Community
 
lvl_viola_lvl
Sito
Foto
   
 
Creato da lvl_viola_lvl il 30/11/2010

La musica nel cuore

Musica

 

ECCOMI QUIIIIII

Post n°36 pubblicato il 04 Gennaio 2011 da lvl_viola_lvl

Ciao  cari  amici

dopo una breve vacanza

eccomi quii

 

 
 
 

video di Annamia 1972

Post n°35 pubblicato il 04 Gennaio 2011 da lvl_viola_lvl

Video

di

Annamia 1972

Guitar Sensation Piu' Che Puoi

 

 
 
 

VIDEO DI MASTINO.FILIPPO

Post n°34 pubblicato il 04 Gennaio 2011 da lvl_viola_lvl

Video di

MASTINO.FILITPPO

Scorpions - When You Came Into My Life

 

 
 
 

SERA A TUTTI

Post n°33 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

SIGNORI VI AUGURO UN  BUON PROSEGUIMENTO DI GIORNATA

ESCO  STASERA CI SONO LA SFILATA DEI PRESEPI VIVENTI

QUA  STA NEVICANDO

SMAK A TUTTI  VOI DEL

WEEB

BRRRRRRRR 

 
 
 

VIDEO DI DEVILS_ANGELS_LOVE

Post n°32 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO DI DEVILS_ANGELS_LOVE

Nathalie - In punta di piedi

Nathalie, all'anagrafe Natalia Beatrice Giannitrapani (Roma, 16 dicembre 1979), è una cantautrice italiana. Divenuta nota vincendo la quarta edizione di X Factor, ha esordito nel 2010 con il singolo In punta di piedi, contenuto nell'omonimo EP.

Figlia di padre siciliano, di nome Luciano nato a Tunisi, e madre belga, di nome Françoise nata in Zaire, ha iniziato a studiare musica verso i 13 anni e scrivere le sue prime canzoni all'età di 15, con testi in italiano, inglese e francese(ma parla anche spagnolo). I suoi brani sono composti con l'accompagnamento della chitarra e del pianoforte, strumento che ha studiato per due anni[10].

Nel 1998 si è classificata terza al concorso Spazio Aperto. Dopo aver vinto nel 2000 il Festival Fuoritempo nella categoria Under 21, vi torna nel 2002 ricevendo il premio come migliore canzone. Nello stesso anno ha formato il suo primo gruppo musicale. Successivamente ha aperto i concerti di artisti come Marco Parente, La Crus e Max Gazzè.Nell'estate 2003 è tra i fondatori dei "Damage Done", band nu metal con la quale pubblica il demo Thorns e l'omonimo singolo. Nell'ottobre del 2005 ha partecipato al Biella Festival, ottenendo il secondo posto;nell'anno seguente vince il Premio SIAE per Demo. Nel 2006 è la vincitrice della sesta edizione di MArteLive Ha lavorato anche alla messa in scena dei musical Les misérables e La storia infinita.[

 
 
 

VIDEO DI RIGEL_RM

Post n°31 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO DI RIGEL_RM

FRANCO BATTIATO

Considerato da sempre il "maestro" della musica italiana. È fra le personalità più eclettiche, originali e influenti del panorama artistico/musicale italiano; si è confrontato con molteplici stili musicali, combinandoli spesso tra loro: dagli inizi romantici, alla musica sperimentale, passando per l'avanguardia colta, l'opera lirica, la musica etnica, il rock progressivo, la musica leggera ed infine anche elettronica. Ha sempre conseguito un grande successo di pubblico e di critica, avvalendosi sovente di collaboratori d'eccezione come il violinista Giusto Pio e il filosofo Manlio Sgalambro (co-autore di molti dei suoi brani).

Non solo la musica, ma anche i suoi testi riflettono i suoi molteplici interessi, tra i quali l'esoterismo, la filosofia e la meditazione orientale.

 
 
 

VIDEO DELL AMICA AMICIZZIA2

Post n°30 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO DI AMICIZZIA2

Elton John - Can You Feel The Love Tonight

È uno dei più grandi e celebrati artisti del rock internazionale con la sua intensa attività musicale ha infatti contribuito notevolmente alla diffusione del piano rock e negli anni Settanta è stato la principale espressione del movimento pur vantando comunque un'immensa produzione che spazia dal symphonic rock al glam rock, al pop rock. Nel corso della sua ormai quarantennale carriera ha venduto ufficialmente un totale di oltre 250 milioni di album (una stima reale e aggiornata sulle vendite totali dovrebbe essere sui 350 milioni di dischi tra singoli ed album), che ne fanno uno dei cantautori di maggior successo di sempre; inoltre, insieme al paroliere Bernie Taupin, forma una delle coppie di compositori più famose e prolifiche nella storia della musica contemporanea

Nel 1994 è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, mentre nel 1998 è stato fatto Cavaliere dell'Impero Britannico (Knight Bachelor) dalla Regina Elisabetta II per i servigi resi alla musica, alla beneficenza e alla cultura inglese. Era comunque già stato investito, nel 1996, della carica di Comandante dell'Eccellentissimo Ordine dell'Impero Britannico (CBE). Nel 1997 l'Accademia Reale di Musica di Londra lo ha accolto come membro onorario: un simile privilegio viene concesso solamente a compositori del calibro di Strauss, Liszt e Mendelssohn Nel 2004 la rivista Rolling Stone lo ha inserito al 49º posto nella sua lista dei 100 migliori artisti di tutti i tempi; lo stesso magazine lo ha posizionato al 38º posto nella sua lista delle 100 migliori voci di tutti i tempi. Nel 2008, inoltre, la rivista Billboard lo ha inserito al terzo posto in una lista sulla quale compaiono i nomi dei cento artisti più importanti della Hot 100, qualificandolo come il più importante artista solista di sesso maschile.

