Un blog creato da TheBlackDalhia il 24/07/2007

Il Demiurgo Cattivo

Concepire un pensiero... un solo... unico pensiero... ma che mandasse in frantumi l'universo!!! (E.M. Cioran)

 
 
 
 
 
 

Tutto ciò che è scritto nasce, ovviamente... dalla mia lucida follia! In caso contrario la fonte è citata. Se decideste di copiare cose mie (o comunque immagini e frasi da me impostate!), sarebbe carino chiedere e comunque citare la fonte. Ovvio... in caso contrario avremmo "solo" furto di pensiero, originalità e idee... ma è di questo che mi preoccuperei: non averne! Grazie.
(E.L., alias TheBlackDalhia)

 
 
 
 
 
 
 

 

La grandezza di una nazione
e il suo progresso morale
si possono giudicare dal modo
in cui essa tratta gli animali
(Mahatma Gandhi)

 
 
 
 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

Πάντα χωрεῖ

хαὶ οὐδὲυ μέυει

 
 
 
 
 
 
 

 

Quando si scorge la fine nel principio
si va più in fretta del tempo.
L'illuminazione, delusione folgorante,
dispensa una certezza che trasforma
il disingannato in liberato!

Cioran

 
 
 
 
 
 
 

Dipingimi... distorto come
un angelo anormale... che cade
Offendimi ...
se odiare è un crimine
il prezzo è uguale e fa male
E vedo te...  io e te...  niente conta in fondo
Illumina annulla
le paure oh luna...
(Verdena)

 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 47
 
 
 
 
 
 
 

So close no matter how far
Couldn't be much more from the heart
Forever trusting who we are
And nothing else matters

(Metallica)

 
 
 
 
 
 
 

Non c'è un altro mondo.
Non c'è neppure questo mondo...

Che cosa c'è allora?

Il sorriso interiore che suscita in noi
l'inesistenza evidente
dell'uno e dell'altro...

(Cioran)

 
 
 
 
 
 
 

 


Non c'è uomo che non abbia
il diritto di esigere che si ascoltino
le sue idee,
anche se fosse il solo ad averle;
salvo, per coloro che lo ascoltano,
di sapersene difendere
con un approfondito esame
e non con le prescrizioni
o con il pregiudizio
del loro numero.

(P.Bayle)

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Post n°310 pubblicato il 29 Luglio 2011 da TheBlackDalhia

.

.

.

Succede - inevitabilmente (?) - (che forse poi, si sa, l'inevitabile non esiste... siam noi a crearne le condizioni!), di sentirsi fuori:
Fuori dal mondo
Fuori dalla realtà
Fuori dagli schemi
Fuori da tutto...
Fuori.

Non so se sia un bene o un male. Vero è che stranieri ci si sente, apolidi vaganti senza meta e senza patria in un mondo che ormai non si riconosce più, dove a vincere son le convenzioni, son le cose di cui si parla di più, son le mode. Eh signori: se oggi vi dicessero che è molto chic vagare con una scarpa in testa, quanti non lo farebbero pur di essere nel gruppo?
Ah: siamo nel mondo del: non usare la testa, ma fai ciò che gli altri fanno. Siamo nel mondo in cui è inutile cambiare perchè tanto le cose non cambieranno mai. E continuiamo a farci prendere per il culo, cercando di coltivare il nostro piccolo orticello (tanto basta, no?) rassegnandoci a vite che non ci appartengono più, vivendo come ipnotizzati da ciò che ci circonda, ritenendo di aver bisogno (vitale, sia chiaro!) di cose che non servono assolutamente a nulla.

E non comunichiamo ormai.
Ognuno parla da solo...
e nemmeno con se stesso!

.

Signora Bovary, coraggio, pure
tra gli assassini e gli avventurieri...
in fondo a quest'oggi c'è ancora la notte;
in fondo alla notte c'è ancora... c'è ancora...
(Guccini)

.

.

.

 
 
 

La favola che avrebbero dovuto raccontarci da piccole...*

Post n°309 pubblicato il 19 Maggio 2011 da TheBlackDalhia

.

.

.

C'era una volta in un paese lontano lontano, una bellissima principessa.
Indipendente e sicura di se', incontrò un rana mentre stava seduta
contemplando argomenti ecologici sulle sponde di un laghetto incontaminato
in un prato verde vicino al suo castello.

La rana le saltò in grembo e disse:
"Elegante Signora. Io ero un bel principe, finchè una strega cattiva
non mi fece un incantesimo. Un bacio da te, comunque, ed io ritornerò
ad essere il bel principe che sono. E poi, dolcezza, noi ci potremo sposare
e mettere su casa nel tuo castello insieme a mia madre, dove tu potrai cucinare
per me, lavare i miei vestiti, portare nel tuo grembo i miei figli, ed esserne per sempre grata!".

Quella sera, mentre la principessa cenava beatamente con gambe di rana saltate in padella, salsa di cipolle ed un buon vino bianco, ridacchiando pensò tra se' e se':
"Col cazzo!"

.

*complimenti all'autrice (deduco!) di questa bella favoletta!

.

.

.

 
 
 

Post n°308 pubblicato il 12 Maggio 2011 da TheBlackDalhia

.

.

.

Ebbene Signori, di nuovo a parlar di Messer Tempo m'accingo.

Pensando ad una danza (questa danza!) che, per continuar lesta in avanti, qualche passo indietro deve necessariamente fare.
Così come quando pensiam (in momenti di stasi oppur di malessere) di esser di molto regrediti rispetto a conquiste fatte con dedizione e fatica...

... in realtà, Signori, siamo andati avanti fino a raggiungere il nostro "tesssoro".

Tuttavia (e sia, di nuovo!) altri passi avanti (ed altri indietro!) vanno eseguiti, sempre come danza, per poter toccare (alla fine nulla si possiede!) un nuovo ambìto desiderio, ancor più importante (sempre in evoluzione, no?) rispetto al conquistato.

Del resto si sa... è nel cammino la conquista, non certo nel premio!

.

Rosicchiando al mondo il tempo per ballare
sopra questa sorte che gioia non dà.
Cuore pompa sangue che voglio vivere
e sputa via la morte dietro di me!
(Negrita)

.

.

 
 
 

Discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III° Congresso dell'associazione a difesa della scuola nazionale

Post n°307 pubblicato il 17 Marzo 2011 da TheBlackDalhia

.

.

.

(...) La scuola, come la vedo io, è un organo "costituzionale". Ha la sua posizione, la sua importanza al centro di quel complesso di organi che formano la Costituzione. Come voi sapete (tutti voi avrete letto la nostra Costituzione), nella seconda parte della Costituzione, quella che si intitola "l'ordinamento dello Stato", sono descritti questi organi attravero i quali si esprime la volontà del popolo. Quegli organi attraverso i quali la politica si trasforma in diritto, le vitali e sane lotte della politica si trasformano in leggi. Ora, quando vi viene in mente di domandarvi quali sono gli organi costituzionali, a tutti voi verrà naturale la risposta: sono le Camere, la Camera dei deputati, il Senato, il Presidente della Repubblica, la Magistratura: ma non vi verrà in mente di considerare fra questi organi anche la scuola, la quale invece è un organo vitale della democrazia come noi la concepiamo. Se si dovesse fare un paragone tra l'organismo costituzionale e l'organismo umano, si dovrebbe dire che la scuola corrisponde a quegli organi che nell'organismo umano hanno la funzione di creare il sangue. (...)

Piero Calamandrei - 1950

.

Se vuoi leggere tutto, clicca qui

.

.

.

 
 
 

Post n°306 pubblicato il 10 Marzo 2011 da TheBlackDalhia

.

.

.

Voltaire, una volta, disse, che il dubbio non è piacevole, ma la certezza è ridicola.

E di nuovo lasciatemi sputar rabbia, Signori, di fronte a coloro che il dubbio nemmeno per sbaglio lo ritrovano tra i loro meandri cerebrali, vomitando sentenze a più non posso, a giudicar l'altrui operato poichè "altrimenti non potrebbe essere!".

Ma che ne sapete voi, Signori, di quale sia la Verità. E quale verità poi, se questa non esiste, trattandosi solo, come affermava il caro Nietzsche, di interessanti punti di vista, opinioni per altro discutibili!

E quanta gente erge ad assoluto Verità il proprio? Perchè non sapendo andare al di là di ciò che vede, non può comprender quante verità, quante vite, quante differenze possono esserci in uno stesso cammino. E voi, Signori, avreste agito in un modo determinato, che potrebbe essere mille miglia lontano dal cammino altrui, perchè due cervelli non seguono un unico percorso...

... tuttavia questo non significa essere il vostro quello corretto.

Eppur vi ostinate a dire che quella è la Verità, che mai avete sbagliato (ripeto: senza controllo alcuno), che avete in mano il potere della conoscenza... quando persino la vostra vita è lasciata in balìa del non rischiare, proprio perchè forieri di "certezze" e senza beneficio del dubbio.

... e riprendendo Voltaire: solo gli imbecilli non hanno dubbi!

.

Io ascolto e non capisco e tutto attorno mi stupisce
la vita, com'è fatta e come uno la gestisce...
e i mille modi e i tempi, poi le possibilità,
le scelte, i cambiamenti, il fato, le necessità.
E ancora mi domando se sia stato mai felice,
se un dubbio l'ebbe mai, se solo oggi si assopisce,
se un dubbio l'abbia avuto poche volte oppure spesso,
se sia stato sufficiente sopravvivere a se stesso...
(Guccini)

.

.

.

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

Finalmente...ce l'ho fatta!

E' uscito il mio primo (di una
lunga serie?)... romanzo!

"Quando desideri qualcosa tutto
l'Universo cospira affinchè tu
realizzi il tuo desiderio!"
(Coelho)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Cadranno i secoli...
gli dei e le dee...
Cadranno torri, cadranno regni...
e resteranno di uomini e idee
polvere e segni...

(F. Guccini)

 
 
 
 
 
 
 

Per capire i paradossi
bisogna essere intelligenti...
Per seguirli ... imbecilli!

(D. Segre)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Noxferathdanilodalcomosaicoillume07Elemento.Scostantemarilyn121nonmale43gas.comgrazia.iosoloioMITIC0Siononmale43leccehomo38stallalpinail.lordneroIlLadroDiMerendineLouloubelle
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

... e a nulla valse il tuo rimprovero, e gioco ancora, cara...
Inviato da: Frank Spada
il 27/04/2013 alle 09:12
 
il titolo?
Inviato da: puzzle bubble
il 02/05/2012 alle 19:31
 
Grazie a te, invece. Ritorna se puoi a farlo. :)
Inviato da: Karillon
il 30/04/2012 alle 13:43
 
Grazie. Ormai non scrivo più molto, ma è sempre un piacere....
Inviato da: TheBlackDalhia
il 28/04/2012 alle 12:49
 
Posso allora permettermi di segnalarti nei blog che seguo...
Inviato da: Karillon
il 28/04/2012 alle 12:18
 
 
 
 
 
 
 
 

A volte l'oblio
è l'unica salvezza
per le anime perse!

(E.L.)

 
 
 
 
 
 
 

 

Lui: "Non posso vivere senza di te"

Lei: "Comincia a morire!!!"

(E.L.)

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

E' meglio poi
un giorno solo da ricordare
che ricadere
in una nuova
realtà
sempre identica
(Guccini)

 
 
 
 
 
 
 

La vita è solo un'illusione...

Dopo si muore!!!

(The Simpsons)