Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

« Il manuale incriminato..I Montecchi e i Capuleti... »

I minori vittime di reati di violenza...

Post n°8196 pubblicato il 12 Novembre 2017 da nina.monamour

Risultati immagini per Giornata _nu delle bambine e delle ragazze

 

L'11 Ottobre in tutto il mondo, incluso in Italia, si è celebrata la Giornata Onu delle bambine e delle ragazze. In questa occasione vi presenterò i dati globali sullo stato di salute delle ragazze e delle donne del mondo e non c'è da stare allegri!!

Uno sguardo che parte dall'Italia, che osserva come fenomeni legati alla violenza siano tutt'oggi in aumento, e si registrino sempre troppo spesso fra le mura domestiche. Secondo infatti dati registrati a livello nazionale il numero totale dei minori vittime di reati di violenza, mai stato così alto da un decennio a questa parte, toccando la cifra di 5.383 minori, ha registrato un +6% rispetto al 2015.

Da qui la riflessione si allarga al resto del mondo dove 1 ragazza su 10 al di sotto dei vent'anni ha subito un atto di violenza sessuale. Le ragazze sono infatti troppo spesso al centro di questo fenomeno, con conseguenze enormi sulla loro salute sia fisica, che mentale, di cui soffriranno gli effetti nel breve e nel lungo termine e che avranno ripercussioni nella loro vita di adulte.

A questo si aggiunge il tema delle gravidanze precoci, sono circa 16 milioni le ragazze tra i 15 e i 19 anni e circa 1 milione le bambine sotto i 15 anni che ogni anno danno alla luce un bambino. Le complicazioni durante la gravidanza e al momento del parto rappresentano la seconda causa di morte per le adolescenti di tutto il mondo. Si tratta di bambine il cui corpo e la cui mente non sono pronte ad affrontare una gravidanza, lasciando segni indelebili nella loro vita.




Tema questo imprescindibile da pratiche tradizionali quali i matrimoni precoci e forzati. Ogni giorno, e anche oggi quindi, 39.000 ragazze tra i 15 e 19 anni nel mondo sono costrette a sposarsi. E questo succede ancora in troppe parti del mondo.

Ad esacerbare ulteriormente i fenomeni di violenza, incluse queste pratiche tradizionali, sono i contesti di emergenza, inclusi quelli determinati dai fenomeni migratori. La mancanza di sicurezza, l'instabilità economica e sociale, la mancanza di accesso ai servizi di salute riproduttiva e sessuale mettono ad ulteriore rischio queste ragazze. Attualmente si stima infatti che circa 32 milioni di donne e ragazze in età riproduttiva vivano in contesti di emergenza.

Gli adolescenti non sono semplicemente dei bambini cresciuti o dei giovani adulti. Hanno dei bisogni specifici che devono essere rispettati, e adeguati rispetto ai contesti in cui questi giovani vivono e crescono. Per anni questo è stato ignorato ed è arrivato il momento di porre gli adolescenti al centro dell'agenda di sviluppo nazionale e globale.

Gli ultimi dati dimostrano che ogni giorno 3000 adolescenti muoiono nella maggior parte dei casi per cause prevenibili, e che molti dei fattori di rischio che determinano malattie dell'etò adulta, si sviluppano e consolidano proprio durante l'adolescenza.

 

 

Gli adolescenti rappresentano un sesto della popolazione mondiale, investire in programmi di tutela della loro sicurezza e della loro salute garantendo loro il diritto alla salute, all'educazione e alla piena partecipazione alla società, può certamente rappresentare una preziosa risorsa di sviluppo a livello nazionale e globale.

È innanzi tutto una responsabilità degli Stati che definiscono le priorità globali, proteggere e favorire lo sviluppo e la salute degli adolescenti quale fascia fondamentale della popolazione, a partire da azioni che garantiscano l'accesso ai servizi sanitari,e che comprendano anche coloro che vivono in contesti di emergenza umanitaria, migranti e rifugiati.




Grazie a Terre des Hommes, che oggi ha presentato il quinto dossier sulle condizione della violenza dei minori in Italia, per celebrare la Giornata mondiale dell’Onu delle bambine e delle ragazze.

