TARTARUGHE

...tutto ciò che ha a che fare con le tartarughe...

 
 

NOTA

immagine


Non sono un veterinario e questo è un Blog Amatoriale, pertanto, malgrado la cura posta nella raccolta del materiale, non posso assumermi la responsabilità totale delle informazioni riportate. In caso di seri problemi riguardanti la salute delle tartarughe, consiglio sempre e comunque di rivolgersi a persone qualificate e competenti.
Inoltre, molto del materiale presente è frutto di ricerche sul web, pertanto esiste la possibilità che nel blog siano state pubblicate foto o testi senza il consenso dell'autore o proprietario del diritto.
Se questo dovesse avvenire, vi chiedo gentilmente di contattarmi e in breve tempo verrà rimosso tutto il materiale non autorizzato.
Per informazioni o segnalazioni:
G_ietta@libero.it

 

 

 

 

TESSERA SOCI

Vuoi diventare SOCIO di questo blog?
Richiedi GRATUITAMENTE la tessera!
Scrivi una mail a
G_ietta@libero.it
specificando nell'oggetto: RICHIESTA TESSERA
e nel messaggio scrivi il tuo nome e il tuo cognome!
Ti verrà immediatamente inviata la tessera da stampare!
Essere SOCIO ti permette di vedere pubblicato tutto il materiale che vuoi in una sezione personale,creata appositamente per gli iscritti!



 

VETERINARI


-ABRUZZO
-BASILICATA
-CALABRIA
-CAMPANIA
-EMILIA ROMAGNA
-FRIULI VENEZIA GIULIA
-LAZIO
-LIGURIA
-LOMBARDIA
-MARCHE
-MOLISE
-PIEMONTE
-PUGLIA
-SARDEGNA
-SICILIA
-
TRENTINO ALTO ADIGE
-TOSCANA
-UMBRIA
-VALLE D'AOSTA
-VENETO

Fonte: tartaportal 
sezione VETERINARI in costante aggiornamento

 

TRACHEMYS SCRIPTA: SEMPLICE DISTINGUERLE

 

PER ACCEDERE ALL'ELENCO COMPLETO DELLE SPECIE


A-E    
F-M   
N-S 
T-Z

schede descrittive in costante aggiornamento

 

TARTA-BLOG FOR PRESIDENT

AnimalBazar - Classifica Siti Animali

Ti piace questo blog?
...Votalo!
 

 

L'INTERVISTA DI LIBERO

per leggere l'intervista di Libero: CLIK

 

SONDAGGIO

LA MIGLIOR FOTO


La tartaruga di MARIKA

 

CONTRO I MINI SPAZI

 

LE TARTARUGHE NON SONO GIOCATTOLI

 

DOWNLOAD

immagineimmagine


___________________________________________________________


-TARTA PUNTATORE PER IL MOUSE

immagine


 

SOCI

1-CHIARA CAVALLIERI
2- ANDREA BRIGNOLI
3-RICCARDO AZZARONI
4-MASSIMO MIGNANI
5-LAURA PES
6-STEFANIA TORTORIELLO
7-GIUSEPPE SANNA
8-MIRKO VIGANO'
9-ALESSANDRA FEDELE
10-ANTONELLA TIRITIELLO
11-VINCENZO PALMIERO
12-VINCENZO POTI
13-CRISTIANO BOSETTI
14-CRISTIANO AMETRANO
15-NIRIA MOROSO
16-ALESSIA A.SCIORTINO
17-ALESSIO DE NARDI
18-LETIZIA FRASSI
19-SABINA LONI
20- NICOLA MAFFEI
21-DAVIDE MAFFEI
22-MARIANGELA CAPUTO
23-VIVIANA VERRILLO
24-PASQUALE TATARANNI
25-DAMIAN DE VRIES
26- IVANA RUSSO
27-GIUSY PRECISANO
28-FRANCESCA BRAGHESE
29- CARMELA MAGNO
30-LUIGI MENOZZI
31-SILVIA MAZZUCCO
32-STEFANIA BARBIERI
33-GHERY PRUSCINI PASQUINI
34-ALESSANDRA GRAUX
35-LUISA GUCCIONE
36-FRANCESCA LONGO
37-VENNERI MICHELE
38-ELIA ASTORINO
39-MARTINA GIUSTI
40-MARTA CICCHELLI
41-LAURA GIUSTI
42-CLAUDIO SIMBULA