Il baronetto, compositore molto prolifico, è divenuto famoso per brani come Your Song, Rocket Man, Candle in the Wind (canzone avente inizialmente come protagonista Marilyn Monroe e dedicata successivamente a Lady Diana nel 1997), Goodbye Yellow Brick Road, Crocodile Rock, Daniel, Tiny Dancer, Don't Let the Sun Go Down on Me, Don't Go Breaking My Heart, Sorry Seems To Be The Hardest Word e Sacrifice. È suo il singolo più venduto della storia: Candle in the Wind 1997/Something About The Way You Look Tonight vendette oltre 37 milioni di copie, e tutti gli incassi furono devoluti al Diana, Princess of Wales Memorial Fund. Elton conta inoltre più di 50 hits nelle prime 40 posizioni delle classifiche inglesi e americane, nove album consecutivamente al primo posto nella classifica statunitense, 56 brani nella Billboard Top 40, sedici nella Top 10, quattro al secondo posto e nove al primo posto nella medesima classifica; ha anche conquistato 25 dischi di platino e 35 d'oro, ed oltre ad aver vinto cinque Grammy Awards, nel 1994 ha firmato (insieme al paroliere Tim Rice) la colonna sonora del film d'animazione della Disney Il Re Leone, nella quale spicca la canzone premio Oscar Can You Feel the Love Tonight?. Con Elton John il pianoforte, che è sempre stato il suo simbolo, è tornato ad essere un protagonista assoluto nel rock dell'epoca, dove i chitarristi la facevano da padrone, sia nella fase compositiva, che, soprattutto, negli spettacoli live, dove il performer e il suo strumento diventavano un'unica cosa.

Elton John è un artista molto prolifico: nella sua carriera ha composto oltre settecento canzoni, la quasi totalità pubblicate ufficialmente, ed è noto per la velocità con la quale compone. Anche l'attività concertistica è tra le più intense di tutti i tempi: a partire dalla fine degli anni sessanta ha suonato in oltre 2600 concerti[e nel 2008 ha completato il suo personale record di essersi esibito in tutti i 50 stati dell'unione USA. Sono da citare inoltre le numerose collaborazioni con altri artisti di notevole fama

 
 
 

VIDEO DI MONNALISA 1953

Post n°29 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO DI MONNALISA 1953

Angie Rolling Stones

I Rolling Stones sono un gruppo musicale britannico composto da Mick Jagger (voce), Keith Richards (chitarra), Ronnie Wood (chitarra) e Charlie Watts (batteria). È una delle band più importanti e una delle maggiori espressioni della miscela tra i generi della musica rock e blues, quel genere musicale che è l'evoluzione del rock & roll anni '50, rivisitato da loro in chiave più dura con ritmi lascivi e canto aggressivo, con continui riferimenti al sesso e talvolta alle droghe pesanti. Per il loro essere trasgressivi furono chiamati i "brutti, sporchi e cattivi" e contrapposti ai più rassicuranti Beatles, anche se tale contrapposizione fu creata spesso dagli stessi Rolling Stones che si comportavano in modo volutamente antitetico rispetto ai Beatles, creando così un modello alternativo ad uso e consumo della stampa musicale. I Rolling Stones sono stati, e sono tuttora, una autentica pietra miliare nell'evoluzione della musica del novecento, portando sotto i riflettori il malcontento e di conseguenza la protesta di intere generazioni, incarnando così il travagliato spirito dei grandi bluesman del passato e scegliendo il titolo di una canzone di uno di questi (Muddy Waters) come nome del loro gruppo: Rollin' Stone Blues.

 
 
 

VIDEO DI NORDEST.10

Post n°28 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO DI NORDEST.10

Amedeo Minghi Cantare è d'amore

Dopo aver effettuato un provino con il maestro Stelvio Cipriani, viene messo sotto contratto dalla Dischi Ricordi, che gli fa incidere nel 1966 un 45 giri con i brani Alla fine e Ma per fortuna (entrambi con testo di Mogol), che vengono anche presentati nella trasmissione televisiva "Scala Reale" ma che non ottengono successo.

L'anno seguente incide una cover di Dove credi di andare di Sergio Endrigo, che viene inserita in una compilation della Dischi Ricordi dedicata alle canzoni del Festival di Sanremo, dopodiché termina il contratto con la casa discografica.

Nel 1970 conosce Edoardo Vianello e passa alla sua casa discografica, l'Apollo: inizia quindi a scrivere canzoni per I Vianella come la fortunata Vojo er canto de 'na canzone, Canto d'amore di Homeide e Fijo mio; quest'ultimo brano può essere considerato anche come il primo vero successo di Franco Califano, autore del testo.

Per l'Apollo pubblica anche un 45 giri e il suo primo album Amedeo Minghi (1973), con i testi scritti da Edoardo De Angelis (con il quale Minghi collaborerà in seguito per molti anni), Francesco De Gregori e Carla Vistarini, che però non ottiene molto successo.

Continua negli anni settanta e anni ottanta l'attività di compositore per altri cantanti: per la Schola Cantorum scrive La fantasia (con testo di Edoardo De Angelis), per Marisa Sannia Il mio mondo, il mio giardino (testo di Francesco De Gregori e Edoardo De Angelis), per Gianni Morandi Solo all'ultimo piano (testo di Mogol), per Marcella Bella Camminando e cantando, per Anna Oxa Toledo, per Mia Martini "Ma sono solo giorni" e "Io e la musica".

 
 
 

VIDEO DI BRIGHIELENA62

Post n°27 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

I Want To Know What Love Mariah Carey

VIDEO DI BRIGHIELENA62

Mariah Carey (Huntington, 27 marzo 1970) è una cantante, attrice e produttrice discografica statunitense. Molto popolare negli anni novanta, dopo qualche anno di crisi coincisa con l'inizio del nuovo millennio è tornata al grande successo nel 2005 con il secondo album pubblicato per la sua terza casa discografica, con cui ha superato il primato di singoli numero uno in classifica detenuto da Elvis Presley, ma non quello dei Beatles che contano 20 hit al primo posto (con Touch My Body (2008), inoltre, le sue numero uno si sono estese a 18)[1]. Mariah Carey ha venduto finora più di 200 milioni di dischi nel mondo (63 milioni solo negli Stati Uniti). La sua voce è caratterizzata dalla notevole estensione vocale: si ritiene che abbia un'estensione di 5 ottave. Inoltre è capace di controllare molto bene il suo registro di fischio. La sua carriera è ricca di premi, tra cui: 10 American Music Awards, 30 Billboard Music Awards, 5 Grammy, 16 World Music Awards, 1 Oscar e 1 Legend Award. Mariah è considerata l'artista più celebre degli anni 90.[2] La sua musica è ispirata da rhythm and blues, pop, gospel ed hip hop.

 
 
 

VIDEO DI SELVAGGIA46

Post n°26 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO CREATO DA SELVAGGIA_46

John Lennon_Happy Christmas

John Winston Ono Lennon (Liverpool, 9 ottobre 1940New York, 8 dicembre 1980) è stato un chitarrista, compositore e cantante inglese. Dal 1962 al 1970 è stato compositore e cantante (solista) del gruppo musicale dei Beatles, dei quali, in coppia con Paul McCartney, ha composto anche la maggior parte delle canzoni. Con Paul McCartney ha formato una delle più importanti partnership musicali di successo della storia della musica del ventesimo secolo, scrivendo "alcune tra le canzoni più famose della storia del rock and roll". È il cantautore di maggior successo nella storia delle classifiche inglesi seguito da McCartney. Nel 2002, in un sondaggio della BBC sui più importanti 100 britannici di tutti i tempi si è classificato ottavo.

Terminata l'esperienza con i Beatles, John Lennon fu anche musicista solista, autore di disegni e testi poetici, nonché attivista politico e paladino del pacifismo. Questo gli causò non pochi problemi con le autorità statunitensi (F.B.I.), che per lungo tempo spiarono tutte le sue attività e quelle della moglie Yoko Ono, considerandolo un sovversivo e rifiutandogli più volte la cittadinanza americana. Fu assassinato a colpi di rivoltella da un suo stesso fan, Mark David Chapman, la sera dell'8 dicembre 1980 a New York.

Lennon si sposò due volte: dal primo matrimonio con Cynthia Powell ebbe il figlio Julian, mentre dal secondo matrimonio con l'artista giapponese Yoko Ono, nacque il figlio Sean. Entrambi i figli hanno seguito la carriera artistica del padre. Dopo il matrimonio con Yoko, John cambiò il proprio nome all'anagrafe in John Ono Lennon.

 
 
 

SONO TORNATA RAGAZZI STATO BELLLISSIMO

Post n°25 pubblicato il 19 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO  DI  RIGEL_M

BRANO  DI

GEORGE MICHAEL

Last Christmas

Con circa 100 milioni di dischi venduti, è uno degli artisti musicali britannici di maggior successo, nella madrepatria e all'estero, molto famoso anche negli Stati Uniti. Originariamente membro del duo pop Wham!, si è poi lanciato in una fortunata carriera solista, iniziata nel 1987, con l'album "Faith" (vincendo 2 Grammy Awards negli Stati Uniti, come artista r'n'b, pur essendo bianco) e la relativa tournée mondiale. Dopo un paio di album ("Listen Without Prejudice, Vol. 1" e "Older"), lunghi periodi dedicati soltanto all'esecuzione, dal vivo ("Five Live") e in studio ("Songs from the Last Century"), di cover di brani di altri artisti (a causa di problemi legali con la propria etichetta), e una breve crisi personale (dovuta, in parte, a scandali legati alla sua omosessualità), è tornato alla ribalta nel 2004, con un nuovo album, "Patience", e un altro tour mondiale.

 
 
 

VIDEO DI HENGEL TU SCENDI DALLE STELLE

Post n°24 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

VIDEO  DI HENGEL

SU QUESTE  NOTE 

NATALIZIE VI

AUGURO

UNA NOTTE STELLARE

AUGURI A TUTTE LE

IMMACOLATE

 
 
 

MONIKADGL7 ADAGIO LARA FABIAN

Post n°23 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

Lara Fabian, pseudonimo di Lara Crokaert (Etterbeek, 9 gennaio 1970), è una cantautrice e compositrice belga naturalizzata canadese.

Dotata di grande disinvoltura nel canto in diverse lingue; nel suo repertorio, principalmente francese, vanta infatti anche pezzi in italiano, inglese, spagnolo, e interpretazioni in portoghese, tedesco e napoletano.

È una delle più note esponenti del panorama musicale francofono a livello internazionale; la sua voce è una delle più potenti e acute del panorama canoro mondiale. Ad oggi ha venduto oltre 20 milioni di dischi in tutto il mondo

Lara Fabian, il cui nome è ispirato al personaggio femminile del Dottor Zivago, è una cantante e compositrice francofona, nata in Belgio da madre siciliana (Luisa Fabiano, da cui ha preso il nome d'arte) e padre fiammingo (Pierre Crokaert, chitarrista di Petula Clark).

Ha vissuto la prima parte della sua infanzia in Sicilia, a Catania; l'italiano è infatti la prima lingua che ha imparato.

Nel 1975, all'età di cinque anni, si trasferisce con la famiglia in Belgio, a Ruisbroek.

Nel 1978 inizia ad affiancare agli studi scolastici, presso l'Istituto Santa Ursula di Forest (periferia di Bruxelles), anche le lezioni di piano, solfeggio e canto presso il Conservatorio Reale.

All'età di dieci anni, Lara Fabian compone le sue prime melodie, ispirata da artisti come Barbra Streisand e i Queen e verso i quindici comincia ad esibirsi in alcuni locali di Bruxelles.

Determinante è l'incontro con Marc Lerchs, con cui inizia una collaborazione che tra il 1986 e il 1988 li porterà ad esibirsi insieme (lui al piano) nei cabaret della capitale belga, tra cui il Black Bottom e il Caffè dell'Ilôt.

Partecipa inoltre a diversi concorsi amatoriali, tra cui Le Tremplin di Bruxelles, che vince. Registra così il suo primo 45 giri, omaggio a Daniel Balavoine e stampato in 500 copie. Le canzoni L'Aziza Est En Pleurs e Il Y Avait, scritte da Marc, vengono ascoltate dal produttore Hubert Terheggen che, incuriosito, decide di assistere dal vivo ad una delle sue serate al Black Bottom.

VIDEO  DI  MONIKADLG7

 
 
 

RENATO ZERO IL CIELO MAR1ANNA

Post n°22 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

Renato Zero, nome d'arte di Renato Fiacchini (Roma, 30 settembre 1950), è un cantautore, cantante, showman, attore e doppiatore cinematografico italiano.

Considerato un vero e proprio "cantattore" e chansonnier dalle grandi capacità istrioniche, provocatrici e trascinatorie, nel corso della sua carriera ha pubblicato 30 album (compresi live e tre raccolte ufficiali) e scritto complessivamente più di 500 canzoni (alcune ancora non pubblicate), oltre numerosi testi e musiche per altri interpreti.

Figlio di Ada Pica, un'infermiera, e di Domenico, un poliziotto di origine marchigiana, Renato vive la sua adolescenza nella borgata della Montagnola (esperienza che gli ispirerà la canzone "Periferia", dall'album "EroZero").
Frequenta le scuole fino alla terza media, poi l'Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione R. Rossellini, che lascia al terzo anno non già per scarsità di profitto ma per dedicarsi completamente alle sue passioni: la musica, la danza, il canto, la recitazione: gli ex compagni di scuola lo ricordano come un giovane simpatico, perbene, vestito in modo tradizionale ed elegante (giacca e cravatta), e soprattutto con un bell'aspetto che molto attirava gli sguardi delle ragazze. Nel tempo libero si dedicava a suonare insieme ai compagni di scuola che invitava spesso a casa sua, in via Mario Musco, dietro la fiera di Roma. Le prime canzoni che lui e gli amici cantavano erano "cover" tratte da gruppi stranieri: si ricorda "I will stay by your side" dei Lollipop, e tante altre. Nel 1968, nasce il Beat Raduno, per premiare, con il Marchio Beat, gli artisti scelti da una giuria di giovani. Tra gli artisti premiati c'erano Maurizio Arena, Alberto Lupo, Isabella Biagini, Paolo Carlini. L'evento si svolse nella piazza di Monte Compatri, paesino nei pressi di Roma. Un gruppo di giovani, tra cui Loredana Bertè, ballavano su una pedana circolare, posta ai piedi del palco. Renato si esibiva, cantando con i The Spaectres Groups. Partecipa con gli amici del Beat Raduno al film di Fernando Di Leo "Brucia ragazzo, brucia". Giovanissimo, inizia a travestirsi e ad esibirsi in piccoli locali romani, assumendo, come sfida verso i tanti denigratori («Sei uno zero», è la frase che si sente ripetere più spesso), proprio il nome di Renato Zero. A 14 anni ottiene il suo primo contratto, al Ciak di Roma, per 500 lire al giorno. Viene notato da Don Lurio, in una delle tante serate trascorse al Piper, noto locale notturno di Roma. Da qui, la scrittura per il gruppo di ballo I Collettoni, che fa da supporto a una giovanissima Rita Pavone nel suo show serale

Registra anche alcuni caroselli per una nota marca di gelato. È proprio in quegli anni che nasce l'amicizia di Renato con Loredana Bertè e Mia Martini, trio che spesso girava la penisola in cerca di scritture. Proprio con Loredana fece parte de I Collettoni. Nel 1965, incide i suoi primi brani - "Tu", "Sì", "Il deserto", "La solitudine" - che non verranno mai pubblicati. Per il primo 45 giri, bisogna aspettare il 1967: "Non basta sai/In mezzo ai guai", prodotto da Gianni Boncompagni, anche autore del testo (le musiche sono invece di Jimmy Fontana), che vende soltanto 20 copie (verrà poi inserito come omaggio nel VHS "La notte di Icaro", circa 20 anni dopo).

Interpreta la parte del venditore di felicità nel musical Orfeo 9 di Tito Schipa Jr. Lavora come comparsa in alcuni film di Federico Fellini (Satyricon e Casanova) e fa parte del cast della versione italiana del musical Hair, insieme, tra gli altri, a Loredana Bertè e Teo Teocoli[

VIDEO DI

 Mar1anna

 
 
 

LA voce del silenzio MINA

Post n°21 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

Mina, nome d'arte di Mina Anna Mazzini (Busto Arsizio, 25 marzo 1940), è una cantante, conduttrice televisiva e conduttrice radiofonica italiana.

Erroneamente molte fonti riportano "Anna Maria Mazzini" come vero nome di Mina, che in realtà è Mina Anna Mazzini.

Artista di fama internazionale, viene considerata da molti la più grande cantante italiana di musica leggera. La sua voce, dal timbro inconfondibile, si distingue per potenza, estensione, sensualità, agilità. La sua carriera, lunga mezzo secolo, è iniziata alla fine degli anni cinquanta. Sulla scena internazionale ha raccolto il plauso di artisti quali Frank Sinatra[3], Louis Armstrong[4], Michael Jackson[5], Jennifer Lopez[6], Liza Minnelli[7], Celine Dion[8], Barbra Streisand[9], Aretha Franklin[10], Luciano Pavarotti[11] e Maria Callas.

Decise di lasciare le scene alla fine del 1978, ritirandosi a vita privata e scegliendo liberamente di non far apparire più in pubblico la sua immagine. Il suo percorso professionale prosegue, da quel momento, quasi totalmente attraverso il manifestarsi della sua voce. L'artista continua infatti ad entrare in sala d'incisione incidendo dischi, con cadenza annuale, a condurre programmi radiofonici, a collaborare con alcune riviste e quotidiani in qualità di opinionista ed a prestare la sua voce in alcuni spot pubblicitari.

Solo nel 2001 si è fatta eccezionalmente riprendere nel suo studio di registrazione di Lugano, permettendo al grande pubblico e soprattutto ai suoi fans di assistere alla nascita, in studio, di un suo disco. Il filmato, diffuso in streaming, ha registrato un record di contatti, con oltre 20 milioni di connessioni[12]. Nello stesso anno è stata insignita dell'onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica dal presidente Carlo Azeglio Ciampi.

