Creato da das.silvia il 26/02/2012

Setoseallegorie

BLOG DI SILVIA DE ANGELIS

Messaggi del 18/05/2012

L O R O

Post n°281 pubblicato il 18 Maggio 2012 da das.silvia

Motivati si destreggiano
nella perturbazione solitaria
ove amplessi d'avita luce
dolcemente riaffiorano

Pacati evidenziano
attraenti battiti d'amore
nei profondi legami esistenziali
tracciando vivide linee
interferenti tra loro

Rappresentano
espanse motivazioni di contatto
che avvertiamo a tratti
consapevoli nell'indefinito
di ragguagliar d'intenso
quell'essenza esageratamente imprendibile


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati (novembre 2010)

      

                                     

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

CIVILTA' SOMMERSE

Post n°280 pubblicato il 18 Maggio 2012 da das.silvia

Importanti scoperte hanno riacceso il dibattito su Atlantide negli ultimi anni.

Tra queste senza dubbio quellache ha lasciato interdetti gli studiosi di tutto il mondo è

quella della piramide sommersa di Yonagumi, al largo delle coste del Giappone.

Scoperta nel 1987 da un sub, Kihachiro Aratake, per alcuni anni passò inosservata fin

quando il Prof. Kimura dell’Università di Okinawa fece ricadere l’attenzione dei colleghi

e degli archeologi su quell’importante strutturaa gradoni che si trova ad una profondità

di circa 27 metri sotto la superficie del mare e che si erge fino a 5 metri sotto il livello

del mare. Questo incredibile monumento è formato da una serie di gradoni che

ricordano le ziggurat babilonesi a cui si sovrappone una piattaforma e in cui è

possibile individuare diverse scanalature e canali che attraversano la struttura.

In particolare la piattaforma rettangolare che si trova ad una profondità di 12 metri

sembra formata da pietre tagliate manualmente con motivi triangolari e romboidali;

più sotto si trova un intricato sistema di gradini e terrazze che sembrano condurre

a livelli superiori e inferiori. Nella parte orientale della piattaforma si trova un canale

largo 75 centimetri che corre per otto metri dentro la struttura.Vi sono poi, al centro,

quattro terrazze scavate nella roccia che puntano in direzioni diverse e una di queste

termina in un fossato aperto che scende fino al fondale, con un orientamento

est-ovest.La comunità internazionale si è divisa e alcuni studiosi hanno sentenziato

che si tratta di una struttura naturale che ha subito nel corso di milioni di anni

l’erosione del vento e poi dell’acqua marina. Ma il Prof. Kimura ha messo in gioco

la propriareputazione per dimostrare che si tratta di un manufatto umano antichissimo

che fa sorgere il sospetto che il Giappone possa essere una delle terre in cui la

civiltà perduta abbia albergato. ( W E B)

 


 
 
 

 

 

                                              

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

AREA PERSONALE