 

...SOCI

43- FEDERICO VINATTIERI
44- ALESSIA BERTO
45- MARIA CONTE
46- PATRIZIA MARRA
47- GIOVANNA GRIECO
48- FRANCESCO VANACORE
49- MARCO BALDESSARI
50- FRANCESCO MARTELLA
51- NIRVANA GRANATA
52- ALESSANDRO TOTH
53- LORENZO LOPEZ
54- EMILIO TORCHIA
55- MAURO ALBORGHETTI
56- MANUELA GATTI
57- FRANCESCA CATANESE
58- ANNA BARONE
59- LUCIO VAGLIVIELLO
60- ANNIKA FABBIAN
61- FABRIZIO GORACCI
62- MICHELE VITE
63- PAOLA FRANCAVILLA
64- FRANCESCA SORBELLO
65- GIULIA SBARRA
66- ANTONELLA MARRA
67- MANUELA SANNA
68- GABRIELE BERNARDI
69- GRANDI GIORGIO
70- CRISTINA RIGOSELLI
71- DANIELE COLOMBO
72- ALESSIA PINTOSSI
73- CLAUDIA ARDIA
74- NICOLO' FAVA
75- FILIPPO PILI
76- DORIANO CANGI
77- BRENCIO FRANCESCO
78- ALESSIO REGINA
79- ELISA GIORDANI
80- MARTINA CAPPELLETTI
81- SILVIO SAN
82- ANTONIO RAIMONDI
83- CHIARA CALOI
84- LUCIANO LOVENTRE
85- MARIKA CARLINI
86- PAOLA CARRARO
87- ROBERTA MERLINI
88- ANTONIO DANESE
89- ANGELO CASTRO
90- FRANCESCA FACCHIN

 

...SOCI!

91- DONATELLA SATALINO
92- VIRGINIA DI TOMMASO
93- LUCA BRUNET
94- ANTONIO CARLUCCI
95- CRISTINA CARUSO
96- DAVIDE CARATELLI
97- GIUSEPPE LOIACONO
98- JESSICA CAPUTO
99- MARA ZANCHETTI
100- GIANLUIGI ROSSINI
101- PAOLO BERGERETTI
102- SILVANA BONINO
103- MASSIMO PERISSINOTTO
104- GIULIA ZANINI
105- DANIELE SARTORI
106- SARA PACETTA
107- PATRIZIO DE SIMONI
108- LUANA MANZO
109- CARMELO BONGIOVANNI
110-  MARIBEL CANTOS

 

 

IL BRANCO

immagine5 Testudo Hermanni :
- Mucca
- Pollo
- Zecca
- Toro
- Mosca


immagine5 Trachemys Scripta :
 - Piranha
 - Barracuda
 - Squalo
 - Orca
 - Murena

 

 

 

LE MIE BELVE

immagine 

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine


 

 

 

« Messaggio #569Messaggio #571 »

