Community
 
lo_snorki
   
 
Creato da lo_snorki il 21/01/2005

Snorki sarai tu!

L'Italia non è un paese per onesti ...

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

TAG

 

EDITORIALI ZVEN

 

ZVEN SITE





 

ZVEN LEGGE ...

 
 
Il Manifesto

 

UNA CANZONE PER TE

Caricamento...
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lo_snorkiEva_laStregadonatella.faisITALIANOinATTESAziagiuditta0lacey_munroBunnyBannercassetta2micio_gatto2014orizzontedivetroaquilafenicepochosmihaela_miRendezVous_RendyDJ_Ponhzi
 

ZVEN CONSIGLIA ...

Bloguzz
Blogbabel

Quo M&dia Queer Blog 
Una canzone per te Un Posto al Sole Fan Forum

 

ANDREA BOCELLI, LA MADRE, LA LEGGE CHE NON C'ERA

 

SPOT NAPOLI PULITA: UNA FURBATA!

Da qualche giorno in tv gira una pubblicità che ricorda a tutti gli italiani che il governo ha ripulito Napoli e che invita gli stessi a tenerla pulita.

E' chiaro: trattasi di una furbata! Una furbata perchè Napoli non è mai stata ripulita, in quanto mentre hanno provveduto a togliere la sporcizia dal centro, hanno lasciato la periferia invasa dall'immondizia. Una furbata anche perchè mettere questa pubblixcità a poco più di due mesi dalle europee equivale a farsi pubblicità (che come abbiamo detto prima è inveritiera.

Nella prima parte del video sottostante c'è la pubblicità in questione interpretata dall'attrice Elena Russo (raccomandata da Berlusconi come le intercettazioni ci hanno fatto scoprire); poi segue una breve spiegazione della vera situazione del napoletano.

 

3193 280409 BIGNARDI - BRUNETTA

Francamente credevo che con quello che avevo scritto qualche post fa sulla sesta puntata di L'Era glaciale ci chiudere l'argomento. Mi riferisco all'intervista che la Bignardi ha fatto a Brunetta. Ma mi accorgo, invece, che in questi giorni non si fa altro che parlare di questo sia sui giornali, che in internet.

Io la mia l'ho già detta e francamente ho trovato Brunetta molto arrogante e non mi sento di rimproverare alla Bignardi di essere sbottata in più di un occasione. Perchè tutto ciò è umano. Noto invece che mentre chi è a favore della Bignardi argomenta (leggere ad esempio il mio pensiero nei commenti del post in questione); chi è favorevole a Brunetta lo fa d'ufficio in quanto elettore del centro destra. E ci capisce da quello che scrive. Ma l'apice l'ha toccato un signore che evidentemente oltre ad essere elettore del centrodestra è anche fan della Bignardi che ha argomentato che i toni devono essere sveleniti da entrambe le parti e che comunque la Bignardi da un anno a questa parte non è più la stessa. 

Che tristezza! Ecco dove va a finire la libera informazione...

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

REPUBBLICA.IT

Caricamento...
 

FLAG COUNTER

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

The Voice of Italy 2 - VII° puntata (The Battles) - Ultimi duelli, Ancora Steel, passano i favoriti

Post n°4891 pubblicato il 24 Aprile 2014 da lo_snorki
 
Tag: tv

Seconda e ultima puntata delle Battle. Ogni giudici sceglie gli ultimi cinque cantanti da portare alla fase Knokout; di cui uno con lo Steel e cioè scegliendone uno eliminato da un altro giudice.

Alessio Buscemi vs Francesco Marotta in “Love me again” di John Newman. Carrà sceglie Francesco Marotta.
Stefano Corona vs Federica Graziani in “Bad” di Michael Jackson. Noemi sceglie Stefano Corona. 
Daria Biancardi vs Federica Bensi in “Piece of my heart” di Janis Joplin. Pelù sceglie Daria Biancardi.
Angela Nobile vs Valeria Marchetti in “Piccolo uomo” di Mia Martini. JAx sceglie Angela Nobile. Steel: Pelù vuole Valeria Marchetti
Vittoria De Santis vs Rosy Lerro in “Bruci la città” di Irene Grandi. Carrà sceglie Vittoria De Santis. 
Andrea Veschini vs Daniele Blanquier in “I heard it throught rhe grapevine” di Marvin Gaye. Noemi sceglie Andrea Veschini. 
Nadia Marino vs Andrea Ori in “Il chitarrista” di Ivan Graziani. Pelù sceglie Nadia Marino. Steel: JAx vuole Andrea Ori.
Valerio Iovine vs Piero Dread in “Je so pazzo” di Pino Daniele. JAx sceglie Valerio Iovine. 
Benedetta Caretta vs Valentina Ranalli in “Shiver” di Natalie Imbruglia. Carrà sceglie Benedetta Caretta.
Giorgia Pino vs Sasha Susino in “Caffè nero bollente” di Fiorella Mannoia. Noemi sceglie Giorgia Pino. Steel: Carrà vuole Sasha Susino
Marco Costa vs Mia Schettino in “Rocket man” di Elton John. Pelù sceglie Mia Schettino. 
Giusy Scarpato vs Yvonne Tocci in “Hard out there” di Lily Allen. JAx sceglie Giusy Scarpato. Steel: Noemi vuole Yvonne Tocci.
Nunzia Anna Sardiello vs Carmine Cirillo in “Don‘t go breaking my heart” di Elton John. Carrà sceglie Nunzia Anna Sardiello. 
Antonella Anastasi vs Simona Farris in “When you believe” di Whitney Houston & Mariah Carey. Noemi sceglie Antonella Anastasi.
Giacomo Voli vs Dejanira Giannarelli in “Knockin on heaven‘s door” dei Guns ‘n roses. Pelù sceglie Giacomo Voli. 
Carolina Russi vs Emiliano Valverde in “Cambierà” di Neffa. JAx sceglie Carolina Russi.

E' finita la seconda fase di questa edizione. Quella dei duelli. Oltre due puntate in differita (Knowkout) e poi finalmente arriveranno i live.

La puntata è stata seguita da 3.248.000 spettatori con il 13,3% di share.

 
 
 

Renzi, secondo mese di governo

Post n°4890 pubblicato il 22 Aprile 2014 da lo_snorki
 

Matteo Renzi

E' passato anche il secondo mese di Matteo Renzi al governo. Le riforme sono andate avanti, anche se hanno incontrato alcuni impedimenti. C'è sempre il fronte (sopratutto tra i senatori) che non si rassegna alla modificazione delle caratteristiche del Senato. Sopratutto la non elettività desta perflessità; ma essendo una caratteristica essenziale della riforma di Renzi assieme alla non remunerazione i critici non avranno la possibilità di incidere sulle triforme su questi temi. La legge elettorale, che era stata già approvata alla Camera il mese scorso non ha avuto progressi e aspettando la sua approvazione al Senato ha ceduto spazio alla riforma costituzionale. Secondo le previsioni la nuova legge elettorale dovrebbe essere approvata per fine anno. Il titolo V° della Costituzione è ancora in lettura alla Camera e dovrebbe ricevere due letture per camere per diventare legge. Secondo le previsioni la prime delle quattro approvazioni dovrebbe esserci prima delle elezioni europee. Il jobs act continua a non essere ancora presentato; ma il prossimo dovrebbe essere il mese buono e qualcosa si dovrebbe fare anche per la riforma della pubblica amministrazione. Renzi aveva ancheannunciato un abbassamento delle tasse. Dell'irpef inanzitutto, facendo arrivare all'incirca 80€ a tutti i lavoratori in busta paga.Il fatto che non abbia considerato i pensionati e i disoccupati è determinato dal fatto che non si poteva accontentare tutti e dovendo riattivare l'economia si è preferita quella tipologia. Quello che mi rende perplesso che questa azione doveva essere standard e invece è stata considerata solo come una tantum e valida fino a fine anno, con la promessa che con la manovra di fine anno la si estenderà a regime. Se questyo avverrà effettivamente Renzi avrà fatto una bella azione, altrimentri sarà da considerare un buffone, come lui stesso ci ha autorizzato tutti a chiamarlo nel caso falliva. Nel trovare le risorse per questa una tantum si sono tolti fondi alla Rai, agli F35 (ed è un bene) ecc. Discorso a parte bisogna fare per scuola e sanità. I ministri Giannini e Lorenzin si sono dette entrambe disposte a ridurre gli sprechi dei loro ministeri; ma entrambe hanno detto che i loro settori non possono sopportare tagli lineari, ma che bisogna fare una considerazione delle spese settore per settore. E queste riduzioni non lineari non solo miglioreranno scuola e sanità; ma aiuteranno a reperire fondi per rendere perenni le riduzioni irpef. Scadevano anche gli incarichi per i dirigenti di impotanti società pubbliche, quindi il governo Renzi è dovuto procedere a nuove nomine. La novità è che se gli uscenti erano tutti uomini, tra gli entranti nominati da Renzi sono presenti anche donne. La critica è che le donne sono tutte state nominate alla presidenza e non tra gli amministratori, cioè quelli che hanno il vero potere di dirigere l'azienda. Comunque secondo me è un inizio per portare un cambiamento. La vera differenze deve essere volutata in bravura e non per sesso.

 
 
 

5stelle nullatenenti

Post n°4889 pubblicato il 21 Aprile 2014 da lo_snorki
 

Giulia Sarti

E' stata resa pubblica qualche giorno fa la dichiarazione dei redditi dei parlamentari. L'anno in questione è il 2012; l'ultimo anno della legislatura precedente; molti parlamentari quindi (tutti quelli alla prima legislatura) all'epoca non lo erano. La notizia in se non farebbe scalpore se non si notasse che gran parte dei parlamentari del Movimento 5 Stelle non ha presentato la dichiarazione in quanto non ha guadagnato nulla per l'anno in considerazione. Se non fosse per la loro reazione alla "sorpresa" dell'opinione pubblica la notizia non sarebbe degna di molta visibilità. Insomma, si direbbe; sono tutti ragazzi venti/trentenni alla prima legislatura; che prima di entrare in Parlamento avevano tutti i problemi di precarietà dei giovani italiani.

 Ma cosa avrebbero detto loro se fosse stato un altro partito ad avere una percentuale importante di parlamentari nullatenenti? Avrebbero detto, anzi gridato, che sono tutti evasori! Questo è sicuro. Proprio per questo vale la pena elencare tutte queste persone (per futuro ricordo) che nella politica ha trovato un tesoro. Tutte le persone, cioè a cui "l'agenzia di collocamento" Beppe Grillo ha trovato un posto di lavoro. Tra gli altri Luigi Di Maio (vice presidente della Camera), Roberto Fico (Pres. Commissione di Vigilanza Rai). Alessandro Di Battista ha denunciato un reddito di 3.176€ annui (264€ mensili). L'apoteosi, però si raggiunge con la reazione di un'altra parlamentare 5stelle nullatenente, cioè Giulia Sarti (la stessa che a suon di "analfabeti e fessini" voleva spiegare agli altri parlamentari come riformare il sistema pensionistico, dando cinquemila euro a tutti i pensionati e nei fatti spendendo tutto il pil nazionale in un anno e mandando in tempi rapidissimi tutta l'Italia a scatafascio). Ebbene la Sarti ha dichiarato in modo scomposto e stizzito che loro sono tutta gente nuova, che ha vissuto gli stessi problemi dei giovani d'oggi. Peccato che in Parlamento si fanno le leggi e servirebbe qualcuno preparato a prescidere dall'età che ha. ps. Riccardo Nuti si è fatto notare per essersi definito "nubile", invece che "celibe". Ma va bè, rispetto a quanto detto su è una facezia ...

 
 
 

Aka

Post n°4888 pubblicato il 20 Aprile 2014 da lo_snorki
 
Tag: cinema

Un film di Duncan Roy, Uk 2002

Con Matthew Leitch, Diana Quick, George Asprey, Lindsay Coulson, Blake Ritson, Peter Youngblood Hills e Geoff Bell.

Dean è un diciottenne bello e brillante, ma sente molto il peso del suo ambiente. La sua famiglia appartiene infatti alla classe operaia. Dean decide allora di crearsi una nuova identità e inizia a frequentare l'aristocrazia; qui entra in contatto con David un uomo più anziano attratto da lui e con Benjamin, un altro ragazzo che, come lui, ha trovato posto nell'aristocrazia.

Frase chiave. Le bugie sono come i desideri. Raccontane abbastanza e qualcuna diventerà realtà.

 
 
 

La storia di Sandro Pertini (XIX° parte)

Post n°4887 pubblicato il 20 Aprile 2014 da lo_snorki
 
Foto di lo_snorki

In ottemperanza al decreto del CLN, ordinò inoltre la fucilazione del maresciallo Rodolfo Graziani al partigiano Corrado Bonfantini, comandante della Brigata Matteotti che lo arrestò il 28 aprile. Bonfantini si adoperò invece per salvare la vita al generale fascista, che il giorno dopo si consegnò agli alleati. Gli ultimi scontri nella città si sarebbero conclusi solo il 30 aprile. Per le sue attività durante la Resistenza, e in particolare per la difesa di Roma e le insurrezioni di Firenze e di Milano, verrà insignito della medaglia d'oro al valor militare. Secondo Pertini, le emozioni provate durante la Liberazione di Milano furono un'esperienza che confermarono la sua idea della «capacità del popolo italiano di compiere le più grandi cose qualora fosse animato dal soffio della libertà e del socialismo». Tuttavia, come spesso egli ricordava malinconicamente, mentre il 25 aprile partecipava alla festa per l'avvenuta liberazione, suo fratello minore Eugenio veniva assassinato nel campo di concentramento di Flossenbürg. Il partigiano Giuseppe Marozin, detto "Vero", ha scritto nelle sue memorie che sarebbe stato Pertini ad ordinargli la fucilazione dei famosi attori Osvaldo Valenti e Luisa Ferida, avvenuta il 30 aprile in via Poliziano a Milano. I due avevano aderito alla Repubblica Sociale Italiana; Valenti era un ufficiale della Xª Flottiglia MAS, ed erano entrambi accusati di aver partecipato alle azioni del gruppo di torturatori conosciuto come "Banda Koch". Secondo la ricostruzione dello scrittore Odoardo Reggiani, basata sulle dichiarazioni di Marozin al processo, Pertini avrebbe chiesto al partigiano: «A proposito, tu hai prigioniero anche Valenti?», ed alla sua risposta: «Sì, ho preso anche la Ferida. Li ho messi un poco fuori Milano, in un posto sicuro», avrebbe ordinato: «Allora fucilali; e non perdere tempo. Questo è l'ordine tassativo del CLN. Vedi di ricordartene». L'8 giugno 1946 sposò la giornalista e staffetta partigiana Carla Voltolina, conosciuta pochi mesi prima, a Torino, dopo il passaggio del Monte Bianco per rientrare a Milano.

 
 
 
Successivi »
 

ESTERI







 

SOCIETÀ











 

GIUSTIZIA







 

POLITICA















 

CONDOGLIANZE








 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lo_snorki
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: MI
 

BERLUSCONI SU TELEVISIONI E SCUOLE SUPERIORI

Guardate un pò cosa riesce a dire il Berlusconi davanti a un D'Alema e un Rutelli increduli. Per Berlusconi infatti scuole superiori e televisioni (ma non solo) sono in mano alla sinistra ...

Per non dimenticare

 

DEBORA SERRACCHIANI, IL VOLTO NUOVO DEL PD

Debora Serracchiani: trentotto anni, avvocato. E' la giovane che all'assemblea dei circoli del Pd ha scosso con un discorso infuocato i tremila delegati del cosiddetto 'territorio'. 

“Chiedo al mio segretario di dirci convintamente che il cambiamento che abbiamo avvertito da quando ha dato le dimissioni Veltroni non è la paura perché abbiamo toccato il fondo, ma è una strategia, che abbiamo la linea di sintesi”. Altri applausi. “Fino ad ora mai una linea netta, mai una linea unica”, incalza. E le mani dei delegati battono più intensamente.

“E' un errore assoluto quello di aver indicato come capogruppo della commissione Sanità chi non rappresenta l'opinione prevalente del partito”. Franceschini sorride. Non sembra affatto preoccupato. Lei prosegue: “Ne ho per tutti”. “E' intollerabile che dopo aver dato mandato all'allora vice segreterio di chiudere l’accordo sulla legge per le Europee, escano il giorno dopo critiche sul giornale”.

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

2138 11.02.07 IO DI.CO. DI SI!

Dico Pacs. Diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi. Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto legislativo sulle coppie di fatto: non più pacs ma dico. Appena sentita la notizia ho pensato: finalmente il governo di centrocentrocentrocentrosinistra ha fatto qualcosa per i diritti civili. Poi mi sono soffermato sulla prima dichiarazione di RutelliRuini: "e' stata una scelta alta di riconciliazione". E mi sono preoccupato.

Di quale alta riconciliazione si tratta?. Via la dichiarazione congiunta. Una dichiarazione disgiunta che neppure il 730...Il convivente ha l'onere di dare comunicazione all'ignaro convivente numero due con raccomandata con ricevuta di ritorno. Il postino vestito in livrea?.

Alta riconciliazione. Successione: 9 anni. Quanto dura un matrimonio moderno?

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

ZVEN SOSTIENE ...

Ti sembrano contro natura?
Fattene una ragione

Silvio c’è… ma a me me lo puppa!
Blog laico!
anti-pedofilia