Creato da nerogomma il 15/07/2013

Su Due Ruote

visto per la strada

 

 

COINCIDENZA??

Post n°50 pubblicato il 21 Giugno 2017 da nerogomma
 

Auto a fuoco a Paderno Dugnano, un uomo ustionato



È successo a Paderno Dugnano, in via Monte Cervino nella tarda mattinata di martedì 20 giugno nei pressi della strada provinciale Comasina. L’uomo, 45 anni, ha svoltato nella via quando la sua auto ha preso fuoco.

 La scorsa settimana, giovedì 15 giugno, nello stesso punto  era andato a fuoco un camion. Il mezzo pesante era fermo al semaforo di via Monte Cervino, all’altezza del Carrefour di Palazzolo (foto sotto)





Qui c'è dell'ottimo materiale per i complottisti: coincidenza? test su nuova arma? punto caldo del paranormale? Nel frattempo, se passate di li, non fermatevi al semaforo, non si sa mai....

 
 
 

RINGRAZIATE Adam Adamski

Post n°49 pubblicato il 13 Giugno 2017 da nerogomma
 
Foto di nerogomma

La Cina ha sospeso tutti i permessi del 2017 per chi voleva conquistare la cima dell'Everest

La causa scatenante la categorica decisione del governo cinese è stata la traversata illegale fatta dall’alpinista polacco Adam Adamski che ha voluto scalare il tetto del mondo senza un permesso, salendo dal versante Nord della montagna ovvero dal Tibet cinese, per scendere nel Nepal dal versante Sud. Fatto sta che ad Adam sarà vietato scalare qualsiasi montagna della Cina per i prossimi dieci anni. Dal canto suo, lui replica che “non esistono permessi sulle montagne”.

Immediata la reazione degli sportivi di tutto il mondo, che non si spiegano come la bravata di un singolo abbia potuto portare a una sorta di rappresaglia. Primo fra tutti a lamentarsi il 77enne Carlos Soria Fontan, che aveva progettato di scalare lo Shishapangma il prossimo autunno, diventando così il più anziano conquistatore delle 14 cime più alte del mondo.

Ma la giustificazione ufficiale della Cina è “garantire le migliori condizioni alle spedizione organizzate nel 2018″. Molto probabilmente le regole per ottenere il permesso di ascesa all’Everest saranno ancora più ferree nel 2018.

Nel frattempo Carlos Soria Fontan e sportivi di tutto il mondo sapete da chi andare a lamentarvi

 
 
 

quello che i consumatori NON LEGGONO

Post n°48 pubblicato il 09 Giugno 2017 da nerogomma
 

ingredienti

Nutella ei suoi ingredienti, la foto virale: quello che le etichette non dicono

FOTO CHOC - Ma ecco che sul web spunta una foto che è diventata virale in pochissime ore in cui si vede un barattolo di Nutella prima di essere preparata con tutti gli ingredienti in bella mostra. Da questa foto si evincerebbe che l'olio di palma sarebbe il 20% e che quasi metà del prodotto sarebbe composto di zucchero: mentre molto limitate sarebbero le porzioni di cacao, latte in polvere e nocciola.

E cosa pensavate di trovarci? carrube, sedano, latte di soia e burro di karitè?

1) Non capisco come le persone possano sorprendersi trovando zuccheri e grassi in una CREMA DOLCE SPALMABILE, è come stupirsi di trovare carne nel ragù

2) Nessuno è obbligato a comprare e consumare la Nutella, se lo fa sa cosa mangia, se non lo sa c'è una chiara etichetta come questa che lo spiega

etichetta

 

 
 
 

LA STANGATA

Post n°47 pubblicato il 09 Giugno 2017 da nerogomma
 

incool8Così cambia il bollo auto: più il veicolo è vecchio più si paga.
Il governo studia come rimodulare la tassa sui mezzi di trasporto. L'importo crescerà a seconda di anzianità ed emissioni inquinanti del veicolo
Agli automobilisti italiani sta per arrivare un'altra mazzata. Quelli di loro che hanno una macchina più vecchia, (non tanto, Euro 3) si devono preparare a sborsare ancora più soldi.
La scelta è cambiare la propria auto o sopportare una stretta del bollo. Una delle tasse più odiate dagli italiani, seconda forse solo a quella sulla casa, potrebbe infatti diventare variabile e più cara secondo la vecchiaia del veicolo. Tradotto: più si cammina su una quattro ruote datata e più si deve pagare. A ricordare quanto accadrà in un futuro, è stato ieri il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che ha detto che "nell'ambito della Strategia energetica nazionale il Bollo auto sarà rimodulato in rapporto a un rinnovamento del parco vetture che al momento vede una quota alta, al 44 per cento, di veicoli inquinanti euro 3".

