Creato da UnaVocedaiContinenti il 03/05/2012

UnaVocedaiContinenti

Voci e colori dal Mondo

 

LA PRIMAVERA NEL MONDO

Post n°78 pubblicato il 29 Marzo 2015 da UnaVocedaiContinenti

Orario legale !!! ?
E allora siamo entrati nella bella stagione...
la primavera e in tal caso abbiamo voglia di uscire
di scoprire luoghi meravigliosi...



Siete pronti per visitare alcuni angoli
che trasmettono emozioni primaverili?
Allora si parte!!!
Iniziamo con una festa particolare molto colorata...
polveri colorate...visi allegri...
dov'è ?



Siamo volati al Festival dei colori in India!!!
Il festival è la festa più' attesa dell'anno
Tra le feste più antiche della mitologia Indù, viene celebrata
il giorno successivo alla prima notte di luna piena (Dhulhendi),
nel mese di Phalgun, che segna anche l'inizio della primavera.
Festa dei colori, della gioia, dell'amore e del divertimento,
in tutto il Paese adulti e bambini aspettano questa ricorrenza
che autorizza a schizzare e colorare gli altri per le strade.
Durante la sera della luna piena, vengono accesi i falò
per allontanare gli spiriti e celebrare la vittoria del Bene sul Male




Il giorno successivo, la gente si riunisce nelle strade per dar vita
al rito più importante e noto dell'Holi.....
il lancio di acqua e polveri colorate.
I festeggiamenti prevedono canti, balli e lanci di polvere colorata
per le vie delle città e dei villaggi.
La gente con i volti dipinti si trasforma in una vera e propria macchia
di colore, lanciando secchiate di vernice o polvere colorata...
Donne e ragazze si vestono con sari coloratissimi ..
è veramente una meraviglia...
il prossimo festival ci sarà il 24 marzo 2016..

Lasciamo l'India per volare ancora nei colori...



Qui troviamo colori tenui.. sulle tonalità del rosa
In primavera il Giappone si tinge di rosa pallido,
quello dei ciliegi in fiori che, dagli ultimi giorni di marzo
fino a maggio, colorano i parchi e i giardini
dell'impero del Sol Levante.
Tra fine marzo-aprile, fino alla metà maggio,
i giapponesi celebrano la stagione Hanami,
che significa appunto 'fiori da guardare',
con l'Hanami Festival, una delle maggiori celebrazioni del paese...
Questa tradizione, antica di più di un millennio,
è ancora molto sentita in Giappone tanto da provocare
vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città
verso le 60 località più famose del Paese



Per comprendere le origini dell'Hanami,
occorre fare un salto indietro nel tempo...
si narra che all'inizio dell'VIII secolo, nel periodo Nara,
durante la fioritura dei ciliegi, coincidente con l'inizio della stagione
della semina del riso e delle attività agricole, i contadini
offrivano doni alle divinità ai piedi di queste piante
e bevevano sakè in onore degli dei.
HANAMI ...Un secolo più tardi, la corte imperiale di Kyoto,
riprendendo questa festa, la ampliò,
con piatti sofisticati e sakè raffinati,
legandola alla contemplazione dei fiori e alla scrittura di poesie..
La bellezza dei ciliegi in fiore è molto significativa in tutto in Giappone.
Il popolo relaziona i petali dei fiori alla vita dei samurai
una breve esplosione di colore brilla per tutta la durata della fioritura,
prima che la natura faccia il suo corso
una fioritura che rappresenta la brevità e la fragilità dell'esistenza..
Lasciamo il Giappone e andiamo a visitare un bel giardino ...in Italia!!




« Ecco Ninfa, ecco le favolose rovine di una città che con le sue mura,
torri, chiese, conventi e abitati giace
mezzo sommersa nella palude, sepolta sotto l'edera foltissima.
In verità questa località è più graziosa della stessa Pompei,
le cui case s'innalzano rigide come mummie tratte fuori dalle ceneri vulcaniche. »
(Ferdinand Gregorovius, Passeggiate romane)

L'Italia è ricca di bei luoghi storici e verdi...
Entriamo in questo giardino respirando aria profumata...
Il giardino di Ninfa è un monumento naturale
Il Giardino di Ninfa....
uno splendido esempio di poesia e architettura medievale,
sorge ai piedi dei monti Lepini nella provincia di Latina
i visitatori fanno un tuffo in una realtà incontaminata dove molti scrittori, Virginia Woolf, Truman Capote, Ungaretti, Moravia, trovarono l'ispirazione per le loro creazioni, un vero salotto letterario...

I giardini di Ninfa, in provincia di Latina
sono oggi proprietà privata della nobile famiglia Caetani,
la potente casata che annovera tra i suoi avi anche un Papa: Bonifacio VIII, che visse ai tempi di Dante.

Ricchi di fiori di ogni tipo e ruscelli, i giardini di Ninfa,
attraversati da un limpido ruscello, sono oggi visitabili
ogni prima domenica del mese.





Vengono utilizzati per tenere concerti di musica classica
e talvolta per girare film.
Il Monumento Naturale comprende l'intero e lo splendido complesso di Ninfa, col suo giardino botanico ricco di piante provenienti da tutto il mondo, il laghetto e l'omonimo fiume Ninfa dalle acque cristalline.
L'estensione del Monumento Naturale è di circa 106 ettari,
quella del giardino è di 8 ettari e quella dell'area di Pantanello di circa 100 ettari.
Le rovine sono abitate da Picchi muratori e Upupe e dal Passero solitario; lungo il corso d'acqua s'incontrano fra i tanti insettivori anche anatre, il Martin Pescatore e la Gallinella d'acqua...

La leggenda racconta ..
Ninfa era una bellissima principessa che viveva con il padre nel castello sul lago, alle pendici dei monti Lepini, nel Lazio.
La vita era dolce per lei, ma a poca distanza, in direzione del mare, esistevano grandi paludi infestate di malaria e zanzare, che rendevano impossibile ogni forma di vita.
Il padre di Ninfa desiderava ardentemente bonificare quelle terre.
Allora convocò i due re confinanti: Martino, il buono, che Ninfa segretamente amava, e Moro, il malvagio re stregone.
Il re disse loro che avrebbe concesso Ninfa in sposa a colui che avesse prosciugato le paludi.
Martino si fece in quattro per costruire canali e opere d'ingegno, ma inutilmente, e non riuscì a sconfiggere la palude. Moro, invece, non fece niente, e solo nell'ultimo giorno assegnato dal re, con una magia prosciugò la palude.

Ninfa allora, per non andare in sposa a Moro, si gettò nel lago e scomparve per sempre nelle acque....
Ora ci stendiamo su un bel prato gustandoci i colori della natura dandovi appuntamento al prossimo viaggio...
un caro saluto da Noi!!

(da Noi e dal web)



 



 

 
 
 
Successivi »
 

GRAZIE LILIANA

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

ULTIME VISITE AL BLOG

UnaVocedaiContinentiS_O_T_T_O_V_O_C_Eantotrentinver.kxxx_bluebaby_xxxsenzafine2petrellaelenabriciolabauluce78_2fatamatta_2008aprilia4circologekus1000TheArtIsJapan1Cherrysl
 

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

blog.libero.it/unavocedaicontin

 

In classifica

 

BABY &MINA SONO ANCHE QUI ....

FINI LA COMEDIE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

4 GIUGNO GRAZIE LILIANA