 

Buona Domenica


Commenti al Post:
NonnoRenzo0
NonnoRenzo0 il 12/11/17 alle 11:09 via WEB
Ci vorrebbe la bacchetta magica per far cessare questa inciviltà...sono convinto che con un serio impegno mondiale tutti questi abusi cesserebbero, cominciando a ridimensionare quelle fonti di informazioni negative sulla psiche umana. Felice domenica Nina ciao Renzo
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/11/17 alle 14:05 via WEB
Leggevo che al netto di auspicabili e urgenti provvedimenti, dal presente al 2030 è previsto che 69 milioni di bambini di età inferiore ai 5 anni moriranno per cause prevenibili; 167 milioni vivranno in povertà e 60 milioni di bambini in età scolare non avranno accesso all'istruzione e, questo non va bene! Serena Domenica Renzo.
 
Semplicegeisha
Semplicegeisha il 12/11/17 alle 11:55 via WEB
La Campagna Indifesa di quest’anno punta i riflettori anche sulle bambine che vivono in zone teatro di guerra e nelle emergenze migratorie che ne conseguono, per proteggerle e tutelarne i diritti fondamentali alla salute, allo studio, alla libertà, buona Domenica Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/11/17 alle 13:46 via WEB
Cara Lavinia i numeri sono impressionanti e non lasciano spazio a dubbi, la prevenzione della violenza sui minori deve essere una priorità delle istituzioni pubbliche e richiede l'impegno di tutti. Buona Domenica anche a te.
 
avvbia
avvbia il 12/11/17 alle 13:12 via WEB
Morti precoci.violenze sui minori .fame nel mondo..ma in che mondo viviamo?? ciao. gino
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/11/17 alle 14:33 via WEB
Pensare Gino che in questo quadro sconfortante sono maggiormente in pericolo le bambine, sottoposte come sono alla disuguaglianza di genere, che comportano dalla drammatica segregazione in tradizioni ancestrali come i matrimoni infantili, le mutilazioni genitali femminili, i maggiori abusi sessuali rispetto ai coetanei, alle più tradizionali arretratezze come l'obbligo al lavoro domestico e il mancato accesso all'istruzione, da rabbrividire, buona Domenica.
 
saverio.ancona
saverio.ancona il 12/11/17 alle 16:23 via WEB
Una società che non salvaguarda il proprio futuro, è destinata al fallimento. Buona serata!
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 18:17 via WEB
Eh già, mi hai tolto le parole dalla bocca Saverio, la trovo malata questa società, invece di insegnare distrugge. Un abbraccio Saverio.
 
monellaccio19
monellaccio19 il 12/11/17 alle 16:42 via WEB
Non nego le grandi emergenze, le mastodontiche priorità della nostra terra: ci sono tanti casi in cui veramente ci sarebbe da soccorrere e aiutare. Dalla sanità, alle violenza, dai territori distrutti alla fame, dalle malattie all'istruzione, c'è un vero e proprio bisogno di aiuto. Il mio cinismo tuttavia, mi allerta (a torto?) e mi fa storcere il naso: é un continuo nascere di onlus, una massiccia richiesta di soldi da parte di tutte queste nuove associazioni che si aggiungono a quelle già note. Mah, non so, ma dubito veramente sulla vera destinazione dei nostri soldi. Non dimentichiamo che la FAO braccio dell'ONU, si preoccupa della fame nel mondo e di ciò che raccogli sul pianeta, solo il 40% è destinato all'uso previsto, mentre il 60% (sono milioni e milioni) serve per mantenere i 150 uffici sparsi sul pianeta e la sede centrale maestosa, dove sono impiegate migliaia di persone. Mah....io sono cinico e monello, penso male e forse sbaglio, ma perché io devo dare soldi per un uso e loro devono mangiare alle nostre spalle? I problemi ci sono e l'urgenza pure, ma troppe nascite da un po' di tempo a questa parte. Tutte ben pensanti? O sta diventando anche questo uno sport nazionale all'italiana? Buona sera Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 18:38 via WEB
Sono d'accordo con te Carlé ma io penso sempre che ci sia buona fede nelle persone, un pò di umanità c'è in giro, diamine, e poi io non parlo di soldi o altro, assolutamente no, ma adoperarci tutti sì, oppure pensiamo..."tanto sono a casa mia e sto bene, cosa c'è fuori non mi interessa"? Dovremmo soffermarci sulle quotidiane violenze subite da bambine e ragazze migranti in fuga da conflitti, dittature e miseria nei lunghi viaggi per raggiungere l'Europa, sono poche le donne e le ragazze che non abbiano subito abusi sessuali. Molte, allettate da false promesse, finiscono nel giro della prostituzione. Tante sono le donne che arrivano incinte sulle nostre coste, tutte hanno subito traumi da privazioni e violenze e necessitano di un'assistenza psicologica specifica. La chiamo mattanza di esseri umani e tu? So bene che dirai che è solo utopia la mia, ma almeno cerco di far qualcosa nel mio piccolo. Un abbraccio caro (^_^)
 
Quivisunusdepopulo
Quivisunusdepopulo il 12/11/17 alle 19:25 via WEB
Ciao Nina, molte delle nefandezze che tu descrivi hanno una portata mondiale,o quasi, e purtroppo sfuggono ad ogni possibilità di interventi parziali o locali, però in Italia il fenomeno é legaio all'assoluta incapacità od immoralità familiare, ad una errata concezione della libertà (anche sessuale), all'inefficienza della giustizia e ad una scarsissima attenzione dei politicanti rispetto alle necessità delle famiglie, cioè ad una generale carenza del senso etico. Cordiali saluti.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 18:55 via WEB
Sono pienamente d'accordo con te Quivi, credo che la vera famiglia, i valori, il significato (vero) di libertà, la politica, come ben dici tu "l'inefficienza della giustizia" che va sempre di piu' a toccare il fondo, i bisogni primari delle persone, assistenza medica, i giovani senza lavoro, sono cose che non stupiscono piu' nessuno, ci si adagia, ci si arrabatta come si suol dire e, il peggio deve ancora arrivare! Buona serata Quivi.
 
   
Quivisunusdepopulo
Quivisunusdepopulo il 13/11/17 alle 19:27 via WEB
Ciao Nina, purtroppo hai pienamente ragione: il peggio deve ancora arrivare! Un caro saluto.
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 20:51 via WEB
Non intendo essere pessimista, ma io nella mia vita, vedo...oltre, come la Oriana Fallaci e mai ho sbagliato! Un abbraccio e lieta serata.
 
ranocchia56
ranocchia56 il 12/11/17 alle 19:48 via WEB
E il mondo regredisce sempre di più.... Buona serata.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 18:41 via WEB
Spiragli di luce, cara Rosa, perché secondo gli esperti l'eliminazione di questo sopruso è ancora lontana, povere piccole.
 
exietto
exietto il 12/11/17 alle 22:25 via WEB
Ottimo post! complimenti a te per aver postato con tanta dedizione questo messaggio e informazione. Da una parte ti dico che sono troppi i messaggi richieste di aiuto e richieste di attenzione che vedo non fa presa su nessuno. Dall'altra ti dico che, fai, e facciamo (di tanto in tanto posto qualcosa anche io), bene a farlo, anche se "quasi" nessuno ci nota.. perchè il "quasi" è già una grande vittoria per noi che lo postiamo. un abbraccio
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 19:02 via WEB
L'importante è parlarne Ezio, non nascondiamo la testa come gli stuzzi sotto la sabbia, non servirebbe a nulla, buona serata.
 
   
exietto
exietto il 14/11/17 alle 21:58 via WEB
esatto! un caro saluto ed abbraccio
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 15/11/17 alle 19:30 via WEB
Una splendida serata Ezio, io sono ancora arrabbiata per la partita dell'Italia/Svezia, addio mondiali!!
 
diogene51
diogene51 il 12/11/17 alle 22:51 via WEB
La situazione in cui versano le donne e soprattutto le bambine e le ragazze nel mondo è veramente indegna e non solo nei paesi cosiddetti sottosviluppati. Diritto a vivere, a ricevere un'istruzione, un lavoro adeguato e ad essere pagate per questo sono continuamente messi a rischio. Ti consiglio l'ultimo numero de "Le Scienze" dove molto è spiegato con statistiche veramente sconvolgenti. Buona serata, Nina!
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 20:04 via WEB
La situazione è tutt’altro che rosea e nonostante sia decisamente migliorata rispetto a ciò che hanno vissuto mamme e nonne, ancora molto deve essere fatto. Dunque ben venga la celebrazione di questa giornata affinché tutti i bambini possano crescere in salute e in sicurezza, avere un sano sviluppo ed essere tutelati dalle discriminazioni. Spero di leggerlo domani, grazie Renato e buon inizio di settimana.
 
nagi51
nagi51 il 12/11/17 alle 23:22 via WEB
Non si può perdere le speranze che questo fenomeno dilagante venga fermato altrimenti..perderemo tutto ...buonanotte Nina . :-)
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 21:01 via WEB
Mi auguro di no Nagi, una colorata serata cara.
 
brizolatcarlodri0902
brizolatcarlodri0902 il 13/11/17 alle 00:19 via WEB
Bisogna sperare sempre, ma non ci credo più, specie su queste organizzazioni mondiali, tipo ONU, circa un mese fa ho seguito una trasmissione su questa organizzazione, hanno fatto vedere i costi e gli stipendi di questi funzionari, se ne va il 90% dei soldi che ricevono per il solo mantenimento, per gli aiuti rimangono solo le briciole. Nina buon inizio di settimana, una serena notte, C.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 21:05 via WEB
Anche tu Carlo, ma io non parlo di soldi, parlo di altri aiuti umanitari, leggi ciò che ho scritto al Signor Quivisundepopulo, buona serata e viva l'Italia Carlo, vinca il migliore.
 
   
brizolatcarlodri0902
brizolatcarlodri0902 il 14/11/17 alle 00:06 via WEB
Qualsiasi aiuto ha bisogno di moneta, senza non si può aiutare, certi Stati vengono depredati dai loro amministratori e non solo, di conseguenza non hanno i mezzi per il popolo, scuole sanità ecc. poi c'è di mezzo anche la religione, nell'ignoranza nascono tutte quelle credenze che poi vengono usate sempre contro i più deboli. C.
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 14/11/17 alle 13:24 via WEB
Buongiorno Carlo, da una parte hai ragione, non posso dari torto, questi sono problemi gravi e urgenti che ogni Stato dovrebbe risolvere, buona giornata.
 
tanmik
tanmik il 13/11/17 alle 05:54 via WEB
Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti,chi non parla a chi non conosce. Buon inizio di giornata con un abbraccio caloroso...Mik
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 22:42 via WEB
Grazie Mik, una notte stellata.
 
prolocoserdiana
prolocoserdiana il 13/11/17 alle 07:03 via WEB
Ciao. Per iniziare con un sorriso la nuova settimana:Sebastian alla moglie: "Tesoro, bisogna cambiare casa. Ho appena scoperto che il portinaio è stato con tutte le donne del palazzo tranne una..." "Sì, lo so" risponde la moglie "è quell'antipatica del terzo piano!" E adesso via con analisi e prelievi in attesa che stasera si possa rivedere la nostra grande Italia. Sorriso, Sal
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/11/17 alle 22:46 via WEB
L'Italia ha perso ed io che ci speravo, chi di speranza campa, disperato muore, abbiamo giocato benino nel primo tempo, poi ci siamo persi, notte band.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

alzubi46tanmiknina.monamouraligi4nagi51NonnoRenzo0ITALIANOinATTESAvolami_nel_cuore33woodenshipSemplicegeishamonellaccio19omerostddominjusehellahleoncinobianco1rudy51_2016
 
Citazioni nei Blog Amici: 176
 
 

IL MONDO VISTO DA ME..

 

 

 

 

 

 

            

 

 

 

             

 

 

 

 

 

 

         

 

 

 

 

           

 

AREA PERSONALE

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

 Immagine precedente  Immagine successiva  Pagina indice

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20