Trasferitasi a Lugano nel 1966, ha ottenuto la cittadinanza svizzera nel 1989.

Nel corso della sua carriera ha inciso più di 1.000 brani e venduto oltre 150 milioni di dischi [13].

Diversi musicisti come Lucio Battisti, Pino Presti, Augusto Martelli, Gianni Ferrio, Victor Bach, Massimiliano Pani ed autori quali Alberto Testa, Mogol, Leo Chiosso, Andrea Lo Vecchio, Cristiano Malgioglio hanno dato un contributo significativo alla carriera artistica di Mina scrivendo per lei o duettandoci insieme

VIDEO DI

 UNAGOCCIA1972

 
 
 

VIDEO DI DON LUIS TIROMANCINO

Post n°20 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

I Tiromancino sono un gruppo italiano di Roma, storicamente guidato da Federico Zampaglione. La loro musica è improntata alla commistione tra forma canzone e, rispetto alla musica leggera italiana, alla ricerca di sonorità non convenzionali.

La band è stata fondata nel 1989 dal cantante Federico Zampaglione , che rappresenta essenzialmente l'anima di una band che non ha mai avuto una composizione fissa.

Pubblicano durante gli anni novanta quattro album, nell'ordine: Tiromancyno (1992) (che è anche il nome del gruppo, fino a questo disco), Insisto (1994), Alone Alieno (1995), Rosa spinto (1997). Già nei loro primi lavori si nota una spiccata attenzione verso sonorità sofisticate; il suono delle chitarre acustiche viene molto esaltato, dando così vita ad un sound caldo che rimane fino ad oggi distintivo della band. Durante i loro primi 10 anni di attività cominciano a godere di una relativa fama, alla cui crescita contribuiscono collaborazioni di rilievo sia in ambito musicale (apertura del tour europeo dei Morcheeba), che nei loro videoclip (Ferzan Ozpetek, Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi).

Nel 1992 e nel 1993 sono il gruppo di apertura del Ci vuole un fisico bestiale Tour 1992 e del Ci vuole un fisico bestiale Tour 1993 Europa di Luca Carboni[2].

In Alone alieno e in Rosa spinto il 90% dei testi sono di Francesco Zampaglione, Federico ha scritto nei due dischi Danneggia l'erezione, Corri, e La storia, le musiche sono al 50% di Federico e Francesco. Francesco si è occupato anche della produzione inserendo l'uso dell'elettronica e dei campionatori nel sound del Tiromancino. Ne La descrizione di un attimo, è subentrato non solo come produttore ma anche e soprattutto come autore Riccardo Sinigallia, amico di sempre di Francesco. In questo disco la partecipazione di Federico come autore è cresciuta notevolmente ed è il disco di un gruppo perfettamente bilanciato. Da In continuo movimento sono subentrati Andrea Pesce e Luigi Pulcinelli, in qualità di musicisti, arrangiatori e co-produttori insieme a Federico.

Nel 2000 partecipano al Festival di Sanremo con il singolo Strade. La svolta per il gruppo coincide con l'incisione del quinto lavoro: La descrizione di un attimo che contiene il brano Due destini inserito nella colonna sonora del film di Ozpetek Le fate ignoranti. Nel 2002 viene pubblicato In continuo movimento che contiene il pluripremiato singolo Per me è importante, rimasto a lungo primo in classifica. La maturità musicale della nuova formazione è evidente, le sonorità acustiche si alternano ora a quelle elettroniche dando vita ad ambientazioni velatamente psichedeliche.

Nel 2004 esce l'album Illusioni parallele, in cui Zampaglione affina ancor di più le sue abilità di cantautore; anche in questo disco Federico Zampaglione, Andrea Pesce e Luigi Pulcinelli mostrano ormai un'ottima capacità compositiva che si fonde ad un bagaglio musicale amplissimo; il brano Imparare dal Vento è uno dei due temi musicali principali del film di Lucini L'uomo perfetto.

Nel 2005 esce la raccolta 95-05, un greatest hits contenente essenzialmente brani provenienti dagli album pubblicati tra il 2000 e il 2004 e 2 canzoni dell'album Alone Alieno riarrangiate per l'occasione. Completano la raccolta 2 inediti e la cover Com'è profondo il mare cantata con lo stesso Lucio Dalla e precedentemente pubblicata nella colonna sonora del film Paz!.

Nel marzo del 2007, viene pubblicato l'album L'alba di domani anticipato dal singolo omonimo, il disco contiene otto brani inediti e tutta la colonna sonora del film Nero bifamiliare scritto e diretto dallo stesso Zampaglione.

Il 6 gennaio 2008 viene annunciata la loro partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Il rubacuori che è incluso nel doppio album dal vivo Il suono dei chilometri, contenente 2 inediti. L'album viene pubblicato tra le polemiche dall'etichetta Deriva di proprietà dello stesso Zampaglione con distribuzione Edel dopo aver dichiarato di "aver rotto" il contratto in esclusiva con la multinazionale EMI. Nella primavera 2008 esce il nuovo singolo Quasi 40, secondo estratto dall'album Il suono dei chilometri. A settembre 2008 hanno ricevuto il "Riccio d'Argento" per i "migliori testi dell'anno", oscar del live d'autore della rassegna Fatti di Musica ideata e diretta da Ruggero Pegna, giunta alla XXII edizione. Questa la motivazione del riconoscimento della giuria di "Fatti di Musica", composta da promoter musicali e giornalisti: "Per la capacità di affrontare temi scottanti ed attuali, insoliti per la musica popolare italiana, riuscendo a coniugarli con composizioni di grande impatto ed eleganza, conquistando anche i consensi del pubblico oltre a quelli della critica. Uno straordinario successo in linea con i contenuti e l´impegno sociale ed umanitario della migliore musica d´autore italiana."

Il 26 ottobre 2010 i Tiromancino tornano con un nuovo disco di inediti dal titolo "L'essenziale", anticipato dall'omonimo singolo e registrato tra l'Italia (Roma, Cortale) e l'America (Los Angeles).

VIDEO  DI DON LUIS

 
 
 

NEGRAMARO ELISA VIDEO DI venus73c

Post n°19 pubblicato il 04 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

I negramaro, dopo aver debuttato al primo posto della classifica Fimi-Gfk degli album più venduti, mantengono la posizione rimanendo in testa per la seconda settimana!
Non solo, a quasi un mese dall'uscita, "Casa 69" è nella top five di iTunes: dopo aver resistito nelle scorse settimane in vetta alla classifica degli album più scaricati persino all’avvento “storico” di tutta la discografia dei Beatles, la versione LP di "Casa 69" occupa oggi il quinto posto

I Negramaro sono un gruppo Pop Rock italiano che trae il nome dal Negroamaro, un vitigno della terra d'origine della band, nella zona del Salento

I Negramaro sono sei musicisti, nati e cresciuti in provincia di Lecce. Grazie a numerose esibizioni dal vivo diventano ben presto un fenomeno emergente del circuito alternativo. Pubblicano il loro primo album, Negramaro, auto-prodotto con Sugar nel 2003, ma è con 000577 (2004) che cominciano ad affermarsi nel circuito mainstream. L’album vede la produzione di Corrado Rustici in alcuni brani: è l’inizio di una collaborazione artistica che si ripeterà per Mentre tutto scorre (2005) e La finestra (2007).

A conferma della forte vocazione per le esibizioni dal vivo del gruppo rock salentino, i Negramaro partecipano, negli anni, a tutti i principali festival italiani, come il concerto del Primo Maggio, Heineken Jammin' Festival, al Meeting Etichette Indipendenti di Faenza, Arezzo Wave ed al MTV Day.

Giuliano Sangiorgi, vocal leader del gruppo, oltre a comporre tutti i brani dei Negramaro, è autore e compositore per altri. Scrive per Andrea Bocelli Le parole che non ti ho detto (2004), duetta con Dolores O'Riordan in Senza fiato (2007), le cui musiche sono di Paolo Buonvino, compone musica e testo di "Come Foglie" (2009), cantata da Malika Ayane.

Significative anche le collaborazioni con il mondo del cinema: i Negramaro, infatti, firmano la colonna sonora di apprezzate produzioni cinematografiche quali "La Febbre", di Alessandro D'Alatri, "Una notte blu cobalto" (2009), di Daniele Gangemi e, più recente, "Gli Angeli del Male" (2010), il film diretto da Michele Placido, che narra le vicende del bandito milanese Renato Vallanzasca.

VIDEO DI VENUS73C

 
 
 

MICHELA710 MODA

Post n°18 pubblicato il 04 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

Dopo una intensa attività live, che li ha portati a suonare pezzi loro per tutta Italia, nel 2003 vengono notati da un produttore artistico che li fa esibire nel loro primo passaggio televisivo su RaiUno. Nel 2003 viene proposto l'Ep a tiratura limitata Via d'uscita, che include 6 brani originali del gruppo. Successivamente viene registrata una prima grezza versione di Ti amo veramente, brano che diventerà il singolo trainante del primo album omonimo.

All'inizio del 2004 ottengono un contratto che permette loro la pubblicazione del primo singolo Ti amo veramente. Dopo molte date estive, nell'ottobre del 2004 esce il loro primo album Ti amo veramente anticipato dal singolo Dimmi che non hai paura. Dopo l'uscita dell'album, tanti concerti e tanti live nelle piazze italiane permettono ai Modà di farsi conoscere e grazie al passa parola entrano nelle classifiche di vendita. Nel disco viene inserito Mentre sogni ( nuovo titolo per il singolo Quello che meriti ) che già faceva parte dell'Ep Via d'uscita.

Nel 2005 partecipano al Festival di Sanremo nella sezione "Giovani" con il brano Riesci a innamorarmi. Ottengono buoni consensi di critica e tanti passaggi radiotelevisivi, pur essendo eliminati la sera stessa dell'esibizione. Viene stampata una seconda edizione dell'album Ti amo veramente, con l'aggiunta del brano sanremese.

Nell'agosto dello stesso anno partecipano alla Giornata Mondiale della Gioventù 2005, tenutasi a Colonia, dove suonano i loro brani di fronte ad un vastissimo pubblico e colgono l'occasione per presentare il brano Nuvole di rock. Alla fine del 2005 firmano un contratto con l'etichetta Around the Music. Successivamente Paolo Bovi (tastiere) lascia il gruppo.

Il 16 maggio 2006 lanciano il singolo Quello che non ti ho detto (Scusami...), che ottiene un ottimo successo sia radiofonico che di vendita. Il videoclip, girato in una villa del veronese, viene trasmesso dai più importanti network musicali.

Il 29 settembre, pubblicano il loro secondo lavoro dal titolo Quello che non ti ho detto.

Il 20 ottobre esce in radio il secondo singolo Malinconico a metà. Una settimana dopo esce nei network nazionali il relativo video.

Il brano ottiene un discreto successo radiofonico anche se i risultati sono inferiori al precedente. Successivamente, la band pubblica un terzo singolo estratto dal fortunato album Quello che non ti ho detto, Grazie Gente, del quale è stato montato un videoclip dagli stessi componenti della band, con le immagini più importanti ed emozionanti della loro attività dal vivo.

Dopo una intensa attività Live, la band si chiude in studio per le registrazioni del nuovo disco, ma si segnalano le defezioni di due componenti storici della band. Abbandonano sia il chitarrista "Tino" che il batterista Manuel Signoretto. Il progetto del gruppo non si arena e Kekko Silvestre decide di proseguire, accompagnato dal bassista Stefano Forcella, dal chitarrista solista Diego Arrigoni e da due nuovi strumentisti.

L'11 aprile 2008 esce nelle Radio il singolo Sarò Sincero, primo estratto dal nuovo disco, in uscita a maggio, dal titolo Sala d'Attesa. Del primo singolo estratto, Sarò sincero, è stato anche girato un videoclip dal regista Gaetano Morbioli. Subito dopo l'uscita del disco inizia il "Sala d'attesa live tour", che vede i Modà protagonisti su oltre 50 palchi in tutta l'Italia.

Nell’estate del 2009 i Modà approdano alla Carosello Records; il 17 luglio esce in radio il nuovo singolo Timida e nel frattempo la band si prepara per un nuovo tour e la produzione del quinto album, dal titolo Viva i romantici.

Il 12 marzo 2010 esce il singolo Sono già solo. Il brano raggiunge il 2º posto della classifica Top Digital Download stilata dalla FIMI.

Dall'8 ottobre 2010 è disponibile in download digitale il nuovo singolo intitolato La notte.Il singolo debutta alla posizione #7 della classifica ufficiale FIMI dei singoli più venduti in Italia per poi raggiungere successivamente la posizione

Il 26 ottobre 2010 la New Music, la loro prima casa discografica, ha messo in commercio un cofanetto cd+dvd dal titolo Le origini. Questa raccolta non è altro che la riproposta dell'album Ti amo veramente con l’aggiunta di tracce live. Il dvd contiene dei montaggi di varie esibizioni televisive e radiofoniche alle tracce del disco. Tale disco non è stato autorizzato dai Modà L'album debutta direttamente alla posizione #13 degli album più venduti in italia

VIDEO  DI MICHELA710

 
 
 

ALEX BARONI

Post n°17 pubblicato il 04 Dicembre 2010 da lvl_viola_lvl

Inizia la carriera nei primi anni novanta, cantando nei locali milanesi, mentre svolge un'attività parallela come insegnante, dopo essersi laureato in chimica. Diventa presto un apprezzato corista di artisti famosi, tra cui Eros Ramazzotti, Ivana Spagna e Rossana Casale. Dopo un'esperienza iniziale nel duo dei Metrica, nel 1994, pubblica il suo primissimo album, assieme ad Andrea Zuppini, intitolato Fuorimetrica, per l'etichetta DDD, prodotto da Eros Ramazzotti, con cui duetta nel brano "Non dimenticare Disneyland". Quest'album, a lungo introvabile, è stato ristampato nel 2007, con l'aggiunta di un brano inedito, intitolato "La lettera", che è anche uno dei quattro nuovi brani poi inseriti nell'ultima doppia collection, anch'essa uscita nel 2007 (vedi 'Discografia').

Nel 1991 è tra i cori dell'album "Un'altra strada" del cantautore genovese Massimiliano Cattapani.

Entra nell'Orchestra della RAI e, nel 1996, è al Festival di Sanremo, in qualità di corista. Nel 1997 comincia la lunga e proficua collaborazione con i produttori di tutti i suoi dischi, Marco Rinalduzzi e Massimo Calabrese che insieme a lui scriveranno quasi tutte la canzoni del suo repertorio. Debutta al Festival di Sanremo come cantante, nella «Categoria Giovani», ed ottiene un grande successo di critica e di pubblico, col brano "Cambiare": Baroni vince il premio come miglior voce del Festival, premiato dalla giuria di qualità, presieduta da Luciano Pavarotti, e il brano vince il «Premio Volare», intitolato a Domenico Modugno (la canzone viene premiata come migliore canzone del Festival).

Nel frattempo, esce il primo album inciso per l'etichetta Dischi Ricordi, a cui il cantante dà il suo nome d'arte, Alex Baroni, contenente, oltre al brano sanremese "Cambiare", altri brani di successo, tra i quali "Male che fa male" (con un mega-coro di una cinquantina di persone, tra cui la giovane cantante emergente Lara Martelli), "Scrivi qualcosa per me" (accompagnato dal relativo videoclip, tanto semplice quanto efficace, che ritrae Baroni in un ambiente simile agli unplugged più ricercati di MTV), "Ce la farò" (con cui aveva già partecipato alle eliminatorie di «Sanremo Giovani»), la suggestiva ballata "La voce della luna", e la cover di un brano dei Beatles, intitolato "In My Life", posto in chiusura al disco. L'album raggiunge la posizione numero 38 in classifica, e si piazza al numero 138 nella Top 200 di fine annata 1997.

Poco dopo, sempre nel corso dello stesso fortunato anno, collabora alla versione italiana della colonna sonora realizzata per il film d'animazione della Walt Disney, Hercules, in cui dà la voce all'Ercole adolescente, cantando "Posso farcela" (una suite in tre parti, la seconda delle quali è uno strumentale, eseguito dalla sola orchestra e intitolato "O possente Zeus", mentre la terza è una reprise della prima). Ancóra nel 1997, è presente al «Premio Città di Recanati» ("Musicultura"), dove canta con un'altra giovane cantante emergente, Zenima, in un duetto che non fa altro che inserirsi nell'infinita serie di duetti che l'artista (sùbito ribattezzato lo «Stevie Wonder della musica italiana», per via della notevole estensione e per la voce simil-nera) eseguirà durante tutto l'anno.

Nel 1998, partecipa nuovamente al Festival di Sanremo, questa volta nella «Categoria Big» (grazie alle vendite dell'album omonimo), con il brano "Sei tu o lei (Quello che voglio)". Il sottotitolo del pezzo, Quello che voglio, viene utilizzato poco dopo per il nuovo album. Oltre alla nuova canzone sanremese, il lavoro contiene altre due tracce molto note, accompagnate dai relativi videoclip, "Onde" e "Dimmi che ci sei". L'album raggiunge il Numero 42 in classifica, e si piazza al Numero 200 della classifica generale di fine anno, nel 1998, vendendo meno del precedente.

Il successo porta il giovane artista anche a Sanremo Top, nel maggio 1998, da dove Baroni parte per il nuovo tour dal vivo che, per tutta l'estate, lo vedrà cantare nei maggiori centri della penisola, con un gruppo di musicisti di prestigio. Ad agosto, nel corso della tournée, l'artista parteciperà, vincendo, al Sopot Festival, la rassegna musicale comunitaria ospitata dalla Polonia.

Nel settembre dello stesso anno, sulla scia dei recenti successi esteri, esce, in vari paesi europei (tra cui Paesi Bassi, Germania, Svizzera e, naturalmente, Polonia), il disco internazionale di Alex Baroni, intitolato Onde, dal titolo del brano che, nel frattempo, è diventato il suo più grande successo fuori dai confini italiani. La compilation, oltre alla title-track, contiene i pezzi migliori estratti dai suoi due lavori discografici più recenti, Alex Baroni del 1997, e Quello che voglio del 1998.

Il 1999 comincia sotto i migliori auspici. A febbraio, Baroni viene premiato in Campidoglio con l'«Oscar dei Giovani 1998». Il tour per l'album Quello che voglio viene prolungato di alcune date, e si conclude con una serata speciale al Memphis Belle di Roma. Inoltre, Alex partecipa al CD postumo di Ivan Graziani, Per sempre Ivan, nel quale canta, in duetto con Umberto Tozzi, la canzone "È stato un viaggio (Vita)", il cui testo è di Renato Zero e la musica dello stesso Ivan Graziani.

Nei primi giorni del mese di settembre, esce il nuovo singolo, "Pavimento liquido", che, insieme al relativo videoclip (girato nel deserto africano, durante l'estate di quell'anno, anticipa la pubblicazione del terzo album dell'artista, dal titolo Ultimamente. Il long playing esce il 24 settembre e vede, tra l'altro, la collaborazione letteraria di Renato Zero, che firma il testo del brano E il cielo mi prese con sé, che si rivelerà, qualche anno dopo, tristemente profetico.

La promozione del nuovo atteso lavoro viene affidata, per lo più, ai video delle canzoni "Pavimento liquido" e "Fuori di qua", vista la decisione di non estrarre alcun singolo e la mancata partecipazione al Festival di Sanremo, dove il brano da lui proposto, la title-track dell'album appena pubblicato, Ultimamente, non passa le selezioni (il brano non viene, però, incluso nel lavoro del 1999, a cui dà il titolo; riemergerà, invece, nel disco postumo C'è di più, del 2004, di cui sarà il singolo trainante).

Il disco riceve una massiccia copertura radiofonica, ma non riesce ad eguagliare le vendite dei due album precedenti. Baroni non si perde comunque d'animo e s'imbarca in un lunghissimo tour che, a differenza dei precedenti, durerà due anni, invece di uno solo. Il cantante non rinuncia comunque a nessuno degli spettacoli del tour, compresi i concerti gratuiti per i fans o di beneficenza per vari enti già programmati in partenza, rispettando anche gli impegni presi con i colleghi. Durante la tournée di Massimo Di Cataldo, incentrata sul repertorio dei Beatles, i due artisti duettano in molti classici dello storico gruppo britannico, mentre Baroni sceglie di cantare "Solo per te", tratta dal suo ultimo album, che gli permette di esibire la sua notevole estensione vocale.

Inoltre mette alla prova la sua abilità di paroliere, collaborando alla stesura di "È la verità", poi inserita nell'album Girasole di Giorgia, sempre nel 1999. Per la cantante romana, Baroni scriverà anche il testo di "Prima di domani", una delle tracce dell'album successivo di Giorgia, Senza ali, del 2001, mentre Giorgia restituirà il favore al compagno, collaborando con lui alla composizione del testo di "Fuori dalla mia finestra", uno dei pezzi di Ultimamente. Queste ultime due canzoni dimostrano, tra l'altro, la bravura di entrambi nell'assumere un punto di vista letterario neutrale, visto che Baroni scrive per la compagna dal punto di vista femminile, e la Todrani, a sua volta, compone la sua traccia dal punto di vista maschile.

Quanto all'ultimo disco di Baroni, mentre "Pavimento liquido" riceve anche un'inaspettata accoglienza positiva nelle discoteche estive, i brani di Ultimamente più richiesti in radio diventano in breve tempo "Fuori di qua" (nella quale partecipa Giorgia nei cori) e "Viaggio", oltre, ovviamente, al brano che apre il lavoro, "Pavimento liquido". Al video di quest'ultima, si affianca ben presto un altro filmato promo, girato proprio per il brano "Fuori di qua", in cui Baroni compare legato, mani e piedi, a una sedia. L'album comprende anche un'altra cover dei Beatles, "Mother Nature's Son", che chiude elegantemente la terza fatica discografica dell'artista milanese, ormai star a tutto campo, sia in Italia che in Europa.

Il tragico incidente Il 19 marzo del 2002, Alex Baroni viene coinvolto in un tragico incidente stradale non lontano dal centro di Roma, mentre percorreva con la sua moto la circonvallazione Clodia. Baroni, presso piazzale Clodio, viene travolto da un'auto che stava facendo un'inversione di marcia in un punto proibito. Il cantante viene sbalzato dal mezzo e investito da una seconda auto che viaggiava a forte velocità. Subito le sue condizioni sembrano gravissime ed entra in coma. Baroni è ricoverato all'ospedale Santo Spirito di Roma e, dopo tre settimane di coma, il 13 aprile, muore; il cantante aveva trentacinque anni.

Dall'incidente che ha provocato la sua morte, nasce un'indagine e il successivo processo, in cui il guidatore dell'auto che si è scontrata con la moto di Baroni viene accusato di omicidio colposo. Il pm Giuseppe Cascini chiede però l'assoluzione dell'imputato, dal momento che non vi sarebbero prove della sua responsabilità diretta. Dopo una prima sentenza, prevista per il 14 giugno 2007, il 74enne Renato Zingaretti, che investì Alex Baroni, provocandone la morte, è stato infatti assolto dall'accusa di omicidio colposo, il 22 giugno 2007, poiché dalle analisi tecnico-peritali è risultato che Alex Baroni viaggiava a velocità elevata.

VIDEO   DI EMOZIONAMI1960

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

armando.picozzipoma.logok77mmastino.filippoErikaDeSantisballerina_mdantinia53penny1971miriade159brighielena62angelo.senza.velicomelunadinonsolopolunamamma1soltanto.Nicole
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom