Creato da Nonsono1angelo il 20/06/2011

Unafinestrasulmondo2

Unafinestrasulmondo2

 

Per sempre ... Nat

Post n°48 pubblicato il 09 Agosto 2014 da Nonsono1angelo
Foto di Nonsono1angelo

Scorri viva nelle mie vene.

 
 
 

Pensiero del giorno ...

Post n°47 pubblicato il 07 Febbraio 2014 da Nonsono1angelo

Ho imparato ad essere gentile con tutti,

perchè tutti hanno bisogno 

di un tocco di tenerezza.

 
 
 

Scusate l'assenza.

Post n°42 pubblicato il 26 Giugno 2012 da Nonsono1angelo

Ci sono silenzi che inesorabilmente,

inevitabilmente,

scavano distanze che è impossibile recuperare...

ma ci sono silenzi che esigono

imperativamente un semplice

ma indispensabile spazio per se stessi e sono i

"silenzi dell'anima".

 

 
 
 

Le donne

Post n°41 pubblicato il 08 Marzo 2012 da Nonsono1angelo

Le donne quando illudono
mentono a se stesse
Le donne quando fingono
invecchiano
Le donne quando ridono
conquistano
Le donne quando amano
sono più belle
Le donne quando le hai conquistate
vivono!


Nel gioco della felicità,

vince chi sa amare con il cuore,

chi resta se stesso per sempre,

chi sa donarsi agli altri senza chiedere nulla in cambio.

Vince chi scopre la vera bellezza nel proprio cuore.

Sii sempre leale,

dolce e sincero e un giorno anche tu sarai felice.

 

Un pensiero per voi amiche mie.

Grazie per tutto l'affetto che mi donate.

Un abbraccio...alla vostr anima ^_^

 
 
 

Tu vedrai il tuo Solstizio

Post n°40 pubblicato il 07 Marzo 2012 da Nonsono1angelo

 

Riuscirai a vedere i fiori del tuo meraviglioso giardino!

Chi parla?

Sono l'ombra del tuo esistere.

Maledetta, allontanati da me, è da una vita che mi comandi.

Sei in errore Corpo io non ti comando, io da te dipendo.

Dipendi? Ne ho sentite di sciocchezze durante la mia esistenza, ma questa le supera tutte.

Il corpo nel parlare continuava a camminare, e la sua ombra con lui.

Guarda da dove nasco?

Disse poi l'ombra.

Il corpo fece per calare gli occhi ai suoi piedi e vide che l'ombra nasceva proprio da lì, i suoi piedi ne erano la radice.

Come vedi con i tuoi stessi occhi, io nasco proprio dai tuoi passi.

Il corpo era stanco di sentir parlare la sua ombra e con rassegnazione disse:

Va bene, ma ora torna nel tuo silenzio, da qualsiasi parte tu provenga, tanto so che non mi lascerai mai!

Ne sei proprio sicuro?

Rispose l'Ombra.

Avresti da dirmi altro?

Disse il Corpo.

Non credo che occorrano parole, dovresti già saperlo: Che un oggetto messo di fronte a una fonte di luce proietta la sua ombra, mentre lo stesso oggetto lasciato in una stanza completamente buia non proietta ombre.

Certo è una delle prime cose che mi hanno insegnato.

Corpo tu lo hai compreso a livello fisico, ma hai mai provato a proiettare la stessa legge nella vita del tuo spirito?

Nella vita dello spirito? Intendi il mio cammino di vita?

Si, il sentiero che si intraprende nel nascere, quando si nasce nel mondo fisico siete soliti dire: "Venire alla luce", e tu credi che quelle parole siano un caso?

Ma dai ombra è logico, un bambino per nove mesi vive rinchiuso in una sacca nel buio del pancione, venire alla luce, vuol dire nascere alla luce del sole.

Verissimo corpo, ma questa è la legge fisica, prova anche in questo caso a proiettarla nel mondo dello spirito.

Vedi il tuo problema sta nel fatto che cammini con gli occhi immersi nella tua ombra, senza comprendere che se scorgi l'ombra, è solo perché il tuo Sole è sorto. Voltati verso la luce e perditi nella sua immensità, invece di vagare smarrendoti al confronto di una piccola e fugace ombra. Se esisto è solo perché sei illuminato dal Sole. Procedi fiducioso nel tuo domani, il Sole della vita quando sorge non muore, ti annuncio il tuo Solstizio.

Il corpo era cullato dalle parole della sua ombra e prese a riflettere silenzioso.

Corpo ricorda nella notte non scorgevi neppure te stesso,
oggi possiedi la dimensione di te.

Guarda nel cielo del tuo spirito il Sole albeggia. Io sono solo l'ombra della tua alba, ma abbine certezza così come accade nel mondo fisico dopo l'alba, viene il completo sorgere del Sole. Tu vedrai il tuo Solstizio. E alla sua luce piena che delle ombre non ascolterai più sentenza, ma avrai di te la tua piena coscienza e valenza.

Il corpo, guardò la sua ombra seguirlo nel passo, e al suo fianco vide tanti corpi camminare ancora nel buio della vita, e chiese:

Perché? Se ogni vita nasce per venire alla luce, ci sono tanti corpi che ancora camminano nella notte?

Perché ogni vita ha la propria dignità, ogni corpo segue un sentiero diverso, ogni corpo è un artista che scolpisce la sua pietra, è un artigiano che plasma il suo vaso, è un pittore che dipinge il suo affresco, ogni corpo ha il suo sentiero, il suo sole, i suoi tempi, ma questo Sole che tu oggi vedi imperarti sull'anima, lo vedranno tutti.

Il corpo ora si sentiva meno triste, e con gli occhi nel Sole proseguì a camminare sul suo sentiero e un quando un giorno si chinò per raccogliere un fiore del suo giardino, cercò con lo sguardo la sua ombra e nel non trovarla più, capì che il suo Sole era altissimo. Era finalmente giunto il tempo del suo Solstizio e la luce lo rivestì di gloria.

                                                                                        Cleonice Parisi

 
 
 
Successivi »
 

 

Non dimenticare mai

che ci sono quattro cose nella vita

che mai potrai recuperare:

la pietra,

dopo averla lanciata;

la parola,

dopo averla detta;

l'occasione,

dopo averla persa;

il tempo,

dopo che sia trascorso.

 

.

Non é grande colui

che aspetta un grande

motivo per combattere...

ma colui che

quando é in gioco

l'amore...

trova degno combattere

anche se in palio

vi é

un ramoscello...

"Shakespeare"

L'amore è sintonia.
Sognare diverso
ma condividere.
Camminare in una
unica direzione.
Tenersi per mano
percorrendo la strada dei sogni.

L'amore è
la fusione di due corpi,
di due anime, due respiri.
Due cuori e tanti traguardi.
L'amore è fatto di un "te e di un me",
di giorni infiniti fatti di

    "un noi..."

Aprire l'anima al sole.....
lasciar finalmente entrare la luce.
Persone si affaccerenno incredule,

altre sbirceranno dentro di te.
Poi potrebbe fermarsi qualcuno.
E avrai paura, paura perchè da tanto,
troppo tempo non permetti a nessuno l'ingresso.....
E lo accoglierai nel tuo giardino

e non potrai far a meno di domandare
di chiedere, di avere...
E' un gioco pericoloso,

bisogna tenere le redini in mano.
Non lasciarti andare

o cadrai nel suo oblio......

 

Dove c'è stato il fuoco

rimangono le ceneri,

e a volte basta un alito di vento

per riaccendere la fiamma. 

Questa Notte,

col mio Inferno,

scatenerò il Caos dentro al tuo Paradiso...
e domani,

una nuova Alba,

sorgerà tinta con Rosse sfumature

d'Amor e Sangue!

 

MARK ISHAM - A PROMISE