Certo, la soluzione è semplice, basta cambiare l'auto...  ed io giro su un'auto del 2001 con oltre 200'000 Km per scelta e non perchè NON POSSO PERMETTERMENE UNA NUOVA

alle ore 09:04 del giorno 28/04/2017 supponevo che per costringere i CONSUMATORI (perche conti se consumi) a cambiare auto per poter circolare, stiano inventando un nuovo modo per dichiarare inadeguata alla circolazione una vecchia auto : il chilometraggio. Certo, la norma ora è vestita da paladina a difesa degli acquirenti di veicoli usati ma la Inc.COOL.8 è lì pronta...

 

 
 
 

RESPIRIANI STATE ATTENTI

Post n°46 pubblicato il 08 Giugno 2017 da nerogomma
 

Perugia, dieta estrema, solo acqua per 21 giorni: muore donna di 57 anni. Il marito denuncia il medicoL'esperta: "Non mangiare può uccidere"

e ci voleva l'esperta per dircelo, noi non l'avremmo certo potuto immaginare,  e come noi nemmeno 795 milioni di persone nel mondo che non hanno abbastanza da mangiare. Questo numero equivale a circa 1/9 della popolazione mondiale.... tranne...

respiriani

 
 
 

Ai limiti della truffa

Post n°45 pubblicato il 08 Giugno 2017 da nerogomma
 
Foto di nerogomma

La notizia: "cerca di salire sulla roccia: quel che succede è incredibile " 

infatti INCREDIBILMENTE ci sale sulla roccia, cosa ci si può aspettare? al massimo non riesce a salire poveretto, non è che la roccia scappa via o che altro.

Il solo fatto incredibile è che si possa usare un titolo come questo, e se fossimo in USA sarebbe a rischio effetto Stella Liebeck, per propinarti un tot di secondi di spot pubblicitari.

 
 
 

dispositivo anti-abbandono OBBLIGATORIO?

Post n°44 pubblicato il 08 Giugno 2017 da nerogomma
 
Foto di nerogomma

Castelfranco di Sopra: piccola di 18 mesi "dimenticata" dalla mamma chiusa in auto

Lecco: una mamma dimentica la bimba di 2 anni in auto.

Catania: papà dimentica in auto il bimbo di 1 anno e mezzo

Passignano Trasimeno: il piccolo Iacopo, di 11 mesi, dimenticato in auto per 3 ore. Teramo: padre dimentica la figlia di 18 mesi  in auto.

Sono solo alcuni casi di cronaca. E' difficile ammetterlo, ma può succedere a chiunque. E per un genitore, il solo pensiero attanaglia lo stomaco. Stressati dai mille impegni quotidiani, sempre di corsa, sempre in affanno... Il cervello può giocare brutti scherzi.

Il seggiolino auto ha il compito di salvarla, la vita dei bambini. E se si trasforma in una trappola mortale c'è qualcosa che non va. troppi bambini sono morti così, stupidamente, per un momento di distrazione dei genitori. Convinti, dalla ripetitività dei gesti, di averli lasciati al nido. E invece i piccoli erano rimasti in auto, a dormire sul seggiolino. Silenziosi.

Sono stati tanti gli appelli affinché i seggiolini auto venissero dotati di dispositivi sonori, di allarmi, di app in grado di chiamare un numero in caso di emergenza, per scongiurare di dimenticare i bambini in auto. Ma concretamente non è stato fatto ancora nulla, per ora. Le idee non mancano. Allora perché muoiono ancora bambini dimenticati in auto? Perché non rendere obbligatorio, per legge, insieme al seggiolino, un dispositivo anti-abbandono? Affinché tragedie simili non accadano più.

ED ALLORA RENDIAMO OBBLIGATORI ANCHE SISTEMI CHE INIBISCANO TOTALMENTE L'USO DI CELLULARE IN AUTO, CHE COSTRINGANO I VEICOLI AI LIMITI DI VELOCITà ED ALLE DISTANZE DI SICUREZZA. ED AMMETTIAMO ANCHE CHE BEN NASCOSTA DIETRO ALLE PAROLE "STRESSATI DA MILLE IMPEGNI" C'è LA VERITà "ZOMBIZZATI DAL CELLULARE" TANT'è CHE TUTTI I SISTEMI SALVA BAMBINO O ANTI-ABBANDONO INVENTATI SI BASANO SU APP E CHIAMATE AI CELLULARI CHE NESSUNO DIMENTICA MAI.

 

 

 
 
 

Come mosche sul parabrezza

Post n°43 pubblicato il 24 Maggio 2017 da nerogomma
 

22 aprile 2017 - Michele Scarponi morto a 37 anni: investito da un furgone mentre si allenava. Vinse il Giro d’Italia nel 2011

15 maggio 2017 - Julia Viellehner come Nicky Hayden: investita da un camion, non ce l’ha fatta. Entrambi travolti da un automezzo lunedì scorso, entrambi ricoverati d’urgenza all’ospedale Bufalini di Cesena, entrambi falciati mentre cavalcavano il loro cavallo di razza, la bici da strada.

19 maggio 2017 - Ciclista investito a Valdieri, si è costituito un novantenne di Cuneo

22 maggio 2017 - Ponte alla Chiassa, travolge ciclista e non si ferma: grave 21enne

23 maggio 2017 - Un ciclista di Cuneo (T. L., 24 anni), è stato investito da un’auto sulla rotonda della Bovesana che conduce nel capoluogo verso Borgo San Giuseppe e in direzione Mondovì

23 maggio 2017 - "E' vero, l'ho investito io": ubriaca alla guida ammette di aver colpito il ciclista

23 maggio 2017 - a Viareggio Ciclista investito… da un’ambulanza in fase di soccorso  a sirene spiegate

24 maggio 2017 - circa 45 minuti fa a Busca (CN): fuggita dopo aver investito un ciclista finisce contro un furgone fermo. La donna risultava positiva all’assunzione di alcool, con un tasso alcolemico accertato pari a 2,63 g/l, e anche all’assunzione di cannabinoidi.

È vero che in Italia purtroppo mancano le strutture (piste ciclabili) ma manca soprattuto la mentalità della gente, pedoni, ciclisti e automobilisti, di rispettare il codice della strada; degli automobilisti di non usare lo smartphone alla guida e dei  ciclisti di usare sempre il casco e di prestare sempre la massima attenzione a tutte le dinamiche della strada. E chiudo confidando nel rispetto reciproco sulla strada perché alla fine, col torto o con la ragione, i ciclisti ed i pedoni hanno sempre la peggio”.

 
 
 

Smart working

Post n°42 pubblicato il 23 Maggio 2017 da nerogomma
 
Foto di nerogomma

Milano, tutti fuori dall'ufficio: in 238 aziende è partita la settimana del lavoro agile.
L'iniziativa sponsorizzata anche dalla ministra Madia: "Presto anche nella pubblica amministrazione". 

Lavorare fuori dall'ufficio. Al bar, al parco, a casa, in biblioteca, o in uno dei 72 spazi di coworking a disposizione. Sono 238 le adesioni tra imprese, enti, sindacati e spazi di lavoro in condivisione che hanno aderito alla settimana del lavoro agile organizzata dal Comune da oggi fino a venerdì. Palazzo Marino crede molto nell'importanza del diffondere la filosofia dello smart working.

Aderiscono inoltre tutte le società partecipate del Comune, da MM  a Sea e Atm.

Ma lo Smart working c'è gia!! è il nome nuovo di un'idea vecchia !! Si, l'iniziativa FURBETTI DEL CARTELLINO con adesioni in tutta italia presso le pubbliche amministrazioni che hanno precorso i tempi: loro da anni "lavoravano" già fuori dall'ufficio al bar, al parco, a casa...

 
 
 

Giornalisti o GIORNALAI??

Post n°41 pubblicato il 23 Maggio 2017 da nerogomma
 
Foto di nerogomma

L'immagine di una notizia di GoogleNews tratta da Liberoquotidiano.it parla da se.

 

 
 
 

Cellulare alla guida

Post n°40 pubblicato il 19 Maggio 2017 da nerogomma
 

FINALMENTE questa mattina ho assistito in diretta al fermo di una utente della strada alla guida di una 500 rossa tutta presa in una conversazione al cellulare. 

In una delle vie principali di milano, col tipico traffico matutino con l'aggravante pioggia, la nostra eroina si è trovata affiancata dai centauri della stradale che l'hanno colta sul fatto, fermata e poi... chissà... il traffico imponeva di andare oltre. 

Spero che abbiano applicato la nuova legge, spero che colgano in flagrante anche tutti gli altri, sarebbe bello che mettessero in strada anche auto civetta per verificare il reale malcostume alla guida ma sull'ultimo desiderio non ci spero dato che occorre avvisare prima dove sono gli autovelox con cartelli che permettano ai "pilotoni" di rallentare per tempo e fare poi la ripartenza

 
 
 

Il PRECURSORE

Post n°39 pubblicato il 19 Maggio 2017 da nerogomma
 

C'è un nuovo frollino in città !!

La Novità? 

Con Farina Poco Raffinata

Senza olio di Palma

Senza grassi Idrogenati

utilizziamo la FARINA DI TIPO 2, che prevede un livello intermedio di raffinazione ed è più ricca di parti cruscali rispetto alle farine 0 e 00.

Ora che la battaglia contro l'olio di palma ha perso il suo appeal in che direzione muoversi? dato che da un po' si va blaterando sulla NOCIVITA' Devastante delle farine bianche (alcuni si spingono addirittura a dichiarare che provocano il cancro) approfittiamone prima che lo facciano altri!!!

Perchè certamente ALTRI non si lasceranno scappare l'occasione

 

P.S. COSA SONO le farine POCO RAFFINATE?

Sono farine ricavate da una minor raffinazione del grano che permette di utilizzare la parte esterna del chicco conservandone alcune parti preziose. Le farine si suddividono in cinque tipi, in funzione del loro grado di raffinazione: 00, 0, 1, 2 ed integrale, dalla più raffinata alla meno.

 

 
 
 

La Storia NON Insegna

Post n°38 pubblicato il 18 Maggio 2017 da nerogomma
 

17/04/2016

Centro commerciale di Arese: traffico, almeno 80mila in coda.

Traffico in tilt tutto intorno ad Arese nel primo sabato di apertura,
assalto a «Il Centro», ieri pomeriggio nel primo sabato di apertura.
Alle 17 l'uscita autostradale di Lainate è stata chiusa e le macchine
dirottate al casello di Origgio. 

Circa 10 i chilometri di coda fino sulle strade urbane di Rho, Arese, Passirana,Garbagnate, Lainate.

Traffico in tilt per il centro commerciale di Arese, dopo i 100mila accessi
di sabato
, uscita dell'autostrada chiusa e traffico paralizzato sulle provinciali.

Migliaia di auto in sosta nei parcheggi autorizzati, sulle strade del centro
abitato, 
e nel parcheggio remoto di Expo". Quest’ultimo comprende 5mila
posti auto suppletivi
 rispetto ai 6mila dello shoppingcenter  per un totale
di 11mila parcheggi

La foto è di quel giorno, non di un esodo estivo

80'000 in coda

18/05/2017

Milano, il centro commerciale del futuro: shopping, film e benessere
tra i grattacieli.

E' il più grande d'Italia. Mai un mall così ampio in un contesto urbano
come quello che il 30 novembre apre a Citylife. Ci sarà spazio per lo shopping
(gli esercizi commerciali sono 100), il lifestyle, la ristorazione, i servizi, il
tempo libero e l'intrattenimentoIl distretto dello shopping, in più grande
d'Italia in un'area urbana, aprirà a Milano il 30 novembre.

E' passato un anno e nessuno ha fatto tesoro dell'esperienza
precedente.
 Il centro commerciale "il Centro" (Oscar alla fantasia
per il nome più originale) era fuori dai centri urbani ed i consumantori
hanno bloccato 5 centri urbani. Questo è in città, una città che NON ha
problemi di traffico e parcheggi, MA COSA SI ASPETTANO CHE ACCADA
QUEL FATIDICO 30 NOVEMBRE??

 

 
 
 

SCALTRI COME FAINE

Post n°37 pubblicato il 17 Maggio 2017 da nerogomma

16 Maggio 2017 - A partire dal 1° gennaio del 2018 le monetine da 1 e 2 centesimi potrebbero sparire dalle tasche degli italiani. È la proposta contenuta in un emendamento del Pd alla manovra-bis , al decreto legge di correzione dei conti pubblici.

Prevedono eventuali risparmi, che vengono quantificati in "almeno 20 milioni di euro ogni anno"

Nella relazione che accompagna l'emendamento si spiega che "la quantità di monete che ciascuno Stato può coniare è approvata dalla Banca centrale europea" e che "spetta poi a ciascuno Stato provvedere al conio delle stesse".

Non è la prima volta che si tenta questa iniziativa. Tre anni fa la Camera dei deputati  In un comunicato Sel affermava che le monetine da uno e due centesimi, oltre a non essere accettate da distributori automatici, parcometri e caselli automatici delle autostrade, costano molto più di quel che valgono:

Per fare un centesimo si spendono 4,5 centesimi di euro;

per fare i due centesimi si spendono 5,2 centesimi di euro .

Il risparmio che si potrebbe ottenere, sospendendo anche solo le monete da uno e due centesimi, è di 21 milioni di euro l'anno.

Dall'introduzione dell'euro al 2013, la Zecca ha prodotto oltre 2,8 miliardi di monete da un centesimo e 2,3 miliardi di monete da 2 cent per un costo complessivo di 245,6 milioni di euro. 

Per simili ragioni alcuni Paesi europei, tra cui la Finlandia e i Paesi Bassi, "hanno bloccato il conio delle suddette monete"

QUINDI:

1) non ci vuole un master in alta finanza per capire che non conviene spendere 4 cent per produrre 1 cent

2) non ci vogliono 12 anni per accorgersene e provvedere

3) questa è la gestione dei moderni Top Manager Super Stipendiati , non ci si può stupire della crisi cronica Alitalia, del crollo delle varie banche e di tutti i soldi che lo stato BUTTA per tenere in piedi se sopracitate aziende (Alitalia: dal 2008 10 miliardi e 650 milioni - decreto "salvarisparmio" che crea un fondo da 20 miliardi per le banche che comunque NON BASTA)

 
 
 

BULLISMO ECONOMICO

Post n°36 pubblicato il 17 Maggio 2017 da nerogomma
 

19 aprile 2017. repubblica.it : Padoan conferma: "Niente aumenti Iva nel 2018.  Il ministro esclude categoricamente inoltre aumenti dell'Iva nel 2018.

02 Maggio 2017. quifinanza.it : LA MANOVRINA - L'articolo 9 della 'manovrina' tratta dell'"avvio della sterilizzazione delle clausole di salvaguardia concernenti le aliquote dell'IVA e delle accise". L'articolo modifica la legge 190 del 2014, ovvero la legge di bilancio per il 2015 approvata dal Governo Renzi che introduceva l'aumento IVA a partire dal primo gennaio 2018.

l'aliquota IVA dal 10% dal primo gennaio 2018 aumenterà all'11,5%  e nel 2019 salirà al 12%  e nel 2020 al 13%

L'aliquota ordinaria dal 22%, nel 2018 sale al 25%, poi nel 2019 sale al 25,4% , nel 2020 scende al 24,9% e nel 2021 torna al 25%.

QUINDI :

1) Il ministro si propone cone un esempio di ASSOLUTA COERENZA E FERMEZZA  IRREMOVIBILE, UNA VOLTA PRESA UNA DECISIONE NON RETROCEDE

2) Il rincaro dell'Iva comporterà maggiori entrate nelle casse dello Stato, ma al contempo un maggior aumento delle spese dei consumatori, con un netto colpo sui consumi interni. L'incremento dell'Iva colpirà i consumi di tutti i cittadini, tutti i lavoratori dipendenti, i precari e i pensionati, aggravando la situazione economica dei ceti più deboli 

3) QUANDO HANNO DISCUSSO LE VARIAZIONI DELL' ALQUOTA ORDINARIA CI SONO ANDATI PESANTI CON GLI ALCOLICI

 
 
 

DEEP IMPACT

Post n°35 pubblicato il 16 Maggio 2017 da nerogomma
 

OGGI, MAGGIO 2017 : Ancora una volta la minaccia per la Terra arriva dallo spazio. Un pianeta misterioso sta per impattare contro la Terra


L'allarme arriva da alcuni ricercatori inglesi che hanno individuato un corpo celeste situato in un altro sistema solare diretto verso di noi.
Secondo gli scienziati infatti il pianeta potrebbe entrare in collisione con la Terra, causando tsunami e terremoti.
La catastrofe potrebbe verificarsi il prossimo AGOSTO (è in anticipo: a gennaio si parlava di OTTOBRE). 
Il pericolo che arriva dallo spazio è stato soprannominato "Pianeta X" dal ricercatore David Meades (il nome esatto è David Meade, che NON é UN RICERCATORE e cosi si descrive "I am an Investigative Journalist. I've written ten books" - http://writers-web-services.com/ ) che l'ha scoperto e che sostiene che potrebbe portare morte e distruzione.
Come svela anche il magazine "The Sun", che per primo ha lanciato l'allarme, l'impatto con il corpo celeste potrebbe causare decine di terremoti devastanti con una magnitudo oltre i 9 gradi della scala Richter e tsunami. In una situazione del genere solo il 50 per cento della popolazione mondiale potrebbe salvarsi (OTTIMISTI!!). 

"Siamo in pericolo - ha spiegato Meades - il tempo sta cambiando a causa del collegamento elettromagnetico plasmatico tra i pianeti (apriamo a caso il vocabolario e scegliamo parole altisonanti) e questo potrebbe portare a conseguenze devastanti per il nostro pianeta".
Ma non è tutto: per gli studiosi i primi cambiamenti provocati dall'arrivo del Pianeta X si stanno già avvertendo. L'attività di molti vulcani è aumentata, mentre si sono verificati diversi terremoti.

Per David Meades i fenomeni aumenteranno nei prossimi mesi sino alla collisione. Intervistato dal magazine il professore ha dichiarato che le potenze mondiali non hanno ancora lanciato l'allerta perché il Pianeta X non si può individuare facilmente per via dell'inclinazione della Terra". ?????

Il presidente Trump potrebbe essere a conoscenza del Pianeta X - ha detto l'esperto -, come ha indicato nel discorso inaugurale. Ha detto, infatti, che scopriremo i misteri dello spazio profondo". PRATICAMENTE UNA CONFESSIONE FIRMATA.

L'impatto avverrà realmente? Dobbiamo prepararci all'apocalisse? Avrò spento la luce del bagno prima di mattermi al riparo? Per ora gli scienziati di tutto il mondo non si sono ancora pronunciati, mentre Meades invita tutti a mettersi al riparo il prossimo agosto, mese in cui potrebbe verificarsi la catastrofe. (DOVE??? forse in argentina?? perchè secondo David Meade è li che si è nascosto Hitler) .

http://www.supereva.it/pianeta-misterioso-sta-per-impattare-contro-terra-38302?ref=libero

TANTO PER CHIARIRE : Il pianeta X (o Transplutoniano, o decimo pianeta) è un PIANETA IPOTETICO al di là di Nettuno e dei Plutoidi. La sua esistenza fu ipotizzata sulla base di apparenti discrepanze nell'orbita di Nettuno. Un nome comunemente utilizzato per questo eventuale pianeta era Persefone, sebbene esso sia già stato assegnato ad un asteroide. 

 
 
 

ARMAGEDDON

Post n°34 pubblicato il 16 Maggio 2017 da nerogomma
 

GENNAIO 2017  Un asteroide potrebbe impattare contro la Terra, provocando distruzione e un mega tsunami.

Secondo gli scienziati infatti il prossimo mese, il 25 febbraio, un asteroide potrebbe colpire la Terra, provocando un mega tsunami.

Per gli scienziati della NASA non dovrebbe rappresentare un pericolo per noi, ma l'astronomo Dyomin Damir Zakharovich è convinto che l'Agenzia Spaziale, stia occultando alcune informazioni e che l'asteroide probabilmente colpirà la Terra.

Secondo lo studioso, la NASA avrebbe nascosto queste informazioni perché non è in grado di fermare il corpo celeste che, quando impatterà contro il pianeta, potrebbe provocare un vero e proprio disastro.

http://www.supereva.it/asteroide-colpira-terra-provocando-mega-tsunami-31533

O è in ritardo causa sciopero dei controllori di volo oppure la NASA ha mandato Bruce Willis a dargli il benvenuto 

 
 
 

Stella Liebecks secondo atto

Post n°33 pubblicato il 05 Maggio 2017 da nerogomma
 

Class action contro Barilla a New York: le scatole sono le stesse ma il contenuto di pasta è diminuito. L'aspetto potrebbe ingannare

A New York, quattro cittadini di chiara origine italiana - Alessandro Berni, Domenico Salvata, Massimo Simioli e Giuseppe Santochirico - hanno promosso una class action contro Barilla, accusandola di pratiche commerciali ingannevoli, perché utilizza scatole che fanno pensare che contengano più pasta di quanta ce ne sia in realtà.

Secondo il New York Post, nella denuncia si afferma che Barilla gioca sulla familiarità che i consumatori hanno con il formato e la scatola della pasta Barilla, inducendoli in errore, facendo ritenere loro che, se la scatola è uguale, lo sarà anche il contenuto.

I quattro promotori della class action chiedono un risarcimento danni non specificato, sostenendo che, anche se il nuovo peso netto è indicato sulle confezioni, i clienti non sono stati informati che c'è stato un cambiamento nella quantità del prodotto.

La prossima volta, Sig. Barilla, Veda di alzare il telefono e chiamare tutti i Suoi clienti, uno ad uno, ed avvisarli, perche non si fanno queste cose di nascosto

 
 
 

Ordine di Importanza

Post n°32 pubblicato il 04 Maggio 2017 da nerogomma
 
Foto di nerogomma

Google news, le prime 3 notizie presentate. Un rischio guerra nucleare accostato al DRAMMONE della defaiance di WhatsApp che viene così descritta:

WhatsApp in tilt, 2 ore di panico planetario

Ore di panico o ore di pace, a seconda dei punti di vista.
Di sicuro ore anomale quelle che ieri sera hanno visto centinaia di milioni di persone prive del più popolare strumento di comunicazione.
Su Twitter molti utenti hanno raccontato i loro tentativi, andati tutti a vuoto: telefono spento e riacceso più volte, applicazione scaricata e reinstallata. Tutto finora non ha sortito alcun effetto. Oltre all'Italia sono interessati molti altri paesi europei, soprattutto dell'Europa centrale, ma arrivano segnalazioni anche dal Brasile e da altri paesi extraeuropei.

PS: aprendo poi la pagina delle news, il rischio guerra nucleare non è più citato

 
 
 

OTTANTA NOSTALGIA

Post n°31 pubblicato il 04 Maggio 2017 da nerogomma
 
Tag: mostra

I mitici Ottanta tra tormentoni, successi, moda, cartoni e fumetti
non-mostra/omaggio, dal 20 maggio al 1° ottobre 2017
Orario: da martedì a venerdì, ore 15:00-19:00; sabato e domenica, ore 15:00-20:00. Lunedì chiuso

OTTANTA NOSTALGIA

 

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nerogommamarirosarioacer.250oscardellestellevitocaprioNadiababy7falco1941crollavincenzocile54Sky_Eagleeasysuellenvirgola_dfElemento.ScostanteStolen_wordssurfinia60
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom