Community
 
vanessa2008v
Sito
Foto
   
 
Creato da vanessa2008v il 20/09/2008
 

VANESSA

DOLCE PASSIONE

 

 

Post N° 18

Post n°18 pubblicato il 04 Novembre 2008 da vanessa2008v

Sto ferma e  aspetto .

Sono dolce  lo so .

Sono una  piccola  ciliegina fragile che
aspetta di essere intinta  nella  salsa dell'amore.

Fragile  e  dolce aspetto qui sul bordo che tu
mi sfiori con le tue  calde  labbra e che lasci
su di me  segni della  tua  passione.

Addentami .

Non pensare che sia  solo un gioco di 24  ore .. perchè
non lo e .

La passione e  tanta  ma  quanto durera?

In eterno e  di questo sono sicura durera
il mio amore  per  te custodito stretto
nel cuore.

Grazie  di ogni instante  che mi regali.

Grazie di essere  cosi dolce e  passionale.

Grazie di essere  entrato nel mio cuore .

Grazie di lasciarmi tante emozioni sulla pelle .

Grazie  di essermi accanto amore

 
 
 

BUON COMPLEANNO GIANFRY

Post n°16 pubblicato il 29 Ottobre 2008 da vanessa2008v

AUGIRISSIMI AMICO MIO!!!

 
 
 

Vasco Rossi - Gioca con me (il mondo che vorrei)

Post n°14 pubblicato il 22 Ottobre 2008 da vanessa2008v

 
 
 

Vasco Rossi - Alba chiara

Post n°13 pubblicato il 22 Ottobre 2008 da vanessa2008v

 

 
 
 

Post N° 11

Post n°11 pubblicato il 22 Ottobre 2008 da vanessa2008v

Del tuo profilo,
della tua pelle,
delle tue unghie sulla schiena,
del tuo respiro,
del tuo desiderarmi,
del tuo conquistarmi,
delle tue carezze,
dei tuoi gemiti,
del tuo sudore sulla mia pelle,
del tuo stringermi,
del tuo muoverti,
del tuo stupirmi...

di questo ho voglia,
desiderio, passione,
ardore,
e presto sarai qui.

 
 
 

Post N° 10

Post n°10 pubblicato il 21 Ottobre 2008 da vanessa2008v

Riempiti di me.
Desiderami, prosciugami, versami, immolami.
Chiedimi. Raccoglimi, contienimi, nascondimi.
Voglio esser di qualcuno, voglio esser tuo, è la tua ora.
Sono colui che è passato con un  salto sulle cose,
il fuggitivo, il sofferente.
 

Ma sento che è la tua ora,
l'ora in cui la mia vita cada a gocce sulla tua anima,
l'ora delle tenerezze che non ho mai dispensato,
l'ora dei silenzi che non hanno parole,
la tua ora, alba di sangue che mi nutrì di angosce,
la tua ora, mezzanotte che mi passò solitaria.
 

Liberami di me. Voglio uscire dalla mia anima.
Io sono questo essere che geme, che brucia, che soffre.
Io sono questo essere che attacca, che urla, che canta.
No, non voglio esser così.
Aiutami a rompere queste porte immense.
Con le tue spalle di seta dissotterra queste àncore.
Così una sera crocifissero il mio dolore.
 

Voglio non aver limiti e levarmi verso quell'astro.
Il mio cuore non deve tacere oggi o domani.
Deve partecipare di ciò che tocca,
deve essere di metalli, di radici, di ali.
Non posso essere la pietra che si alza e che non torna,
non posso essere l'ombra che si disfa e passa.
 

No, non può essere, non può essere, non può essere.
Allora griderei, piangerei, gemerei.
Non può essere, non può essere.
Chi voleva rompere questa vibrazione delle mie ali?
Chi mi voleva sterminare? Che disegno, che parola?
Non può essere, non può essere, non può essere.
Liberami di me. Voglio uscire dalla mia anima.
 

Perchè tu sei la mia rotta. Ti forgiai nella lotta viva.
Dalla mia lotta oscura contro me stesso, nascesti.
Da me hai preso questo marchio di avidità non saziata.
Da quando li guardo i tuoi occhi sono più tristi.
Andiamocene insieme. Apriamo questa strada insieme.
Sarò la tua rotta. Passa. Lasciami andare.
Desiderami, prosciugami, versami, immolami.
Fa' vacillare gli assedi dei miei ultimi limiti.
 

E che io possa, al fine, correre in folle fuga,
inondando le terre come un fiume terribile,
sciogliendo questi nodi, ah Dio mio, questi nodi,
distruggendo,
bruciando,
abbattendo
come una lava folle ciò che esiste,
correre fuori di me, perdutamente,
libero da me, furiosamente libero.
Andarmene,
Dio mio,
andarmene!

Pablo Neruda

 
 
 

Post N° 9

Post n°9 pubblicato il 21 Ottobre 2008 da vanessa2008v

Troppo spesso  la cosa che desideri di più 
E' quella che non puoi avere
Il desiderio ci lascia col cuore infranto...ci esaurisce
Il desiderio può distruggerci la vita
Ma per quanto si possa volere qualcosa
Le persone che soffrono di più
Sono quelle non sanno che cosa vogliono.

 
 
 

Post N° 8

Post n°8 pubblicato il 21 Ottobre 2008 da vanessa2008v
Foto di vanessa2008v

 
 
 

LEGGETE

Post n°6 pubblicato il 20 Ottobre 2008 da vanessa2008v

Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica.
Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito.
Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency).
E' sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori.
In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc.
Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile.
Se pensate che sia una buona idea, fate circolare il messaggio di modo che questo comportamento rientri nei comportamenti abituali, anche PUBBLICANDOLO SUL VOSTRO BLOG.

 
 
 

Post N° 3

Post n°3 pubblicato il 18 Ottobre 2008 da vanessa2008v

Luce ambrata… una stanza disadorna.. un futon bianco intorno al letto…
il pianoforte…lo senti il pianoforte?
In piedi davanti a te ti spoglio… lentamente…
Ti sfilo la camicia.. la maglietta…
Mi inginocchio…
Ti sfilo le scarpe .. le calze.. bacio le caviglie… è da un po’ che si lamentano per essere state escluse dal gioco…
Mi rialzo lentamente scivolando su di te con il naso.. distrattamente…ti prendo per mano…
Semisdraiato con la schiena appoggiata ai cuscini.. mi siedo sui talloni accanto al letto….
Fermo ti guardo.. mi cullo del mio essere accanto a te.. mi cullo sulla scia del pianoforte.. la luce traballa.. si sente solo il respiro…
Piano ti prendo una mano.. la tengo come una coppa preziosa: il palmo all’insù.. tra le mie mani come un’offerta.. avvicino il mio viso.. bacio il palmo.. nascondo il mio viso in quella mano.. la respiro.. la scopro con il naso.. esploro.. disegno le linee percorro le dita poi.. con la lingua.. piano… la sfioro appena…
Io e la tua mano…
Ancora nascondo il viso..e piano.. comincio ad accarezzami con la tua mano.. il viso, il collo.. mi struscio… mi senti?… mi vedi?..
Dondolo e dondola il mondo con me.. attorno a me.. mi cullo nella gioia di essere lì.. mi cullo nella gioia della tua presenza.. del tuo respiro.. del tuo odore…
Mi accoccolo accanto a te.. mi abbraccio chiudendomi le tue braccia attorno… baciami…
Baciami fino a farmi perdere qualsiasi contatto con il mondo esterno a noi…
Baciami.. rubami l’anima e i pensieri… rubami il senno e la coscienza.. rubami la coerenza.. la conoscenza.. portami via da me…
Baciami e scavami…
Baciami e scioglimi…
Marea.. non più coerente.. non più cosciente.. solo istinto??.. solo quello che voglio e devo essere..solo ed esclusivamente tuo.. in te…
Respiro.. ti guardo .. ti ascolto.. mi perdo nei tuoi occhi.. mi perdo nella tua presenza…
Il mio muovermi piano denuncia quanto io sia vicino a perdere il controllo..
Mi inginocchio tra le tue gambe.. mi piace guardarti.. mi piace guardarti anche con gli occhi chiusi.. mi piace perdermi in te.. mi è così naturale.. potrei scrivere .. devo perdermi in te… non posso esimermi.. ma forse è un dire che travisa.. ti amo.. ti voglio.. sai quanto ti voglio?.. ti prego dimmi che lo sai!!!
Ma sono ancora lì.. fermo a guardarti.. sanguinando la necessità infinita di sentirti in me…
pelle.. io sono pelle.. tu sei pelle.. forse siamo la stessa pelle.. forse ci siamo scambiati la pelle..
è un unico sentire vibrare soffrire e perdersi…
Con il naso disegno il contorno degli occhi… delle labbra… scivolo sul collo dietro le orecchie.. le mordo.. le succhio appena.. il mio dolore urla.. urla con il tuo.. e poi piano scendo.. disegno fantasmi sul tuo seno con la punta del naso.. con la punta della lingua.. mi senti?.. vibro mi cullo e dondolo ormai attaccato alle inezie… ho perso la via… giro rigiro.. danzo sul tuo seno piroette folli con la lingua..
Vortice totale non ho più bussola.. solo il dolore che grida.. ipnotizzato dal dolore.. falena che cerca la fiamma nella quale perdersi.. alla quale arrendersi…
Danza la mia lingua sul tuo corpo..
Danza il mio dolce dolore infinito..
Danza la stanza intorno a me..
Tutto è concentrico… un buco nero nel quale voglio, devo perdermi..
mi chiama..
anche lui urla.. pretende attenzione..
vibra in sintonia con me.. ogni movimento .. ogni contatto.. ogni respiro.. è come se fosse respirato per te..
Te urla la tua urgenza..
io urlo la mia urgenza..
nel totale silenzio..
poso le mie mani su di te.. aperte per sentirti..
lo bacio e mi nutro della tua tensione.. mi schianto nell’onda d’urto che mi attraversa.. mi perdo definitivamente..
adesso sono tutto…
lo voglio.. lo prendo.. è mio….
non c’è più il tempo.. non c’è più lo spazio.. non ci sono freni.. solo desiderio infinito…
mi perdo del tuo sentire.. del tuo volere.. sono il tuo volere.. voglio il tuo piacere.. voglio il mio piacere che viene dal tuo vibrare.. che viene dal tuo urlo..
tutto cambia ritmo.. adesso.. è quasi violenza..
mi blocchi tenendomi per i capelli…
sono solo il tuo piacere….
tutto urla in me… tutto urla attorno a me…
l’ultimo colpo.. violento..
Mi accarezzi la testa… scivolo piano lungo il tuo corpo.. mi accoccolo in te.. baciami.. abbracciami.. avvolgimi.. proteggimi.. stammi vicino.. respira per me...4946255mddt8

 
 
 

Post N° 2

Post n°2 pubblicato il 20 Settembre 2008 da vanessa2008v
Foto di vanessa2008v

 
 
 

IL BACIO E'.....

Post n°1 pubblicato il 20 Settembre 2008 da vanessa2008v
Foto di vanessa2008v

Al corso di economia:
Il bacio è una cosa per cui la domanda è sempre superiore all'offerta.

Al corso di contabilità:
Il bacio è un credito, perché è sempre profittevole.

Al corso di algebra:
Il bacio è l'infinito, perché è due diviso da niente.

Al corso di geometria:
Il bacio è la distanza più corta tra due labbra.

Al corso di fisica:
Il bacio è la contrazione delle labbra provocato dall'espansione del cuore.

Al corso di chimica:
Il bacio è la reazione dell'interazione di due ormoni.

Al corso di infettivologia:
Il bacio e uno scambio di microbi che provoca una malattia: l'amore.

Al corso di anatomia:
Il bacio è la giustapposizione di due muscoli orbiculari in stato di contrazione. (Dr. Henry Gibbons)

Al corso di igiene
Il bacio è al tempo stesso infettivo e antisettico.

Al corso di odontoiatria:
Il bacio è l'unica cosa dolce che non fa cariare i denti.

Al corso di filosofia
Il bacio è la persecuzione per il bambino, l'estasi per il giovane e l'omaggio per un uomo (o donna) maturo.

Al corso d'italiano
Il bacio è un sostantivo applicato come congiunzione, è più comune che proprio, lo si coniuga al plurale e si applica a tutti.

Al corso di architettura
Il bacio è un oggetto che stabilisce un legame solido tra due oggetti dinamici.

Al corso di lingua:
Il bacio è la maniera migliore per conoscere una lingua straniera.

Al corso di informatica
Cos'è un bacio? Potrebbe essere una variabile non definita.

Al corso di poesia:
E che cos'è un bacio? Un apostrofo rosa fra le parole t'amo, un segreto detto sulla bocca. (Edmond Rostand)

 
 
 
counter
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ariete591intesa_sottovincenzo_vivaceschillaciphotomaxpannidecisa.propriotramontieviaggiLo.Scrittoremaredinverno0dolcissimagabbanapollicerotto_1964vanessa2008vleo84gbkarino22kgrandaniele
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20