ricomincio da me

Post n°176 pubblicato il 19 Ottobre 2014 da thervbin
Foto di thervbin

Le ore volano, e son volate anche oggi. Torno al mio anfratto, al lavoro, alla quotidianita'. Mentre giorno per giorno vivo nel medesimo modo, combatto costantemente sia dentro che al di fuori di me, ed e' proprio il mancato fluire di ciascun sogno, progetto, idea, sentimento che mi tiene ancora in tensione di tanto in tanto. 

Preoccupazione.

Salute, futuro, reddito, lavoro, sentimenti, guasti, imprevisti.

Non posso essere ne un delfino, uno scoiattolo, una rondine, un granchio.. ma posso ancora coprire lunghe distanze, sia dentro, che al di fuori.

Sto aprendo varchi a picconate, per poter fluire. Fluire lentamente, goccia a goccia, scaturire, riversare, cascare.. come 20 vite fa, e forse ancor di più

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera

Post n°175 pubblicato il 07 Ottobre 2014 da thervbin
Foto di thervbin

e maggio e giugno.. e luglio, agosto.. settembre, ed ora ottobre.. in una serata che sembrava solo richiamare la continua assiduita' dei giorni sempre uguali.

E' proprio oggi che ricevo le tue parole, e ci credo a questa magia.

Azione

e azione sara'..

anche se ora sono stanco.. e l'unica azione che puo' ora bramare ogni parte del mio essere e' semplicemente quella di stringerti.. anche se non posso perche' siamo lontani..

bussero' ad un tuo sogno, e chissa' se sentirai battere dolcemente le mie nocche sulla tua porta..

*

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

domande e risposte

Post n°174 pubblicato il 19 Maggio 2014 da thervbin

In una vita di domande e risposte, ora le risposte sono semplicemente la cosa piu immediata e reale, per ogni cosa, comunque vada. La cosa buffa e' aver sempre avuto paura di fantasmi che ora non mi spaventano piu da diverso tempo. Mi sono incazzato, mi sono rasserenato, a fasi alterne. Non e' con lo yoga che divento una persona migliore, ma almeno forse fa bene alla schiena e alla lombalgia.

Faro' il necessario, come da programma, potra' andare bene o male il risultato che vado cercando. Poco importa, sara' un risultato, ed al tempo stesso una verita' lampante, ed e' cio che conta realmente.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

RENOVATIO

Post n°173 pubblicato il 08 Maggio 2014 da thervbin
Foto di thervbin

E' semplicemente accaduto qualcosa che non mi aspettavo. Troppo improvviso, sono ancora stordito, intorpidito, se guardo fuori dalla finestra e guardo in alto quelle quattro povere uniche stelle, sorrido come un rimbambito..

Quello che ora temo di piu' é la bellezza che mi aspetta, temo di aver paura di cose che prima mi lasciavano indifferente, e temo di non aver paura del contrario.

C'e spazio. Per ogni luce e per ogni oscurita', per ciascuno suono, per ogni carezza. C'e spazio anche per quello che non c'e, e per cio' che non e' mai stato. Basta guardare, in alto, al cielo, alle stelle di notte, basta osservare un momento con questa consapevolezza per richiamare il ricordo di una memoria, probabilmente scritta nel nostro DNA, o piu' banalmente nell'anima del mondo che sospira tutt'intorno a noi.

Con cio' non voglio dire che non in incazzero' piu', ne che verro' piu' deluso, ne che deludero'.. nè.. nè.. nè..

Quello che so é che chiunque tu sia, ti sto dicendo che se pur abbia dentro me un violinista melancolico che di tanto in tanto suona, ho trovato delle bellissime conchiglie che vorrei posare sul palmo della tua mano, e con esse ho trovato il mio sorriso.

 

 

per Te ..

Forse non vorrò mai essere felice.. ma so che forse vorrò stare sempre ad un passo, ad un gradino dalla felicita', poiche' meravigliosa é l'emozione, in crescendo, d'essere vicini al profumo ed al sapore d'un bacio, ancor più di qualsiasi incantevole bacio..

da Me ..

 

R.

 

*

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

il tempo

Post n°172 pubblicato il 02 Maggio 2014 da thervbin

Da una giornata come quella di ieri passata decentemente nonostante l'orrido ricordo che va e viene di passate donne dai facili costumi (per non dire puttane non a pagamento), ad una giornata in cui tutto sembra etereo e gia' svanito, se pur concreto. Concreto come cio' che e' accaduto.

Il mio "compagno di banco" al lavoro questa mattina neppure l'ho incrociato; ha fatto a tempo ad accendere il suo pc sulla docking station, e si e' alzato dopo una breve telefonata, cosi' mi han detto, recandosi presso il letto di morte di suo padre.

A volte l'empatia e' tremendamente logorante, specialmente quando si parla di cancro, specialmente quando sai l'esatta misura di come lui si e' sentito perche' l'ho provato anche io. Nessun figlio dovrebbe vedere il proprio genitore con il corpo deformato da una lenta esplosione interiore che ti logora lentamente fino alla morte. Nessun figlio dovrebbe ascoltare le parole del padre che gli chiedono "ammazzami". Quest'ultima non mi e' capitata, probabilmente perche' non v'e stato il tempo affinche' lui lo chiedesse. Ad Andrea e' capitato giorni fa, e non so perche' l'ha detto soltanto a me quando tutti gli altri dell'open dove lavoriamo erano usciti per un caffé.

Non sono avezzo ad andare in chiesa a sentir rosari, ma sicuramente non sono avezzo a spedire telegrammi che non servono ad una beneamata mazza di nulla.. Sto andando la, con gli altri colleghi che ci saranno, per  abbracciarlo mezzo secondo e non dire nulla.

Non leggerai mai questo post a meno che io non lo stampi e te lo consegni. Non conosco la tua vita, la tua infanzia, cosi come tu non conosci la mia.. se non da brevi racconti, o qualche raro aneddoto.. pero' posso dedurre con tutta umilita' e sincerita'  una cosa: se i nostri papa' ci hanno lasciato quello che noi siamo, siamo stati fortunati.

Un abbraccio sincero,

tuo quasi collega

R.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

cosi preziosa come il vino.. cosi gratis come la tristezza..

Post n°171 pubblicato il 02 Maggio 2014 da thervbin

La serenita' di questa giornata e' stata tanto a picco quando su fondali. Mi rendo conto ancora una volta di come l'anima sia volubile, ovviamente per chi ancora la possiede. Che poi alcune persone la posseggano e si accorgano di averla in un risentimento sentito quando hanno oltre che torto.. quindi vergogna di cio' che sono diventati, é altro discorso.. e fortunatamente non é il mio caso. Parlando della mia anima contorta, non saprei se paragonarla di piu' a un animale selvatico ferito, piuttosto che a un riccio, ad un'ostrica che si chiude, a una volpe che scompare, ad un cavallo che scalcia e ti manda in orbita.. o forse quel cavalluccio marino che ho sempre identificato con la mia essenza chissa'..

Sta di fatto che qualsiasi animale ferito, soffia a ringhia. Non solo per difendere la sua vita, preservarsi dall'avere altre ferite, per non indugiare sulla sua conservazione. Ma soffia e ringhia perche' sotto assedio vi é anche la sua capacita di vivere, ed anche di amare in un modo pur primordiale che sia.

Alcuni esseri umani hanno il dono della parola, e dell' "intelligenza" , purtuttavia per il resto di quella poca umanita' che resta, umanita' intensa in senso per l'appunto di individui "umani" (e di conseguenza umili), il dono sarebbe il silenzio dei primi citati: persone completamente incapaci di guardare ad un palmo di naso davanti a loro, intorno, e perfino dentro, eppure che pensano con ferma convizione di poterlo fare, e oltre a questo di poter scrutare dentro gli altri sentenziando qualsiasi cazzata venga loro in mente, innalzandosi sulla solo cattedrale di perspicacia con l'intento non di osservare amorevolmente intorno a loro, ma solo ed esclusivamente per un tornaconto, per l'uso e consumo del prossimo.

Se prima i voli pindarici potevano contemplare lo strappare gli occhi anche alla peggiore persona di sto schifo di mondo meraviglioso e marcescente, ad oggi sono esclusivamente rivolti a poter fornire parole che possano esser equiparate ad una carezza, o ad un sorriso; non funzionasse.. poco importa, importante e' aver tentato.

Poi del resto.. da una spremuta di sterco non uscira mai passata di pomodoro, ma e' anche vero che "dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

e mentre "svapo"... sovviene un imperioso TEMET NOSCE

Post n°170 pubblicato il 28 Aprile 2014 da thervbin

Eh.. si, ebbene si, svapo parecchio. Piuttosto che fumare ancora quelle maledette e puzzolenti paglie, e dal momento che non riesco a fare a meno della gestualita'.. svapo e risvapo sta benedetta sigaretta elettronica. Si chiama "puff", mi ha ispirato il titolo del mio post di ieri, e mi ricorda qualcosa del passato. Se Dio vuole, meno male che e' passato, con la testa proprio non c'ero per accorgermi di quanto stava accadendo.. Se sono stati belli quei pochissimi minuti, manciate di bellezza, e secchiate di emozioni precedenti.. beh, e' stato altrettanto bello a distanza di secoli ormai capire che posso avere compassione per chi sta "con le pezze ar culo" come dicono a Roma, od anche chi peggio si merita (non e' vero .. NON si merita in realta'..) di essere in un incastro con qualcosa da cui non si riesce a togliere il piede dal collo. Che poi di tanti "amori" flaccidi e di comodo, bah.. se cosi funziona il mondo.. gia' lo sapevo, e gia sapevo di non farne parte (Dio come vorrei tornare sul mio pianeta..! ma forse qui ho ancora la mia parte da svolgere..).

Compassione. Nessun rancore, proprio nessuno.. ma solo tanta compassione, forse un po di "pena".. (ahime' , empatia vattene via!) e la speranza (si .. ci credo ancora nella "speranza" , e non moriro ca..do.. perchè la filosofia di pensiero e' che "è l'ultima a morire" ) é quella che il cuore, che ha una sola appartenenza, possa finalmente respirare.

Non mi rammarico di nulla, neppure di aver voluto amare. Semplicemente non doveva essere. Semplicemente e' stato, e' ora, e sarà in futuro, la cosa piu bella che mi sia capitata.

Non dovrei salutare, ma chi e' senza peccato scagli la prima pietra come diceva un tale; le mie sassate le ho gia' prese.. ed un po' di sarcasmo non guasta.. per cui..  "cari saluti a tutti, mariti/padroni/cornuti/mazziatori.. ma anche ai poveri amanti depredati e sviliti !!! "

 

Nel frattempo, la domanda e' sempre la stessa.. dove sono finite le femmine della specie umana??

Provero'...

forse...

 

 

FuerteVentura!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

puff....

Post n°169 pubblicato il 27 Aprile 2014 da thervbin
Foto di thervbin

Tutto fumo, niente arrosto. Riconducibile all'esatta epoca in cui vivo. Consumi, cibo, oggetti inutili, felicità apparenti. La locuzione "più vado avanti" stavo per scriverla, ma non é assolutamente adatta.

Non é adatta perché non si va da nessuna parte, perche non c'é una strada. Non ci sarebbe una strada neppure se avessi chiaro e determinato un fittizzio obbiettivo.

L'unico obbiettivo che mi interessa e' quello della reflex, quello dell'ingranditore che ho ancora da restaurare. L'obbiettivo é quello di inquadrare, sviluppare, stampare, di vedere nel buio d'una luce rossa immagini volute e desiderate che prendono vita e diventano immortali.

Almeno finche' non le si brucia nella stufa economica..

Il resto del tempo, é solo fuffa. Il lavoro, le "amicizie", le "conoscenze". Agitazione inutile. Preoccupazioni inutili. Vorrei solo remare senza preoccuparmi di nulla, se non che gli scalmi non cedano, e che i remi siano ben resistenti.

So che non c'entra nulla.. e che é qualcosa di totalmente sconnesso dalle righe sgrammaticate e balenghe di cui sopra.. ma la domanda fondamentale che mi gira da un po di tempo nella testa é.. "DOVE SONO FINITE LE FEMMINE DELLA SPECIE UMANA??"

Su Venere..?

Ebbene, torno su Marte, sperando Venere si ripopoli il prima possibile..

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

pulito..

Post n°168 pubblicato il 02 Marzo 2014 da thervbin

la notte, è pulita, e mi sospende fra il silenzio ed il vuoto delle mie apnee. Moti di luci poco distanti annebbiano il disegno indefinito delle tende. Gli occhi non fanno piu male, ma è come se soffrissero nel tentar di sforare questo soffitto, ed i coppi, oltre le antenne, oltre le nubi, ovunque. Debellata questa influenza, è come se il mio corpo ed il mio spirito abbiano lavato via qualsiasi altro malanno, almeno per un po, almeno qualcuno di essi. Non posso dire di essere triste, non posso dire di essere allegro. Mi manca il serpente d'acqua, il muschio fra le dita, il gelo nelle gambe, la pelle tirata e rossa della fronte, il mentastro selvatico che basta sfregarlo ed avvicinarlo al naso, la sera, un gelato, anzi no.. Un vermentino, una birra di frumento.. Il silenzio. La notte pulita. Mano nella mano.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

il nuovo compleanno

Post n°167 pubblicato il 22 Febbraio 2014 da thervbin

due di notte, il tempo d'una sigaretta che dovrei non fumare ma che mi concedo, concedo virgolettato.. Sento la pioggia, il freddo stanotte non è che un amico. La stessa pioggia che ho voluto sentire sul viso, come fosse un augurio di benedizione che arriva dall'alto.. Ma che poi evaporera, ripetendo il giro. Io stesso quel giro stasera, l ho ripetuto. E un nuovo compleanno mi avvicina a tutto, in modo inaspettato e misterioso. Il regalo? .. È una porta che si è aperta. Stessa emozione d'un primo bacio ancora da baciare. Il tempo della sigaretta e scaduto.. Ora il bacio e solo quello della brace. Stendendomi stanotte so che sognerò, e che domani sarà comunque un giorno duro, ma comunque il mio primo giorno fuori dalle galere che ho mio malgrado visitato. Stanotte ho pianto, ma non era altro che gioia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Vietato l’ingresso alle piovre, alle sanguisughe ed alle donne sposate
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

thervbinmilena_nortechristie_malryDJ_PonhzizeronuvolettaIo_Me_Stessa_E_MeILFIUMEDILEIcall.me.Ishmaelvaniloquioautumninrom0leon197oacer.250misticocavJakelyn
 

Ultimi commenti

Maggio, me lo rimangio :') Stanca.
Inviato da: ILFIUMEDILEI
il 08/10/2014 alle 00:54
 
Maggio, me lo rimangio :') Stanca.
Inviato da: ILFIUMEDILEI
il 08/10/2014 alle 00:53
 
Azione. La prima e unica cosa da fare... Sempre. *
Inviato da: ILFIUMEDILEI
il 19/05/2014 alle 01:02
 
*
Inviato da: ILFIUMEDILEI
il 07/05/2014 alle 10:59
 
Si... nonstante la perdita siete stati fortunati... Vi...
Inviato da: ILFIUMEDILEI
il 07/05/2014 alle 10:59
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom