Community
 
lo_snorki
   
 
Creato da lo_snorki il 21/01/2005

Snorki sarai tu!

L'Italia non è un paese per onesti ...

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

TAG

 

EDITORIALI ZVEN

 

ZVEN SITE





 

ZVEN LEGGE ...

 
 
Il Manifesto

 

UNA CANZONE PER TE

Caricamento...
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 42
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

lo_snorkidaniela19712011MarquisDeLaPhoenixpsicologiaforensebelladinotte16Lucianamaanthos13lacky.procinoVENT_ANNIlatortaimperfettagalikaaaoscardellestelledinobariliZ.Ven
 

ZVEN CONSIGLIA ...

Bloguzz
Blogbabel

Quo M&dia Queer Blog 
Una canzone per te Un Posto al Sole Fan Forum

 

ANDREA BOCELLI, LA MADRE, LA LEGGE CHE NON C'ERA

 

SPOT NAPOLI PULITA: UNA FURBATA!

Da qualche giorno in tv gira una pubblicità che ricorda a tutti gli italiani che il governo ha ripulito Napoli e che invita gli stessi a tenerla pulita.

E' chiaro: trattasi di una furbata! Una furbata perchè Napoli non è mai stata ripulita, in quanto mentre hanno provveduto a togliere la sporcizia dal centro, hanno lasciato la periferia invasa dall'immondizia. Una furbata anche perchè mettere questa pubblixcità a poco più di due mesi dalle europee equivale a farsi pubblicità (che come abbiamo detto prima è inveritiera.

Nella prima parte del video sottostante c'è la pubblicità in questione interpretata dall'attrice Elena Russo (raccomandata da Berlusconi come le intercettazioni ci hanno fatto scoprire); poi segue una breve spiegazione della vera situazione del napoletano.

 

3193 280409 BIGNARDI - BRUNETTA

Francamente credevo che con quello che avevo scritto qualche post fa sulla sesta puntata di L'Era glaciale ci chiudere l'argomento. Mi riferisco all'intervista che la Bignardi ha fatto a Brunetta. Ma mi accorgo, invece, che in questi giorni non si fa altro che parlare di questo sia sui giornali, che in internet.

Io la mia l'ho già detta e francamente ho trovato Brunetta molto arrogante e non mi sento di rimproverare alla Bignardi di essere sbottata in più di un occasione. Perchè tutto ciò è umano. Noto invece che mentre chi è a favore della Bignardi argomenta (leggere ad esempio il mio pensiero nei commenti del post in questione); chi è favorevole a Brunetta lo fa d'ufficio in quanto elettore del centro destra. E ci capisce da quello che scrive. Ma l'apice l'ha toccato un signore che evidentemente oltre ad essere elettore del centrodestra è anche fan della Bignardi che ha argomentato che i toni devono essere sveleniti da entrambe le parti e che comunque la Bignardi da un anno a questa parte non è più la stessa. 

Che tristezza! Ecco dove va a finire la libera informazione...

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

REPUBBLICA.IT

Caricamento...
 

FLAG COUNTER

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Caso Ruby: Berlusconi assolto

Post n°4984 pubblicato il 23 Luglio 2014 da lo_snorki
 

Caso Ruby Berlusconi assoltoBen altro clima rispetto a quello del giugno dello scorso anno quando in primo grado Berlusconi fu condannato a 7 anni nel "Processo Ruby" per prostituzione minorile e concussione per costrizione. Tra l'altro i pm all'epoca ne chiesero solo sei.

Lo scorso 18 luglio in appello (secondo grado) i pm hanno chiesto che la pena fosse confermata; ma i giudici hanno deciso di prosciglielo dalle accuse perchè "il fatto non sussiste". La sentenza è giunta a sorpresa e non era prevista neppure nelle migliori previsioni da parte della difesa. Berlusconi si aspettava al massimo una riduzione di pena. Il nuovo avvocato (Coppi) evidentemente ha fatto un lavoro migliore del vecchio (Ghedini). Coppi non l'ha buttata sulla politica e sull'attacco ai magistrati. Forse a questo punto si può dire che in primo grado i magistrati hanno messo in conto anche le offese ricevute.

Lascio anche solo immaginare i festeggiamenti di tutti i partiti di centrodestra (non solo Forza Italia). Qui i commenti dei giornali esteri. Berlusconi è più forte per i prossimi anni. E lo sono anche le riforme. Angelino Alfano lo dice esplicitamente: "Si rafforza certamente la strada intrapresa per cambiare con coraggio il Paese sia sul fronte delle riforme istituzionali e legge elettorale sia su quello del rilancio economico, della diminuzione della tassazione, della lotta alla burocrazia". Magari nel futuro l'ex Cavaliere continuerà ad avere problemi con la giustizia, per effetto degli altri processi: quello barese sulle escort e quello napoletano sulla compra-vendita dei senatori all’epoca del governo Prodi. Ma in entrambi i casi, si ragiona nel Pd, si tratta di procedimenti che ancora devono arrivare al primo grado di giudizio. Quindi, il patto sulle riforme tra Renzi e Berlusconi ha davanti a sé tanto fiato.

 
 
 

Governo Renzi: quinto mese

Post n°4983 pubblicato il 22 Luglio 2014 da lo_snorki
 

Federica Mogherini e Piercarlo PadoanAnche in questo mese il governo di Matteo Renzi ha duvuto ancora cercare di velocizzare il lento processo delle riforme in Parlamento. In particolare la riforma del titolo V° della Costituzione che depotenzierebbe di molto il senato sia in competenze che in numero di senatori. Per questo alcuni di quest'ultimi hanno deciso di vendere cara la pelle. Difficilmente entro la pausa estiva si riuscira ad approvare la riforma. Senza contare che poi anche la legge elettorale ha bisogno di essere approvata.

Altro importantissimo avvenimento di questo mese è l'inizio del semestre europeo a guida italiana. Renzi e la Mogherini sono andati a Bruxelles a tenere il discorso d'insediamento. Un discorso importante è stato anche quello dei parametri e della flessibilità da tenere. Sembra che l'era della rigità austerità sia finità, ma solo a patto di riforme vere e non di annunci. E su questo l'Italia è attesa a compiere fatti. Altro discorso per le nomine della nuova commissione europea. Eletto il presidente Juncker; in alto mare restano invece le nomine dei commissari. Maggiore scontro proprio sulla nomina del rappresentante italiano. Il governo ha scelto Federica Mogherini, che dalla farnesina dovrebbe andare a guidare la diplomazia europea (Alto rappresentante della politica Estera). Il 30 agosto ci si riproverà.

Questo mese si è parlato molto anche della lotta all'immigrazione clandestina. L'Italia sostiene l'operazione Mare Nostrum per cercare di accogliere gli immigrati che arrivano belle barcarole sulle coste italiane. Il ministro Angelino Alfano per conto del governo ha detto che l'Italia non lascia morire le persone senza offrirgli assitenza. Detto questo il governo sostiene che l'Italia non riesce a far pronte da sola all'ingresso degli immigrati che vogliono entrare nel continente europeo e ha chiesto all'Unione Europea di far fronte alla situazione. La Ue ha pronto l'istituzione di un nuovo commissario a doc edi integrare l'operazione italiana Mare Nostro con l'analoga europea Frontex Plus.

Piercarlo Padoan è stato molto presente sul fronte europeo assicurando che l'Italia farà le riforme economiche necessarie. Ne ha realizzata una del governo Letta: l'utilizzo obbligatorio del pos (bancomat) per tutti i pagamenti superiori a 30€. Il provvedimento non mi vede contrario a prescindere; ma è sprovvisto di multe per chi strasgredisce e quindi è inutile.

Altro fatto di cui si sta parlando molto è lo spostamento della Costa Concordia dal Giglio a Genova, dove verrà smenbrata. Proprio in questi giorni dopo il galleggiamento è iniziato il viaggio verso il capoluogo ligure, che durerà cinque giorni. Il ministro Gianluca Galletti ha rassicurato che tutto si svolgerà in massima sicurezza e senza inquinare il Tirreno.

Continuano le fatiche dei ministri Maurizio Martina e Maurizio Lupi a mandare avanti i lavori di Expo e del mafistrato Raffaele Cantone a controllare nessuna ditta appaltante compia illegalità. Cantone ha posto in amministrazione controllata la ditta Maltauro.

Finalmente è stata presentata anche la riforma della giustizia alla presenza del premier e del guardasigilli Andrea Orlando. Si userà lo stesso metodo seguito per la riforma della pubblica amministrazione. Adesso la bozza è aperta alle modifiche e ai suggerimenti da parte dei cittadini che potranno commentarla alla mail del governo. Poi a settembre verrà presentato il testo corretto in Parlamento. Il falso in bilancio dovrebbe tornare reato.

Dario Franceschini ha presentato il decreto cultura, l'art bonus. Il provvedimento pone tra i suoi obiettivi il rilancio della cultura e del turismo, utilizzando in particolare lo strumento delle agevolazioni fiscali: tra le varie disposizioni ha in particolare attirato l’attenzione il cd. ArtBonus, il credito di imposta al 65% per 2014 e 2015 (con un decalage al 50% nel 2016) per le erogazioni liberali riferite agli interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura pubblici. Tale credito sarà riconosciuto a persone fisiche, ad enti senza scopo di lucro (per una cifra non superiore al 15% del redito imponibile) e a soggetti titolari di reddito d’impresa (entro il limite del 5 per mille dei ricavi annui).

Beatrice Lorenzin è stata protagonisat di molti casi, anche se mai hanno davvero interessato i mass madia. Lorenzin si è battuta contro Stamina e sebbene alcuni tar continui ad obbligare alcuni ospedale a cercare medici che vogliono eseguire le iniezioni ai pazienti. Ma la comunità medica, in realtà ha sentenziato che la cura non funzione e che quella di Vannoni è una truffa. Per questo è stato rinviato a giudizio. La Lorenzin ha messo in guardia anche sul calo vistoso dei vaccini a cui gli italiani ricorrono e di alcune malattie che per questo motivo stanno ritornando. Allo stesso modo mette in guardia da alcuni Tar che con le loro sentenze spingono i pazienti a non vaccinarsi senza avere conoscenze mediche. Si è parlato anche di fcondazione assistita eterologa. Il ministro ha dichiarato che prima che diventerà operativa bisogna attendere le linee guida.

 
 
 

Secondo incontro Pd-M5S sulla legge elettorale

Post n°4982 pubblicato il 21 Luglio 2014 da lo_snorki
 

Secondo incontro Pd-M5S sulla legge elettoraleMatteo Renzi, Debora Serracchiani, Lorenzo Guerini, Roberto Speranza e Alessandra Moretti per il Partito Democratico; Luigi DI Maio, Danilo Toninelli, Paola Carinelli e Vito Rosario Petrocelli per il Movimento 5 Stelle. Queste sono le formazioni del secondo incontro tenuto dai due partiti per trovare un accordo sulla nuova legge elettorale. Novanta minuti di faccia a faccia e, senza bisogno di supplementari o rigori, Pd e M5S si aggiornano a un prossimo incontro, appena archiviato al Senato il dossier riforme. Con reciproca soddisfazione, a quanto pare. Matteo Renzi lascia la Camera segnalando, come aveva fatto in apertura del 'tavolo', i "passi avanti" nel confronto con i 5 Stelle che per parte loro non rinunciano a punzecchiare i democrat sul tasto della lentezza, promettono che non concederanno alibi ma, insomma, senza punte o spigoli. Si chiude così l'atteso confronto, in diretta streaming, tra le due delegazioni su riforme e legge elettorale. E alla fine vi prende parte anche Matteo Renzi, che sino a ieri aveva sostanzialmente escluso la sua partecipazione all'incontro.

La proposta del Movimento si basa su un primo turno proporzionale senza sbarramento e un eventuale secondo turno, qualora nessuna lista superasse il 50%, tra i partiti che hanno preso il maggior numero di voti. Al vincitore un premio di maggioranza al 52%. Fondamentale per i pentastellati reintrodurre le preferenze, ma allo stesso tempo impedire che i condannati possano essere eletti in Parlamento. E dunque chiedono al Pd di recepire le norme contenute nella proposta di legge popolare presentata in passato dal Movimento.

Il premier Matteo Renzi, pur non rinunciando a qualche "vivace" scambio di opinioni con Luigi Di Maio e la delegazione M5S, concede un'apertura di credito importante al movimento di Beppe Grillo. Ai Cinque Stelle che lamentavano i 25 giorni di attesa con il primo incontro, il premier ha risposto così: "Se io sono un bradipo, e c'ho messo una settimana a rispondervi, voi ci avete messo 6 mesi...".

 
 
 

Il lavoro di domenica

Post n°4981 pubblicato il 20 Luglio 2014 da lo_snorki
 

Il lavoro di domenica  Papa Francesco ha detto che secondo lui non si dovrebbe lavorare la domenica perchè è un giorno da passare con la famiglia. Il punto che lui non si riferisse al fatto che ogni persona ha bisogno di staccare e di rompere la la routine lavorativa; ma semplicemente si ergeva in difesa del dogma secondo cui la domenica è "il giorno del Signore".

Da delegato sindacale (ma anche se non lo fossi) credo che si debba lavorare solo cinque giorni a settimana, al massimo sei (se il contratto lo prevede), ma non abitudinariamente e consecutivamente. Io questo contesto a certi tentativi di riforme del lavoro. Ma non è assolutamente detto che il giorno di riposo debba essere lo stesso per tutti (ad esempio la domenica). Perchè non è possibile che tutti i lavoratori si fermino nello stesso momento; perchè in caso contrario la società non funzionerebbe. Ad esempio nel commercio dove da decenni si lavora il sabato per intero e si preferisce stare a casa il lunedì.

Io da quindici anni lavoro di notte perchè il tipo di lavoro che faccio lo prevede e perchè se così non fosse i clienti dell'azienda per cui lavoro non avrebbero un servizio. E' facile parlare per dogmi; ma chi è chiamato a far funzionare le cose (anche solo un frammento piccolissimo) deve guardare all'insieme. Quindi dico si al lavoro domenica; no semmai a lavorare sette giorni su sette. Ma questo è un'altro discorso ...

 
 
 

L'invasione di Israele

Post n°4980 pubblicato il 19 Luglio 2014 da lo_snorki
 

L'invasione di Israele

L'ala dura del governo di Benjamin Netanyahu ci è riuscita: è scattata l'invasione di terra. Attacco alla Striscia di Gaza con lo scopo di distruggere i tunnel che permettono agli uomini di Hamas di lanciare i razi che colpiscono il sud Israele. Ovviamente la condanna di Hamas non si è fatta aspettare e infatti hanno giurato che colpiranno duramente l'esercito di Tel Aviv. In realtà l'esercito di Hamas ha scarsa provabilità anche solo di rallentarli. E questo è un peccato, come ho spiegato in questo post.

Qualche giorno fa con l'Egitto di Al Sisi come mediatore si è trovata una tregua; ma alla fine solo Israele aveva accettato; così questi ultimi dopo sole cinque ore di tregua avevano ricominciato a riattaccare. I morti finora sono decine e fra molto poco credo che diventeranno centinaia. Sembra strano, ma dopo la fallita tregua l'Egitto si è schierato con l'invasione di Israele. Ditemi che autorevolezza può avere un mediatore che si schiera!?!

 
 
 
Successivi »
 

ESTERI







 

SOCIETÀ











 

GIUSTIZIA







 

POLITICA















 

CONDOGLIANZE








 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lo_snorki
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: MI
 

BERLUSCONI SU TELEVISIONI E SCUOLE SUPERIORI

Guardate un pò cosa riesce a dire il Berlusconi davanti a un D'Alema e un Rutelli increduli. Per Berlusconi infatti scuole superiori e televisioni (ma non solo) sono in mano alla sinistra ...

Per non dimenticare

 

DEBORA SERRACCHIANI, IL VOLTO NUOVO DEL PD

Debora Serracchiani: trentotto anni, avvocato. E' la giovane che all'assemblea dei circoli del Pd ha scosso con un discorso infuocato i tremila delegati del cosiddetto 'territorio'. 

“Chiedo al mio segretario di dirci convintamente che il cambiamento che abbiamo avvertito da quando ha dato le dimissioni Veltroni non è la paura perché abbiamo toccato il fondo, ma è una strategia, che abbiamo la linea di sintesi”. Altri applausi. “Fino ad ora mai una linea netta, mai una linea unica”, incalza. E le mani dei delegati battono più intensamente.

“E' un errore assoluto quello di aver indicato come capogruppo della commissione Sanità chi non rappresenta l'opinione prevalente del partito”. Franceschini sorride. Non sembra affatto preoccupato. Lei prosegue: “Ne ho per tutti”. “E' intollerabile che dopo aver dato mandato all'allora vice segreterio di chiudere l’accordo sulla legge per le Europee, escano il giorno dopo critiche sul giornale”.

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

2138 11.02.07 IO DI.CO. DI SI!

Dico Pacs. Diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi. Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto legislativo sulle coppie di fatto: non più pacs ma dico. Appena sentita la notizia ho pensato: finalmente il governo di centrocentrocentrocentrosinistra ha fatto qualcosa per i diritti civili. Poi mi sono soffermato sulla prima dichiarazione di RutelliRuini: "e' stata una scelta alta di riconciliazione". E mi sono preoccupato.

Di quale alta riconciliazione si tratta?. Via la dichiarazione congiunta. Una dichiarazione disgiunta che neppure il 730...Il convivente ha l'onere di dare comunicazione all'ignaro convivente numero due con raccomandata con ricevuta di ritorno. Il postino vestito in livrea?.

Alta riconciliazione. Successione: 9 anni. Quanto dura un matrimonio moderno?

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

ZVEN SOSTIENE ...

Ti sembrano contro natura?
Fattene una ragione

Silvio c’è… ma a me me lo puppa!
Blog laico!
anti-pedofilia