffri pure. Ma chi se ne frega. E' perché sei vivo.

Ed insomma c'è quest'acqua sempre fresca che ti attraversa. Come nuove possibilità e nuovi doni preziosi. A volte non sembrano doni, tutt'altro. Ma che ci puoi fare?

C'è un solo modo per comunicare. Un solo linguaggio. Parole sempre vive e universali.

A volte ci facciamo dominare da qualche emozione negativa invece di approfittare di quelle positive. Ma niente e nessuno può dominarci.

C'è qualcosa dentro. Qualcosa che batte. In ogni momento.

Lasciamo che accada. Se andrà come noi vorremmo o no, non è importante.

Lasciamo che scorra. E stiamo ad osservare.

Nutriamoci della visione di quella meravigliosa acqua perché, da qualsiasi parte o da qualunque altezza cada, è sempre un fantastico e meraviglioso spettacolo.

Vuoi forse fermare una cascata e portartene un pezzo a casa? La cascata è nel tuo cuore e da là nessuno mai potrà portartela via.

 

ora il sole riesce e vedere.....quello che prima non poteva....ora io riesco a vedere te....con occhi diversi....il mio angelo buono...e mai e poi mai.... rinuncerò a ciò in cui ho creduto e a ciò che voglio ora più che mai.......

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/Satellite/trackback.php?msg=4081241

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
stellaoscura85
stellaoscura85 il 01/03/08 alle 12:17 via WEB
un grazie sincero per la visita e buon week end!!
(Rispondi)
 
saffyna
saffyna il 04/05/08 alle 17:58 via WEB
Bellissimo post...hai ragione, quel che ora siamo domani sarà già pioggia al vento, siamo in continua evoluzione...siamo in una continua ricerca di noi che mai finirà, in cerca di risposte incerte...siamo umani, erriamo ma abbiamo anche la facoltà di ricominciare...kiss saffy!
(Rispondi)
 
Lady_Dolce0
Lady_Dolce0 il 03/05/09 alle 14:47 via WEB
Ciao...Un sorriso...Lady
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.