LA VITA E' BELLA

LA VITA E' UN DONO, NON GETTARLA VIA

Creato da betzy57 il 29/12/2008

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 32
 

 

DEDICATO A TE

Post n°803 pubblicato il 08 Marzo 2012 da betzy57
 
Tag: DONNE

Ricorda quanto è preziosa una donna al tuo fianco ( madre, sorella, amica, sposa …..)

Perché le donne sono importanti?

Sorridono quando vogliono gridare.

Cantano quando vogliono piangere.

 

Piangono quando sono felici.

E ridono quando sono nervose.

 

Bisticciano per quello a credono.

Reagiscono contro l’ingiustizia.

 

Non dicono “no” come risposta quando credono

che esiste  una soluzione migliore.

 

Si privano di scarpe nuove perché i loro figli

possano averle.

Vanno dal medico assieme ad un’amica spaventata.

 

I loro cuori si spezzano quando un amico/a muore.

Soffrono molto per la perdita di un membro della famiglia,

ma manifestano una forza che loro stesse pensano di non

possedere.

 

Loro amano incondizionatamente.

 

Sono felici quando festeggiano un onomastico,

un ballo o un nuovo matrimonio.

 

Le donne hanno molto da dire e da donare.

 

Donano compassione e ideali.

Donano aiuto morale alla loro famiglia e agli amici.

 

Le donne fanno molto di più che donare la vita.

Donano allegria e speranza.

 

Loro sanno che con un abbraccio e un bacio possono curare un cuore deluso.

 

Il cuore di una donna è quello che fa girare il mondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

TUTTI I METODI PER DARCI UN TAGLIO

Post n°802 pubblicato il 01 Settembre 2011 da betzy57
 

LE GOMME DA MASTICARE

CHE COSA SONO
Si tratta di chewing gum che contengono nicotina. Il principio su cui è basato è lo stesso del cerotto e, per questa ragione, dovrebbero far diminuire abbastanza la voglia di accendere la sigaretta.
COME SI USANO
Bisogna mettere in bocca una gomma ogni1-2 ore e poi masticarla molto lentamente per nonb rischiare singhiozzo e nausea. Se si sente un leggero pizzicore, va messa fra le guancia e la gengiva e lasciata per tutto il tempo indicato nel foglietto illustrativo contenuto all'interno della confezione. In media una gomma dura circa mezz'ora.
A CHI SERVONO
Le gomme da masticare sono consigliate a chi soffre di allergie della pelle e quindi non tollera il cerotto. Chi fuma più di un pachetto al giorno dovrebbe cominciare con le gomme che contengono meno di 2 milligrammi di nicotina. Gli altri possono assumere subito quelle che contengono 2 milligrammi.
CONTROINDICAZIONI
E' un metodo difficile da tenere sotto controllo. L'assorbimento della nicotina infatti non è costante: varia a seconda di quante gomme si mangiano e del tempo che si tengono in bocca. Inoltre, masticare in continuazione può provare problemi gastrointestinali a causa dell'eccessiva produzione di succhi gastrici. Poi, bisogna cercare di non fumare quando si usano le gomme: si rischia infatti un eccessivo assorbimento di nicotina che può dare nausea, accelerazione o rallentamento del polso.
PERCENTUALE DI SUCCESSO
Circa il 20%. Il lento rilascio di nicotina può essere d'aiuto a superare il primo periodo, quando l'astineza è maggiore.
I chewing gum sono in vendita in farmacia e non occore nessuna prescrizione medica.

continua.........

 
 
 

TUTTI I METODI PER DARCI UN TAGLIO

Post n°801 pubblicato il 26 Agosto 2011 da betzy57
 

Tutti quelli che fumano ci hanno provato almeno una volta. E, per la verità, oggi le probabilità di dire addio alla sigaretta sono di gran lunga maggiori di un tempo: esistono infatti molti strumenti disponibili. Basta scegliere quello più adatto al proprio carattere e alla propria situazione concreta. Ecco allora tutti i metodi proncipali per smettere.

A chi fuma più di 10 sigarette al giorno e consigliato il metodo del cerotto transdermici alla nicotina.

I CEROTTI
CHE SONO SONO
Si tratta di piccoli cerotti impregnati di un gel con 10, 15, 20, 30 milligrammi di nicotina, che viene rilasciata nell'arco delle 24 ore. L'obiettivo è quello di sostituire e ridurre guadualmente la quantità aspirata con le sigarette. La nicotina infatti dà assefuazione e l'organismo, per non sentire il bisogno di fumare e quin di di disintossicarsi, ha bisogno della sua dose giornaliera. Pian piano si riduce la quantità di sostanza assunta, in modo di abituare l'organismo alla graduale mancanza di nicotina.
COME SI USANO
I cosidetti " patch " si applicano, in genere, su un avambraccio e vanno sostituiti a intervalli graduali. E' bene metterli in una zona sempre diversa ( anche in altri punti del corpo ) per prevenire arrossamenti e pruriti. La nicotina passa attraverso la pelle, entra in circolo nel sangue e raggiunge il sistema nervoso centrale. In questo modo si riesce a evitare all'organismo l'astinenza da tabacco, ma non si prende in considerazione l'aspetto psicologico. Solo quando non si sentirà più il bisogno di tenere la sigaretta in mano, si potrà fare a meno anche della nicotina. La cura dura circa 6-12 settimane con l'applicazione di un cerotto al giorno.
A CHI SERVONO
Sono consigliati a chi fuma oltre 10 sigarette al giorno. In questi casi bisognerebbe scegliere un cerotto con un basso dosaggio di nicotina. Ne esistono anche graduati, che ne rilasciano quantità sempre minori.
CONTROINDICAZIONI
Chi soffre di cuore, di ipertensione arteriosa ( pressione alta ) o di diabete deve usare i cerotti soltanto sotto stretto controllo del medico. E' possibile infatti che la nicotina assunta attraverso la pelle provochi tachicardia ( accellerazione del battito cardiaco ). Ciò può accadere anche quando il dosaggio di nicotina è troppo elevato.

continua........

 
 
 

12 BUONI MOTIVI PER SPEGNERE LA SIGARETTA

Post n°800 pubblicato il 23 Agosto 2011 da betzy57
 

DANNEGGIA I POLMONI
La sigaretta contiene un insieme di sostanze irritanti per le vie respiratorie. Per difendersi, fin dalle prime boccate, le mucose infiammate aumentano la secrezione di catarro, che serve a intrappolare le particelle estranee a spirate. Ma, col tempo, i disturbi diventano sempre più numerosi. Dopo due o tre anni moltissimi fumatori si ammalano di bronchite cronica, un disturbo caratterizzato da un eccesso di secrezione di mucosa all'interno dei bronchi con tosse persistente. Nei fumatori di vecchi data si può arrivare all'asma e all'enfisema polmonare, cioè alla distruzione di aree più o meno estese di tessuto polmonare, con conseguenti problemi respiratori. Il fumo inoltre, irritando i tessuti, predispone facilmente a infezioni come la laringofaringiti e le polmoniti.
SI RISCHIA L'ULCERA
La nicotina costituisce un potente stimolo alla secrezione gastrica, perciò può essere uno dei fattori scatenanti l'ulcera. Se si fumano cinque sigarette, nel giro di tre quarti d'ora aumentano la secrezione gastrica e l'acidità. Chi avverte spesso un fastidioso mal di stomaco è bene che smetta di fumare: il 93% dei malati di ulcera accende più di 20 sigarette al giorno.
GLI OCCHI SI APPANNANO
Il fumo irrita la congiuntiva. Inoltre, sarebbe responsabile di almeno il 20% delle cataratte ( l'opacizzazione del cristallino, le lente naturale posta tra l'iride ed il corpo vitreo ). Uno studio dell'università americana di Harward ha evidenziato un rischio più elevato nei fumatori di entrambi i sessi e crescente in funzione al numero di sigarette fumate.
GLI ORMONI VANNO IN TILT
La nicotina innalza l'ormone chiamato " vasopressina ", favorendo il restringimento dei vasi sanguigni. Stimola la riproduzione di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali e limita la formazione di prolattina, pregiudicando l'allattamento materno. E' anche accertato che il fumo accellera il metabolismo degli ormoni femminili da parte del fegato e provoca quindi un abbassamento del livello degli estrogeni, ormoni che regolano lo sviluppo dell'apparato genitale e dei caratteri sessuali secondari nella donna, oltre che le modificazioni dell'utero e della vagina durante il ciclo mestruale. Per queste ragioni può succedere che le forti fumatrici siano vittime dell'amenorrea, cioè della mancanza di mestruazioni. Le donne che prendono la pillola e che fumano sono a maggior rischio di trombosi, una malattia che provoca la formazione di coagoli di sangue ( i trombi ) all'interno dei vasi, riducendone così il calibro. Nel 49% dei grandi fumatori le sigarette provocano l'abbassamento del numero degli spermatozoi attivi. Alcuni legami sono stati trovati tra il fumo ed il calo della potenza sessuale, dovuto ad una insufficiente vascolarizzazione dei corpi cavernosi, le due " spugne " che provocano l'erezione.

continua..............

 
 
 

12 BUONI MOTIVI PER SPEGNERE LA SIGARETTA

Post n°799 pubblicato il 16 Agosto 2011 da betzy57
 

PROVOCA IL TUMORE
Le statitiche parlano chiaro: su 10 persone ammalate di tumore ai polmoni, 8 sono fumatori. Il tabacco, inoltre, è la causa principale di tumore alla bocca e all'esofago. L'azione tossica del catrame contenuto nella sigaretta può provocare anche carcinomi alla laringe. Le persone più colpite fra i 45 e i 60 anni e hanno cominciato a fumare intorno ai 20 anni. Il fumo agisce infatti in modo molto lento. I tumori connessi al tabacco sono attribuibili ad abitudini di fumo anche di vent'anni fa. Per questo motivo, anche se dovesse verificarsi una diminuzione generale del consumo di tabacco, prima che risulti evidente una minore incidenza di tumori ad esso connessi, dovrà comunque trascorrere un certo periodo di tempo
.
IL CUORE FA PIU' FATICA
Con 10 sigarette al giorno il rischio di soffrire di cuore è doppia, a partire da 20 è tripla. Il fumo determina un aumento della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca, del consumo di ossigeno. Aumenta inoltre l'irritabilità sia delle arterie coronarie, provocando spasmi, sia del muscolo cardiaco stesso rendendo più frequenti le aritmie ( alterazioni del ritmo cardiaco ). Inoltre, sotto l'azione della nicotina, arterie e vasi tendono a chiudersi. Risultato: la pressione alta, proprio perchè il sangue è costretto a correre in tubi più stretti. A lungo andare il fumo facilita la formazione di placche aterosclerotiche che, restringendo il calibro dei vasi sanguigni fino all'occlusione, possono determinare l'ictus e l'infarto.
LA PELLE INVECCHIA PRIMA
La sigaretta condanna la pelle ad un colorito malaticcio e a rughe precoci. Alcuni studi hanno dimostrato che il fumo danneggia l'epidermide e la fa invecchiare più in fretta: il rischio è doppio nei modesti fumatori e sale fino a 3-5 volte nei forti fumatori. Il motivo? Diminuisce la circolazione sanguigna a livello periferico proprio quella che nutre le cellule cutanee. In più, provoca danni al collagene. Il precoce invecchiamento può essere dovuto anche all'irritazione diretta del fumo di sigaretta cui il viso è esposto. Inoltre il gesto di fumare fissa le "rughe di espressione", quelle che si formano intorno alla bocca ogni volta che si aspira il fumo. Col tempo, queste pieghe diventano rughe vere e proprie.
I DENTI INGIALLISCONO
Il tabacco ingiallisce i denti e, oltre a colpire il fumatore sul piano estetico, comporta spese sanitarie per la pulizia. Anche i danni alla gengive sono piuttosto frequenti. La patina che si deposita in un primo tempo rallenta la riproduzione dei germi della placca dentaria. Poi, una volta formata, ne rende più difficile l'eliminazione facilitando le infezioni. Il tabagismo inoltre irrita la mucosa della bocca. Una della malattie più frequenti è la stomatite da nicotina, caratterizzata da arrossamenti e gonfiori circoscritti al palato.

continua...............

 
 
 
Successivi »
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

betzy57gianor1blaskina88Irisblu55prolocoserdianapantaleoefrancaangelaippolito1976mimmo575animabilecinieri.cinierinonna.framax_6_66Seria_le_Ladylumil_0
 

Chi puņ scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom