Creato da lo_snorki il 21/01/2005

Snorki sarai tu!

L'Italia non è un paese per onesti ...

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

TAG

 

EDITORIALI ZVEN

 

ZVEN SITE





 

ZVEN LEGGE ...

 
 
Il Manifesto

 

UNA CANZONE PER TE

Caricamento...
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 43
 

ULTIMI COMMENTI

"Il post sulla necessità di trattare con l'Isis?...
Inviato da: lo_snorki
il 13/10/2014 alle 14:07
 
Con due mesi di ritardo Di Battista si corregge:...
Inviato da: lo_snorki
il 12/10/2014 alle 08:35
 
Saluti
Inviato da: cp2471967
il 11/10/2014 alle 13:22
 
Dopo anni lavoro ancora li...
Inviato da: lo_snorki
il 05/10/2014 alle 11:42
 
Saluti
Inviato da: giovaniesereni
il 03/10/2014 alle 15:30
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lo_snorkigreta.rossogeranioBeB.campMarquisDeLaPhoenixacida.acidoquattrozeroquattroantropoeticoamorino11GiuseppeLivioL2taysondgl2latortaimperfettaDonna81tcuoioepioggialubopoZ.Ven
 

ZVEN CONSIGLIA ...

Bloguzz
Blogbabel

Quo M&dia Queer Blog 
Una canzone per te Un Posto al Sole Fan Forum

 

ANDREA BOCELLI, LA MADRE, LA LEGGE CHE NON C'ERA

 

SPOT NAPOLI PULITA: UNA FURBATA!

Da qualche giorno in tv gira una pubblicità che ricorda a tutti gli italiani che il governo ha ripulito Napoli e che invita gli stessi a tenerla pulita.

E' chiaro: trattasi di una furbata! Una furbata perchè Napoli non è mai stata ripulita, in quanto mentre hanno provveduto a togliere la sporcizia dal centro, hanno lasciato la periferia invasa dall'immondizia. Una furbata anche perchè mettere questa pubblixcità a poco più di due mesi dalle europee equivale a farsi pubblicità (che come abbiamo detto prima è inveritiera.

Nella prima parte del video sottostante c'è la pubblicità in questione interpretata dall'attrice Elena Russo (raccomandata da Berlusconi come le intercettazioni ci hanno fatto scoprire); poi segue una breve spiegazione della vera situazione del napoletano.

 

3193 280409 BIGNARDI - BRUNETTA

Francamente credevo che con quello che avevo scritto qualche post fa sulla sesta puntata di L'Era glaciale ci chiudere l'argomento. Mi riferisco all'intervista che la Bignardi ha fatto a Brunetta. Ma mi accorgo, invece, che in questi giorni non si fa altro che parlare di questo sia sui giornali, che in internet.

Io la mia l'ho già detta e francamente ho trovato Brunetta molto arrogante e non mi sento di rimproverare alla Bignardi di essere sbottata in più di un occasione. Perchè tutto ciò è umano. Noto invece che mentre chi è a favore della Bignardi argomenta (leggere ad esempio il mio pensiero nei commenti del post in questione); chi è favorevole a Brunetta lo fa d'ufficio in quanto elettore del centro destra. E ci capisce da quello che scrive. Ma l'apice l'ha toccato un signore che evidentemente oltre ad essere elettore del centrodestra è anche fan della Bignardi che ha argomentato che i toni devono essere sveleniti da entrambe le parti e che comunque la Bignardi da un anno a questa parte non è più la stessa. 

Che tristezza! Ecco dove va a finire la libera informazione...

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

REPUBBLICA.IT

Caricamento...
 

FLAG COUNTER

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Vertice Asem e mediazione Russia-Ucraina

Post n°5090 pubblicato il 20 Ottobre 2014 da lo_snorki
 

Vertice Asem e mediazione Russia-Ucraina

Matteo Renzi è stato padrone di casa a Milano al vertice Asem tra Europa e Asia.Vertice più su intese econimiche, che su accordi politici. Poi il giorno dopo il vertice si è ristretto a Russia, Ucraina e mediatori per cercare di riportare pace in quell'angolo d'Europa. Insomma per Milano è stata la grande prova in vista dell'Expo che inizierà il prossimo 1° maggio.

Un attacco alla contraffazione che arriva proprio dal numero uno della Cina. Il primo ministro cinese, Li Keqiang, ha sottolineato che Italia e Cina devono "tutelare i diritti della proprietà intellettuale". E' un passaggio del suo intervento al Politecnico di Milano, al fianco del presidente del consiglio Matteo Renzi. "Solo così - ha proseguito Li Keqiang - possiamo portare avanti la collaborazione". E ha subito indirizzato il pensiero alle grandi opere dei maestri italiani, celebrando i capolavori del Rinascimento: "i due Paesi devono lavorare fianco a fianco per avere più idee. Dobbiamo integrare creatività e innovazione" come facevano i grandi del Rinascimento. Renzi, invece, non ha toccato temi scottanti. "Per l'Italia e la Cina non è facile immaginare il futuro - ha detto il premier - senza pensare al grandioso passato che ci accomuna. Ma in alcuni casi, come in Italia, sembra che questo grande passato un pò ci freni, un pò ci blocchi e ci lasci inchiodati. Invece qui al Politecnico respiriamo il futuro".

Il faccia a faccia tra Putin e Poroshenko ha fatto seguito al negoziato condotto a più riprese a margine del vertice Asem con l'intermediazione della Francia e della Germania. Colloqui che non hanno stemperato il gelo tra Putin e la cancelliera tedesca Angela Merkel ma hanno creato un clima generale di maggiore fiducia. Già al termine della mattinata il presidente russo definiva "buono" l'esito degli incontri. E Poroshenko diceva che erano "stati raggiunti tre accordi principali: seguire fermamente il memorandum di Minsk", tenere elezioni nella regione di Donetsk sulla base della legge ucraina, e stilare parametri principali per un nuovo contratto sul gas.

 
 
 

Di Pietro esce da Idv

Post n°5089 pubblicato il 19 Ottobre 2014 da lo_snorki
 

Di Pietro esce da Idv

Quello che è successo lo scorso fine settimana a SanSepolcro, al crogresso dell'Idv ha del clamoroso. Se ne è parlato poco poco perchè il partito è ridotto ai minimi termini; ma Antonio Di Pietro è stato archiviato: non espulso, ma in fin dei conti messo alla porta. Si sono votate due mozioni: una più filo Pd del segretario Messina, l'altra fieramente di alternativa capitanata da Di Pietro che voleva che l'Idv continuasse sulla strada di quando fatto la scorsa legislatura. La sua linea fortemente critica verso il governo Renzi ha ottenuto soltanto 6 voti su 75, mentre ha prevalso quella di Ignazio Messina, colui che lo ha sostituito alla segreteria del partito e che punta ad una robusta collaborazione con il Pd.

''Quanto accaduto il fine settimana a San Sepolcro ha segnato il peggiore epilogo del partito''. Lo ha dichiarato in una nota il prof. Antonio Borghesi, già capogruppo Idv alla Camera, in merito all'allontanamento da parte dell'esecutivo di Italia dei Valori di Antonio Di Pietro. Per Borghesi ''l'attuale dirigenza di Italia dei Valori ha finalmente soddisfatto la celata richiesta del Pd, da almeno un paio di anni, di disfarsi di Antonio Di Pietro. Cosa avranno trattato in cambio dalla testa del loro fondatore? Un ministro e tre o quattro deputati?''. Borghesi ha continuato sostenendo che ''io che ho rappresentato l'opposizione al presidente arrivando anche a denunciare alcune sue scelte, sono testimone del totale consenso che il presidente aveva presso chi oggi lo rottama. E quel volgare tiro al bersaglio ha offeso 14 anni di storia di quanti hanno creduto in quel partito''.

Messina spende poche poche parole per il suo predecessore: "E' iniziata una nuova era politica". Di Pietro invece giura di non lasciare la politica, di fondare un nuovo partito e di candidarsi a sindaco di Milano sfidando Pisapia.

 
 
 

Stamina: gli esperti bocciano il metodo. Niente sperimentazione.

Post n°5088 pubblicato il 18 Ottobre 2014 da lo_snorki
 

Stamina: gli esperti bocciano il metodo. Niente sperimentazione.

Il ministro della Salute dopo la bocciatura della pratica ideata da Vannoni da parte del nuovo comitato di esperti: "Il verdetto è senza possibilità di appello: è come rivolgersi ai maghi per farsi curare" Il Comitato di esperti, presieduto dall’ematologo Michele Baccarani ha bocciato il protocollo che utilizza cellule staminali mesenchimali a fini terapeutici, ideato dal presidente di Stamina Davide Vannoni. È stato dunque concluso il lavoro avviato circa sei mesi fa, giungendo ad una valutazione unanime.

Nel parere consegnato al ministero della Salute, gli esperti affermano che non esistono i presupposti per fare partire la sperimentazione scientifica del protocollo Stamina, che utilizza cellule staminali a fini terapeutici per il trattamento di un gran numero di patologie neurologiche. La prima bocciatura arrivò infatti un anno fa dal primo Comitato di esperti di nomina ministeriale (la pronuncia venne però “fermata” dal Tar che mosse rilievi di non imparzialità del Comitato). Dopo la pronuncia del primo Comitato, le infusioni secondo il metodo Stamina sono però proseguite presso gli Spedali Civili di Brescia, a seguito delle pronunce favorevoli di diversi giudici. Ciò è stato possibile sulla base della cosiddetta legge Balduzzi che stabiliva la prosecuzione del trattamento per quei pazienti che lo avessero già iniziato. Uno “stop” agli Spedali Civili di Brescia è però arrivato di fatto lo scorso agosto, con la decisione della magistratura di sequestrare le cellule ed i macchinari per il protocollo Stamina, sulla base della sussistenza di un pericolo per la salute dei pazienti. Il sequestro è stato confermato pochi giorni fa dal Gup di Torino. Prima del sequestro delle cellule, erano una trentina i pazienti in trattamento a Brescia.

 
 
 

X Factor 8 - Home visit - Ospiti Elio, Raphael Gualazzi, Eugenio Finardi e Bob Cornelius Rifo

Post n°5087 pubblicato il 17 Ottobre 2014 da lo_snorki
 
Tag: tv

A X Factor 8 i giochi sono fatti: l’edizione 2014 del talent show ha finalmente i suoi concorrenti ufficiali, scelti non senza fatica dai quattro coach Mika, Morgan, Fedez e Victoria Cabello durante la fase di Home Visit.

I Gruppi Vocali di Morgan sono stati accompagnato dagli arrangiamenti originali degli Gnu Quartet e valutati, oltre che dal frontman dei Bluvertigo, anche dal cantautore Eugenio Finardi che l’ha affiancato in quel di Vienna. Scenario favoloso, con tanto di pianoforte immerso nella natura per Mika affiancato da Elio nella scelta dei i suoi Over 25 nell’isola di Mothia, scelta perché antica città fenicia, dunque omaggio alle sue origini libanesi. Compito durissimo per Victoria Cabello a Londra: le sue Under Donna sono tutte moto talentuose, anche se qualcuna ancora molto acerba, come ha fatto notare Sir Bob Cornelius Rifo del duo The Bloody Beetrots che l’ha affiancata nella valtazione. Infine un Fedez ancora una volta incline alla commozione di fronte ai suoi talenti Under Uomini, accompagnato da Raphael Gualazzi.

Per i Gruppi Vocali di Morgan accedono ai Live Show Komminuet, Spritz For Five e The Wise. Fedez sceglie tra gli Under Uomini Madh, Leiner Riflessi e Lorenzo Fragola. Mika porta avanti Mario Gavino Garrucciu, Emma Morton e Diluvio tra gli Over 25. Victoria punta sulle Under Donna Ilaria Rastrelli, Camilla Andrea Magli e Vivian Grillo.

Ma non è finita qui per alcuni degli eliminati. Il ripescaggio voluto dallo sponsor Enel Green Light rimette in gara Sarah, Riccardo, Carolina e Les Babettes: fino al 22 ottobre sarà il pubblico a decidere col voto online (registrandosi su sky.it o essendo già in possesso di uno SkyID). Durante il secondo Live del 30 ottobre si conoscerà il nome del nuovo concorrente di X Factor 8.

Gli spettatori sono stati 1.308.833 con il 4,5% di share. Record assoluto battuto anche questa settimana.

 
 
 

Presentazione manovra 2015

Post n°5086 pubblicato il 17 Ottobre 2014 da lo_snorki
 

Presentazione manovra 2015

Una manovra «interclassista», come ai tempi della prima Dc: un risultato che Renzi dietro le quinte ha fortissimamente voluto e che alla fine è riuscito a disegnare. Sono di nuovi premiati, con gli 80 euro, i ceti medio-bassi. Ma stavolta con gli sgravi Irap e per i nuovi assunti, è festa per le imprese e infatti Renzi, nella conferenza stampa finale, ha voluto enfatizzare questo dato, rivolgendosi ad un immaginario imprenditore: «Mamma mia e di più che vuoi?». E un segnale di attenzione c’è anche per «le partite Iva a basso livello di reddito». E, con un’ulteriore sapienza comunicativa, quella varata ieri è anche una manovra bipartisan: «Abbassare le tasse potremmo dire che è di sinistra, ma lascerei stare che poi ne dobbiamo parlare con Angelino: mentre altrove la riduzione è appannaggio di alcune forze politiche, in Italia non è di sinistra né di destra, ma da persone normali perché si era arrivati a un livello pazzesco».

Certo, una manovra che sembra finanziare il deficit - proprio come si usava nella Prima Repubblica - spese per le quali la copertura è in parte da «scoprire». Una manovra destinata comunque ad accendere gli occhiuti riflettori di Bruxelles. E proprio nella sfida con la capitale d’Europa, Matteo Renzi sta preparando le due nuove scommesse. La prima: mettendo nel conto una possibile riserva da parte della Commissione europea, nelle prossime ore il presidente del Consiglio si misurerà la palla e se le reazioni dovessero rivelarsi ostili, a quel punto Renzi potrebbe decidere di ripetere, «contro» Bruxelles, lo schema amici-nemici, sempre efficace per la psicologia collettiva italiana.

La nonovra è da 36 miliardi di euro. «La legge di stabilità parte con un numero: 18 miliardi di tasse in meno che abbiamo previsto per questa manovra», ha esordito il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in conferenza stampa a Palazzo Chigi. «Quindici miliardi verranno dalla spending review, così composta: 2,5 mld da decreto legge 66, quello degli 80 euro; 6,1 da risparmi dello Stato, 4 da risparmi delle Regioni regioni, 1,2 dai Comuni e 1 da province». Altre voci di spesa sono: 9,5 miliardi per confermare il bonus 80 euro, 5 miliardi per tagliare componente lavoro dell'Irap, 1,9 per sostenere gli incentivi ai contratti a tempo indeterminato, 3 miliardi per l'eliminazione di nuove tasse.

 
 
 
Successivi »
 

ESTERI







 

SOCIETÀ











 

GIUSTIZIA







 

POLITICA















 

CONDOGLIANZE









 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lo_snorki
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 37
Prov: MI
 

BERLUSCONI SU TELEVISIONI E SCUOLE SUPERIORI

Guardate un pò cosa riesce a dire il Berlusconi davanti a un D'Alema e un Rutelli increduli. Per Berlusconi infatti scuole superiori e televisioni (ma non solo) sono in mano alla sinistra ...

Per non dimenticare

 

DEBORA SERRACCHIANI, IL VOLTO NUOVO DEL PD

Debora Serracchiani: trentotto anni, avvocato. E' la giovane che all'assemblea dei circoli del Pd ha scosso con un discorso infuocato i tremila delegati del cosiddetto 'territorio'. 

“Chiedo al mio segretario di dirci convintamente che il cambiamento che abbiamo avvertito da quando ha dato le dimissioni Veltroni non è la paura perché abbiamo toccato il fondo, ma è una strategia, che abbiamo la linea di sintesi”. Altri applausi. “Fino ad ora mai una linea netta, mai una linea unica”, incalza. E le mani dei delegati battono più intensamente.

“E' un errore assoluto quello di aver indicato come capogruppo della commissione Sanità chi non rappresenta l'opinione prevalente del partito”. Franceschini sorride. Non sembra affatto preoccupato. Lei prosegue: “Ne ho per tutti”. “E' intollerabile che dopo aver dato mandato all'allora vice segreterio di chiudere l’accordo sulla legge per le Europee, escano il giorno dopo critiche sul giornale”.

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

2138 11.02.07 IO DI.CO. DI SI!

Dico Pacs. Diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi. Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto legislativo sulle coppie di fatto: non più pacs ma dico. Appena sentita la notizia ho pensato: finalmente il governo di centrocentrocentrocentrosinistra ha fatto qualcosa per i diritti civili. Poi mi sono soffermato sulla prima dichiarazione di RutelliRuini: "e' stata una scelta alta di riconciliazione". E mi sono preoccupato.

Di quale alta riconciliazione si tratta?. Via la dichiarazione congiunta. Una dichiarazione disgiunta che neppure il 730...Il convivente ha l'onere di dare comunicazione all'ignaro convivente numero due con raccomandata con ricevuta di ritorno. Il postino vestito in livrea?.

Alta riconciliazione. Successione: 9 anni. Quanto dura un matrimonio moderno?

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

ZVEN SOSTIENE ...

Ti sembrano contro natura?
Fattene una ragione

Silvio c’è… ma a me me lo puppa!
Blog laico!
anti-pedofilia