5 REGOLE D'ORO PER UN BUON ACQUISTO

Post n°570 pubblicato il 06 Novembre 2006 da G_ietta
 

di Roberto Duroni 


La bella stagione sta arrivando e non sono solo le nostre piccole amiche che si risvegliano dal letargo!!!
Con i primi soli, rinasce la voglia di avere una tartaruga
: si organizzano fiere e le tartarughe ricominciano ad apparire nei negozi e sulle bancarelle dei mercati...
Tuttavia, occorre ricordare che l'allevamento di una tartaruga non è da sottovalutare: questi animali possono vivere per parecchi decenni in cattività, quindi l'impegno che si prende è per un lungo, lunghissimo periodo e i costi da sostenere non sono pochi (soprattutto in caso di malattia!)!immagine
Dovete rendervi conto, quindi, che quando comprate una tartaruga, voi diventate 'responsabili' per lei per almeno 30 anni o più: siete disposti ad occuparvene ed amarla, a crearle l'habitat idoneo, ad alimentarla e curarla, non facendole mancare nulla, per così tanto tempo e nonostante i costi elevati???
Se la risposta è positiva, allora la tartaruga ricompenserà i vostri sforzi dandovi molte soddisfazioni.
Se invece la risposta è dubbia o negativa, forse è opportuno che pensiate all'acquisto di un animale più facile da allevare, evitando così di far soffrire inutilmente una creatura, di arrivare addirittura ad abbandonarla e/o farla morire!!!
Se avete intenzione di comprarne una, con questa scheda voglio darvi i consigli essenziali da seguire per effettuare un buon acquisto...

    1. A CHI RIVOLGERSI  L´acquisto di un animale nato in cattività evita di peggiorare ulteriormente la situazione delle tartarughe a rischio d´estinzione e di farvi incorrere in gravi conseguenze legali!!!

  • Non catturatela voi!!!
  • Preferite un negozio specializzato oppure contattate allevatori esperti o, meglio ancora, rivolgetevi alle associazioni: queste possono indirizzarvi verso seri allevatori oppure farvi partecipare a speciali campagne di adozione (ad esempio, di tartarughe abbandonate dai proprietari!) con il duplice vantaggio di permettere a voi di avere animali ben curati e in salute (a prezzi competitivi!) e alle associazioni di raccogliere fondi per le loro iniziative/attività.

    2. CHE TARTARUGA SCEGLIERE

  • Se siete principianti, non cominciate con tartarughe esotiche, più difficili da allevare perché abituate a climi, condizioni ambientali e alimenti diversi.
  • Evitate, se possibile, di acquistare tartarughe catturate in natura: è più difficile ricreare le giuste condizioni ambientali rispetto a quelle nate e cresciute in cattività (già abituate al contatto con gli esseri umani e quindi meno soggette a questa forma di stress, che rappresenta la causa principale di morte delle tartarughe selvatiche!) ed è più facile che abbiano dei parassiti che in futuro potrebbero comprometterne la salute.
  • Ricordate, inoltre, che le tartarughe adulte sopravvivono più facilmente di quelle giovani: il tasso di mortalità è, infatti, molto più alto nei primi anni di vita.
  • Attenzione a non comprare esemplari mordaci, soprattutto se in casa ci sono bambini o altri animali.
  • Se possedete già altre tartarughe, scegliete specie che possono convivere senza problemi e con le medesime esigenze riguardo all'habitat (temperatura, acqua, alimentazione, ...).

    3. COSA VERIFICARE
    Se possibile, esaminate e confrontate un bel numero di tartarughe prima di decidervi sull'acquisto.

  • Innanzitutto, osservate l'ambiente in cui sono tenute: propendete per quelle allevate in buone condizioni d'igiene e, nel caso di specie acquatiche, in vasche dall'acqua pulita.
  • Scegliete un esemplare vispo e robusto (a seconda della specie e dell´età non acquistate un animale notevolmente sottopeso), il più attivo: magari quello che per primo, vedendovi, vi viene subito incontro; ricordatevi che, spesso, le tartarughe acquatiche malate rimangono ferme all´asciutto ed evitano il contatto con l´acqua.
  • Verificate gli occhi: devono essere bene aperti, brillanti, luminosi, senza lacrime o muco e, soprattutto, privi di tumefazioni; non devono essere gonfi, opachi, annebbiati, sporgere in fuori né essere incavati.
  • Esaminate le narici: devono essere pulite, senza scoli ed il respiro della tartaruga non deve essere affannoso né produrre fischi o rantolii; se si tratta di una tartaruga acquatica, deve riuscire a nuotare sul fondo senza galleggiare inclinata su un lato.
  • Osservate la testa dell´animale dall´alto: le guance e le due zone circostanti devono essere quasi simmetriche, uniformi e della stessa dimensione.
  • Verificate il carapace e il piastrone: non devono avere crepe né ferite e devono essere duri (provatelo esercitando una leggera pressione), i colori devono essere vivi e privi di macchie più chiare o più scure (sintomo di infezione!).
  • Esaminate la pelle: non ci devono essere abrasioni, ferite o infiammazioni; soprattutto prestate particolare attenzione agli arti e alla zona della coda.
  • Testate la reattività: quando lo sollevate o stuzzicate, un esemplare in salute dimostra reazioni immediate, ritirando arti e testa oppure divincolandosi; se gli tirate gentilmente una zampina, deve opporre una ferma resistenza; se rovesciato sul dorso, deve subito cercare di rigirarsi con energia.
  • Chiedete di poter alimentare l´animale: una tartaruga in salute è perennemente affamata!

    4. DOCUMENTAZIONE

  • Fatevi dare dal rivenditore tutte le informazioni possibili sulla specie che state acquistando (nome completo, provenienza, alimentazione, esigenze attuali e future, ...).
  • Fatevi rilasciare la fattura/ricevuta comprovante l'acquisto e, se rientrante nelle specie tutelate, la relativa documentazione CITES (ricordatevi di iscrivere l'acquisto nel registro entro 10 giorni!): verificate che non appartenga all'appendice I per evitare multe salate e, soprattutto, la confisca dell'animale.

    5. PRECAUZIONI
    Una volta acquistata la bestiola, è buona norma sottoporla a una visita completa da parte di un veterinario (meglio se erpetologo) e, se avete già altre tartarughe, fargli osservare un periodo di quarantena: mettete l´animale in un recinto o una vasca separato dagli altri e, per un periodo di 15 giorni - 4 settimane, monitoratelo continuamente cercando di notare eventuali sintomi di malattie.
    Decorso tale periodo senza conseguenze potete riunire le vostre tartarughe e finalmente godere della loro compagnia...

    PER MOTIVI DI IGIENE, RICORDATEVI ED INSEGNATELO AI BAMBINI:

  • LAVARSI BENE LE MANI DOPO OGNI CONTATTO CON LA TARTARUGA O IL SUO HABITAT
  • EVITARE DI METTERSI IN BOCCA LE DITA DOPO AVERLA MANEGGIATA
  • EVITARE OGNI CONTATTO TRA I PRODOTTI ALIMENTARI E GLI ACCESSORI DELL´ACQUARIO
  • MAI BACIARE LE TARTARUGHE

Commenti al Post:
LABITINT
LABITINT il 06/11/06 alle 09:59 via WEB
have a nice week.. Later, I'll come back here to read ya! Il punto 3 effettivamente è importante.. Il tipo da cui le avevo comperate me ne ha data una col guscio molle.. è morta dopo 4gg... Erano 50 tartarughine in una vasca per pesci con poca acqua!
 
G_ietta
G_ietta il 06/11/06 alle 11:30 via WEB
io non ho mai visto condizioni decenti nei negozi per animali!!!Le acquatiche sono stipate in misere vaschette in numero esagerato, e le testuggini (al VIRIDEA,PV)sono in gigantesche teche di vetro con pavoni bianchi...mah!!!!)
 
Skassambrella
Skassambrella il 06/11/06 alle 14:13 via WEB
Bene! Tutto quello che leggo è una novità per me. No, in effetti molti di questi passaggi magari avrei saputo metterli in atto anch'io se avessi scelto le mie bimbe da me. Purtoppo le hanno scelte per me però. Non so a che razza appartengano ma sono di quelle più comuni, quelle piccinissime che si trovano in ogni negozio, per intenderci. Stando a quanto scritto in questo articolo sembrerebbere in buona salute, anche se una è costantemente affamata mentre l'altra mangia di rado... E da un po' di giorni nemmeno quella solitamente famelica mi da tante soddisfazioni! Sarà che vogliono andare in letargo?
 
G_ietta
G_ietta il 06/11/06 alle 14:23 via WEB
maqndami uan foto!Le acquatiche non vanno in letargo, però sentono il cambio di stagione e perdono l'appetito!!!
 
back2thecommunity
back2thecommunity il 07/11/06 alle 22:46 via WEB
complimenti per questo blog e' davvero utile. io adoro le tartarughe e leggere di loro e' molto interessante :)
 
G_ietta
G_ietta il 08/11/06 alle 08:37 via WEB
grazie...cmq se ti ricordi avevo già pubblicato la foto della tua tarta!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 14/11/06 alle 12:20 via WEB
ho tre tartarughe acquatiche..in ottima salute mi sembra..ma ho trovato nella vasca pezzi di guscio..è normale?
 
G_ietta
G_ietta il 14/11/06 alle 13:04 via WEB
PEZZI?!!!cioè le tue tartarughe ora nuotano normalmente senza PEZZI di guscio?Spero tu intenda SCAGLIE, quello si sarebbe normale...è la MUTA...,a pezzi no!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/09/07 alle 16:19 via WEB
ciao. Ad agosto il mio fidanzato mi ha regalato 2 tartarughine. Il ragazzo del negozio mi ha detto che il maschio ha la coda più piccola e la femmina più lunga.In quessto blog trovo scritto il contrario. A chi credere?
 
G_ietta
G_ietta il 27/09/07 alle 09:27 via WEB
...le femmine hanno hanno la coda più piccola e le unghie più corte (parliamo di acquatiche no??) e i maschi coda più grossa e unghie molto lunghe. Però al momento dell'acquisto è impossibile determinarne il sesso. Lo puoi capire al raggiungimento dei 10-12 cm... Torna al negozio,stringi la mano al ragazzo e digli che quando vedrà un esemplare con la cosa grossa deporre uova verrò personalmente a chiedergli scusa.
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 27/09/07 alle 16:26 via WEB
si, sono tartarughe acquatiche.Grazie per aver risposto e complimenti per questo blog...mi è piaciuto così tanto da voler diventare socio.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 28/09/07 alle 16:13 via WEB
sono sempre quella che ti ha chiesto la distinzione tra maschio e femmina.Il tizio da cui le ho acquistate,mi ha detto di tenere il termostato sempre a 27°. la mia domanda è VANNO O NO IN LETARGO avendo sempre la stessa temperatura?
 
 
G_ietta
G_ietta il 01/10/07 alle 11:18 via WEB
Ciao!Allora, NORMALMENTE, le acquatiche faano il letargo, però solo se hai la possibilità di allevarle in un luogo dove le temperature restino tra gli 0° e i 10° (tipo laghetto esterno). Il più delle volte però le tartarughe sono allevate negli acquari domestici e quindi non vengono mandate in letargo. la temperatura nell'acquario deve essere compresa tra 1 24° e i 27°!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 30/09/07 alle 09:47 via WEB
Ciao a tutti, ho 2 tartarughine d'acqua che non posso più tenere. C'è qualcuno con un accogliente laghetto?? Sono 2 esemplari di Trachemys dalle orecchie gialle.
 
G_ietta
G_ietta il 01/10/07 alle 11:15 via WEB
se vuoi che pubblichi il tuo messaggio mandami una mail con un tuo recapito!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 16/10/07 alle 13:58 via WEB
ciao a tutti ho due tartrughine d'acqua...una di loro ha preso la bronchite scrivo cio x chi ha una tartarughina e la vede inappetente e che galleggia su di un lato...x curarla pendere una siringa x insulina conprare un antibiotico(baytril)e soluzione sterile somministrare 2 tacchette di baytril e 10 di soluzione sterile e somministrarle una volta al giorno cinque tacchette...vi chiederete dove verra fatta la siringa?semplice capovolgete la tartaruga tiratele la zampina posteriore e nel grasso igniettatevi l composto..tutto finche l tartarughina nn i stabilizza....ciao se fate cio eviterete 20E del veterinario
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 16/10/07 alle 18:39 via WEB
anzi mi meraviglia che ti ha chiesto SOLO 20 euro
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 16/10/07 alle 18:55 via WEB
scusa ma non ho capito. Prima dici di somministrare 2 tacche di baytril e 10 di soluzione e poi 5 tacchette?spiegati meglio.Ciao
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 19/03/08 alle 14:59 via WEB
sono cose da pazzi! mai fare una iniezioni nella parte posteriori delle tartarughe! Hanno due apparati circolatori distinti! Facendola nella parte posteriore, tutto il principio chimico del medicinale verrebbe assorbito dai reni, espulso e quindi non assorbito. inoltre cisono serie possibilità che i reni rimangano danneggiati. DA NON FARE ASSOLUTAMENTE!
 
   
G_ietta
G_ietta il 19/03/08 alle 15:47 via WEB
mi auguro che nessuno si improvvisi veterinario...chiunque abbia necessità di fare iniezioni se le faccia fare dal medico.
 
 
angelika1982
angelika1982 il 02/04/09 alle 23:11 via WEB
mi sembra impossibile darle un bacino una volta ogni tanto!!
 
G_ietta
G_ietta il 17/10/07 alle 08:58 via WEB
FERMI TUTTI!!! i medicinali e le somministrazioni deve deciderle un VETERINARIO. Non sono cose che devo uscire dalla bocca di ANONIMI.Quindi se volete,l'unica cosa da fare è divulgare il nome del veterinario...grazie.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 17/10/07 alle 16:26 via WEB
ciao.per denunciare le mie 2 tartarughine devo andare al corpo forestale e subito mi rilasciano il certificato?servono le foto? si paga? si denunciano tutte le specie o ci sono eccezioni? io non so che specie sono...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 17/10/07 alle 16:29 via WEB
sono la persona di prima.ho letto che bisogna deninciare tutti gli esemplari, ma la legge era valid fino al 95.e ora cosa si deve fare?
 
G_ietta
G_ietta il 17/10/07 alle 16:41 via WEB
Ciao. Sul sito del Corpo Forestale trovi tutte le specie che necessitano di denuncia e quindi di documenti. Le tartarughe (acqua o terra???),sono nate da genitori denunciati?Se si, puoi tranquillamente denunciare le due nascite entro 10 giorni dalla schiusa,se i genitori a loro volta non sono stati denunciati entro il dicembre 1995,aihmè...non c'è nulla da fare...sei a rischio di multa e sequestro...
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 17/10/07 alle 18:33 via WEB
non lo so se i genitori sono stati denunciati perchè le ho acquistate...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 31/01/08 alle 17:44 via WEB
la mia tarta forse graeca, da un pò di tempo si trascina e muove male le gambe posteriori. Cosa posso fare? Grazie
 
G_ietta
G_ietta il 01/02/08 alle 08:34 via WEB
Ciao,dove la tieni?quanti anni ha? Ti consiglio di andare velocemente da un veterinario...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
valeria il 08/09/09 alle 00:14 via WEB
ciao scrivo qui xkè sn molto preoccupata la mia tartarughina d'acqua di appena 8 mesi nn apre + gli occhi..è come se fossero coperti da muco..che posso fare??e inoltre nn mangia da 29giorni! =(
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
serena il 31/01/10 alle 18:58 via WEB
ciao ho da poco acquistato due tartarughine d'acqua, la commessa del negozio mi ha detto che va molto bene l'acqua naturale delle bottiglie poichè è pulita...posso fidarmi? è cmq meglio un filtro..?
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: G_ietta
Data di creazione: 31/03/2006
 

BLOG UFFICIALE

Questo è il blog ufficiale del

clik

 

FIERE, MOSTRE & RADUNI

 

 

COMUNICAZIONI & APPUNTAMENTI

 
LA MIGLIOR FOTO:
la migliore tra le foto che mi verranno inviate sarà pubblicata nel box.

SONDAGGIO & TEST:
Rispondi al sondaggio e ai test (insertito un nuovo test) 

TESSERA SOCI:
vuoi diventare "socio" di questo blog? Segui le istruzioni e richiedi gratuitamente la tessera!!!

TAGS:
prima di pormi qualunque domanda verificate se l'argomento che vi interessa è presente nei TAGS (divisi per argomento), il blog serve proprio a questo. Risparmierete tempo voi e lo farete risparmiare a me.


LA BACHECA DEGLI ANNUNCI: cerchi/vendi/cedi un'esemplare?O del materiale che non usi più?Lascia un commento con l'annuncio ed un  contatto,verrà immediatamente pubblicato!

 

AREA PERSONALE

 

COME CONTATTARMI

 

Per informazioni, consigli, articoli e per vedere pubblicate le foto delle vostre "belve":

G_ietta@libero.it        

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ma99trilibeccioOrosarenatagloriamarin2008ser.logc.sticcocarlitosdr.ciusimontess0tafano84simonelucidi2013simona2072j.casadeiaurora.ritalucinalanzaraastralmind29
 

ON LINE

 

             

web tracker

 

GALLERIA FOTOGRAFICA DELLE MIE BELVE

 

TAG

 

SOMMARIO: TAGS




ACQUISTO:
regole e parametri per valutare un esemplare prima dell'acquisto;
ALIMENTAZIONE: diete e consigli per una corretta alimentazione;
ALLEVAMENTO: come e dove allevare le nostre tartarughe: recinti,terrari e acquari;

ANATOMIA: le tartarughe viste dall'interno e dall'esterno;
BELLE IMMAGINI: raccolta personale di immagini;
COMPORTAMENTI ED ABITUDINI: la psicologia ed il comportamento delle tartarughe;
CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: i prodotti consigliati per l'allevamento;
CURIOSITA' E NOTIZIE:
notizie ed articoli,curiosi e non;
DA SAPERE: cose importanti degne di essere ricordate;
DA STAMPARE: cose simpatiche da stampare;
DETERMINAZIONE ETA': ecco come fare;
DETERMINAZIONE SESSO: ecco come fare;
DISTINZIONE TRA LE SPECIE: caratteristiche di confronto per la distinzione tra le specie;
ERBE & PIANTE: per l'alimentazione e l'arredamento;
FAI DA TE: costruire terrari,recinti leghetti e tanto altro;

FUORI TEMA...ma non troppo: comunicazioni varie;
INTERVISTE: le mie interviste: ad allevatori, tartamanti & C.
I PICCOLI: nascita e allevamento: nascita,alimentazione e allevamento delle baby;
LE FOTO & I VIDEO: le foto e i video delle nostre "belve";
LE MIE BELVE: tutto ciò che riguarda le mie belve
LETARGO: come affrontare i letargo, i pro e i contro e regole basilari;
LINK: tutte le mie fonti, da chi prendo spunto e da chi imparo molto;
NORMATIVE E REGOLAMENTI: CITES e normative sulla detenzione di tartarughe;
PESI & MISURE: le misurazioni delle mie belve;
RIPRODUZIONE: l'accoppiamento, come, dove e quando;
SALUTE: le principali patologie, i sintomi e le cure;
SCHEDE RIASSUNTIVE: ripasso generale;
SOCI:sezione dedicata ai soci,i loro articoli,le loro foto;
SPECIE & CLASSIFICAZIONE: schede descrittive e classificazioni tassonomiche
TARTARUGHE D'ACQUA: tutto sulle tartarughe acquatiche;
VETERINARI: elenco dei veterinari italiani divisi per regione.

immagine


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LE MIE INTERVISTE

UN SOGNO CHE S'AVVERA

 

CHE COS'E' LA CITES



La CITES è la convenzione sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione
(CITES= Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora), firmata a Washington il 3 marzo 1973 (e per questo conosciuta in Europa anche come "Convenzione di Washington") è un trattato internazionale applicato in più di 130 Paesi del Mondo. Il suo scopo è di disciplinare il commercio internazionale di specie animali e vegetali affinché questo non ne minacci la sopravvivenza.
www.corpoforestale.it

L'Ufficio CITES puo' fornire informazioni sulle specie protette e sulle leggi in vigore.
La polizia giudiziaria ha il compito di vigilare sull'applicazione delle norme in vigore. Per quanto riguarda il possesso di animali esotici e animali selvatici nostrani protetti e' competente l'Ufficio CITES presso il Corpo Forestale dello Stato (tel. 026709479).
In particolare si ricordino alcune norme che riguardano le tartarughe:
Tartarughe di terra (genere Testudo).
Tutte le tartarughe del genere Testudo sono protette e il loro possesso deve essere denunciato all'Ufficio CITES, cosi' come, entro 10 giorni, ogni nuova nascita e i decessi.
Tartarughe esotiche d'acqua: la maggioranza delle specie di tartarughe d'acqua esotiche in commercio non sono protette. Per verificare con esattezza se la specie in possesso rientra in questa categoria e' possibile chiedere informazioni al'Ufficio CITES presso il
Corpo Forestale dello Stato tel. 026709479.
Queste tartarughe sono esotiche e non possono quindi essere rilasciate in natura a causa dei danni che provocherebbero alla fauna locale. Per questo il WWF sconsiglia l'acquisto di specie esotiche, non solo tartarughe.
Chi non fosse piu' in grado di occuparsi della propria tartaruga puo' rivolgersi a:
ENPA sede di Milano tel 0297064220

Centro tartarughe CARAPAX a Massa Marittima in Toscana
tel 0566/940083 carapax@cometanet.it

 

SEI PRONTO AD ALLEVARE UNA TARTARUGA?


1-DA DOVE PROVIENE?

conoscere l'esatta provenienza dell'esemplare scelto ci farà capire meglio le sue esigenze di allevamento.
2-CHE DIMENSIONI RAGGIUNGE?
è importante sapere anticipatamente quanto crescerà la nostra tartaruga, in modo tale da essere certi di poterle offrire uno spazio adeguato, senza poi,come succede fin troppo spesso, doversene liberare.
3-SERVE IL CITES?
Prima di acquistare l'esemplare che abbiamo scelto verifichiamo se,quella specie,necessita di documentazione, e che, il negoziante o l'allevatore ce lo rilasci.
In modo da evitare sanzioni o addirittura il sequestro dell'esemplare.
4- COSA MANGIA?
La dieta deve essere varia equilibrata e deve evitare i mangimi confezionati.
Deve,per quanto possibile,racchiudere tutti i cibi che normalmente la tartaruga troverebbe  nel suo habitat naturale.Un'alimentazione errata può provocare gravi danni alla salute delle nostre Belve.
5- A CHE TEMPERATURA/UMIDITà ecc. DEVE VIVERE?
Molte persone si preoccupano solo di avere un esemplare "particolare", ignorando però che magari, quell'esemplare è nato in foreste tropicali, e che quindi, avrà molte difficoltà a vivere nei nostri climi, o comunque in piccoli terrari dove si "cerca" di ricreare l'habitat naturale.
Occorre conoscere a che temperature vanno in letargo e a quali si svegliano.
Informarsi, quindi, su tutto ciò che sono le "necessità biologiche"(passatemela!) della tartaruga.cerchiamo magari di prediligere specie autoctone.








 

ULTIMI COMMENTI

ciao ! avrei bisogno gentilmente che qualcuno adottasse la...
Inviato da: paolo
il 21/10/2014 alle 07:24
 
Ciao a tutti. Ho la necessità di dare in adozione due...
Inviato da: Sara
il 20/10/2014 alle 22:05
 
Ho due tartarughe d'acqua ormai da 6 anni e non posso...
Inviato da: gemma
il 19/10/2014 alle 16:12
 
Ho due tartarughe d'acqua ormai da 6 anni e non posso...
Inviato da: gemma
il 19/10/2014 alle 16:11
 
ciao sono ada da napoli, purtroppo non posso più tenere la...
Inviato da: ada
il 14/10/2014 alle 11:54
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 87
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.