Creato da simona_77rm il 08/10/2008

IL MIO MONDO BLOG

pensieri e varia umanita'

 

Regalo di Natale inaspettato: dona un cappotto al clochard e commuove il web.

Post n°1421 pubblicato il 19 Dicembre 2017 da simona_77rm
 

panettone,natale

Usa - Stava tornando a casa in macchina assieme ai tre figli quando ha visto un uomo senza cappotto camminare in mezzo alla neve. Accade a Waterbury in Connecticut, dove Christina Calvo, una donna italo-americana si e' resa protagonista di un gesto che ha commosso il Web. La donna si e' subito diretta alla vicina fabbrica di cappotti di Burlington, ha acquistato quello piu' caldo ed e' tornata sul posto dove aveva visto il senzatetto, sperando di ritrovarlo. Lui era ancora li'.

Christina Calvo ha fermato la sua macchina, e' scesa e ha donato il caldo giaccone al clochard. "Gli ho messo il giaccone e l'ho chiuso con una zip, gli ho dato un abbraccio e gli ho augurato un buon Natale". E ancora: "Non voglio attirare l'attenzione, voglio solo che gli altri siano ispirati a fare qualcosa di carino per una persona o per un animale. La gentilezza e' gratuita!" A riprendere il tutto dalla macchina sono stati i figli di Christina che poi hanno postato il video sui social.

 
 
 

I gemellini Clooney piangono in aereo? George e Amal regalano cuffie ai passeggeri!

Post n°1420 pubblicato il 15 Dicembre 2017 da simona_77rm
 

george-amal-clooney

I gemellini piangono in volo? Nessun problema per i passeggeri: George Clooney e la moglie Amal Alamuddin non badano a spese e regalano cuffie griffate a tutti i presenti!


Secondo quanto riporta Page Six, l'attore e la consorte sono sempre attenti e ben organizzati quando viaggiano con i gemellini anche se, a dire la verita', eravamo tutti convinti che i Clooney volassero soltanto su un jet privato...


Comunque, appena in volo i due bravi genitori hanno omaggiato tutti i passeggeri dell'aereo per scusarsi in anticipo dell'eventuale disturbo arrecato dagli strilli dei gemellini Ella e Alexander.


Che gentilezza, che stile che classe: le cuffie erano anche griffate. Si, con il logo dell'azienda di "tequila" che produce Clooney...

aereo-gif-animata

 
 
 

Nadia Toffa e' la terza persona piu' googlata al mondo! La stampa estera ora si chiede chi e'

Post n°1419 pubblicato il 14 Dicembre 2017 da simona_77rm
 

nadia-toffa-leiene

Forse non ci crederete ma tra le persone piu' cercate al mondo su Google, al terzo posto, c'e' NADIA TOFFA, la conduttrice di Le Iene. Al primo posto c'e' la futura moglie del principe Harry, Meghan Markle, segue il presentatore della Nbc Today, Matt Lauer, e poi c'e' lei: Nadia Toffa. A rivelarlo e' la ricerca annuale di Google.
 "Who is Nadia Toffa?" ha scritto il Newsweek. Ora tutta la stampa internazionale si domanda: chi e' Nadia Toffa? 


nadia-toffa-leiene

Domanda lecita dato che, consultando i risultati di Google, sembra proprio che Nadia sia stata cercata anche in Svizzera, negli Stati Uniti, in Spagna, Francia, Germania e Regno Unito. Un risultato forse influenzato dall'apprensione degli italiani all'estero per la salute della conduttrice che ha contagiato - ma soprattutto incuriosito - anche gli stranieri. La conduttrice e' stata googlata migliaia di volte.

nadia-toffa-leiene

Il malore che aveva colpito l'inviata de Le Iene mentre si trovava in un hotel di Trieste aveva lasciato con il fiato sospeso l'Italia intera.La Toffa era stata trasportata in elicottero al San Raffaele di Milano per la rianimazione neurochirugica ed era tornata cosciente solo dopo diverse ore di coma. Sull'elicottero aveva detto: 'che bello, mi faccio un giro gratis'. L'ironia non e' mancata neanche stavolta. Ora finalmente la nostra simpatica Iena e' fuori pericolo, e' stata dimessa e non rimane che attendere il suo ritorno in tv.
(fonte: repubblica.it)

 
 
 

Maestra corregge l'alunno: 'Zebbra si scrive con due B'!

Post n°1418 pubblicato il 30 Novembre 2017 da simona_77rm
 

zebre-che-ridono

Le zebre si stanno rotolando a terra dalle risate... Chi e' quella maestra che raddoppia le B nella parola zebra e segna con la matita rossa (o blu') lo "strafalcione" linguistico di un alunno? Si tratta forse della ministra Valeria Fedeli? No, stavolta la poverina non c'entra. Il tutto e' accaduto invece in una scuola elementare di Vittuone, in provincia di Milano. Il preside: «Un incidente che puo' capitare. La maestra e' dispiaciuta ma non ha commesso altri errori»

errori-ortografici


Chissa' cosa avrebbe scritto in proposito il grande Gianni Rodari (fonte: corriere.it) lo scrittore e poeta che agli svarioni ortografici e grammaticali ha dedicato quel piccolo capolavoro che e' il suo Libro degli errori. Che forma ha una zebbra con due B? Somigliera' a un cammello con le strisce? O avrà 4 gobbe? E se uno a Londra attraversasse nella strada uno 'zebbra crossing' si ritroverebbe a camminare in salita e in discesa come sui dossi stradali?


«Errore!» Ha esclamato la maestra, «Non si scrive cosi', ci vuole la doppia!» Et voila', la zebra e' diventata zebbra con due b. Il fatto e' successo nella scuola elementare Antonio Gramsci di Vittuone, dove una maestra di sostegno ha corretto così il compito dell'alunno disabile che segue in classe. «Si, e' vero, l'insegnante ha sbagliato» conferma il dirigente Pasquale Aprea «ma quanto rumore per una sciocchezza, un incidente che puo' capitare. L'estate scorsa, in occasione della Maturita', sul sito del Miur scrissero "traccie" aggiungendo la i ma non vi fu tutto questo rumore» (vi fu, vi fu!)


In realta' a sollevare il caso non sono stati i genitori dell'alunno diversamente abile, genitori che (a detta del preside) sono soddisfatti di come la maestra sia entrata in rapporto col loro bambino, ma un papa' della classe che ha chiamato la redazione di un giornale locale per denunciare l'accaduto. «Io avevo gia' parlato con la docente e verificato che si fosse trattato di un caso isolato, che non avesse commesso altri errori analoghi. E' stata una strampalatezza. Ma ormai si era sparsa la voce in tutto il paese».
E poiche' oggi finisce tutto online, la notizia e' finita dritta sui social, con relativo sfotto' e suscitando una caterva di risate.

 
 
 

Siberia. Va a caccia ma l'orso gli ruba i fucili!

Post n°1417 pubblicato il 27 Novembre 2017 da simona_77rm
 

orso-della-russia

Beffato da un orso!

In Siberia, nella regione di Irkutsk, un cacciatore ha organizzato una battuta di caccia all'orso, decidendo per il pernottamento nella taiga.
Raggiunta la sua casetta, dopo aver lasciato armi e munizioni all'interno, il cacciatore e' andato a procurarsi dell'acqua. Ma al ritorno nella capanna ha trovato un orso.

casa-neve-foresta

L'uomo si e' dovuto nascondere nel bosco, al freddo, aspettando che il plantigrado si allontanasse dalla casa. Quando il cacciatore e' riuscito a rientrare, ha scoperto con stupore che l'orso aveva portato via un sacco con 3 fucili dentro. Possibile? Era una vendetta dell'orso nei suoi confronti? Niente affatto. In precedenza in quel sacco l'uomo aveva semplicemente conservato del pesce. Evidentemente l'odore aveva attratto l'animale e cosi' solo il caso aveva salvato l'orso dal venire impallinato. A quel punto il cacciatore, perdute sia le armi che la preda, si e' messo in marcia per perlustrare la zona, nella speranza di recuperare almeno i fucili.



Piu' tardi, seguendo le orme dell'orso, il malcapitato e' riuscito a ritrovare e a recuperare un fucile ma completamente danneggiato dalle zanne e dagli artigli dell'orso. Gli altri due fucili invece sono spariti. Ora l'uomo sara' multato per negligenza nella custodia di armi da fuoco. Inoltre per un anno sara' sospesa la sua licenza di caccia e non potra' acquistare nuovi fucili.

(fonte: rainews.it)

 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: simona_77rm
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 39
Prov: RM
 

FB E TWITTER

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

LINK PREFERITI

- QUOTIDIANI.net
- SKY streaming
RAI-TV streaming 
- Radio italiane streaming

 

CITAZIONI FAMOSE

http://d2nfj4ph0k85j8.cloudfront.net/wp-content/uploads/2012/05/lasoluzionellacrisinonsonoletasse.jpg?1b06f1

http://www.tuttowebmaster.it/imgs/0.380281807928444-original.jpg

«Finalmente ora la Libia e' uno Stato libero
Giorgio Napolitano, 2011



https://m2.paperblog.com/i/59/596925/i-vostri-post-the-nursery-L-gxpa1x.jpeg
(Clicca QUI)

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 198
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LIVE TRAFFIC FEED

motori di ricerca

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom